Inari, Finlândia

I Guardiani del Nord Europa


Altare di Pielpajarvi
Austero altare della Chiesa luterana di Pielpajarvi, uno dei templi della nuova fede del popolo Sami.
Sami donna
Armi Palonoja accanto alla sua trattoria, situata a nord di Saariselka, dove accoglie i visitatori per cavalcate sulle renne guidate da suo genero Maksim.
Lago Inari ghiacciato
Vista del Lago Inari dalla cima dell'isola di Ukonsaari.
signora Sami
Armi Palonoja si appoggia alla ringhiera del balcone della sua trattoria, vestito con abiti e gioielli tradizionali sami.
Virsi Kirja
Bibbia posta accanto all'altare della chiesa luterana di Pielpajarvi.
Scoiattolo rosso, Pielpajarvi
Uno scoiattolo lanuginoso osserva il paesaggio circostante in una foresta intorno alla chiesa luterana di Pielpajarvi.
Chiesa luterana di Pielpajarvi
La Chiesa luterana di Pielpajarvi, dietro la sua recinzione rosa.
Chiesa di Pielpajarvi
Pulpito evidenziato nell'interno in legno dipinto della chiesa luterana di Pielpajarvi.
Isola di Ukonsaari
L'isola di Ukonsaari, situata al centro del lago Inari e sacra ai Sami della Lapponia finlandese.
Scala dell'isola di Ukonkivi
Scenario del lago Inari completamente ghiacciato, visto dalla cima dell'isola di Ukonkivi.
Nota per i fedeli
Una nota di benvenuto spiega parte della storia della chiesa luterana di Pielpajarvi, costruita nel 1760.
sami e renne
Il russo Sami, Maksim, guida una corsa di renne a nord di Inari.
Sami Maxim
Ritratto del russo Maksim, protetto dai tradizionali abiti sami che indossa, infastidito, nella sua quotidianità professionale
Chiesa di Pielpajarvi
La Chiesa luterana di Pielpajarvi, sulle sponde del Lago Inari.
Ardesia della chiesa di Pielpajarvi
Pittura su ardesia nell'antica chiesa luterana di Pielpajarvi, alla quale arrivano molti visitatori in motoslitta ma la fede continua a rinnovarsi alla vecchia maniera.
Impronte verso Ukonsaari.
Un sentiero conduce all'isola sacra di Ukonsaari, nel cuore del lago Inari e circondata da ghiaccio per la maggior parte del lungo inverno boreale della Lapponia.
A lungo discriminato dai coloni scandinavi, finlandesi e russi, il popolo Sami riacquista la propria autonomia ed è orgoglioso della propria nazionalità.

Arrivano alle dieci del mattino.

Un'altra stimolante giornata artica con cieli sereni e sole radioso che, con il riflesso nella neve predominante, genera una piacevole luce invernale. Il primo contatto con Maksim non sembra corrispondere.

Gli abiti folcloristici in cui compare sono quelli tipici degli autoctoni della terra di Sapmi, con il disegno dei colori accesi della bandiera nazionale, disposti sopra il blu intenso che ne fa da base. Le loro espressioni, al contrario, sono rigide e serie.

Siamo saliti sul furgone. L'ospite si organizza da solo. Prepara la tua mente per un'altra delle tue missioni.

Non appena viene attivata la modalità di conformazione, fa una domanda su questi ospiti e sulle loro origini. A poco a poco, le nostre risposte lo divertono e provocano commenti comici.

Maksim, la guida Sami avversa al calore

Gli occhi quasi turchesi si addolciscono come il personaggio stesso, che inizia subito ad incantarci. “Sono quasi 20 Portogallo? Che orrore, non potevo sopportarlo! Mi piace solo il freddo.

Sono Sami ma dalla parte più fredda di Russia. Ricordo la nostra infanzia lì nel villaggio. Hanno chiuso la scuola dai 30 gradi negativi in ​​giù. Quando stava per accadere, ci raccoglievamo attorno al termometro all'ingresso, pregando che la temperatura scendesse ancora un po'. A -31º, la festa è iniziata.

Abbiamo preso le slitte e giocato come un matto. Pensavano che a scuola facesse troppo freddo da sopportare, ma a piede libero nessuno di noi si è lamentato!

