Sesimbra, Portogallo

Un villaggio toccato da Midas


Sotto il Forte
Sesimbra do Alto
architettura del villaggio
L'Altare del Forte
Soprattutto, il Castello
In onore di Baúça
Nella stagione dei papaveri
Soprattutto, Castello II
sole forte
Praia do Ouro @Sesimbra
manovre
Essenza di Sesimbra
Il Castello rivolto al Borgo
Il pescatore Antonio Lourenço
Il piccolo leone"
Cercando
Spiaggia di Ribeiro do Cavalo
coppia di pescatori
Motoscafo appuntito
Il Casario Sesimbrense
Non sono solo Praia da California e Praia do Ouro a chiuderla a sud. Al riparo dalle furie dell'Atlantico occidentale, dotata di altre insenature immacolate e dotata di fortificazioni secolari, Sesimbra è oggi un prezioso paradiso per la pesca e la balneazione.

A metà primavera, non tutti i giorni hanno un clima perfetto.

Il vento soffia un po' più forte, a intervalli, deviando da ovest, quindi la Serra do Risco sopra di essa non è sempre la sbarra della fortezza fatta costruire da D. João IV.

Completato nel 1648, il forte si rivelò fondamentale nel movimento di Restaurazione dell'Indipendenza.

Nel regno successivo servì come stabilimento balneare per i vari figli bastardi di D. João V, noto come Meninos de Palhavã, fino a quando non fu riportato alla sua meritata dignità, nominato sede del Governo delle Armi della Regione che guidava le difese più vicino.

Accanto ad una delle tane che si stagliano dalla struttura, possiamo osservare l'attuale funzione vitale della Fortezza di Santiago.

Oggi, non abituata al tepore estivo della cala, la comunità internazionale dei bagnanti vi si adatta come meglio può, sfuggendo al disagio intermittente.

Sole, spiaggia e il miglior pesce del mondo

Il giorno successivo, la calma ritorna al villaggio e una folla ansiosa spruzza la sabbia aperta.

L'acqua si era leggermente addolcita. La garanzia del sole cocente sulla restituzione degli asciugamani si è rivelata sufficiente per favorire bagni tonificanti, nei toni del verde smeraldo.

Un'ora dopo, anche i ristoranti appena sopra Ouro e la California sono in fiamme. Molti visitatori arrivano a Sesimbra per la bellezza e il privilegio delle sue spiagge.

Altri, per la semplicità e l'eccellenza della cucina di mare, per le grigliate di tutto, il pesce era qualcosa che non mancava mai, al largo, con una qualità tale che Sesimbra lo proclama, senza cerimonie, "il migliore del mondo", come pronunciato da più chef Cucina portoghese.

Anche se la flotta peschereccia del paese è diminuita nel tempo, quella rimasta continua a rifornire i ristoranti ea deliziare gli ospiti.

In passato, è dalle lunghe sabbie su entrambi i lati di Forte da Praia (come è anche chiamata la fortezza) che i pescatori salpavano.

Spiagge da una parte, pesca dall'altra

Sono tornati da loro e lì si sono arresi all'arte Xávega che resiste, a Sesimbra. Più recentemente, la notorietà turistica del paese ne ha obbligato a una riorganizzazione.

Le sabbie dorate erano, in pieno, per turisti e bagnanti.

I pescatori, la pescheria, la polizia marittima, le darsene e simili erano raggruppati nell'angolo occidentale della cala, con navi e altre strutture protette raddoppiate dal grande molo che le autorità hanno dotato di un provvidenziale faro.

Nonostante il centro storico del paese sia molto da esplorare, deviamo verso la zona portuale.

Il ritorno dei pescherecci, a tarda ora di pranzo

Là vaghiamo, tra opportunisti gabbiani che beccano i resti delle reti, sopra banchi di grossi pesci che pattugliano le acque traslucide e recintate.

Passiamo accanto a lavoratori che recuperano navi, non tutti pescherecci.

