Albuquerque, EUA

Il suono dei tamburi, gli indiani resistono


folla di nativi americani
Migliaia di nativi americani girano intorno ai giardini di The Pit.
Il futuro della tribù
Un giovane indigeno osserva lo svolgersi delle danze tradizionali, più in basso nel padiglione.
in piena adolescenza
Giovani partecipanti a un concorso, vestiti e dipinti alla perfezione.
in estasi
I giovani indiani volteggiano durante un'esibizione di danza dei nativi americani.
Copricapi e ancora copricapi
Centinaia di indiani sfoggiano i costumi delle loro tribù durante il Pow-Wow ad Albuquerque, nel New Mexico.
Giovani indigeni in ritardo all'evento
Il nativo americano ha aiutato a finire il suo costume nel parcheggio dell'arena The Pit.
un tamburo comune
I batteristi mostrano le melodie e i ritmi delle loro tribù.
Nativi americani-Pow Pow-Albuquerque-Nuovo Messico-Stati Uniti
Nativo americano con un copricapo lussureggiante.
Alcuni ritocchi
Le donne indigene ritoccano il loro aspetto in un bagno.
Eleganza dei nativi americani
Il partecipante indigeno al Raduno delle Nazioni si prepara ad entrare nel parco di The Pit ad Albuquerque, New Mexico.
Uno spettatore a parte
Gli indigeni vestiti con abiti rigorosi si distinguono dal resto del pubblico.
Mostra di danza-Pow Pow-Albuquerque-Nuovo Messico-Stati Uniti
Gli indigeni mostrano un'intensa danza della sua tribù.
Marjorie Tahbone
Il vincitore del concorso Miss Indian World sfila per la sede.
Eleganza dei nativi americani
Copricapo con tre piume sul capo di una giovane donna indigena.
Un tamburo comune II
Batteristi e cantanti svolgono la loro esibizione.
Con oltre 500 tribù presenti, il pow wow "Gathering of the Nations" celebra la sacralità delle culture dei nativi americani. Ma rivela anche il danno inflitto dalla civiltà colonizzatrice.

Il fine settimana arriva e Albuquerque passa alla sua modalità giocosa. Nei locali dell'università locale si svolgono vari eventi sportivi e musicali.

Consapevole dell'inevitabile irriverenza degli studenti, un battaglione di compiaciuta polizia del New Mexico pattuglia le vaste strutture accademiche con la missione di evitare parcheggi e comportamenti eccessivamente caotici.

Uno di loro, estroverso oltre che altezzoso, nota la targa della nostra macchina e l'aria disordinata all'interno e non resiste a commentare: “California??

Partecipante, Pow Pow, Albuquerque-Nuovo Messico, Stati Uniti

Il nativo americano ha aiutato a finire il suo costume nel parcheggio dell'arena The Pit.

Sei davvero venuto da lontano. Vengono per il concerto o per gli indiani?? A quel tempo, non avevamo idea né dell'uno né dell'altro. Confrontando l'eccentricità delle ipotesi, abbiamo scelto di mettere in discussione l'autorità di queste ultime.

L'incredibile scoperta del Pow Wow di Albuquerque

L'agente ci dice che The Pit - il grande palazzetto dello sport che ospita la squadra di basket locale, i Lobos - sta per ospitare un Raduno delle Nazioni. Più velocemente di quanto ci aspettassimo, abbiamo confermato le informazioni.

Abbiamo lasciato in ordine la vecchia ma elegante Buick Le Saber nella legalità tra i padiglioni dell'istituto. Attraversiamo un viale trafficato e arriviamo ad un altro parcheggio pieno.

Notiamo che, lì, invece di adolescenti euforici, gli indigeni escono dalle loro auto e attraversano la strada, vestiti, dipinti e decorati con piume, piume, gioielli e altri ornamenti etnici che formano immagini a volte simili, in altri casi, completamente differente.

Ci siamo avvicinati ai trailer che fungono da biglietterie e abbiamo scoperto i manifesti che, pur non essendo più necessari, si sono rivelati uno dei più grandi oh! (Incontri indigeni) del Nord America.

Elementi di oltre 500 tribù erano giunti da tutti gli Stati Uniti e dal Canada per celebrare le loro culture madri e rinnovare le credenze spirituali.

Sono stati divisi in diverse fasce d'età, dagli anziani ai bambini, con lo scopo di partecipare a 32 gare di ballo, gare di canto, gare di batteria e il concorso Miss Indian World.

Siamo entrati nel padiglione.

