Tokyo, Giappone

Il mercato del pesce che ha perso freschezza


Fornitori Tsukiji
I venditori stanno alle loro bancarelle al mercato del pesce di Tsukiji.
Auto elettrica
I lavoratori guidano il trasporto elettrico e i vagoni merci.
teste di pesce
Il giovane impiegato ad uno stand taglia le teste dei pesci.
Banca
Vendi dietro una lussureggiante esposizione di pesce e frutti di mare al mercato di Tsukiji.
prezzo del pesce
I prezzi del pesce sono chiaramente visualizzati su esemplari di ciascuna specie.
carica di ghiaccio
Il dipendente fornisce ghiaccio.
Contanti
Operaio responsabile del cassiere di uno stand.
acquirente
L'acquirente esamina un pesce ben tenuto in una scatola di polistirolo.
Pesce e frutti di mare
Vetrina di pesce e frutti di mare.
freddo trasportabile
Un lavoratore al mercato di Tsukiji si prepara a trasportare grandi rettangoli di ghiaccio.
Una giornata tranquilla da Tsukiji
I venditori svolgono vari compiti dopo che la maggior parte degli acquirenti ha lasciato il mercato.
imballaggio meticoloso
I venditori preparano con cura un pesce di grande valore.
carico leggero
Il portabagagli contiene una pila di imballaggi termoprotettivi pieni di annotazioni giapponesi.
negozio generico
I lavoratori fanno la spesa in un negozio non di pesce al mercato del pesce di Tsukiji.
Fornitori Tsukiji II
I venditori stanno alle loro bancarelle al mercato del pesce di Tsukiji.
VVV
I cassieri di un chiosco di pesce posano per una fotografia.
In un anno, ogni giapponese mangia più del suo peso di pesce e crostacei. Dal 1935 una parte considerevole è stata lavorata e venduta nel più grande mercato ittico del mondo. Tsukiji è stato terminato nell'ottobre 2018 e sostituito da Toyosu's.

Se c'era qualche dubbio, l'attrazione esercitata sui gaijin (stranieri) in visita a Tokyo attestava l'eccentricità del vasto mercato di Tsukiji.

Come abbiamo sperimentato, ogni giorno centinaia di anime curiose dai quattro angoli del mondo hanno lasciato i loro alberghi e pensioni nelle prime ore del mattino ancora buie.

ci hanno lasciato tanto assonnato quanto eccitato dalla nuova incursione nelle particolarità della civiltà della capitale giapponese.

La chiusura del sistema della metropolitana poco dopo la mezzanotte ha costretto la maggior parte degli stranieri a utilizzare i costosi taxi della città. Ma non passò molto tempo prima che le centinaia di yen extra e le ore di sonno perse venissero recuperate.

L'attivazione anticipata del mercato di Tsukiji

Intorno alle tre del mattino, circa 2300 tonnellate di pesci, molluschi e alghe hanno cominciato ad arrivare al complesso di Tsukiji con incessanti scarichi. Una volta scaricati, venivano preparati per la vendita all'asta che segue.

Gli operai issavano enormi tonni e pesci spada, tagliavano e trasportavano blocchi di ghiaccio in piccoli carretti trainati da loro o sulle rotaie posteriori di vecchi pasticceri. Passavano di mano in mano scatole e vasche con esemplari di pesci e molluschi tanto strani quanto vivi.

Ice Cargo, mercato del Regno deposto, Tsukiji, Tokyo, Giappone

Il dipendente fornisce ghiaccio.

sentito scorrere l'energia produttiva che, in soli duecento anni, ha permesso a Tokyo di svilupparsi da semplice palude a metropoli che è diventata..

Questa stessa energia alimenta e mobilita la città più grande del mondo.

Le controverse incursioni di Gaijin a Tsukiji

Dall'11 marzo al 26 luglio 2011 l'accesso agli stranieri è stato vietato a causa dei danni causati agli edifici di Tsukiji dal grande terremoto di Sendai. quando abbiamo visitato il mercato, era possibile entrare solo dalle cinque del mattino.

