Savuti, Botswana

L'elefante che mangia i leoni di Savuti


una comoda roulotte
Mandria di impala attraversa il giallo paesaggio della savana di Savuti, in perenne pericolo di vita.
Riparo e mimetizzazione
Gazelle si protegge da varie minacce tra l'erba più alta della savana
elefante sulla strada
Elephant cammina lungo una strada sterrata in un caldo pomeriggio a Savuti.
Avis struthius (grande passero)
Il grande struzzo si prepara ad allontanarsi.
il grande Kalahari
Una strada attraversa la distesa semiarida del deserto del Kalahari, uno dei più grandi dell'Africa meridionale.
safari in moto
I visitatori vagano per la savana di Savuti in modalità game drive.
in cerca di acqua
Un piccolo branco di gnu attraversa la savana nel caldo opprimente dell'Africa.
Fred il coraggioso Ranger
Fred, un ranger di Savuti, esplora la savana di Savuti alla ricerca dei suoi predatori più potenti.
re degli spazzini
Hyena osserva il paesaggio, alla ricerca di segni di animali vulnerabili o già morti.
Tipo di hamburger II
I ranger Savuti usano e abusano delle informazioni che gli impala, veloci ma fragili e abbondanti, sono gli hamburger della savana.
Pantera Leone
Leão avanza portentosamente attraverso la savana, in ore pomeridiane non adatte alla caccia.
Fine del giorno
Il sole tramonta a ovest del grande deserto del Kalahari.
segreteria della savana
I segretari sondano il terreno alla ricerca di serpenti e altri piccoli rettili.
cattivo camuffamento
L'elenco di una zebra, terribile come mimetizzazione tra l'erba alta e contro il verde della vegetazione.
gregge in convivialità
Il branco di elefanti raccolto in uno stagno è quasi completamente evaporato.
linea impala
Impala sparsi nella savana, sempre alla ricerca di predatori nelle vicinanze
Una parte del deserto del Kalahari si prosciuga o viene irrigata a seconda dei capricci tettonici della regione. A Savuti, i leoni si sono abituati a fare affidamento su se stessi e a depredare gli animali più grandi della savana.

Ci siamo spostati dalla cintura namibiana di Caprivi a sud-ovest del Chobe PN.

Nuovo giorno, nuovo lodge, con la possibilità di prendere la prima rotta da Cessna attraverso il deserto del Kalahari.

Ci aspetta il Savuti Safari Lodge, situato a 45 minuti di volo, all'estremità sud-ovest del PN Chobe.

La prospettiva ristretta dell'Africa permette di intravedere, su larga scala, la semiaridità del Kalahari. Il suo tono cambia e gli schemi del terreno e della vegetazione, a seconda della quantità di acqua nel sottosuolo, che aumenta vertiginosamente, verso sud, con il espansione del fiume Okavango nel suo vasto delta.

La diffusa devastazione di alberi bassi e cespugli, causata dal passaggio di branchi di elefanti.

E le infinite strade sabbiose, precarie e diritte come i confini africani tracciati alla Conferenza di Berlino.

Una strada attraversa la distesa semiarida del deserto del Kalahari, uno dei più grandi dell'Africa meridionale.

Atterraggio su una linea perduta nella vastità del deserto del Kalahari

Siamo atterrati su una piccola pista sterrata persa nella vastità del Botswana. Da lì, ci portano in jeep al Savuti Safari Lodge.

Abbiamo ricevuto un nuovo briefing. E nuovo avviso che gli animali sono entrati loggia e che dal tramonto potessimo muoverci solo tra gli edifici, accompagnati dai dipendenti.

Raccogliamo nelle stanze.

Qual è la sorpresa quando vedo che eravamo alloggiati a pochi metri da un insieme di pozzanghere occupate da elefanti.

Il branco di elefanti raccolto in uno stagno è quasi completamente evaporato.

Trovo anche che, in quelle stesse pozzanghere, siano state girate diverse scene dell'episodio 2 della serie "Pianeta Terra", dalla BBC, il documentario che ha fatto conoscere al mondo i leoni assassini di elefanti del Savuti.

savuti, botswana, leoni mangiatori di elefanti, tramonto

Il sole tramonta a ovest del grande deserto del Kalahari.