Centinaia di questi partecipanti e molti altri sostenitori passeggiano qua e là lungo la navata superiore, divertendosi a socializzare, a comprare cibo e bevande oa dare un'occhiata ai numerosi stand delle piccole imprese.

Nativo americano Crowd-Pow Pow-Albuquerque, New Mexico, Stati Uniti

Migliaia di nativi americani girano intorno ai giardini di The Pit.

Il Raduno delle Nazioni Incontro cerimoniale

Abbiamo trovato l'apertura di una scalinata e finalmente siamo riusciti a sbirciare nell'arena. Gli spalti sono pieni di gente e di colore.

Sotto, un esuberante esercito di indiani balla intorno al ring, sincronizzato con l'ipnotica colonna sonora prodotta da gruppi di batteristi e cantanti di una falsetto profondo tribale.

I vari tamburi distribuiti intorno al recinto sono enormi ed echeggiano il battito del cuore della Terra. Ci puniscono gruppi di uomini potenti, alcuni anche di dimensioni esagerate.

Drum Show, Pow Wow, Albuquerque, New Mexico, Stati Uniti

Batteristi e cantanti svolgono la loro esibizione.

Avevamo già notato il tipo di cibo fast food servito dalla maggior parte delle bancarelle e dei bar all'estero e all'ultimo piano, in tutto ciò che è coerente con ciò che mina la salute della nazione nordamericana.

Alcune delle vittime più improbabili dell'ossessione yankee per il profitto facile e veloce sono state mostrate davanti a noi. Tra il pubblico che ammirava i suoi talenti musicali, c'erano innumerevoli indigeni voluminosi.

C'era una volta, le loro tribù sopravvivevano grazie a ciò che raccoglievano dalla natura e cacciavano.

High Headdress, Pow Pow-Albuquerque-Nuovo Messico, Stati Uniti

Nativo americano con un copricapo lussureggiante.

La distruzione diffusa delle civiltà dei nativi americani

Secoli dopo la conquista di Occidente, dopo ripetute persecuzioni, massacri e rinchiudementi nelle riserve, gli indiani furono ridotti da molti milioni a soli 500.000, una popolazione esigua se si tiene conto degli abitanti totali degli Stati Uniti e del Canada, quasi 350 milioni.

Ora siamo anche vittime di bevande zuccherate e hamburger king size, i cani, i tacos, burritos, nachos e patatine fritte imbevute di oli e salse, una delle tante aggressioni culturali che subiscono un già lungo processo di conformazione.

Spinta dall'acutezza dei suoi marchi, la civiltà capitalista sviluppata dai coloni europei del Nord America conquistò il mondo con relativa facilità.

Provenienti da un intimo rapporto con la terra, gli autoctoni non hanno mai saputo resistere. In quel fine settimana vengono temporaneamente messi in risalto i copricapi, i costumi tipici e i rituali esuberanti di ogni tribù.

Parata dei nativi americani, Pow Pow-Albuquerque-Nuovo Messico, Stati Uniti

Centinaia di indiani sfoggiano i costumi delle loro tribù durante il Pow-Wow ad Albuquerque, nel New Mexico.

Dopo le partecipazioni, la maggior parte dei i nativi cedono ai jeans, scarpe da ginnastica e complimenti alla moda, alle magliette e ai berretti da basket e baseball, alle espressioni inventate e alle nozioni confezionate della nazione che hanno mandato in frantumi le identità delle sue tribù.

Il Raduno delle Nazioni Dimostrazione di Resistenza

Il Raduno delle Nazioni a cui abbiamo partecipato, come altri che si sono tenuti in tutto il Nord America, sono state ancora manifestazioni impressionanti di resistenza e sopravvivenza.

Durante il sacro Grande Ingresso del Bastone dell'Aquila - lo stendardo che simboleggia l'unità di tutti i nativi americani - i rappresentanti di ogni tribù si mettono in fila per ascoltare il canto del Bastone dell'Aquila e il discorso del MC (Maestro delle cerimonie) del raduno.

Condividono anche una preghiera al Creatore del mondo, una preghiera comune per la felicità e per la guarigione dei mali causati dall'uomo sulla Madre Terra.

Nativi americani in folla, Pow Pow-Albuquerque, New Mexico, Stati Uniti

Gli indigeni vestiti con abiti rigorosi si distinguono dal resto del pubblico.

Eravamo già arrivati ​​in campo quando sono continuate le gare di danza intertribale, tutte con nomi semplicistici ispirati alla Natura o alla vita di tutti i giorni: Dança do Xaile Bonito, Dança do Fumo, Dança do Blanket o Dança da Oruja.