L'accesso al mercato del tonno, uno degli spazi più ricercati, era concesso a poche decine di fortunati al giorno.

Lì, allineati per tipologia e provenienza, sono comparsi centinaia di esemplari di tonno congelato e fumante, per la differenza di temperatura rispetto all'ambiente.

Venditori di pesce, mercato del Regno deposto, Tsukiji, Tokyo, Giappone

I venditori stanno alle loro bancarelle al mercato del pesce di Tsukiji.

Tonno e pesce spada: i tesori del cibo catturati dai mari

Dal momento in cui è suonata la campanella di apertura dell'asta, sono stati venduti a prezzi esorbitanti, che, a seconda dell'eccellenza delle loro carni, possono raggiungere gli 8.000 euro.

Era il caso di alcuni pesci spada e del tonno rosso grosso e a otoro (la parte più grassa del ventre, situata sotto la pinna pettorale) irreprensibile, materia prima sempre ricercata del miglior sushi e sashimi della nazione degli imperatori.

Le famiglie di alcuni fornitori e dipendenti hanno lavorato nel mercato per oltre dieci generazioni. Shiro Kamoshita, 61 anni, è stato presente solo per tre anni, il che non gli ha impedito di affermarsi come intermediario di successo, capace come pochi di valutare il pesce che gli passava per gli occhi: “Un buon tonno è come un lottatore di sumo. .

Un lottatore di sumo mangia molto ma poiché si esercita molto, ha molti muscoli e il grasso intorno a lui è morbido. Con il tonno succede esattamente la stessa cosa”.

Urlato in un giapponese più impercettibile che mai, gli affari si svolgevano a Tsukiji secondo un protocollo sacro non sempre rispettato dai turisti.

Di tanto in tanto, non potevano resistere a toccare i pezzi esposti. Hanno irritato proprietari, acquirenti e autorità di mercato e hanno provocato nuove restrizioni all'accesso.

Imballaggio di venditori di pesce Mercato del Regno deposto Tsukiji Tokyo Giappone

I venditori preparano con cura un pesce di grande valore.

Permesso o divieto di visite di stranieri, la questione che persisteva

Come ci è stato detto, le regole sono cambiate in base agli eventi e alle pressioni di due tipi di attori del mercato: quelli che non avevano alcun vantaggio in presenza di stranieri. E quelli dei proprietari dei ristoranti del complesso.

Questi aumentavano il loro giro d'affari ogni volta che i gaijin venivano attaccati dalla fame e divoravano i loro pasti. Quando li frequentano per lo scopo superiore di assaggiare il sushi e il sashimi più freschi e genuini del Giappone, lo stesso sushi e sashimi che viene venduto nei ristoranti di lusso del distretto multimilionario di Ginza, più di 12 ore dopo (parte delle cene tardive), i 400 euro a dose.

Vetrina, pesce, frutti di mare, venditore, regno deposto, mercato, Tsukiji, Tokyo, Giappone

Vendi dietro una lussureggiante esposizione di pesce e frutti di mare al mercato di Tsukiji.

Oppure hanno venduto una serie di altri piatti meno famosi ma molto più impegnativi come fugu, una prelibatezza a base di pesce palla e che può essere letale se il cuoco incaricato non rimuove adeguatamente gli organi che concentrano un veleno per il quale non esiste un antidoto, la tetrodotossina.

I rischi inevitabili di Tsukiji e i rigidi criteri di igiene

Altri incidenti sono stati evitati definitivamente al mercato ittico di Tsukiji: centinaia di piccoli tram con l'aspetto arrugginito di oggetti di scena "Space 1999" sono stati guidati da lavoratori che sono rimasti in allerta per aggirarci e colleghi indaffarati o distratti.

trasporto, carico, regno deposto, mercato, tsukiji, tokyo, giappone

I lavoratori guidano il trasporto elettrico e i vagoni merci.

