Ooty, India

Nella cornice quasi ideale di Bollywood


sguardo da rubacuori
Il protagonista Upendra - o Uppi - assume sguardi stupiti ma, allo stesso tempo, seducenti, sfruttati dagli operatori di ripresa per una sequenza fulminea di zoom avanti e indietro.
dietro le quinte
Un classico Ambassador, una mucca e altri elementi aspettano il loro turno sulla scena.
azione di facciata
Visuale delle riprese di "H2O" che si svolgono all'esterno del vecchio palazzo del Maharaja di Mysore.
Pausa pranzo
La troupe cinematografica responsabile delle riprese di "H2O" si prepara per il pranzo.
Lavoro seriamente
Gli aiutanti caricano i bagagli su un carro durante le riprese di H2O.
inghilterra in stile indiano
Ala di "cottage" costruita dagli inglesi in quella che era la loro località di montagna preferita nell'India meridionale.
sguardo da rubacuori II
Il protagonista Upendra - o Uppi - agisce nello stesso modo determinato che lo ha reso uno degli idoli della Kannada e del cinema indiano.
aspettativa cinefila
La troupe cinematografica attende la chiusura di alcune riprese ravvicinate con Upendra per godersi la pausa pranzo.
Figure umane e animali
Il pastore controlla un piccolo gregge che entrerebbe in scena vicino al palazzo del Maharaja, dopo l'ora di pranzo.
Eredità coloniale britannica
L'ala dell'hotel Regency Villas - oggi Fernhills Palace Hotel e Regency Villas - uno dei classici hotel di Ooty ospitava filmati indiani.
pianificare un piano
Una struttura in ferro incornicia l'azione che si svolge intorno a Uppi, il famoso attore e regista di Bangalore.
Dietro le quinte II
Gli extra camminano lungo la parte anteriore del palazzo del Maharajah di Mysore, in prossimità di uno spettacolo tecnico.
attore e fa tutto
La troupe cinematografica si concentra sulla performance del protagonista, scrittore, sceneggiatore, regista, cantante e paroliere Upendra, protetto dal sole da un ombrello con motivi equestri.
Il conflitto con il Pakistan e la minaccia del terrorismo hanno reso le riprese in Kashmir e Uttar Pradesh un dramma. In Ooty, possiamo vedere come questa ex stazione coloniale britannica abbia assunto il ruolo di primo piano.

Non ci volle molto per intuire l'origine del decadente hotel Welcome Heritage Royale Regency Villa in cui ci eravamo stabiliti.

Abbiamo pensato alla pelle bianca e lentigginosa, ai capelli biondi o rossi dei coloni britannici in India e persino al

u famoso labbro combattivo di labbro superiore rigido. Successivamente, abbiamo sentito l'urgenza di rifugiarci dal caldo opprimente che ha sferzato la Jóia da Coroa per gran parte dell'anno.

Organizzato e pragmatico, il sahib le persone appena installate non hanno perso tempo nel fornire un rifugio climatico degno della loro supremazia e arroganza. Trovarono Udhagamandalam a 2.240 metri di altitudine, in cima alle colline di Nilgiri.

Sono le terre più alte del sud del subcontinente, dominate, dal 1789 fino all'indipendenza, dalla Compagnia delle Indie Orientali, dopo grande dedizione da parte di un governatore di Coimbatore, John Sullivan, che si era innamorato del luogo al punto da raccontare in una lettera indirizzata a una controparte che "somigliava alla Svizzera più di qualsiasi altro paese in Europa".

Quando lo scopriamo, facciamo fatica a identificare Udhagamandalam con qualsiasi cosa dell'Helvetia. E solo con fatica possiamo vedere somiglianze con il sud dell'Inghilterra o con l'Australia, come suggerito da diversi libri di viaggio.

Questo, nonostante gli chalet, ora rossi, circondati da giardini fioriti, l'ippodromo, i viali fiancheggiati da grandi alberi di eucalipto e le chiese in pietra.

inghilterra in stile indiano

Ala di "cottage" costruita dagli inglesi in quella che era la loro località di montagna preferita nell'India meridionale.