Scende la notte. La buona arte degli ospiti è in servizio su una spianata costruita in modo che possano seguire l'azione mentre bevono.

Non siamo fortunati. Gli elefanti svolgono rigorosamente il ruolo di zanne. I predatori, questi, perdono la chiamata.

La fatica causata dal viaggio e le successive mattine si fanno sentire.

Anche se i leoni avessero attaccato più tardi, non saremmo più stati lì a tenere il passo.

Safari mattutino in Africa selvaggia di Savuti

La mattina dopo siamo usciti unità di gioco.

Oltre agli innumerevoli hamburger della savana - gli impala -, di zebre, gnu e giraffe, troviamo praticamente tutte le specie sfuggenti dei Savuti e persino clan oziosi di leoni con cuccioli.

Hunts, non li vedo nemmeno.

Fred, un ranger di Savuti, esplora la savana di Savuti alla ricerca dei suoi predatori più potenti.

Forse per compensare, Fred, l'autista e guida locale che ci accompagna, decide di affrontare tre iene che si mettono sulla nostra strada. Ferma la Land Rover. scendere. Gattino verso di te.

Suscita la loro curiosità con strani suoni. Rimanemmo increduli sulla jeep.

Ad un certo punto mi chiede se voglio scendere anch'io. Da un momento all'altro, mi ritrovo a strisciare dietro di lui e a scattare foto.

La situazione è divertente ma allo stesso tempo preoccupante. Ad ogni spinta di Fred, le iene si allontanano di qualche passo. Non appena la guida si ferma, minacciano di investire ma si fermano.

Hyena osserva il paesaggio, alla ricerca di segni di animali vulnerabili o già morti.

Lo scontro si ripete, aggravato dai grugniti di Fred.

Più curioso delle iene di sapere che tipo di animale era, dopotutto, imitando, gli chiedo. Fred mi spiega eloquentemente e con la massima tranquillità: “Suo qualsiasi tipo di animale morente. Come sai, le iene sono spazzine, sono attratte da tutti i moribondi creature".

I ranger Savuti usano e abusano delle informazioni che gli impala, veloci ma fragili e abbondanti, sono gli hamburger della savana.

Era tutto ciò che avevo bisogno di sentire. Prima del prossimo assalto, avverto la guida che mi dimetto. Ritorno alla sicurezza Land Rover.

Capo Croce, Namibia

La più turbolenta delle colonie africane

Diogo Cão sbarcò su questo Capo d'Africa nel 1486, installò un modello e si voltò. La linea costiera immediata a nord ea sud era tedesca, sudafricana e, infine, namibiana. Indifferente ai successivi trasferimenti di nazionalità, una delle più grandi colonie di foche del mondo ha mantenuto la sua presa e ti rallegra con assordanti cortecce marine e infiniti capricci.
Parco Nazionale Gorongosa, Mozambico

Il cuore selvaggio del Mozambico mostra segni di vita

Gorongosa ospitava uno degli ecosistemi più esuberanti dell'Africa, ma dal 1980 al 1992 ha ceduto alla Guerra Civile tra FRELIMO e RENAMO. Greg Carr, il milionario inventore di Voice Mail, ha ricevuto un messaggio dall'ambasciatore mozambicano alle Nazioni Unite che lo sfidava a sostenere il Mozambico. Per il bene del paese e dell'umanità, Carr si impegna a far risorgere lo splendido parco nazionale che il governo coloniale portoghese vi aveva creato.
PN Hwange, Zimbabwe

L'eredità del defunto leone Cecil

Il 1 luglio 2015, Walter Palmer, dentista e cacciatore di trofei del Minnesota, ha ucciso Cecil, il leone più famoso dello Zimbabwe. Il massacro ha generato un'ondata virale di indignazione. Come abbiamo visto in PN Hwange, quasi due anni dopo, i discendenti di Cecil stanno prosperando.
Miranda, Brasile