I pescivendoli con i coltelli sguainati stavano tagliando enormi pinne per contenitori insanguinati. Nel frattempo, illustri funzionari stavano prevenendo valanghe da pile di scatole di polistirolo vuote.

Nonostante la quantità di pesce e crostacei presenti, l'aroma caratteristico di queste creature marine era debole a Tsukiji. Tale morbidezza dell'olfatto derivava dall'ossessione giapponese per l'igiene e l'antisepsi.

Le bancarelle apparivano organizzate senza macchia. I prodotti – tra cui alcuni derivanti dalla controversa caccia alle balene giapponese – su generosi strati di ghiaccio tritato, avvolti nel cellophan e in sofisticati congelatori. Oppure, se ancora vivo, in contenitori con acqua salata.

Fogli di cartone spesso assicuravano l'identificazione di specie con caratteri grandi e ben visibili nonché il prezzo che non doveva essere contrattato.

Mercato del pesce del regno deposto, Tsukiji, Tokyo, Giappone

I prezzi del pesce sono chiaramente visualizzati su esemplari di ciascuna specie.

L'alto consumo di pesce e frutti di mare. Sia giapponese che portoghese

Uno dei pochi venditori che parlava inglese ci ha chiesto, Tsukiji, da dove veniamo. Si affrettò a identificare il Portogallo in un planisfero che teneva attaccato al soffitto basso della sua stalla. "Portogallo? Pesce e frutti di mare molto buoni! E se ricordo bene dal mio tempo in mare, mangiano quasi quanto noi”.

Il consumo pro capite di pesce giapponese, come quello portoghese, è esemplare, superato solo dalle nazioni insulari con centinaia di migliaia di abitanti come Islândia. O per altri più piccoli come il Maldive e Kiribati.

Nonostante il tonnellaggio che è stato fornito dal mercato di Tsukiji fino alla sua chiusura, dalla fine del 10° secolo la quantità di tonno ivi venduto – di cui il Giappone consuma circa un terzo della produzione mondiale – è rimasta al 11%, XNUMX%.

I venditori di pesce, mercato del Regno deposto, Tsukiji, Tokyo, Giappone

I venditori stanno alle loro bancarelle al mercato del pesce di Tsukiji.

Mercato di Tsukiji: la graduale perdita di freschezza e influenza

È stato ostacolato dalla possibilità dei grandi supermercati di acquistare direttamente alla fonte, cosa che è stata facilitata dall'evoluzione delle comunicazioni e dal consolidamento della vendita al dettaglio

D'altra parte, il pesce acquistato da Kamoshita e dai suoi colleghi non veniva più catturato esclusivamente nelle acque al largo delle quasi 7000 isole del Giappone. Più della metà proveniva da venditori lontani quanto quelli di Port Lincoln, in Australia o Gloucester, Massachusetts.

Per aggravare la perdita di rilevanza del mercato di Tsukiji, le donne giapponesi iniziarono sempre più a lavorare fuori casa. Perché hanno meno tempo per comprare pesce fresco, optate per la comodità del pesce trasformato.

Questi cambiamenti hanno minacciato il sostentamento di pescatori, intermediari e venditori giapponesi. Hanno anche minacciato la qualità del pesce in generale.

Testa di pesce, fornitore, regno deposto, mercato, Tsukiji, Tokyo, Giappone

Il giovane impiegato ad uno stand taglia le teste dei pesci.

Pescatori e portuali tagliano le code del tonno esposto all'asta in modo che gli acquirenti possano esaminare il contenuto di grasso e il colore della carne. L'origine del tonno era scritta in giapponese sulle etichette poste sulle carcasse.

Di norma, quando il tonno proveniva da acque non giapponesi, veniva tagliata una porzione in più. Questi erano pesci che trascorrevano più tempo fuori dall'acqua fino a raggiungere Tsukiji. In quanto tale, i venditori hanno concesso un accesso extra al pezzo in modo che gli acquirenti potessero indagare comodamente sulla loro carne.