Tali elementi e, soprattutto, l'architettura degli edifici condivano l'antica anglofilia della stazione a monte.

Non sono bastati a sopperire alla realtà attuale che li circonda, disseminata di macerie, disorganizzata e, qua e là, anche sporca, a cominciare dal grande lago cittadino che ospitava le fognature di quasi 90.000 abitanti ma dove l'imprenditore del Tourist Cafè affittava , con successo, decine di barche per remare o pedalare.

Gli aspetti meno dignitosi del villaggio fecero poco a scuotere la fiducia postcoloniale del manager indiano della Regency Villa. “Mi sembra che i signori saranno pronti per la visita, vero?” ci chiede con fasto, circostanza e l'intonazione sboccata tipica dell'aristocrazia inglese.

Non appena siamo entrati nell'hotel-palazzo scarlatto dalla lontana Varkalla (sulla costa dello stato del Kerala), il funzionario ci ha costretto a visitare i locali. Anche esausti per il viaggio travagliato e infastiditi, abbiamo finito per dire di sì. o karma de Nilgiri ci ricompenserebbe presto per la nostra apertura mentale.

L'ospite inizia rivelando stanze, salotti e salotti che un recente restauro ha riportato all'eleganza vittoriana. Quando gli oggetti della visita si sono già ripetuti e con nostro stupore, suggerisce un ampliamento dell'ex palazzo del Maharaja di Mysore.

Non sapevamo che da quelle parti fosse alloggiato anche un maharajah, ma avevamo già passato tutto. Salimmo una scala, attraversammo una nuova sala e sbirciammo attraverso un balcone semiaperto.

Da lì prendiamo coscienza di un tripudio cromatico e creativo in atto nel cortile sottostante.

Ooty, Tamil Nadu, Scenario di Bollywood, Aspettativa cinefila

La troupe cinematografica attende la chiusura di alcune riprese ravvicinate con Upendra per godersi la pausa pranzo.

Abbiamo chiesto al gestore. "Sono filmati". avanti noi. “Vengono spesso qui e non sono solo i produttori di Bombay. Vengono da tutto il paese. Scusatemi per l'errore, avrei dovuto darvi quell'informazione ormai.

L'attrazione degli indiani per i paesaggi alpini è ben nota, in particolare quelli della Svizzera. Per diversi decenni, la relativa somiglianza dei paesaggi montani del Kashmir e dell'Uttar Pradesh li ha resi i luoghi preferiti per le riprese di Bollywood e degli "studios" indiani in competizione.

Fino a quando la disputa con il vicino Pakistan sul Kashmir non si è intensificata e le scaramucce militari e le minacce del terrorismo li hanno costretti a guardare altrove.

Da allora, Ooty - come i coloni britannici hanno abbreviato l'intrattabile nome ufficiale della città - si è rivelato l'alternativa principale e ha illustrato centinaia di lungometraggi.

Ooty, Tamil Nadu, Scenario di Bollywood, Inquadratura di un colpo

Una struttura in ferro incornicia l'azione che si svolge intorno a Uppi, il famoso attore e regista di Bangalore.

Dal momento in cui ci dà il permesso di stare da soli, gli perdoniamo tutto e di più. Ci salutiamo con un ringraziamento e ci vediamo presto diplomaticamente e scendiamo al livello d'azione.

Attraversiamo un corridoio buio che porta a stanze adattate a camerini e backstage.

Una volta fuori, troviamo assistenti che trasportano pesanti sacchi in un carro trainato da buoi, posizionato su un mirino segnato a terra con polvere colorata.

Ooty, Tamil Nadu, Scenario di Bollywood, Lavoro serio

Gli aiutanti caricano i bagagli su un carro durante le riprese di H2O.

Ammiriamo la pazienza di un pastore musulmano che controlla un gregge di pecore e seguiamo i movimenti di un certo numero di altri lavoratori e extra distribuito sul suolo ocra.