Da gruppi di pescatori che condividono tavolate e pasti, con turni diversi da quelli di bordo, in procinto di ormeggiare proprio lì, carichi di polpi e pesce spada.

Il "piccolo leone”, tutto dipinto di verde, senza lasciare spazio a dubbi.

Il "La nostra fede”, biancoverde, di fiducia nel destino e, per così dire, nello stesso successo di club del “piccolo leone".

I pescatori di Sesimbra mantengono il loro accento pex della regione e pesca ancora in famiglia.

Dal nulla appare António Lourenço, 91 anni, molto ben tenuto, che spinge un carrello con delle scatole.

I ragazzi avevano finito di scaricare i polpi al molo di fronte. Una volta riposte le scatole vuote, potrebbero unirsi, con un nipote già in mare aperto, alla tavola della sua famiglia.

Abbiamo chiesto loro, per scherzo, se i polpi si innamorano ancora di quel trucco, se non hanno già sbrogliato le trappole. “Guarda, finché non vedi, sembra di no!”, ci assicurano di buon umore.

“Speriamo che non imparino troppo presto. I polpi si vendono abbastanza bene e sono costosi.

Pescare in un Atlantico duro, come sempre

Abbiamo sfruttato lo slancio. Abbiamo chiesto al sig. Lourenço se la pesca continua più dura che mai. "È la stessa cosa!" ci conferma senza appello. «Hai visto quel mare laggiù verso Cabo Espichel?

Che, quando veniamo colti di sorpresa, è terribile.

E ci sono barche che vanno da qui a Peniche e ritorno. Qualche anno fa ce n'era uno sullo sfondo con undici o dodici uomini».

Siamo stati chiari. L'abbiamo rilasciato per il pranzo tardivo. Torniamo al centro.

Volano anche i gabbiani, attratti dagli allestimenti, dai resti e dagli aromi che si sprigionano dai ristoranti.

Nonostante l'inevitabile gentrificazione, molti pescatori abitano le case dei bambini del centro che, c'è da sottolineare, sono ancora fatte di usi e costumi.

Murales di Omaggio e Cultura Pexita di Sesimbra

Abbiamo percorso Rua da Fortaleza e Av. 25 de Abril era fuori, qua e là, con incursioni per strade e vicoli lungo il lungomare, prestando attenzione ai murales che lodano la dura vita dei pescatori e decorano la città.

Quello in Largo de Bombaldes onora Serafim Painho, il maestro Baúça (1933-2019), un pescatore emblematico del villaggio e l'arte di Xávega.

A poca distanza troviamo l'artista João da Kruz, impegnato a decorare l'ennesimo circuito di Sesimbra con personaggi e frasi squisite, uscito da qualche conversazione di strada: “Shock e calamari?? Safa ora la giga!!! Squéiste!!!"

La tradizione pexita risale a molto tempo ed è ovunque nel villaggio.

Ad esempio, il bancone del panificio-pasticceria “A Camponesa”, noto come Joaquim do Moinho, che espone un equilibrato mucchio di farine tostate e un patrimonio gastronomico storico della regione.

Farina Tostata: Dessert e Pasto, di generazione in generazione

Ad un certo punto la farina tostata divenne popolare come dolce per eccellenza a Sesimbra. Le famiglie lo facevano con farina, uova, zucchero di canna, cioccolato, cannella e scorza di limone.

Uova e cioccolato costosi sono stati usati in piccole quantità. Per questo, in poco tempo, la farina tostata si è indurita.

Da un lato, il suo consumo è diventato impegnativo. D'altra parte, le fette hanno resistito quasi a tutto.

Si consumava a scopo terapeutico, in caso di raffreddore e tosse, disturbi che si credeva si curassero più velocemente se la farina era accompagnata da birra scura.

I pescatori, in particolare, si sono abituati a portarlo a bordo delle barche, contando sull'immediato stimolo dolcificante e nutriente e sulla potenza energetica di ogni barretta.