Il grande terremoto di Sendai, i relativi tsunami e la catastrofe di Fukushima hanno causato la perdita di pescatori e barche che rifornivano la capitale. Inoltre, i timori di contaminazione sono diventati nucleari.

Anche se il governo ha vietato la pesca nelle acque al largo del nord-est del Giappone, negli ultimi tempi le transazioni nel mercato di Tsukiji e le importazioni di pesce e frutti di mare giapponesi sono diminuite principalmente a causa della divulgazione e internazionalizzazione dei timori.

fornitori, scatole, panca, pesce, regno deposto, mercato, Tsukiji, Tokyo, Giappone

I cassieri di un chiosco di pesce posano per una fotografia.

Dopo il grande terremoto di Sendai, il mercato di Tsukiji, come il Giappone in generale, ha ripreso a rifornire la grande capitale giapponese. A seguito di una lunga controversia, il mercato di Tsukiji è stato trasferito a Toyosu.

Tra i motivi addotti c'era l'eccessiva antichità degli edifici. La vera ragione sarebbe stata il valore immobiliare della terra relativamente centrale e costiera occupata da Tsukiji.

Singapore

La capitale asiatica del cibo

C'erano 4 gruppi etnici a Singapore, ognuno con la propria tradizione culinaria. A ciò si aggiunse l'influenza di migliaia di immigrati ed espatriati su un'isola grande la metà di Londra. Si è affermata come la nazione con la più grande diversità gastronomica d'Oriente.
Cibo del Mondo

Gastronomia Senza Frontiere né Pregiudizi

Ogni popolo, le sue ricette e prelibatezze. In certi casi, gli stessi che deliziano intere nazioni ne disgustano molti altri. Per chi viaggia per il mondo, l'ingrediente più importante è una mente molto aperta.
Mercati

Un'economia di mercato

La legge della domanda e dell'offerta determina la loro proliferazione. Che siano generici o specifici, coperti o all'aperto, questi spazi dedicati alla compravendita e allo scambio sono espressioni di vita e di salute finanziaria.
Tokyo, Giappone

La notte infinita della capitale del Sol Levante

Dillo Tokyo non dormire è dire poco. In una delle città più grandi e sofisticate sulla faccia della Terra, il crepuscolo segna solo il rinnovamento della frenetica vita quotidiana. E ci sono milioni delle loro anime che o non trovano posto al sole, o hanno più senso nei cambiamenti "oscuri" e oscuri che seguono.
Enxame, Mozambico

Area di servizio in stile mozambicano

Si ripete in quasi tutte le tappe nei paesi di Mozambico degno di apparire sulle mappe. o tubo tubolare (autobus) si ferma ed è circondato da una folla di impazienti uomini d'affari. I prodotti offerti possono essere universali, come acqua o biscotti, oppure tipici della zona. In questa regione, a pochi chilometri da Nampula, le vendite di frutta sono state successive, sempre piuttosto intense.
Valle di Fergana, Uzbekistan

Uzbekistan, la nazione a cui non manca il pane

Pochi paesi usano cereali come l'Uzbekistan. In questa repubblica dell'Asia centrale, il pane gioca un ruolo vitale e sociale. Gli uzbeki lo producono e lo consumano con devozione e in abbondanza.
Giappone

L'impero delle macchine per bevande

Ci sono più di 5 milioni di scatole luminose ultra-tecnologiche sparse in tutto il paese e molte altre lattine e bottiglie esuberanti di bevande invitanti. I giapponesi hanno smesso da tempo di resistergli.
Tokyo, Giappone

Un santuario del matchmaking

Il Tempio Meiji di Tokyo è stato costruito per onorare gli spiriti divinizzati di una delle coppie più influenti della storia giapponese. Nel tempo si è specializzata nella celebrazione dei matrimoni tradizionali.
Tokyo, Giappone