Maksim ci conduce alla base operativa della famiglia, un'enorme casa di legno oscurata dal fumo, persa in mezzo alla tundra e dotata di recinzioni che contengono le renne.

Il sami veste alcuni animali e invita noi e altri visitatori a salire sui carri scorrevoli.

Maksim, popolo Sami, Inari, Finlandia-2

Il russo Sami, Maksim, guida una corsa di renne a nord di Inari.

Miss Universo finlandese, zuppa di salmone e lodi della Finlandia

Lì inizia un percorso panoramico lungo sentieri già segnalati che, senza rendersi conto di come, ritorna al punto di partenza. Sulla via del ritorno ci aspetta un pranzo a base di succulenta zuppa di salmone e un dolce di crepes con marmellata e frutti di bosco della suocera Armi Palonoja.

Maksim sembra sollevato dal fatto che la punizione sia finita. Fuori, il sole fa male alle sue iridi rauco.

Appena superato il disagio, ci informa che Armi era un nome reso popolare dalla famosa Miss Universo finlandese del 1952 (Armi Kuusela, la prima Miss Universo in assoluto), che aveva viaggiato per il Paese e all'estero in una sorta di giro in treno, in la compagnia di suo marito e prima di stabilirsi nella Filippine con suo marito, l'uomo d'affari Virgílio Hilário.

Nella madre della moglie, anch'essa vestita con abiti tradizionali sami, non abbiamo rilevato alcun prodigio di bellezza. Per rimediare, il cibo che ha offerto ai clienti nel suo ristorante Joiku-Kotsamu ha meritato tutto il plauso.

Armi Palonoja, popolo Sami, Inari, Finlandia

Armi Palonoja accanto alla sua trattoria, situata a nord di Saariselka, dove accoglie i visitatori per cavalcate sulle renne guidate da suo genero Maksim.

Il conduttore riprende la conversazione e ne approfitta per sfogarsi: “la verità è che sono stanco di dover indossare questi vestiti per farli vedere ai turisti. In Russia non indosso un costume sami ma questo lavoro fa buoni soldi. Non siamo esattamente a Helsinki, ma ovviamente hanno condizioni molto migliori qui in Finlandia che dall'altra parte del confine.

All'inizio avevo paura di quello che andava dallo stipendio alle tasse, ma qui lo Stato partecipa e si occupa di tutto. Per inciso, nel Suomi non ci sono nemmeno verbi al futuro. Tutto si risolve immediatamente. Quando vuoi lasciare qualcosa per dopo, dici, nel peggiore dei casi, lo farò domani!"

Il popolo del Nord Europa, in Tempi senza frontiere, Sami

Maksim ha un figlio da un altro matrimonio Russia che vedi solo di tanto in tanto. Un mese e mezzo fa la figlia del capo gli aveva regalato il secondo. Ma la consegna è stata traballante: “abbiamo dovuto percorrere 250 km da qui a Rovaniemi ed erano -40º. Fortunatamente è andata bene.

Maksim, uomo Sami, Inari, Finlandia

Ritratto del russo Maksim, protetto dai tradizionali abiti sami che indossa, infastidito, nella sua quotidianità professionale

In Russia sarebbe stato molto peggio. Penso che rimarrò qui. Voglio che i miei figli vivano una vita più facile”.

non sempre le persone sami potrebbe contare sulla sicurezza aggiuntiva concessa dai governi, principalmente norvegese, svedese e finlandese.

Anticamente, il sami vagavano liberamente per le steppe ghiacciate in cima all'Europa alla ricerca dei migliori pascoli per le mandrie di renne o per la pesca, nel caso di tribù insediate nelle zone costiere.

Il loro adattamento all'esigente clima artico garantiva loro una prosperità invidiata al sud e frequenti incontri commerciali con i vicini.

scoiattolo rosso-inari-Finlandia, Inari, Finlandia

Uno scoiattolo lanuginoso osserva il paesaggio circostante in una foresta intorno alla chiesa luterana di Pielpajarvi.

L'inevitabile imposizione delle nazioni dominanti al sud

Nel XNUMX° secolo, queste nazioni più potenti iniziarono ad imporre loro le loro culture e, attraverso l'azione dei missionari, l'accettazione della religione luterana a scapito della religione sciamanica millenaria. L'uso dei dialetti da sapmi fu scoraggiato e proibito.