Sesimbra e le origini remote a Póvoa Ribeirinha

Appena sotto, in fondo alla scalinata lastricata che serve Largo Euzébio Leão, c'è una fontana a quattro cannelle, un tempo condivisa dagli abitanti di Sesimbrão.

Pochi metri più a sud, da un'altra piazza spicca la gogna del paese, replica dell'originale seicentesco. XVI, distrutta già nel sec. XX e ricostruita nel 1988.

Sesimbra è molto più antica della sua gogna originale.

La pesca nella zona risale al XIII secolo. Nel 1201 D. Sancho proclamò, tramite la Carta, che si doveva pagare un salario per il pesce, motivo di seri benefici per la Corona.

Fin dall'epoca romana, i banchi abbondavano al largo.

In modo tale che, con il Medioevo alle spalle, l'Ordine di Santiago riferì al re Sancho II che anche navi straniere vi pescavano al largo.

In origine e fino al sec. Nel XVI secolo, il villaggio era concentrato a quasi 300 metri di altitudine, all'interno del castello che D. Afonso Henriques conquistò, ma perse agli Almoádas.

E che, sul volgere del XII secolo, D. Sancho I riconquistò definitivamente, dopo di che rese ufficiale il villaggio, per mezzo di un atto.

Con il tempo e la priorità della pesca, della costruzione navale e di altre attività marittime promosse intorno all'originale Póvoa Ribeirinha, Sesimbra discende pesantemente verso il mare.

Il castello continua ad imporre il suo mastio e le merlature secolari.

L'imponente Castello di Sesimbra

Quando lo guardiamo, dal belvedere dell'altalena panoramica del Facho de Santana, tra mulini a vento un po' donchisciotteschi, rimaniamo stupiti, come un miraggio giallastro in bilico tra la pineta e le nuvole.

Sesimbra è prodigo in questo tipo di visioni appassionate. Pochi istanti dopo, tornati al mare, ne viviamo un altro.

Con il porto e il Forte do Cavalo alle spalle, una strada sterrata ci porta su per la montagna. Una curva pronunciata la punta verso Sentrao.

A quel punto, l'abbiamo lasciato per un sentiero indefinito, diramandosi in una fitta vegetazione.

La surreale vista atlantica di Praia do Ribeiro do Cavalo

A poco a poco, il sentiero scende a un thalweg pronunciato, quello di Ribeiro do Cavalo. Attraverso di essa, scendiamo in fondo al pendio.

Due fichi profumati prefigurano una spiaggia arrotondata.

E questa sabbia, un mare calmo e traslucido, in un tono turchese esuberante che contrasta con le scogliere calcaree e la sabbia fine, più vicino all'Atlantico, più dorato.

I giorni passarono. Sesimbra ha continuato a stupirci.

Senza alcun modo per resistergli, ci siamo tuffati in acqua, sguazzato, nuotato tra le scogliere fortunate, incoraggiati a raddoppiare per tutto ciò che dovevamo ancora scoprire.

DOVE ALLOGGIARE A SESIMBRA:

Quattro punti di Sheraton Sesimbra

https://fourpointsbysheratonsesimbra.com-hotel.com/pt/

Tel.: + 351 21 051 8370

Isola Pico, Azzorre

Isola Pico: il vulcano delle Azzorre con l'Atlantico ai suoi piedi

Per un semplice capriccio vulcanico, la più giovane macchia delle Azzorre è proiettata all'altezza della roccia e della lava del territorio portoghese. L'isola di Pico ospita la sua montagna più alta e affilata. Ma non solo. È una testimonianza della resilienza e dell'ingegnosità delle Azzorre che hanno domato questa splendida isola e l'oceano che la circonda.
São Miguel, Azzorre

Isola di São Miguel: splendide Azzorre, per Natura

Una biosfera immacolata che le viscere della Terra modellano e riscaldano è esposta, a São Miguel, in formato panoramico. São Miguel è la più grande delle isole portoghesi. Ed è un'opera d'arte della Natura e dell'Uomo piantata nel mezzo del Nord Atlantico.
Di Santa Maria, Azzorre