Maria dos Jacarés: il Pantanal ospita creature così

Eurides Fátima de Barros è nato nelle campagne della regione di Miranda. 38 anni fa, si stabilì in una piccola attività ai margini della BR262 che attraversa il Pantanal e acquisì affinità con gli alligatori che vivevano alle sue porte. Disgustata dal fatto che le creature lì una volta fossero state massacrate, iniziò a prendersi cura di loro. Oggi conosciuta come Maria dos Jacarés, ha chiamato ciascuno degli animali in onore di un giocatore di football o di un allenatore. Garantisce inoltre che riconoscano le tue chiamate.
Santa Lucia, Sud Africa

Un'Africa selvaggia come Zulu

All'eminenza della costa del Mozambico, la provincia del KwaZulu-Natal ospita un inaspettato Sud Africa. Spiagge deserte costellate di dune, vasti estuari e colline ricoperte di nebbia riempiono questa terra selvaggia bagnata anche dall'Oceano Indiano. È condiviso dai sudditi della sempre orgogliosa nazione Zulu e da una delle faune più prolifiche e diversificate del continente africano.
P.N. Amboseli, Kenia

Un regalo del Kilimangiaro

Il primo europeo ad avventurarsi in queste terre Masai rimase sbalordito da ciò che trovò. E ancora oggi grandi branchi di elefanti e altri erbivori vagano alla mercé dei pascoli innevati della più grande montagna africana.
PN Lago Manyara, Tanzania

L'Africa preferita di Hemingway

Situato all'estremità occidentale della Rift Valley, il Parco Nazionale del Lago Manyara è uno dei più piccoli ma incantevoli e ricchi di animali selvatici dalla Tanzania. Nel 1933, tra caccia e discussioni letterarie, Ernest Hemingway le dedicò un mese della sua travagliata vita. Raccontati questi avventurosi giorni di safari in "Le verdi colline dell'Africa".
Esteros del Iberá, Argentina

Il Pantanal della Pampa

Sulla mappa del mondo, a sud di famosa zona umida brasiliana, emerge una regione allagata poco conosciuta ma quasi altrettanto vasta e ricca di biodiversità. L'espressione guaranì e sarà la definisce “acque splendenti”. L'aggettivo si adatta più della sua forte luminanza.
P.N. Serengeti, Tanzania

La grande migrazione della savana infinita

In queste praterie che dicono i Masai siringat (corri per sempre), milioni di gnu e altri erbivori inseguono le piogge. Per i predatori, il loro arrivo e quello del monsone sono la stessa salvezza.
Masai Mara, Kenia

Riserva del Masai Mara: Viaggio nella terra dei Masai

La savana di Mara divenne famosa per il confronto tra milioni di erbivori ei loro predatori. Ma, in una sconsiderata comunione con la fauna selvatica, sono gli umani Masai a distinguersi di più.
Delta dell'Okavango, Botswana

Non tutti i fiumi raggiungono il mare

Terzo fiume più lungo dell'Africa meridionale, l'Okavango nasce negli altopiani angolani di Bié e percorre 1600 km a sud-est. Perditi nel deserto del Kalahari, dove irriga una splendida zona umida brulicante di fauna selvatica.
Victoria Falls, zimbabwe

Dono tonante di Livingstone

L'esploratore stava cercando una rotta per l'Oceano Indiano quando gli indigeni lo portarono a un salto del fiume Zambesi. Le cascate che trovò erano così maestose che decise di nominarle in onore della sua regina.
PN Chobe, Botswana

Chobe: un fiume al confine tra vita e morte

Chobe segna il divario tra il Botswana e tre dei suoi paesi vicini, Zambia, Zimbabwe e Namibia. Ma il suo letto capriccioso ha una funzione molto più cruciale di questa delimitazione politica.
Rhino, PN Kaziranga, Assam, India
Safari
PN Kaziranga, India