L'acquisizione e lo sfruttamento dei terreni annessi era consentito solo al sami che padroneggiava le lingue dei coloni. Questi, a loro volta, hanno ricevuto incentivi per trasferirsi sapmi.

Bibbia, Chiesa di Pielpajarvi, Inari, Finlandia

Bibbia posta accanto all'altare della chiesa luterana di Pielpajarvi.

Nell'estremo nord della Finlandia, come intorno, a un certo punto molti Sami si vergognarono di se stessi.

Passarono i secoli e le potenze occupanti si evolvettero in termini di civiltà come poche altre in Europa. Questo fatto, insieme a un'emergente consapevolezza dell'identità indigena, ha invertito i diversi processi distruttivi dei loro vari gruppi subetnici.

Come in tante altre comunità della pan-nazione, ci sono molte battute d'arresto da superare. Ma ora i popoli indigeni stanno raccogliendo la sfida con una forte mobilitazione politica e una combinazione di determinazione e dignità mai sognata prima.

L'Incursione Motorizzata all'Isola Santa di Ukonsaari, Lago Inari

La mattina dopo, Jarmo Sirvio, un altro residente, ci aspetta per guidarci in un giro in motoslitta del Lago Inari – poi sotto uno strato di ghiaccio spesso più di un metro – e di Ukonsaari, un'isola a forma di tirannosauro che è sacro ai Sami.

Ukonkivi, Lago Inari, Finlandia

Un sentiero conduce all'isola sacra di Ukonsaari, nel cuore del lago Inari e circondata da ghiaccio per la maggior parte del lungo inverno boreale della Lapponia.

Ci siamo fermati prima alla chiesa luterana di Pielpajarvi, un'antica chiesa in legno (costruita nel 1760) e persa tra gli alberi sulle rive in un modo sorprendentemente pittoresco.

Jarmo ha un affetto speciale per quel luogo: “Mia madre è nata nel 1954 o nel 1955, non lo so più.

Chiesa di Pielpajarvi, lago Inari, finanza

La Chiesa luterana di Pielpajarvi, sulle sponde del Lago Inari.

So che ha camminato per ore qui per venire a messa e vendere i prodotti Sami. Incredibile vero? Ora faremo molto di più degli 8 km che ha fatto in pochi minuti”.

Altare della Chiesa Pielpajarvi, Inari, Finlandia

Austero altare della Chiesa luterana di Pielpajarvi, uno dei templi della nuova fede del popolo Sami.

Rimontiamo in sella e ci incamminiamo per attraversare il lago. A 80 o 90 km/h, il freddo estremo neutralizza rapidamente la fotocamera, penetra nei guanti e ci ferisce le mani.

Ricordiamo per tempo il consiglio dell'istruttore e ci salviamo dalla sofferenza quando attiviamo i potenti scaldapolsi.

Isola di Ukonkivi, Lago Inari, Finlandia

Scenario del lago Inari completamente ghiacciato, visto dalla cima dell'isola di Ukonsaari.

Prima del previsto, siamo arrivati ​​alla base dell'isola che il Sam è gli antenati erano soliti eseguire rituali sacrificali e sepolture in onore dei loro dei celesti.

Salimmo la lunga scalinata di legno. Ancora un po' ansimando, aspiravamo avidamente l'aria densa e gelida attraverso le maschere.

Abbiamo ripreso fiato e abbiamo guardato con gioia il vasto territorio sami bianco intorno.

Vista da Ukonkivi, Lago Inari, Finlandia

Vista del Lago Inari dalla cima dell'isola di Ukonsaari.