Santa Maria: Isola Madre delle Azzorre Ce n'è solo una

Fu il primo dell'arcipelago ad emergere dal fondo dei mari, il primo ad essere scoperto, il primo e unico a ricevere Cristoforo Colombo e un Concorde. Questi sono alcuni degli attributi che rendono speciale Santa Maria. Quando l'abbiamo visitato, ne abbiamo trovati molti di più.
Isola Terceira, Azzorre

Isola di Terceira: viaggio attraverso un arcipelago delle Azzorre

Fu chiamata l'Isola di Gesù Cristo e da tempo irradia il culto del Divino Spirito Santo. È sede di Angra do Heroísmo, la città più antica e splendida dell'arcipelago. Ci sono solo due esempi. Gli attributi che rendono unica l'isola di Terceira sono impareggiabili.
Isola di Flores, Azzorre

I confini atlantici delle Azzorre e del Portogallo

Laddove, a ovest, anche sulla mappa le Americhe sembrano remote, Ilha das Flores ospita l'ultimo idilliaco-drammatico dominio delle Azzorre e quasi quattromila Florian si sono arresi all'abbagliante fine del mondo che li ha accolti.
Castro Laboreiro, Portogallo  

Da Castro de Laboreiro a Raia da Serra Peneda - Gerês

Siamo arrivati ​​a (i) l'eminenza della Galizia, a 1000 m di altitudine e anche oltre. Castro Laboreiro e i paesi circostanti si stagliano contro la monumentalità granitica delle montagne e del Planalto da Peneda e Laboreiro. Così come le sue persone resilienti che, a volte affidate a Brandas a volte a Inverneiras, chiamano ancora casa questi paesaggi mozzafiato.
Montalegre, Portogallo

Attraverso Alto do Barroso, Cima di Trás-os-Montes

ci muoviamo da Terras de Bouro per quelli di Barroso. Con sede a Montalegre, partiamo alla scoperta di Paredes do Rio, Tourém, Pitões das Júnias e del suo monastero, splendidi villaggi in cima al confine di Portogallo. Se è vero che Barroso aveva già più abitanti, i visitatori non dovrebbero mancare.
Porto Santo, Portogallo

Sia lodata l'Isola di Porto Santo

Scoperta durante una mareggiata in tempesta, Porto Santo resta un provvidenziale rifugio. Numerosi aerei che il tempo devia dalla vicina Madeira ne garantiscono l'atterraggio. Come ogni anno, migliaia di vacanzieri si arrendono alla morbidezza e all'immensità della spiaggia dorata e all'esuberanza del paesaggio vulcanico.
Pico do Arieiro - Pico Ruivo, legno, Portogallo

Da Pico Arieiro a Pico Ruivo, sopra un mare di nuvole

Il viaggio inizia con un'alba sfolgorante a 1818 m, sopra il mare di nuvole che abbraccia l'Atlantico. Segue un'escursione tortuosa, in saliscendi che termina all'apice dell'isola lussureggiante di Pico Ruivo, a 1861 metri.
Paul do Mar a Ponta do Pargo a Achadas da Cruz, Madeira, Portogallo

Alla scoperta del Finisterre di Madeira

Curva dopo curva, tunnel dopo tunnel, arriviamo al soleggiato e festoso sud di Paul do Mar. Ci viene la pelle d'oca con la discesa verso il vertiginoso rifugio di Achadas da Cruz. Saliamo di nuovo e ammiriamo il promontorio finale di Ponta do Pargo. Tutto questo, nella parte occidentale di Madeira.
Sentiero Terra Chã e Pico Branco, Porto Santo

Pico Branco, Terra Chã e altri capricci di Ilha Dourada

Nel suo angolo nord-est, Porto Santo è qualcos'altro. Con le spalle rivolte a sud e verso la sua ampia spiaggia, scopriamo una costa montuosa, ripida e persino boscosa, piena di isolotti che punteggiano un Atlantico ancora più blu.
Graciosa, Azzorre