Tutti dipendono dalla rappresentazione di Upendra, il protagonista dallo sguardo densamente capillare, un idolo nazionale divenuto famoso per la sua partecipazione a molti dei circa cento film Kannada o Sandalwood – come viene chiamato il cinema di stato del Karnataka – prodotti ogni anno, in un contesto del tutto diverso da Hollywood e il cinema europeo.

Dopo una pausa di quasi due anni, Uppi, come lo trattano affettuosamente gli indiani, ha avuto un ruolo polivalente in H2O, un film bilingue uscito in tamil e kannada che ha acceso la moda per i film indiani che prendono il nome da composti molecolari.

Uppi ha sviluppato l'argomento sulla base di una famosa disputa secolare sull'acqua del fiume Kaveri tra gli stati indiani del Karnataka e del Tamil Nadu. Ha anche creato i dialoghi e i testi per tutte le canzoni. Ne cantava anche due"Dil Ild Amore"E"Bida Beda Beda Diverso".

Lo abbiamo visto, soprattutto, recitare, sotto la protezione solare di un ombrello a motivi equestri che qualche assistente teneva sopra l'aereo.

Approfittiamo della distrazione della squadra, facciamo il muto e ci mettiamo dietro la telecamera. Quando ci rendiamo conto che nessuno ci respinge, inquadriamo e registriamo le immagini dell'attore principale con tanto o più zelo degli operatori accreditati.

Questi hanno creato i piani fulminei di ingrandire, rimpicciolire con cui hanno illustrato un certo stupore del Karnataka (il personaggio di Upendra).

L'ego del rubacuori cresce con l'adulazione degli estranei occidentali. Di conseguenza, cerca di adornare il piano stretto del suo viso peloso con l'aspetto più magico e seducente possibile.

Ooty, Tamil Nadu, Scenario di Bollywood, Look da rubacuori

Il protagonista Upendra – o Uppi – mette in scena sguardi di stupore ma, allo stesso tempo, sguardi seducenti utilizzati dagli operatori di ripresa per una sequenza fulminea di zoom avanti e indietro.

Determinato a migliorare l'effetto, il personaggio gli aveva dotato di lenti a contatto blu intenso. Ma, attraverso i nostri teleobiettivi, possiamo vedere che l'elica le irrita gli occhi, che sono quasi più rossi del blu.

Entrano in scena il carro trainato da buoi, il pastore e la pecora e un ambasciatore bianco. La scena pianificata viene completata con successo e la vasta squadra fa una pausa pranzo senza mai lasciare il luogo delle riprese.

Proprio lì, nel giardino antistante, sono organizzati in due file contrapposte – una per gli uomini, l'altra per le donne – ciascuno degli ospiti con il suo vassoio d'argento sull'erba, pronto per essere servito.

Ooty, Tamil Nadu, Scenario di Bollywood, Pausa pranzo

La troupe cinematografica responsabile delle riprese di "H2O" si prepara per il pranzo.

Non vogliamo sembrare scortesi con loro ed evitiamo di fotografarli mentre mangiano. A quel punto qualcuno della squadra ci prende da parte e ci sorprende:

“Ti abbiamo osservato e il tuo contrasto etnico e caratteriale farebbe miracoli per un film che gireremo tra due settimane a Bangalore. Possiamo contare su di te?"

Non abbiamo molto tempo da trascorrere in India.

Con i biglietti aerei già acquistati e senza possibilità di cambiare le date, siamo costretti a rifiutare l'opportunità di una vita di entrare nell'affascinante mondo del cinema indiano, chissà, anche una proficua celebrità asiatica.

dietro le quinte

Un classico Ambassador, una mucca e altri elementi aspettano il loro turno sulla scena.

Per rimediare, negli ultimi giorni trascorsi nello stato di Tamil Nadu abbiamo continuato a chiedere manifesti nei cinema in cui passavamo.

Dopo aver regalato diverse dozzine a parenti e amici, ne conserviamo ancora molti, di cui quattro o cinque dei più esuberanti sui muri e sulle porte di casa nostra.