Inari, Finlândia

Il Parlamento di Babele della Nazione Sami

La nazione Sami comprende quattro paesi che interferiscono nella vita della loro gente. Nel parlamento di Inari, in vari dialetti, i Sami si governano come meglio possono.
P.N. Oulanka, Finlândia

Un piccolo lupo solitario

Jukka "Era-Susi" Nordman ha creato uno dei più grandi branchi di cani da slitta al mondo. È diventato uno dei personaggi più iconici della Finlandia, ma rimane fedele al suo soprannome: Wilderness Wolf.
A forma di squalo, Finlândia

Un rifugio nel Golfo di Botnia

Durante l'inverno, l'isola di Hailuoto è collegata al resto della Finlandia dalla strada di ghiaccio più lunga del paese. La maggior parte dei suoi 986 abitanti apprezza soprattutto la distanza che l'isola concede loro.
Kemi, Finlândia

Non è una "barca dell'amore". Rompighiaccio dal 1961

Costruito per mantenere i corsi d'acqua durante l'inverno artico più estremo, il rompighiaccio Sampo” ha svolto la sua missione tra Finlandia e Svezia per 30 anni. Nel 1988 si ritira e si dedica a viaggi più brevi che consentono ai passeggeri di galleggiare in un canale del Golfo di Botnia di nuova apertura, all'interno di tute che, più che speciali, sembrano spazio.
Lapponia, Finlândia

Alla ricerca della volpe di fuoco

L'aurora boreale o australis, fenomeni luminosi generati dai brillamenti solari, sono unici per le altezze della Terra. Voi sami nativo dalla Lapponia si credeva fosse una volpe infuocata che diffondeva scintillii nel cielo. Qualunque cosa siano, nemmeno i quasi 30 gradi sotto zero che si sono fatti sentire nell'estremo nord della Finlandia non hanno potuto impedirci di ammirarli.
Isola di Hailuoto, Finlândia

La Pesca del Vero Pesce Fresco

Al riparo da pressioni sociali indesiderate, gli isolani di A forma di squalo sanno come sostenersi. Sotto il mare ghiacciato della Bothnia, catturano ingredienti preziosi per i ristoranti di Oulu, nella Finlandia continentale.
Rovaniemi, Finlândia

Dalla Lapponia finlandese all'Artico, Visita alla Terra di Babbo Natale

Stanchi di aspettare che il vecchio barbuto scendesse dal camino, abbiamo ribaltato la storia. Abbiamo approfittato di un viaggio nella Lapponia finlandese e siamo passati davanti alla sua casa nascosta.
Kuusamo ao P.N. Oulanka, Finlândia

Sotto il freddo incantesimo dell'Artico

Siamo al 66º nord e alle porte della Lapponia. Da queste parti il ​​paesaggio bianco è di tutti e di nessuno come gli alberi innevati, il freddo atroce e la notte senza fine.
Saariselka, Finlândia

Il delizioso caldo artico

Si dice che i finlandesi abbiano creato SMS in modo da non dover parlare. L'immaginazione dei freddi nordici si perde nella nebbia delle loro amate saune, vere e proprie sedute di terapia fisica e sociale.
Inari, Finlândia

La corsa più pazza in cima al mondo

I lapponi finlandesi gareggiano con le loro renne da secoli. Nella finale della Kings Cup - Porokuninkuusajot - si affrontano a grande velocità, ben al di sopra del Circolo Polare Artico e ben sotto lo zero.
Helsinki, Finlândia

La fortezza della Finlandia in tempi svedesi

Distaccata in un piccolo arcipelago all'ingresso di Helsinki, Suomenlinna è stata costruita su progetti politico-militari del regno svedese. Da più di un secolo, il Russia l'ha fermata. Dal 1917 i Suomi l'hanno venerata come il bastione storico della loro spinosa indipendenza.
Helsinki, Finlândia

Una Via Crucis gelida e accademica

Quando arriva la Settimana Santa, Helsinki mostra la sua fede. Nonostante il freddo gelido, attori mal vestiti mettono in scena una sofisticata rievocazione della Via Crucis attraverso strade piene di spettatori.
Helsinki, Finlândia

La Pasqua Pagana di Seurasaari

Anche a Helsinki il Sabato Santo viene celebrato in modo gentile. Centinaia di famiglie si radunano su un'isola al largo della costa, attorno a falò accesi per spaventare gli spiriti maligni, le streghe e i troll.
Helsinki, Finlândia

Il design che è venuto dal freddo

Con gran parte del territorio sopra il Circolo Polare Artico, i finlandesi rispondono al clima con soluzioni efficienti e un'ossessione per l'arte, l'estetica e il modernismo ispirati dalla vicina Scandinavia.
Porvoo, Finlândia