Vostra Grazia a Gracious

Infine, sbarchiamo a Graciosa, la nostra nona isola delle Azzorre. Anche se meno drammatica e verde dei suoi vicini, Graciosa conserva un fascino atlantico tutto suo. Coloro che hanno il privilegio di viverla, traggono da quest'isola del gruppo centrale una stima che durerà per sempre.
Sistelo, Peneda-Gerês, Portogallo

Dal "Piccolo Tibet portoghese" alle fortezze del mais

Lasciamo le scogliere di Srª da Peneda, ci dirigiamo ad Arcos de ValdeVez e ai villaggi che un erroneo immaginario ha chiamato Piccolo Tibet portoghese. Da questi villaggi terrazzati si passa ad altri famosi per custodire, come tesori d'oro e sacri, le spighe che raccolgono. Il percorso stravagante rivela la natura splendente e la fertilità verde di queste terre di Peneda-Gerês.
Gerês Fields -Terras de Bouro, Portogallo

Attraverso Campos do Gerês e Terras de Bouro

Continuiamo in un lungo tour a zigzag attraverso i domini di Peneda-Gerês e Bouro, dentro e fuori il nostro Parco Nazionale unico. In questa una delle zone più idolatrate del nord del Portogallo.
Corvo, Azzorre

L'incredibile rifugio atlantico sull'isola di Corvo

17 km2 di un vulcano sommerso in una caldera verde. Un villaggio solitario basato su una fajã. Quattrocentotrenta anime accoccolate dalla piccolezza della loro terra e dallo sguardo del prossimo Flores. Benvenuti nella più impavida delle isole Azzorre.
São Jorge, Azzorre

Da Fajã a Fajã

Nelle Azzorre abbondano lembi di terra abitabile ai piedi di grandi scogliere. Nessun'altra isola ha tante fajãs come le oltre 70 della snella ed elevata São Jorge. Fu in loro che si stabilirono i jorgenses. Le loro indaffarate vite atlantiche si basano su di loro.
Funchal, Madeira

Portale di un Portogallo quasi tropicale

Madeira si trova a meno di 1000 km a nord del Tropico del Cancro. E la lussureggiante esuberanza che le è valsa il soprannome di isola giardino dell'Atlantico emerge in ogni angolo della sua ripida capitale.
Ponta de São Lourenço, Madeira, Portogallo

L'East End, qualcosa di extraterrestre a Madeira

inospitale, dai toni ocra e dalla terra cruda, Ponta de São Lourenço appare spesso come la prima vista di Madeira. Quando la percorriamo, rimaniamo abbagliati soprattutto da ciò che non è la più tropicale delle isole portoghesi.
Valle del Furna, São Miguel

Il caldo delle Azzorre della Valle del Furnas

Siamo rimasti sorpresi, nell'isola più grande delle Azzorre, da una caldera tagliata da piccole fattorie, massiccia e profonda al punto da ospitare due vulcani, un'enorme laguna e quasi duemila abitanti di San Paolo. Pochi luoghi nell'arcipelago sono, allo stesso tempo, grandiosi e accoglienti come la verde e fumosa Vale das Furnas.
Ilheu de Cima, Porto Santo, Portogallo

La prima luce di coloro che navigano dall'alto

Fa parte del gruppo di sei isolotti intorno all'isola di Porto Santo, ma è ben lungi dall'essere solo uno in più. Nonostante sia la soglia orientale dell'arcipelago di Madeira, è l'isolotto più vicino alla popolazione di Porto. Di notte fa anche il tifoso che conferma la giusta rotta per le navi provenienti dall'Europa.
ippopotami, parco nazionale di chobe, botswana
Safari
PN Chobe, Botswana