Foto del passaporto giapponese

Alla fine degli anni '80, due multinazionali giapponesi vedevano già le cabine fotografiche convenzionali come pezzi da museo. Le trasformarono in macchine rivoluzionarie e il Giappone si arrese al fenomeno Purikura.
Tokyo, Giappone

Gli ipno-passeggeri di Tokyo

Il Giappone è servito da milioni di dirigenti massacrati con ritmi di lavoro infernali e vacanze scarse. Ogni minuto di tregua sulla strada per andare al lavoro oa casa serve al loro scopo. inemuri, dormire in pubblico.
Tokyo, Giappone

L'imperatore senza impero

Dopo la capitolazione nella seconda guerra mondiale, il Giappone si sottomise a una costituzione che pose fine a uno degli imperi più lunghi della storia. L'imperatore giapponese è, oggi, l'unico monarca a regnare senza un impero.
Tokyo, Giappone

Le fusa usa e getta

Tokyo è la più grande delle metropoli, ma nei suoi angusti appartamenti non c'è posto per le mascotte. Gli uomini d'affari giapponesi hanno rilevato il divario e hanno lanciato un "allevamento" in cui gli affetti felini sono pagati a ore.
Kyoto, Giappone

Il Tempio di Kyoto risorto dalle ceneri

Il Padiglione d'Oro è stato risparmiato dalla distruzione più volte nel corso della storia, comprese le bombe sganciate dagli Stati Uniti, ma non ha resistito al disturbo mentale di Hayashi Yoken. Quando lo ammiravamo, brillava come non mai.
Okinawa, Giappone

Danze Ryukyu: sono vecchie di secoli. Non hanno molta fretta.

Il regno di Ryukyu prosperò fino al XNUMX° secolo come stazione commerciale Cina e dal Giappone. L'estetica culturale sviluppata dalla sua aristocrazia cortese includeva vari stili di danza lenta.
Miyajima, Giappone

Shintoismo e buddismo al gusto delle maree

I visitatori del tori di Itsukushima ammirano una delle tre ambientazioni più venerate del Giappone. Nell'isola di Miyajima, la religiosità giapponese si fonde con la Natura e si rinnova con il flusso del Mare Interno di Seto.
Iriomote, Giappone

Iriomote, una piccola amazzone del Giappone tropicale

Le foreste pluviali e le impenetrabili mangrovie riempiono Iriomote sotto il clima di una pentola a pressione. Qui, i visitatori stranieri sono rari come il yamaneko, un'inafferrabile lince endemica.
Nikko, Giappone

La processione finale dello Shogun Tokugawa

Nel 1600, Ieyasu Tokugawa inaugurò uno shogunato che unì il Giappone per 250 anni. In suo onore, Nikko rievoca, ogni anno, il trasferimento medievale del generale nel sontuoso mausoleo di Toshogu.
Nara, Giappone

La colossale culla del buddismo giapponese

Nara ha cessato da tempo di essere la capitale e il suo tempio Todai-ji è stato retrocesso. Ma la Sala Grande rimane il più grande edificio antico in legno del mondo. E ospita il più grande buddha di bronzo vairocano.
Takayama, Giappone

Takayama dell'antico Giappone e dell'Hida medievale

In tre delle sue strade, Takayama conserva un'architettura tradizionale in legno e concentra vecchi negozi e produttori di sake. Intorno si avvicina a 100.000 abitanti e si arrende alla modernità.
Okinawa, Giappone

Il piccolo impero del sole

Risorta dalla devastazione causata dalla seconda guerra mondiale, Okinawa ha riacquistato l'eredità della sua secolare civiltà Ryukyu. Oggi, questo arcipelago a sud di Kyushu ospita a Giappone sulla riva, circondato da un Oceano Pacifico turchese e ispirato a un peculiare tropicalismo giapponese.
Riserva Masai Mara, Masai Land Trip, Kenya, Masai Convivialità
Safari
Masai Mara, Kenia