Una Finlandia medievale e invernale

Uno degli insediamenti più antichi della nazione Suomi, all'inizio del XIV secolo, Porvoo era un trafficato posto lungo il fiume e la sua terza città. Nel tempo, Porvoo ha perso importanza commerciale. In cambio, è diventata una delle venerate roccaforti storiche della Finlandia.  
Oulu, Finlândia

Oulu: un'ode all'inverno

Situata nella parte nord-orientale del Golfo di Botnia, Oulu è una delle città più antiche della Finlandia e la sua capitale settentrionale. A soli 220 km dal Circolo Polare Artico, anche nei mesi più freddi offre una prodigiosa vita all'aria aperta.
Riserva Masai Mara, Masai Land Trip, Kenya, Masai Convivialità
Safari
Masai Mara, Kenia

Riserva del Masai Mara: Viaggio nella terra dei Masai

La savana di Mara divenne famosa per il confronto tra milioni di erbivori ei loro predatori. Ma, in una sconsiderata comunione con la fauna selvatica, sono gli umani Masai a distinguersi di più.
Circuito dell'Annapurna, da Manang a Yak-kharka
Annapurna (circuito)
10° Circuito dell'Annapurna: Manang lo Yak Kharka, Nepal

Verso gli altopiani (superiori) dell'Annapurna

Dopo una pausa di acclimatamento nella civiltà quasi urbana di Manang (3519 m), riprendiamo l'ascesa allo zenit di Thorong La (5416 m). Quel giorno abbiamo raggiunto il villaggio di Yak Kharka, a 4018 m, un buon punto di partenza per i campi alla base della grande gola.
Teatro musicale e sala espositiva, Tbilisi, Georgia
Architettura & Design
Tbilisi, Georgia

Georgia ancora con Perfume the Rose Revolution

Nel 2003, una rivolta politico-popolare ha causato l'inclinazione della sfera di potere in Georgia da est a ovest. Da allora, la capitale Tbilisi non ha rinnegato i suoi secoli di storia sovietica, né il suo presupposto rivoluzionario di integrazione in Europa. Quando visitiamo, siamo abbagliati dall'affascinante mix delle loro vite passate.
Aventura
Viaggi in barca

Per coloro che si stancano di navigare in rete

Sali a bordo e lasciati trasportare da imperdibili gite in barca come l'arcipelago filippino di Bacuit e il mare ghiacciato del Golfo di Botnia finlandese.
portfolio, Got2Globe, Fotografia di viaggio, immagini, migliori fotografie, foto di viaggio, mondo, Terra
Cerimonie e Feste
Cape Coast, Gana

Il Festival della Purificazione Divina

La storia racconta che, a volte, una pestilenza ha devastato la popolazione della Cape Coast di oggi Gana. Solo le preghiere dei sopravvissuti e la purificazione del male operata dagli dei avranno posto fine al flagello. Da allora, i nativi hanno restituito la benedizione delle 77 divinità della tradizionale regione di Oguaa con il frenetico festival Fetu Afahye.
Luderitz, Namibia
Città
Luderitz, Namibia

Wilkommen in Africa

Il cancelliere Bismarck ha sempre disprezzato i possedimenti d'oltremare. Contro la sua volontà e contro ogni previsione, nel bel mezzo della Corsa all'Africa, il mercante Adolf Lüderitz costrinse la Germania a conquistare un angolo inospitale del continente. L'omonima città prosperò e conserva uno dei patrimoni più eccentrici dell'impero germanico.
Il focan di Lola, cibo ricco, Costa Rica, Guapiles
cibo
Il Fogon di Lola, Costa Rica

Il gusto della Costa Rica a El Fogón de Lola

Come suggerisce il nome, Fogón de Lola de Guapiles serve piatti preparati sui fornelli e al forno, secondo la tradizione della famiglia costaricana. In particolare, la famiglia di zia Lola.
Cultura
Cimiteri

L'ultima dimora

Dalle grandiose tombe di Novodevichy, a Mosca, alle ossa Maya inscatolate di Pomuch, nella provincia messicana di Campeche, ogni popolo vanta il suo modo di vivere. Anche nella morte.
sportivo
concorsi