La roccaforte del Monoceros indiano

Situato nello stato dell'Assam, a sud del grande fiume Brahmaputra, PN Kaziranga occupa una vasta area di palude alluvionale. Lì, due terzi del rinoceronte unicornis nel mondo, tra circa 100 tigri, 1200 elefanti e molti altri animali. Pressato dalla vicinanza umana e dall'inevitabile bracconaggio, questo prezioso parco non ha saputo proteggersi dalle iperboliche inondazioni monsoniche e da alcune polemiche.
I giovani camminano lungo la strada principale di Chame, Nepal
Annapurna (circuito)
Circuito dell'Annapurna: 1° - Pokhara a ChameNepal

Finalmente in cammino

Dopo diversi giorni di preparazione a Pokhara, siamo partiti verso l'Himalaya. Il percorso pedonale può essere iniziato solo a Chame, a 2670 metri di altitudine, con le cime innevate della catena montuosa dell'Annapurna già in vista. Fino ad allora, abbiamo completato un preambolo doloroso ma necessario attraverso la sua base subtropicale.
Bay Watch Hut, Miami Beach, spiaggia, Florida, Stati Uniti,
Architettura & Design
Miami Spiaggia, EUA

La spiaggia di tutte le vanità

Poche coste concentrano, allo stesso tempo, tanto calore e manifestazioni di fama, ricchezza e gloria. Situata nell'estremo sud-est degli Stati Uniti, Miami Beach è accessibile tramite sei ponti che la collegano al resto della Florida. È magro per il numero di anime che lo desiderano.
Alture tibetane, mal di montagna, trattamento per la prevenzione della montagna, viaggi
Aventura

Mal di montagna: non male. Fa schifo!

Quando si viaggia, a volte ci troviamo di fronte alla mancanza di tempo per esplorare un luogo tanto imperdibile quanto elevato. La medicina e le precedenti esperienze con la malattia da altitudine impongono di non rischiare di salire in fretta.
religioso militare, muro del pianto, bandiera del giuramento IDF, Gerusalemme, Israele
Cerimonie e Feste
Gerusalemme, Israele

Festa al Muro del Pianto

Non solo le preghiere e le preghiere rispondono al luogo più sacro dell'ebraismo. Le sue antiche pietre sono state per decenni testimoni del giuramento di nuove reclute dell'IDF e hanno fatto eco alle grida euforiche che ne sono seguite.
Street Bar, Fremont Street, Las Vegas, Stati Uniti
Città
Las Vegas, EUA

La culla della città del peccato

La famosa Strip non ha sempre focalizzato l'attenzione di Las Vegas. Molti dei suoi hotel e casinò replicavano il glamour neon della strada che un tempo spiccava di più, Fremont Street.
Cacao, Cioccolato, Sao Tome Principe, Fattoria Água Izé
cibo
São Tome e Principe

Orti di cacao, Corallo e la Fabbrica di Cioccolato

All'inizio del sec Nel XNUMX° secolo, São Tomé e Príncipe hanno generato più cacao di qualsiasi altro territorio. Grazie alla dedizione di alcuni imprenditori, la produzione persiste ed entrambe le isole degustano il miglior cioccolato.
Big Freedia e buttafuori, Fried Chicken Festival, New Orleans
Cultura
New Orleans, Louisiana, Stati Uniti

Big Freedia: in Modo Bounce

New Orleans è la culla del jazz e dei suoni jazz e risuona nelle sue strade. Come previsto, in una città così creativa emergono nuovi stili e atti irriverenti. Visitando il Big Easy, ci siamo avventurati alla scoperta dell'hip hop di Bounce.
Spettatore, Melbourne Cricket Ground-Regole di calcio, Melbourne, Australia
sportivo
Melbourne, Australia

Calcio dove gli australiani regolano le regole

Sebbene praticato dal 1841, il football australiano conquistò solo una parte della grande isola. L'internazionalizzazione non è mai andata oltre la carta, frenata dalla concorrenza del rugby e del calcio classico.
Portico d'ingresso a Ellikkalla, Uzbekistan
In viaggio
Uzbekistan

Viaggio attraverso lo Pseudo-Tar in Uzbekistan

Passarono i secoli. Le vecchie e fatiscenti strade sovietiche tagliano i deserti e le oasi un tempo percorse dalle carovane del Via della Seta. Soggetto al suo giogo per una settimana, sperimentiamo ogni sosta e incursione nei luoghi e nei paesaggi uzbeki come ricompense della strada storica.
Corsa di cammelli, Festival del deserto, Dune di Sam Sam, Rajasthan, India
Etnico
Jaisalmer, India