Jaisalmer, India

C'è la festa nel deserto del Thar

Non appena il breve inverno finisce, Jaisalmer si abbandona a sfilate, corse di cammelli e gare di turbanti e baffi. Le sue mura, i vicoli e le dune circostanti acquistano più colore che mai. Durante i tre giorni dell'evento, sia i nativi che gli estranei osservano con stupore il vasto e inospitale Thar che finalmente risplende di vita.
Guwahati, India

La città che adora Kamakhya e la fertilità

Guwahati è la città più grande dello stato dell'Assam e dell'India nord-orientale. È anche uno dei più veloci al mondo. Per gli indù e i devoti credenti nel Tantra, non sarà un caso che Kamakhya, la dea madre della creazione, sia adorata lì.
porte, India

Alle porte dell'Himalaya

Siamo arrivati ​​alla soglia settentrionale del Bengala occidentale. Il subcontinente è ceduto a una vasta pianura alluvionale piena di piantagioni di tè, giungla, fiumi che il monsone fa traboccare su infinite risaie e villaggi che scoppiano a crepapelle. Al confine con la più grande delle catene montuose e il regno montuoso del Bhutan, per l'evidente influenza coloniale britannica, l'India chiama questa splendida regione con Dooars.
Gangtok, India

Una vita a mezza china

Gangtok è la capitale del Sikkim, un antico regno nella sezione himalayana della Via della Seta, divenuta provincia indiana nel 1975. La città è in equilibrio su un pendio, di fronte al Kanchenjunga, la terza elevazione più alta del mondo che molti indigeni ritengono sia casa in una valle paradisiaca dell'immortalità. La loro ripida e faticosa esistenza buddista mira, lì o altrove, a raggiungerlo.
Meghalaya, India

Ponti di popoli che mettono radici

L'imprevedibilità dei fiumi nella regione più umida della terra non ha mai scoraggiato Khasi e Jaintia. Di fronte all'abbondanza di alberi ficus elastico nelle loro valli queste etnie si abituavano a modellare rami e ceppi. Dalla loro tradizione perduta nel tempo, hanno lasciato in eredità centinaia di abbaglianti ponti di radici alle generazioni future.
Sosia, Attori e Comparse

Stelle finte

Protagonisti di eventi o sono imprenditori di strada. Incarnano personaggi inevitabili, rappresentano classi sociali o periodi. Anche a miglia di distanza da Hollywood, senza di loro, il mondo sarebbe più noioso.
Spettacoli

Il mondo in scena

In tutto il mondo, ogni nazione, regione o città e persino quartiere ha la sua cultura. Quando si viaggia, niente è più gratificante che ammirarli, dal vivo e in loco, che li rende unici.
Goa, India

A Goa, Veloce e Forte

Un'improvvisa voglia di eredità tropicale indo-portoghese ci fa viaggiare con vari mezzi di trasporto ma quasi senza soste, da Lisbona alla famosa spiaggia di Anjuna. Solo lì, a caro prezzo, potremmo riposare.
Goa, India

A Goa, Veloce e Forte

Un'improvvisa voglia di eredità tropicale indo-portoghese ci fa viaggiare con vari mezzi di trasporto ma quasi senza soste, da Lisbona alla famosa spiaggia di Anjuna. Solo lì, a caro prezzo, potremmo riposare.
Sainte-Luce, Martinique

Un sano proiezionista

Dal 1954 al 1983 Gérard Pierre ha proiettato molti dei famosi film che sono arrivati ​​in Martinica. A 30 anni dalla chiusura della stanza dove lavorava, era ancora difficile per questo nativo nostalgico cambiare bobina.
Lijiang e Yangshuo, Cina

Una Cina impressionante

Zhang Yimou, uno dei più famosi registi asiatici, si è dedicato a grandi produzioni outdoor ed è stato coautore delle cerimonie mediatiche delle Olimpiadi di Pechino. Ma Yimou è anche responsabile di “Impressions”, una serie di allestimenti non meno controversi con palchi in luoghi emblematici.
Las Vegas, EUA