Riserva del Masai Mara: Viaggio nella terra dei Masai

La savana di Mara divenne famosa per il confronto tra milioni di erbivori ei loro predatori. Ma, in una sconsiderata comunione con la fauna selvatica, sono gli umani Masai a distinguersi di più.
Thorong La, Circuito dell'Annapurna, Nepal, foto per i posteri
Annapurna (circuito)
Circuito dell'Annapurna: 13 - High Camp a Thorong La a Muktinath, Nepal

Al culmine del circuito dell'Annapurnas

A 5416 m di altitudine, il Thorong La Gorge è la grande sfida e la principale causa di ansia dell'itinerario. Dopo aver ucciso 2014 alpinisti nell'ottobre 29, attraversarlo in sicurezza genera un sollievo degno di doppia celebrazione.
Ombra vs Luce
Architettura & Design
Kyoto, Giappone

Il Tempio di Kyoto risorto dalle ceneri

Il Padiglione d'Oro è stato risparmiato dalla distruzione più volte nel corso della storia, comprese le bombe sganciate dagli Stati Uniti, ma non ha resistito al disturbo mentale di Hayashi Yoken. Quando lo ammiravamo, brillava come non mai.
Il piccolo faro di Kallur, evidenziato nel capriccioso rilievo del nord dell'isola di Kalsoy.
Aventura
Kalsoy, Isole Faroe

Un faro alla fine del mondo faroese

Kalsoy è una delle isole più isolate dell'arcipelago delle Faroe. Detta anche “il flauto” per la sua forma longilinea e per i numerosi cunicoli che la servono, è abitata da soli 75 abitanti. Molto meno degli estranei che la visitano ogni anno, attratti dal bagliore boreale del suo faro di Kallur.
Scena di Natale, Shillong, Meghalaya, India
Cerimonie e Feste
Shillong, India

Selfie di Natale in una fortezza cristiana in India

Arriva dicembre. Con una popolazione in gran parte cristiana, lo stato di Meghalaya sincronizza la sua Natività con quella occidentale ed è in contrasto con il sovraffollato subcontinente indù e musulmano. Shillong, la capitale, brilla di fede, felicità, jingle bells e illuminazione brillante. Per l'abbagliamento dei vacanzieri indiani di altre parti e fedi.
Via San Pedro Atacama, Cile
Città
San Pedro de Atacama, Cile

San Pedro de Atacama: La vita ad Adobe nel più arido dei deserti

I conquistatori spagnoli erano partiti e il convoglio ha deviato il bestiame e le carovane di nitrati. San Pedro stava riguadagnando la pace, ma un'orda di stranieri alla scoperta del Sud America invase il pueblo.
Cacao, Cioccolato, Sao Tome Principe, Fattoria Água Izé
cibo
São Tome e Principe

Orti di cacao, Corallo e la Fabbrica di Cioccolato

All'inizio del sec Nel XNUMX° secolo, São Tomé e Príncipe hanno generato più cacao di qualsiasi altro territorio. Grazie alla dedizione di alcuni imprenditori, la produzione persiste ed entrambe le isole degustano il miglior cioccolato.
estate scarlatta
Cultura

Da Valencia a Xativa, Spagna

Dall'altra parte dell'Iberia

Lasciando da parte la modernità di Valencia, esploriamo gli ambienti naturali e storici che la "comunidad" condivide con il Mediterraneo. Più viaggiamo, più siamo sedotti dalla sua vita sfarzosa.

sportivo
concorsi

L'uomo, una specie sempre in prova

È nei nostri geni. Per il piacere di partecipare, per titoli, onore o denaro, i concorsi danno un senso al mondo. Alcuni sono più eccentrici di altri.
Braga o Braka o Brakra in Nepal
In viaggio
Circuito dell'Annapurna: 6° – Braga, Nepal

In un Nepal più antico del Monastero di Braga

Quattro giorni di cammino dopo, abbiamo dormito a 3.519 metri a Braga (Braka). All'arrivo, solo il nome ci è familiare. Di fronte al fascino mistico della città, che si articola intorno a uno dei più antichi e venerati monasteri buddisti del circuito dell'Annapurna, acclimatamento con salita all'Ice Lake (4620m).
tatuaggio sulla terra
Etnico
matmata, Tataouine:  Tunisia