C'è la festa nel deserto del Thar

Non appena il breve inverno finisce, Jaisalmer si abbandona a sfilate, corse di cammelli e gare di turbanti e baffi. Le sue mura, i vicoli e le dune circostanti acquistano più colore che mai. Durante i tre giorni dell'evento, sia i nativi che gli estranei osservano con stupore il vasto e inospitale Thar che finalmente risplende di vita.
arcobaleno nel Grand Canyon, un esempio di luce fotografica prodigiosa
Portfolio fotografico Got2Globe
Luce Naturale (parte 1)

E c'era Luce sulla Terra. Sapere come usarlo.

Il tema della luce in fotografia è inesauribile. In questo articolo, ti diamo alcune nozioni di base sul suo comportamento, per cominciare, solo e solo in termini di geolocalizzazione, ora del giorno e anno.
Viaggio nella storia di Santa Cruz de La Palma, Isole Canarie, Balconi Avenida Marítima
Storia
Santa Cruz La Palma, Isole Canarie

Un viaggio nella storia di Santa Cruz de La Palma

Iniziò come una semplice Villa del Apurón. Secolo è arrivato. Nel XVI secolo, la città non solo aveva superato le sue difficoltà, ma era già la terza città portuale più grande d'Europa. Erede di questa benedetta prosperità, Santa Cruz de La Palma è diventata una delle capitali più eleganti delle Isole Canarie.
Cargo Cabo Santa Maria, Isola di Boa Vista, Capo Verde, Sal, Evocando il Sahara
Isole
Isola di Boa Vista, Capo Verde

Isola di Boa Vista: Atlantic Waves, Dunas do Sara

Boa Vista non è solo l'isola capoverdiana più vicina alla costa africana e al suo grande deserto. Dopo alcune ore di scoperta, ci convince che si tratta di un lembo del Sahara alla deriva nel Nord Atlantico.
Oulu Finlandia, il passaggio del tempo
bianco inverno
Oulu, Finlândia

Oulu: un'ode all'inverno

Situata nella parte nord-orientale del Golfo di Botnia, Oulu è una delle città più antiche della Finlandia e la sua capitale settentrionale. A soli 220 km dal Circolo Polare Artico, anche nei mesi più freddi offre una prodigiosa vita all'aria aperta.
Vista dalla cima del monte Vaea e la tomba, il villaggio di Vailima, Robert Louis Stevenson, Upolu, Samoa
Letteratura
Upolu, Samoa

L'isola del tesoro di Stevenson

All'età di 30 anni, lo scrittore scozzese iniziò a cercare un posto che lo salvasse dal suo corpo maledetto. Ad Upolu e nei Samoani trovò un accogliente rifugio al quale diede il suo cuore e la sua anima.
Donna di Atacama, Vita sull'orlo, Deserto di Atacama, Cile
Natura
deserto di Atacama, Cile

La vita ai margini del deserto di Atacama

Quando meno previsto, il luogo più arido del mondo svela nuovi scenari extraterrestri al confine tra l'inospitale e l'accogliente, lo sterile e il fertile che i nativi sono abituati ad attraversare.
Statua della Madre Armenia, Yerevan, Armenia
cadere
Yerevan, Armenia

Una Capitale tra Oriente e Occidente

Erede della civiltà sovietica, allineato con i grandi Russia, l'Armenia è sedotta dai modi più democratici e sofisticati dell'Europa occidentale. Negli ultimi tempi i due mondi si sono scontrati per le strade della tua capitale. Dalla disputa popolare e politica, Yerevan detterà il nuovo corso della nazione.
Lago Tinquilco in PN Huerquehue, Pucón, La Araucania, Cile
Parchi Naturali
Pucón, Cile