Dove il peccato perdona sempre

Proiettata dal deserto del Mojave come un miraggio al neon, la capitale nordamericana del gioco e dell'intrattenimento è vissuta come una scommessa al buio. Lussureggiante e avvincente, Vegas non impara né si pente.
Goa, India

L'ultimo rantolo di morte della Portogallo di Goa

L'importante città di Goa ha già giustificato il titolo di "Roma d'Oriente” quando, a metà del XVI secolo, epidemie di malaria e colera votarono per abbandonarlo. Nova Goa (Pangim) con cui è stato scambiato ha raggiunto la sede amministrativa dell'India portoghese ma è stata annessa dall'Unione indiana post-indipendenza. In entrambi, il tempo e la negligenza sono disturbi che ora languono l'eredità coloniale portoghese.
Tawang, India

La mistica valle della profonda discordia

All'estremità settentrionale della provincia indiana dell'Arunachal Pradesh, Tawang ospita paesaggi montuosi spettacolari, villaggi etnici Mompa e maestosi monasteri buddisti. Anche se dal 1962 i rivali cinesi non lo trafiggono, Pechino guarda questo dominio come parte del tuo Tibete. Di conseguenza, religiosità e spiritualismo hanno da tempo condiviso un forte militarismo.

Hampi, India

Alla Scoperta dell'Antico Regno de Bisnaga

Nel 1565, l'impero indù di Vijayanagar soccombette agli attacchi nemici. 45 anni prima era già stata vittima della portoghesi del suo nome da parte di due avventurieri portoghesi che lo rivelarono all'Occidente.

Dawki, India

Dawki, Dawki, Bangladesh in vista

Scendiamo dalle terre alte e montuose di Meghalaya alla pianura a sud e in basso. Lì, il flusso traslucido e verde del Dawki forma il confine tra India e Bangladesh. Sotto un caldo umido che non sentivamo da molto tempo, il fiume attira anche centinaia di indiani e bengalesi dediti a una pittoresca fuga.
Shillong, India

Selfie di Natale in una fortezza cristiana in India

Arriva dicembre. Con una popolazione in gran parte cristiana, lo stato di Meghalaya sincronizza la sua Natività con quella occidentale ed è in contrasto con il sovraffollato subcontinente indù e musulmano. Shillong, la capitale, brilla di fede, felicità, jingle bells e illuminazione brillante. Per l'abbagliamento dei vacanzieri indiani di altre parti e fedi.
Siliguri a Darjeeling, India

Il trenino himalayano funziona ancora seriamente

Né la forte pendenza di alcuni tratti né la modernità lo fermano. Da Siliguri, alle pendici tropicali della grande catena montuosa asiatica, a Darjeeling, con le sue cime in vista, il più famoso dei trenini indiani regala, giorno dopo giorno, un arduo viaggio da sogno. Percorrendo la zona, ci imbarchiamo e ci lasciamo incantare.
Maguri Bill, India

Un Pantanal ai confini dell'India nord-orientale

Il Maguri Bill occupa un'area anfibia nelle vicinanze assamesi del fiume Brahmaputra. È lodato come un habitat incredibile, soprattutto per gli uccelli. Quando lo navighiamo in modalità gondola, ci imbattiamo in molta (ma molta) più vita della semplice asada.
Jaisalmer, India

La vita duratura al Forte d'Oro di Jaisalmer

La fortezza di Jaisalmer fu costruita dal 1156 in poi per ordine di Rawal Jaisal, sovrano di un potente clan proveniente dalle propaggini indiane del deserto del Thar. Più di otto secoli dopo, nonostante la continua pressione del turismo, condividono il vasto e intricato interno dell'ultimo forte abitato dell'India, quasi quattromila discendenti degli abitanti originari.
Leone, elefanti, PN Hwange, Zimbabwe
Safari
PN Hwange, Zimbabwe

L'eredità del defunto leone Cecil

Il 1 luglio 2015, Walter Palmer, dentista e cacciatore di trofei del Minnesota, ha ucciso Cecil, il leone più famoso dello Zimbabwe. Il massacro ha generato un'ondata virale di indignazione. Come abbiamo visto in PN Hwange, quasi due anni dopo, i discendenti di Cecil stanno prosperando.
Annapurna (circuito)
Circuito dell'Annapurna: 5° - Ngawal a BragaNepal

Verso Braga. I nepalesi.