Chobe: un fiume al confine tra vita e morte

Chobe segna il divario tra il Botswana e tre dei suoi paesi vicini, Zambia, Zimbabwe e Namibia. Ma il suo letto capriccioso ha una funzione molto più cruciale di questa delimitazione politica.
Adoratori accendono candele, tempio della Grotta di Milarepa, circuito dell'Annapurna, Nepal
Annapurna (circuito)
Circuito dell'Annapurna: dal 9° Manang a Grotta di Milarepa, Nepal

Una passeggiata tra acclimatamento e pellegrinaggio

In toto Circuito dell'Annapurna, arriviamo finalmente a Manang (3519 m). abbiamo ancora bisogno acclimatarsi per i tratti più alti che sono seguiti, abbiamo iniziato un altrettanto spirituale viaggio verso una grotta nepalese a Milarepa (4000 m), rifugio di un siddha (saggio) e santo buddista.
Scala del palazzo di Itamaraty, Brasilia, Utopia, Brasile
Architettura & Design
Brasilia, Brasile

Brasilia: dall'utopia all'arena politica e capitale del Brasile

Fin dai tempi del marchese di Pombal si parlava di trasferire la capitale nell'entroterra. Oggi, la città chimera continua a sembrare surreale ma detta le regole dello sviluppo brasiliano.
Aventura
Viaggi in barca

Per coloro che si stancano di navigare in rete

Sali a bordo e lasciati trasportare da imperdibili gite in barca come l'arcipelago filippino di Bacuit e il mare ghiacciato del Golfo di Botnia finlandese.
Fatica nei toni del verde
Cerimonie e Feste
Suzdal, Russia

A Suzdal, Pepino è celebrato per Pepino

Con l'estate e il clima caldo, la città russa di Suzdal si rilassa dalla sua millenaria ortodossia religiosa. Il centro storico è anche famoso per avere i migliori cetrioli della nazione. Quando arriva luglio, trasforma il appena raccolto in una vera festa.
4 luglio Fireworks-Seward, Alaska, Stati Uniti
Città
Seward, Alaska

Il 4 luglio più lungo

L'indipendenza degli Stati Uniti viene celebrata a Seward, in Alaska, in modo modesto. Anche così, il 4 luglio e la sua celebrazione sembrano non avere fine.
cibo
Cibo del Mondo

Gastronomia Senza Frontiere né Pregiudizi

Ogni popolo, le sue ricette e prelibatezze. In certi casi, gli stessi che deliziano intere nazioni ne disgustano molti altri. Per chi viaggia per il mondo, l'ingrediente più importante è una mente molto aperta.
Intersezione trafficata di Tokyo, Giappone
Cultura
Tokyo, Giappone

La notte infinita della capitale del Sol Levante

Dillo Tokyo non dormire è dire poco. In una delle città più grandi e sofisticate sulla faccia della Terra, il crepuscolo segna solo il rinnovamento della frenetica vita quotidiana. E ci sono milioni delle loro anime che o non trovano posto al sole, o hanno più senso nei cambiamenti "oscuri" e oscuri che seguono.
arbitro di combattimento, combattimento di galli, filippine
sportivo
Filippine

Quando solo i combattimenti di galli risvegliano le Filippine

Banditi in gran parte del Primo Mondo, i combattimenti di galli prosperano nelle Filippine dove spostano milioni di persone e pesos. Nonostante i suoi problemi eterni è il Sabong che più stimola la nazione.
Una storia di trenino
In viaggio
Siliguri a Darjeeling, India

Il trenino himalayano funziona ancora seriamente

Né la forte pendenza di alcuni tratti né la modernità lo fermano. Da Siliguri, alle pendici tropicali della grande catena montuosa asiatica, a Darjeeling, con le sue cime in vista, il più famoso dei trenini indiani regala, giorno dopo giorno, un arduo viaggio da sogno. Percorrendo la zona, ci imbarchiamo e ci lasciamo incantare.
Indiano incoronato
Etnico
Pueblos del Sur, Venezuela