La base terrestre di Star Wars

Per motivi di sicurezza, il pianeta Tatooine di "Il risveglio della forza" è stato girato ad Abu Dhabi. Torniamo indietro nel calendario cosmico e rivisitiamo alcuni dei luoghi tunisini di maggior impatto della saga.  
Tramonto, Viale dei Baobab, Madagascar
Portfolio fotografico Got2Globe

Giorni come tanti altri

António do Remanso, Comunità di Quilombola Marimbus, Lençóis, Chapada Diamantina
Storia
Lenzuola Bahia, Brasile

La libertà paludosa di Quilombo do Remanso

Gli schiavi fuggiaschi sopravvissero per secoli in una zona umida della Chapada Diamantina. Oggi il quilombo di Remanso è simbolo della loro unione e resistenza, ma anche dell'esclusione a cui sono stati votati.
Fort Galle, Sri Lanka, Taprobana leggendaria di Ceylon
Isole
Galle, Sri Lanka

Né Beyond né Short del leggendario Taprobane

Camões ha immortalato Ceylon come un punto di riferimento indelebile delle Scoperte dove Galle fu una delle prime fortezze controllate e cedute dai portoghesi. Passarono cinque secoli e Ceylon lasciò il posto allo Sri Lanka. Galle resiste e continua a sedurre esploratori dai quattro angoli della Terra.
Barche sul ghiaccio, isola di Hailuoto, Finlandia
bianco inverno
A forma di squalo, Finlândia

Un rifugio nel Golfo di Botnia

Durante l'inverno, l'isola di Hailuoto è collegata al resto della Finlandia dalla strada di ghiaccio più lunga del paese. La maggior parte dei suoi 986 abitanti apprezza soprattutto la distanza che l'isola concede loro.
Baie d'Oro, Ile des Pins, Nuova Caledonia
Letteratura
Île-des-Pins, Nuova Caledonia

L'Isola che si appoggiava al Paradiso

Nel 1964, Katsura Morimura ha deliziato il Giappone con una storia d'amore turchese ambientata a Ouvéa. Ma la vicina Île-des-Pins ha conquistato il titolo di "L'isola più vicina al paradiso" e ha estasiato i suoi visitatori.
Bocca incandescente, Big Island Hawaii, Parco Nazionale dei Vulcani, fiumi di lava
Natura
Big Island, Havai

Big Island delle Hawaii: Alla ricerca dei fiumi di lava

Ci sono cinque vulcani che fanno aumentare di giorno in giorno la grande isola delle Hawaii. Kilauea, la più attiva sulla faccia della Terra, rilascia costantemente lava. Nonostante questo, viviamo una sorta di epopea per intravederla.
Sheki, Autunno nel Caucaso, Azerbaigian, Case d'autunno
cadere
Sheki, Azerbaijan

autunno nel Caucaso

Persa tra le montagne innevate che separano l'Europa dall'Asia, Sheki è una delle città più iconiche dell'Azerbaigian. La sua storia in gran parte setosa comprende periodi di grande ruvidità. Quando abbiamo visitato, i toni pastello dell'autunno hanno aggiunto colore a una peculiare vita post-sovietica e musulmana.
Case in miniatura, Chã das Caldeiras, vulcano Fogo, Capo Verde
Parchi Naturali
Chã das Caldeiras, Isola del fuoco Capo Verde

Un clan “francese” alla Misericordia del Fuoco

Nel 1870 si fermò un conte nato a Grenoble in viaggio verso l'esilio brasiliano Capo Verde dove le bellezze autoctone lo imprigionarono nell'isola di Fogo. Due dei suoi figli si stabilirono nel mezzo del cratere del vulcano e continuarono a creare prole lì. Nemmeno la distruzione causata dalle recenti eruzioni ha spostato i prolifici Montronds dalla “contea” da loro fondata a Chã das Caldeiras.    
Thingvelir, Origins Democracy Islanda, Oxará
Patrimonio mondiale dell'UNESCO
PN Thingvellir, Islândia