Abbiamo trascorso un'altra mattinata di tempo glorioso alla scoperta di Ngawal. Segue un breve viaggio verso Manang, la città principale sulla strada per l'apice del circuito dell'Annapurna. Abbiamo soggiornato a Braga (Braka). Il borgo si sarebbe presto rivelato una delle sue tappe più indimenticabili.
Bertie a Jalopy, Napier, Nuova Zelanda
Architettura & Design
Napier, Nova Zelândia

Ritorno agli anni '30

Devastato da un terremoto, Napier è stato ricostruito in un Art Deco quasi al piano terra e vive fingendo di essersi fermato negli anni Trenta. I suoi visitatori si arrendono all'atmosfera del Grande Gatsby che trasuda la città.
Totem, villaggio di Botko, Malekula, Vanuatu
Aventura
Malekula, Vanuatu

Cannibalismo di carne e ossa

Fino all'inizio del XX secolo, i mangiatori di uomini banchettavano ancora nell'arcipelago di Vanuatu. Nel villaggio di Botko scopriamo perché i coloni europei avevano così paura dell'isola di Malekula.
Induismo balinese, Lombok, Indonesia, tempio Batu Bolong, vulcano Agung sullo sfondo
Cerimonie e Feste
Chili, Indonesia

Lombok: l'induismo balinese su un'isola dell'Islam

La fondazione dell'Indonesia era basata sulla fede in un Dio. Questo principio ambiguo ha sempre generato polemiche tra nazionalisti e islamisti, ma a Lombok i balinesi prendono a cuore la libertà di culto.
Teatro musicale e sala espositiva, Tbilisi, Georgia
Città
Tbilisi, Georgia

Georgia ancora con Perfume the Rose Revolution

Nel 2003, una rivolta politico-popolare ha causato l'inclinazione della sfera di potere in Georgia da est a ovest. Da allora, la capitale Tbilisi non ha rinnegato i suoi secoli di storia sovietica, né il suo presupposto rivoluzionario di integrazione in Europa. Quando visitiamo, siamo abbagliati dall'affascinante mix delle loro vite passate.
Il focan di Lola, cibo ricco, Costa Rica, Guapiles
cibo
Il Fogon di Lola, Costa Rica

Il gusto della Costa Rica a El Fogón de Lola

Come suggerisce il nome, Fogón de Lola de Guapiles serve piatti preparati sui fornelli e al forno, secondo la tradizione della famiglia costaricana. In particolare, la famiglia di zia Lola.
Danze
Cultura
Okinawa, Giappone

Danze Ryukyu: sono vecchie di secoli. Non hanno molta fretta.

Il regno di Ryukyu prosperò fino al XNUMX° secolo come stazione commerciale Cina e dal Giappone. L'estetica culturale sviluppata dalla sua aristocrazia cortese includeva vari stili di danza lenta.
4 luglio Fireworks-Seward, Alaska, Stati Uniti
sportivo
Seward, Alaska

Il 4 luglio più lungo

L'indipendenza degli Stati Uniti viene celebrata a Seward, in Alaska, in modo modesto. Anche così, il 4 luglio e la sua celebrazione sembrano non avere fine.
Las Cuevas, Mendoza, attraverso le Ande, Argentina
In viaggio
Mendoza, Argentina

Da un lato all'altro delle Ande

Lasciando la città di Mendoza, la strada N7 si perde tra i vigneti, sale ai piedi del monte Aconcagua e attraversa le Ande verso il Cile. Pochi tratti transfrontalieri rivelano l'imponenza di questa salita forzata
Coba, Viaggio alle rovine Maya, Pac Chen, ora Maya
Etnico
Coba a Pac Chen, Messico