L'uomo, una specie sempre in prova

È nei nostri geni. Per il piacere di partecipare, per titoli, onore o denaro, i concorsi danno un senso al mondo. Alcuni sono più eccentrici di altri.
Treno Fianarantsoa a Manakara, TGV malgascio, locomotiva
In viaggio
Fianarantsoa-Manakara, Madagascar

A bordo del TGV malgascio

Partiamo da Fianarantsoa alle 7:3. Solo alle 170 del mattino seguente abbiamo completato i XNUMX km fino a Manakara. Gli indigeni chiamano questo treno quasi secolare Allena grandi vibrazioni. Durante il lungo viaggio, abbiamo sentito fortemente il cuore del Madagascar.
António do Remanso, Comunità di Quilombola Marimbus, Lençóis, Chapada Diamantina
Etnico
Lenzuola Bahia, Brasile

La libertà paludosa di Quilombo do Remanso

Gli schiavi fuggiaschi sopravvissero per secoli in una zona umida della Chapada Diamantina. Oggi il quilombo di Remanso è simbolo della loro unione e resistenza, ma anche dell'esclusione a cui sono stati votati.
fotografia di luce solare, sole, luci
Portfolio fotografico Got2Globe
Luce Naturale (parte 2)

Un Sole, Tante Luci

La maggior parte delle foto di viaggio vengono scattate alla luce del sole. La luce del sole e il tempo formano un'interazione capricciosa. Scopri come prevederlo, rilevarlo e utilizzarlo al meglio.
Blue Hole, Isola di Gozo, Malta
Storia
Gozo, Malta

Giornate mediterranee di puro godimento

L'isola di Gozo è un terzo delle dimensioni di Malta, ma solo trenta dei trecentomila abitanti della piccola nazione. In duo con la località balneare di Comino, ospita una versione più semplice e serena della sempre peculiare vita maltese.
Fort Galle, Sri Lanka, Taprobana leggendaria di Ceylon
Isole
Galle, Sri Lanka

Né Beyond né Short del leggendario Taprobane

Camões ha immortalato Ceylon come un punto di riferimento indelebile delle Scoperte dove Galle fu una delle prime fortezze controllate e cedute dai portoghesi. Passarono cinque secoli e Ceylon lasciò il posto allo Sri Lanka. Galle resiste e continua a sedurre esploratori dai quattro angoli della Terra.
Chiesa della Santa Trinità, Kazbegi, Georgia, Caucaso
bianco inverno
Kazbegi, Georgia

Dio nelle alture del Caucaso

Nel XIV secolo, i religiosi ortodossi si ispirarono a un eremo che un monaco aveva costruito a 4000 m di altitudine e arroccato una chiesa tra la vetta del monte Kazbek (5047 m) e il villaggio ai piedi. Sempre più visitatori affollano questi luoghi mistici ai margini della Russia. Come loro, per arrivarci ci sottomettiamo ai capricci della sconsiderata Georgia Military Road.
silhouette e poesia, cora coralina, old goias, brasile
Letteratura
Goias Velho, Brasile

Vita e lavoro di uno scrittore al margine

Nata a Goiás, Ana Lins Bretas ha trascorso gran parte della sua vita lontana dalla sua famiglia castrante e dalla città. Tornando alle sue origini, ha continuato a ritrarre la mentalità prevenuta della campagna brasiliana.
Montezuma e Malpaís, le migliori spiagge della Costa Rica, Catarata
Natura
Montezuma, Costa Rica

Di nuovo nelle braccia tropicali di Montezuma

Sono passati 18 anni da quando siamo stati abbagliati da questa delle coste benedette del Costa Rica. Solo due mesi fa, l'abbiamo ritrovato. Accogliente come lo conoscevamo.
Sheki, Autunno nel Caucaso, Azerbaigian, Case d'autunno
cadere
Sheki, Azerbaijan

autunno nel Caucaso

Persa tra le montagne innevate che separano l'Europa dall'Asia, Sheki è una delle città più iconiche dell'Azerbaigian. La sua storia in gran parte setosa comprende periodi di grande ruvidità. Quando abbiamo visitato, i toni pastello dell'autunno hanno aggiunto colore a una peculiare vita post-sovietica e musulmana.
Funivia che collega Puerto Plata alla cima dell'Isabel de Torres PN
Parchi Naturali
Puerto Plata, Repubblica Dominicana