Tra gli alberi di Araucaria di La Araucania

Ad una certa latitudine del Cile longitudinale, entriamo nell'Araucanía. Questo è un Cile aspro, pieno di vulcani, laghi, fiumi, cascate e foreste di conifere che hanno dato il nome alla regione. Ed è il cuore del pinolo della più grande etnia indigena del Paese: i Mapuche.
Kings Canyon, centro rosso, cuore, Australia
Patrimonio mondiale dell'UNESCO
Red Center, Australia

Nel cuore spezzato dell'Australia

Il Red Centre ospita alcuni dei monumenti naturali imperdibili dell'Australia. Ci colpisce la grandiosità degli scenari ma anche la rinnovata incompatibilità delle sue due civiltà.
ora dall'alto della scala, mago della nuova zelanda, christchurch, nuova zelanda
personaggi
Christchurch, Nova Zelândia

Il maledetto stregone della Nuova Zelanda

Nonostante la sua notorietà agli antipodi, Ian Channell, lo stregone della Nuova Zelanda, non fu in grado di prevedere o prevenire diversi terremoti che colpirono Christchurch. A 88 anni, dopo 23 anni di contratto con il Comune, rilascia dichiarazioni troppo controverse e finisce per essere licenziato.
batteria e tatuaggi
Spiagge
Tahiti, Polinesia Francese

Tahiti oltre il cliché

Le vicine Bora Bora e Maupiti hanno uno scenario eccezionale, ma Tahiti è stata a lungo conosciuta come il paradiso e c'è di più da vivere sull'isola più grande e popolosa della Polinesia francese, il suo millenario cuore culturale.
Maksim, popolo Sami, Inari, Finlandia-2
Religione
Inari, Finlândia

I Guardiani del Nord Europa

A lungo discriminato dai coloni scandinavi, finlandesi e russi, il popolo Sami riacquista la propria autonomia ed è orgoglioso della propria nazionalità.
Treno della fine del mondo, Terra del Fuoco, Argentina
Veicoli Ferroviari
Ushuaia, Argentina

Ultima stagione: Fine del mondo

Fino al 1947 i Tren del Fin del Mundo fecero innumerevoli viaggi per far tagliare legna da ardere ai detenuti del carcere di Ushuaia. Oggi i passeggeri sono diversi ma nessun altro treno passa più a sud.
Intersezione trafficata di Tokyo, Giappone
Società
Tokyo, Giappone

La notte infinita della capitale del Sol Levante

Dillo Tokyo non dormire è dire poco. In una delle città più grandi e sofisticate sulla faccia della Terra, il crepuscolo segna solo il rinnovamento della frenetica vita quotidiana. E ci sono milioni delle loro anime che o non trovano posto al sole, o hanno più senso nei cambiamenti "oscuri" e oscuri che seguono.
Saksun, Isole Faroe, Streymoy, avviso
Vita quotidiana
Saksun, StreymoyIsole Faroe

Il villaggio faroese che non vuole essere Disneyland

Saksun è uno dei tanti splendidi piccoli villaggi delle Isole Faroe che sempre più estranei visitano. Si distingue per l'avversione ai turisti del suo principale proprietario rurale, autore di ripetute antipatie e attacchi contro gli invasori della sua terra.
Ross Bridge, Tasmania, Australia
Animali selvatici
alla Scoperta di Tassiè, Parte 3, Tasmania, Australia

Tasmania dall'alto al basso

Da tempo la vittima preferita degli aneddoti australiani, il Tasmania non ha mai perso l'orgoglio per strada aussie più rude essere. Tassie rimane avvolta nel mistero e nel misticismo in una sorta di retro degli antipodi. In questo articolo raccontiamo il peculiare viaggio da Hobart, la capitale situata nell'improbabile sud dell'isola, fino alla costa nord, la svolta verso il continente australiano.
Bungee jumping, Queenstown, Nuova Zelanda
Voli panoramici
Queenstown, Nova Zelândia

Queenstown, regina degli sport estremi

nel secolo XVIII, il governo kiwi ha proclamato villaggio minerario dell'Isola del Sud"degno di una regina". Oggi, lo scenario estremo e le attività rafforzano lo stato maestoso della sempre impegnativa Queenstown.