Dalle rovine ai Lares Maya

Nella penisola dello Yucatan, la storia del secondo popolo indigeno messicano più grande si intreccia con la loro vita quotidiana e si fonde con la modernità. A Cobá siamo passati dalla cima di una delle sue antiche piramidi al cuore di un villaggio dei nostri tempi.
fotografia di luce solare, sole, luci
Portfolio fotografico Got2Globe
Luce Naturale (parte 2)

Un Sole, Tante Luci

La maggior parte delle foto di viaggio vengono scattate alla luce del sole. La luce del sole e il tempo formano un'interazione capricciosa. Scopri come prevederlo, rilevarlo e utilizzarlo al meglio.
Giornata buia
Storia

Lago Cocibolca, Nicaragua

mare, dolce mare

Gli indiani del Nicaragua curarono il lago più grande dell'America centrale dal Cocibolca. Sull'isola vulcanica di Ometepe, capiamo perché il termine che gli spagnoli convertirono in Mar Dulce avesse perfettamente senso.

Solovetsky, Isole, Arcipelago, Russia, Autunno, UAZ, strada d'autunno
Isole
Bolshoi Soloveckij, Russia

Una celebrazione dell'autunno russo della vita

Ai margini dell'Oceano Artico, a metà settembre, il fogliame boreale risplende d'oro. Accolti da generosi ciceroni, lodiamo i nuovi tempi umani della grande isola di Solovetsky, famosa per aver ospitato il primo dei campi di prigionia dei Gulag sovietici.
Controllo corrispondenza
bianco inverno
Rovaniemi, Finlândia

Dalla Lapponia finlandese all'Artico, Visita alla Terra di Babbo Natale

Stanchi di aspettare che il vecchio barbuto scendesse dal camino, abbiamo ribaltato la storia. Abbiamo approfittato di un viaggio nella Lapponia finlandese e siamo passati davanti alla sua casa nascosta.
Visitatori della casa di Ernest Hemingway, Key West, Florida, Stati Uniti
Letteratura
Key West, Stati Uniti

Parco giochi caraibico di Hemingway

Espansivo come sempre, Ernest Hemingway ha definito Key West "il posto migliore in cui sia mai stato...". Nelle profondità tropicali degli Stati Uniti contigui, ha trovato l'evasione e un divertimento folle e ubriaco. E l'ispirazione per scrivere con intensità da abbinare.
Camiguin, Filippine, mangrovia di Katungan.
Natura
Camiguin, Filippine

Un'isola di fuoco si arrese all'acqua

Con più di venti coni sopra i 100 metri, il brusco e lussureggiante, Camiguin ha la più alta concentrazione di vulcani di qualsiasi altra delle 7641 isole filippine o del pianeta. Ma, negli ultimi tempi, nemmeno il fatto che uno di questi vulcani sia attivo ha turbato la quiete della sua vita rurale, di pescatori e, per la gioia degli estranei, di fare una forte balneazione.
Statua della Madre Armenia, Yerevan, Armenia
cadere
Yerevan, Armenia

Una Capitale tra Oriente e Occidente

Erede della civiltà sovietica, allineato con i grandi Russia, l'Armenia è sedotta dai modi più democratici e sofisticati dell'Europa occidentale. Negli ultimi tempi i due mondi si sono scontrati per le strade della tua capitale. Dalla disputa popolare e politica, Yerevan detterà il nuovo corso della nazione.
Monte Denali, McKinley, Sacro Tetto Alaska, America del Nord, Ridge, Mal di montagna, Mal di montagna, Prevenire, Trattare
Parchi Naturali
Monte Denali, Alaska

Il Sacro Soffitto del Nord America

Gli indiani Athabascan lo chiamavano Denali, o il Grande, e ne venerano la superbia. Questa splendida montagna ha suscitato l'avidità degli alpinisti e una lunga serie di salite da record.
Ulugh Beg, Astronomo, Samarcanda, Uzbekistan, Un matrimonio nello spazio
Patrimonio mondiale dell'UNESCO
Samarcanda, Uzbekistan