Sulle origini della remota democrazia vichinga

Le basi del governo popolare che mi vengono in mente sono quelle elleniche. Ma quello che si ritiene essere il primo parlamento al mondo fu inaugurato a metà del X secolo, nella gelida campagna islandese.
Visitatori della casa di Ernest Hemingway, Key West, Florida, Stati Uniti
personaggi
Key West, Stati Uniti

Parco giochi caraibico di Hemingway

Espansivo come sempre, Ernest Hemingway ha definito Key West "il posto migliore in cui sia mai stato...". Nelle profondità tropicali degli Stati Uniti contigui, ha trovato l'evasione e un divertimento folle e ubriaco. E l'ispirazione per scrivere con intensità da abbinare.
Balo Beach Creta, Grecia, l'isola di Balos
Spiagge
Balos a Seitan Limani, Creta, Grecia

L'olimpo balneare di Chania

Non è solo Chania, la polis secolare, immersa nella storia mediterranea, nell'estremo nord-est di Creta ad abbagliare. Rinfrescandola, i suoi abitanti e visitatori, Balos, Stavros e Seitan, tre delle coste più esuberanti della Grecia.

La crocifissione ad Helsinki
Religione
Helsinki, Finlândia

Una Via Crucis gelida e accademica

Quando arriva la Settimana Santa, Helsinki mostra la sua fede. Nonostante il freddo gelido, attori mal vestiti mettono in scena una sofisticata rievocazione della Via Crucis attraverso strade piene di spettatori.
Treno della Serra do Mar, Paraná, vista ariosa
Veicoli Ferroviari
Curitiba a Morretes, Paraná, Brasile

Paraná sotto, a bordo del Treno Serra do Mar

Per più di due secoli, solo una strada tortuosa e stretta collegava Curitiba alla costa. Finché, nel 1885, una società francese inaugurò una ferrovia di 110 km. L'abbiamo percorsa fino a Morretes, l'ultima stazione per i passeggeri oggi. A 40 km dal capolinea costiero originale di Paranaguá.
Veduta dell'isola di Fa, Tonga, ultima monarchia polinesiana
Società
Tongatapu, Tonga

L'ultima monarchia polinesiana

Dalla Nuova Zelanda all'Isola di Pasqua e alle Hawaii, nessun'altra monarchia ha resistito all'arrivo degli scopritori e della modernità europei. Per Tonga, per diversi decenni, la sfida è stata quella di resistere alla monarchia.
il proiezionista
Vita quotidiana
Sainte-Luce, Martinique

Un sano proiezionista

Dal 1954 al 1983 Gérard Pierre ha proiettato molti dei famosi film che sono arrivati ​​in Martinica. A 30 anni dalla chiusura della stanza dove lavorava, era ancora difficile per questo nativo nostalgico cambiare bobina.
Soccorso bagnante a Boucan Canot, Isola della Reunion
Animali selvatici
Reunion Island

Il melodramma balneare della riunione

Non tutte le coste tropicali sono ritiri piacevoli e corroboranti. Battuto da violente onde, minato da correnti insidiose e, peggio, teatro dei più frequenti attacchi di squali sulla faccia della Terra, quello di Isola della Riunione non riesce a garantire ai suoi bagnanti la pace e il piacere che bramano.
Passeggeri, voli panoramici - Alpi meridionali, Nuova Zelanda
Voli panoramici
Aoraki Monte Cook, Nova Zelândia

La conquista aeronautica delle Alpi meridionali

Nel 1955, il pilota Harry Wigley creò un sistema per il decollo e l'atterraggio su asfalto o neve. Da allora, la sua compagnia ha svelato, dall'alto, alcuni degli scenari più magnifici dell'Oceania.