Per alcuni Trás-os-Montes in Venezuela in Fiesta

Nel 1619, le autorità di Mérida dettarono l'insediamento del territorio circostante. Dall'ordine sono derivati ​​19 villaggi remoti, che abbiamo trovato dediti a celebrazioni con caretos e pauliteiros locali.
Portfolio, Got2Globe, migliori immagini, fotografia, immagini, Cleopatra, Dioscorides, Delos, Grecia
Portfolio fotografico Got2Globe
Portafoglio Got2Globe

Il Mondano e il Celeste

Colonia del Sacramento, Uruguay
Storia
Colonia di Sacramento, Uruguay

Colonia del Sacramento: l'eredità uruguaiana di una navetta storica

La fondazione della Colónia do Sacramento da parte dei portoghesi ha generato conflitti ricorrenti con i rivali ispanici. Fino al 1828, questa piazza fortificata, oggi sedativa, cambiò lato innumerevoli volte.
Navala, Viti Levu, Figi
Isole
Navala, Fiji

L'urbanistica tribale delle Figi

Le Fiji si sono adattate all'afflusso di viaggiatori con hotel e resort occidentalizzati. Ma negli altopiani di Viti Levu, Navala mantiene le sue capanne accuratamente allineate.
Geotermico, calore islandese, terra di ghiaccio, geotermico, laguna blu
bianco inverno
Islândia

Il calore geotermico dell'isola di ghiaccio

La maggior parte dei visitatori apprezza i paesaggi vulcanici islandesi per la loro bellezza. Gli islandesi traggono anche da loro calore ed energia vitale che portano alle porte dell'Artico.
Lago Manyara, Parco Nazionale, Ernest Hemingway, Giraffe
Letteratura
PN Lago Manyara, Tanzania

L'Africa preferita di Hemingway

Situato all'estremità occidentale della Rift Valley, il Parco Nazionale del Lago Manyara è uno dei più piccoli ma incantevoli e ricchi di animali selvatici dalla Tanzania. Nel 1933, tra caccia e discussioni letterarie, Ernest Hemingway le dedicò un mese della sua travagliata vita. Raccontati questi avventurosi giorni di safari in "Le verdi colline dell'Africa".
valle profonda, terrazze di riso, batad, filippine
Natura
Familiare, Filippine

Le terrazze che sostengono le Filippine

Oltre 2000 anni fa, ispirati dal loro dio del riso, il popolo Ifugao si sviluppò sulle pendici di Luzon. Il cereale che vi coltivano gli indigeni nutre ancora una parte significativa del paese.
Sheki, Autunno nel Caucaso, Azerbaigian, Case d'autunno
cadere
Sheki, Azerbaijan

autunno nel Caucaso

Persa tra le montagne innevate che separano l'Europa dall'Asia, Sheki è una delle città più iconiche dell'Azerbaigian. La sua storia in gran parte setosa comprende periodi di grande ruvidità. Quando abbiamo visitato, i toni pastello dell'autunno hanno aggiunto colore a una peculiare vita post-sovietica e musulmana.
Kayak sul Lago Sinclair, Cradle Mountain - Parco Nazionale del Lago Sinclair, Tasmania, Australia
Parchi Naturali
alla Scoperta di Tassiè, Parte 4 - Da Devonport a Strahan, Australia

Attraverso il selvaggio West della Tasmania

Se il quasi-antipode tazzie è già un mondo australiano a parte, che dire della sua inospitale regione occidentale. Tra Devonport e Strahan, fitte foreste, fiumi sfuggenti e una costa frastagliata battuta da un Oceano Indiano quasi antartico generano enigma e rispetto.
Uno degli edifici più alti di La Valletta, Malta
Patrimonio mondiale dell'UNESCO
Valletta, Malta