L'astronomo Sultano

Nipote di uno dei grandi conquistatori dell'Asia centrale, Ulugh Beg preferiva le scienze. Nel 1428 costruì un osservatorio spaziale a Samarcanda. I suoi studi sulle stelle gli diedero il nome di un cratere sulla Luna.
La maschera di Zorro in mostra durante una cena presso la Pousada Hacienda del Hidalgo, El Fuerte, Sinaloa, Messico
personaggi
El Fuerte, Sinaloa, Messico

La Culla di Zorro

El Fuerte è una città coloniale nello stato messicano di Sinaloa. Nella sua storia verrà ricordata la nascita di Don Diego de La Vega, si dice che in un palazzo del paese. Nella sua lotta contro le ingiustizie del giogo spagnolo, Don Diego si trasformò in un sfuggente uomo mascherato. A El Fuerte avrà sempre luogo il leggendario “El Zorro”.
Balandra Beach, Messico, Baja California, vista aerea
Spiagge
Spiaggia di Balandra e Il Tecolote, Baja California Sur, Messico

Tesori balneari del Mare di Cortes

Spesso proclamata la spiaggia più bella del Messico, la troviamo nella caletta frastagliata di spiaggia Balandra è un grave caso di esotismo paesaggistico. In duo con il vicino spiaggia Tecolote, risulta essere uno dei beachfront davvero imperdibili della vasta Baja California.
pianura santa, Bagan, Myanmar
Religione
Bagan, Myanmar

La piana delle pagode, dei templi e delle redenzioni celesti

La religiosità birmana si è sempre basata sull'impegno per la redenzione. A Bagan, credenti ricchi e timorosi continuano a costruire pagode nella speranza di ottenere il favore degli dei.
Composizione ferroviaria Flam sotto una cascata, Norvegia
Veicoli Ferroviari
nesbyen a Flamm, Norvegia

Ferrovia Flam: la Norvegia sublime dalla prima all'ultima stazione

Su strada ea bordo della Flam Railway, su una delle linee ferroviarie più ripide del mondo, raggiungiamo Flam e l'ingresso del Sognefjord, il più grande, il più profondo e il più venerato dei fiordi della Scandinavia. Dal punto di partenza all'ultima stazione, questa Norvegia che abbiamo svelato è monumentale.
Australia Day, Perth, bandiera australiana
Società
Perth, Australia

Giornata dell'Australia: in onore della Mourning Invasion Foundation

26/1 è una data controversa in Australia. Mentre i coloni britannici lo celebrano con barbecue e tanta birra, gli aborigeni celebrano il fatto di non essere stati completamente spazzati via.
Commercianti di frutta, Swarm, Mozambico
Vita quotidiana
Enxame, Mozambico

Area di servizio in stile mozambicano

Si ripete in quasi tutte le tappe nei paesi di Mozambico degno di apparire sulle mappe. o tubo tubolare (autobus) si ferma ed è circondato da una folla di impazienti uomini d'affari. I prodotti offerti possono essere universali, come acqua o biscotti, oppure tipici della zona. In questa regione, a pochi chilometri da Nampula, le vendite di frutta sono state successive, sempre piuttosto intense.
Maria Jacarés, Pantanal Brasile
Animali selvatici
Miranda, Brasile

Maria dos Jacarés: il Pantanal ospita creature così

Eurides Fátima de Barros è nato nelle campagne della regione di Miranda. 38 anni fa, si stabilì in una piccola attività ai margini della BR262 che attraversa il Pantanal e acquisì affinità con gli alligatori che vivevano alle sue porte. Disgustata dal fatto che le creature lì una volta fossero state massacrate, iniziò a prendersi cura di loro. Oggi conosciuta come Maria dos Jacarés, ha chiamato ciascuno degli animali in onore di un giocatore di football o di un allenatore. Garantisce inoltre che riconoscano le tue chiamate.
Mushing completo del cane
Voli panoramici
Seward, Alaska

Mushing estivo dell'Alaska

Sono quasi 30º ei ghiacciai si stanno sciogliendo. In Alaska, gli imprenditori hanno poco tempo per arricchirsi. Fino alla fine di agosto, il cane mushing non può fermarsi.