Sono seguite le sessioni di canto, intervallate da esibizioni più maestose dei tamburini e curiosi concorsi giovanili. Al livello in cui l'azione si è svolta, i partecipanti hanno fatto il giro del campo più e più volte.

Alcuni ci sono passati molto vicino, arrendendosi al ritmo, a testa bassa e ondeggiando, ripetendo movimenti di pura trance.

Ballando in trance, Pow Pow, Albuquerque-Nuovo Messico, Stati Uniti

Gli indigeni mostrano un'intensa danza della sua tribù.

Una spiritualità insolita sponsorizzata e premiata

Alcune manifestazioni irradiavano una profonda spiritualità. Quando meno ce lo aspettavamo, la canzone è finita e l'MC ha annunciato il marchio sponsor della competizione che ne è seguita, o il valore del loro premio in dollari.

Tutto il misticismo è svanito. Non è stato il prossimo test a riportarlo indietro.

Il presentatore dà il segnale ei ballerini si affrettano a lasciare il campo. A poco a poco, donne di diverse tribù e regioni del Nord America, da Tiwa della civiltà Puebla intorno a Taos, le tribù di Florida all'estremo boreale del Canada.

Native American Women, Pow Wow, Albuquerque, New Mexico, Stati Uniti

Le donne indigene ritoccano il loro aspetto in un bagno.

Posto per Miss Indian World Election

Iniziano mettendosi in fila davanti alla tribuna principale ma, terminata la presentazione, si liberano per un altro ballo che una giuria valuta con criteri rigorosi.

Il risultato della danza si aggiunge al discorso pubblico, all'intervista personale, alla presentazione tradizionale e al saggio. Il punteggio finale determina l'elezione di Miss Indian World.

Dance, Pow Pow, Albuquerque-Nuovo Messico, Stati Uniti

I giovani indiani volteggiano durante un'esibizione di danza dei nativi americani.

Di norma, il vincitore dello scorso anno appare al pubblico per riassumere in poche parole l'onore dello scettro.

Osserviamo il canadese Dakota Brook Brant, dal Mohawk Turtle lo fa con una sicurezza e un orgoglio in qualche modo automatizzati all'altezza del titolo: “Sono stato felice di essere stato scelto per servire come ambasciatore. È stato un piacere aiutare a costruire relazioni sane tra i nostri parenti in tutto il territorio indiano”.

Marjorie Tahbone, una Inupiaq/Kiowa dell'Alaska, bassa, rotonda e per certi versi sdolcinata è tutt'altro che il prototipo di una Miss Mondo o Universo convenzionale.

Miss Indian World Winner, Pow Wow, Albuquerque, New Mexico, Stati Uniti

Il vincitore del concorso Miss Indian World sfila per la sede.

Nonostante la sorpresa che ci desta, raccoglie la nuova corona, assegnata secondo valori che poco hanno a che vedere con quelli a cui siamo abituati in queste manifestazioni. Come ricompensa, ha trascorso l'anno viaggiando per il mondo promuovendo la cultura delle tribù dei nativi americani.

Fawn Wood: La voce prescelta dell'adunanza delle nazioni

Entra in legno fulvo. Al centro dell'arena e sotto i riflettori, questo famoso cantante tra gli indigeni canta un tema che i presenti sembrano conoscere. Li fa vibrare alternando con la sua voce stridula e potente, suoni gutturali molto apprezzati e testi in inglese che parlano di gelosia, amore e persone care ma già spezzate.

Tra una canzone e l'altra, l'MC interviene ancora: “non dimenticate che abbiamo in vendita i CD di Fawn. Ecco Dallas, continua a chiedermi di ripetere l'avvertimento!

Nativo americano, Pow Pow, Albuquerque-Nuovo Messico, Stati Uniti

Il partecipante indigeno al Raduno delle Nazioni si prepara ad entrare nel parco di The Pit ad Albuquerque, New Mexico.

Fawn passa ad un altro argomento. A metà, due spettatori le si avvicinano e le lasciano dei soldi ai piedi. In breve tempo, centinaia di altri fanno lo stesso e la quantità di dollari che completerà la tua cache si espande.

L'ultimo giorno del Gathering of The Nations sta volgendo al termine, ma le bancarelle fuori The Pit non sono disarmante. Il modo americanizzato di fare le cose, mentre l'appuntamento va avanti il profitto deve continuare.

Usciamo dalla stanza chiedendoci per quanto tempo ancora i nativi americani potranno evitare il fallimento totale delle loro culture.