Argento della casa domenicana

Puerto Plata è il risultato dell'abbandono di La Isabela, il secondo tentativo di una colonia ispanica nelle Americhe. Quasi mezzo millennio dopo lo sbarco di Colombo, inaugurò l'inesorabile fenomeno turistico della nazione. In un lampo attraverso la provincia, vediamo come il mare, le montagne, la gente e il sole dei Caraibi la fanno splendere.
I vulcani Semeru (in lontananza) e Bromo a Giava, in Indonesia
Patrimonio mondiale dell'UNESCO
PN Bromine Tengger Semeru, Indonesia

Il mare vulcanico di Giava

La gigantesca caldera di Tengger sorge a 2000 m nel cuore di una distesa sabbiosa di Giava orientale. Da esso si proiettano la montagna più alta di quest'isola indonesiana, Semeru, e molti altri vulcani. Dalla fertilità e dalla misericordia di questo scenario sublime come dantesco prospera una delle poche comunità indù che hanno resistito al predominio musulmano intorno.
personaggi
Sosia, Attori e Comparse

Stelle finte

Protagonisti di eventi o sono imprenditori di strada. Incarnano personaggi inevitabili, rappresentano classi sociali o periodi. Anche a miglia di distanza da Hollywood, senza di loro, il mondo sarebbe più noioso.
Vista aerea di Moorea
Spiagge
Moorea, Polinesia Francese

La sorella polinesiana che qualsiasi isola vorrebbe avere

A soli 17 km da Tahiti, Moorea non ha una sola città e ospita un decimo degli abitanti. I tahitiani osservano il tramonto da molto tempo e trasformano l'isola accanto in una sagoma nebbiosa, solo per restituirle, ore dopo, i suoi colori e le sue forme esuberanti. Per chi visita queste parti lontane del Pacifico, conoscere Moorea è un doppio privilegio.
Easter Seurassari, Helsinki, Finlandia, Marita Nordman
Religione
Helsinki, Finlândia

La Pasqua Pagana di Seurasaari

Anche a Helsinki il Sabato Santo viene celebrato in modo gentile. Centinaia di famiglie si radunano su un'isola al largo della costa, attorno a falò accesi per spaventare gli spiriti maligni, le streghe e i troll.
White pass yukon train, Skagway, Gold route, Alaska, USA
Veicoli Ferroviari
Skagway, Alaska

Una variante della corsa all'oro nel Klondike

L'ultima grande corsa all'oro americana è ormai lontana. Oggi, centinaia di navi da crociera riversano ogni estate migliaia di visitatori benestanti nelle strade piene di negozi di Skagway.
In kimono con ascensore, Osaka, Giappone
Società
Osaka, Giappone

Alla compagnia di Mayu

La notte giapponese è un affare multimiliardario. Ad Osaka, un'enigmatica hostess che fa couchsurfing ci accoglie, a metà strada tra la geisha e l'escort di lusso.
Commercianti di frutta, Swarm, Mozambico
Vita quotidiana
Enxame, Mozambico

Area di servizio in stile mozambicano

Si ripete in quasi tutte le tappe nei paesi di Mozambico degno di apparire sulle mappe. o tubo tubolare (autobus) si ferma ed è circondato da una folla di impazienti uomini d'affari. I prodotti offerti possono essere universali, come acqua o biscotti, oppure tipici della zona. In questa regione, a pochi chilometri da Nampula, le vendite di frutta sono state successive, sempre piuttosto intense.
Parco Nazionale Etosha Namibia, pioggia
Animali selvatici
PN Etosha, Namibia

La vita lussureggiante della Namibia bianca

Una vasta distesa salata squarcia il nord della Namibia. Il Parco Nazionale Etosha che lo circonda si rivela un habitat arido ma provvidenziale per innumerevoli specie selvatiche africane.
Bungee jumping, Queenstown, Nuova Zelanda
Voli panoramici
Queenstown, Nova Zelândia

Queenstown, regina degli sport estremi

nel secolo XVIII, il governo kiwi ha proclamato villaggio minerario dell'Isola del Sud"degno di una regina". Oggi, lo scenario estremo e le attività rafforzano lo stato maestoso della sempre impegnativa Queenstown.