I capitelli non si misurano con i palmi

Al momento della sua fondazione, l'Ordine dei Cavalieri Ospitalieri lo soprannominò "il più umile". Nel corso dei secoli, il titolo cessò di servirlo. Nel 2018, La Valletta è stata la più piccola Capitale Europea della Cultura di sempre e una delle più ricche di storia e straordinarie che si ricordino.
aggie grey, samoa, pacifico meridionale, Marlon Brando Fale
personaggi
Apia, Samoa Occidentali

La padrona di casa del Pacifico meridionale

venduto hamburger ai GI nella seconda guerra mondiale e ha aperto un hotel che ha accolto Marlon Brando e Gary Cooper. Aggie Grey è morta nel 2, ma la sua eredità di ospitalità sopravvive nel Pacifico meridionale.
Mangrovie tra Ibo e Quirimba Island-Mozambico
Spiagge
Isola di Ibo a Isola QuirimbaMozambico

Ibo a Quirimba al Sapore della Marea

Per secoli, gli indigeni hanno viaggiato dentro e fuori le mangrovie tra le isole di Ibo e Quirimba, nel tempo che dà loro il travolgente viaggio di andata e ritorno dell'Oceano Indiano. Alla scoperta della regione, incuriositi dall'eccentricità del percorso, ne seguiamo i passi anfibi.
Armenia Culla Cristianesimo, Monte Aratat
Religione
Armenia

La culla del cristianesimo ufficiale

A soli 268 anni dalla morte di Gesù, una nazione sarà diventata la prima ad abbracciare la fede cristiana per decreto reale. Questa nazione conserva ancora la propria Chiesa Apostolica e alcuni dei più antichi templi cristiani del mondo. Viaggiando attraverso il Caucaso, li visitiamo sulle orme di Gregorio l'Illuminatore, il patriarca che ispira la vita spirituale dell'Armenia.
Treno della Serra do Mar, Paraná, vista ariosa
Veicoli Ferroviari
Curitiba a Morretes, Paraná, Brasile

Paraná Sotto, a bordo del treno della Serra do Mar

Per più di due secoli, solo una strada tortuosa e stretta collegava Curitiba alla costa. Finché, nel 1885, una società francese inaugurò una ferrovia di 110 km. L'abbiamo percorsa fino a Morretes, l'ultima stazione per i passeggeri oggi. A 40 km dal capolinea costiero originale di Paranaguá.
Graffiti della dea inquietante, Haight Ashbury, San Francisco, USA, Stati Uniti d'America
Società
L'Haight, San Francisco, EUA

Orfani dell'estate dell'amore

Anticonformismo e creatività sono ancora presenti nel vecchio quartiere Flower Power. Ma quasi 50 anni dopo, la generazione hippie ha lasciato il posto a giovani senzatetto, incontrollati e persino aggressivi.
Donne con i capelli lunghi di Huang Luo, Guangxi, Cina
Vita quotidiana
Longsheng, Cina

Huang Luo: il villaggio cinese dai capelli più lunghi

In una regione multietnica ricoperta di risaie terrazzate, le donne di Huang Luo si sono arrese alla stessa ossessione capillare. Consentono ai capelli più lunghi del mondo di crescere, per anni, fino a una lunghezza media di 170-200 cm. Per quanto strano possa sembrare, per mantenerli belli e lucenti, usano solo acqua e riso.
Parco Nazionale Etosha Namibia, pioggia
Animali selvatici
PN Etosha, Namibia

La vita lussureggiante della Namibia bianca

Una vasta distesa salata squarcia il nord della Namibia. Il Parco Nazionale Etosha che lo circonda si rivela un habitat arido ma provvidenziale per innumerevoli specie selvatiche africane.
Napali Coast e Waimea Canyon, Kauai, rughe hawaiane
Voli panoramici
costa napoletana, Havai

Le rughe abbaglianti delle Hawaii

Kauai è l'isola più verde e umida dell'arcipelago hawaiano. È anche il più antico. Mentre esploriamo la sua costa di Napalo via terra, mare e aria, siamo stupiti di vedere come il passare dei millenni l'abbia solo favorita.