Key West, EUA

Il selvaggio West tropicale degli Stati Uniti

Siamo giunti alla fine della Overseas Highway e all'ultima ridotta della propaganda Florida Keys. Il Stati Uniti continentali qui si arrendono a un'abbagliante vastità marina color smeraldo-turchese. E un sogno ad occhi aperti del sud alimentato da una sorta di incantesimo caraibico.
Cape Coast, Gana

Il Festival della Purificazione Divina

La storia racconta che, a volte, una pestilenza ha devastato la popolazione della Cape Coast di oggi Gana. Solo le preghiere dei sopravvissuti e la purificazione del male operata dagli dei avranno posto fine al flagello. Da allora, i nativi hanno restituito la benedizione delle 77 divinità della tradizionale regione di Oguaa con il frenetico festival Fetu Afahye.
Tulum, Messico

Le rovine Maya più caraibiche

Costruita in riva al mare come un eccezionale avamposto decisivo per la prosperità della nazione Maya, Tulum fu una delle ultime città a soccombere all'occupazione ispanica. Alla fine del XNUMX° secolo, i suoi abitanti l'abbandonarono al tempo ea una costa impeccabile della penisola dello Yucatan.
Jaisalmer, India

C'è la festa nel deserto del Thar

Non appena il breve inverno finisce, Jaisalmer si abbandona a sfilate, corse di cammelli e gare di turbanti e baffi. Le sue mura, i vicoli e le dune circostanti acquistano più colore che mai. Durante i tre giorni dell'evento, sia i nativi che gli estranei osservano con stupore il vasto e inospitale Thar che finalmente risplende di vita.
Bhaktapur, Nepal

Le maschere della vita nepalesi

Gli indigeni Newar della valle di Kathmandu attribuiscono grande importanza alla religiosità indù e buddista che li unisce tra loro e con la Terra. Di conseguenza, benedice i loro riti di passaggio con danze Newar di uomini mascherati da divinità. Anche se ripetute a lungo dalla nascita alla reincarnazione, queste danze ancestrali non sfuggono alla modernità e iniziano a vedere una fine.
Lapide, EUA

Lapide: la città è troppo dura per morire

I lodi d'argento scoperti alla fine del XIX secolo hanno reso Tombstone un fiorente e conflittuale centro minerario alla frontiera degli Stati Uniti. Stati Uniti a Messico. Lawrence Kasdan, Kurt Russell, Kevin Costner e altri registi e attori di Hollywood hanno reso famosi i fratelli Earp e il loro duello sanguinario.OK Corral”. La lapide che nel tempo tante vite hanno reclamato è qui per durare.
Bacolod, Filippine

Un festival per ridere della tragedia

Intorno al 1980, il valore dello zucchero, importante fonte di ricchezza sull'isola filippina di Negros, crollò e il traghetto"Don Juan” che la serviva affondò e morirono più di 176 passeggeri, la maggior parte dei quali neri. La comunità locale ha deciso di reagire alla depressione generata da questi drammi. Nasce così MassKara, una festa impegnata a recuperare i sorrisi della popolazione.
Grand Canyon, EUA

Viaggio attraverso l'abisso del Nord America

Il fiume Colorado e gli affluenti iniziarono a confluire nell'omonimo altopiano 17 milioni di anni fa, esponendo metà del passato geologico della Terra. Hanno anche scolpito una delle sue viscere più sbalorditive.
Monument Valley, EUA

Indiani o Cowboy?

I produttori iconici di western come John Ford hanno immortalato quello che è il più grande territorio dei nativi americani negli Stati Uniti. Oggi, nella Navajo Nation, i Navajo vivono anche nei panni di vecchi nemici.
Navajo Nation, EUA

Attraverso Navajo Nation Lands

Da Kayenta a Page, passando per Marble Canyon, esploriamo l'altopiano del Colorado meridionale. Drammatica e desertica, le ambientazioni di questo dominio indigeno ritagliato in Arizona si rivelano magnifiche.
PN Tayrona, Colombia

Chi protegge i guardiani del mondo?

Gli indigeni della Sierra Nevada de Santa Marta credono che la loro missione sia salvare il Cosmo dai “Fratelli Minori”, che siamo noi. Ma la vera domanda sembra essere: "Chi li protegge?"
Red Center, Australia

Nel cuore spezzato dell'Australia

Il Red Centre ospita alcuni dei monumenti naturali imperdibili dell'Australia. Ci colpisce la grandiosità degli scenari ma anche la rinnovata incompatibilità delle sue due civiltà.
Florida Keys, EUA

Il trampolino di lancio dei Caraibi degli Stati Uniti

Os Stati Uniti i continenti sembrano finire, a sud, nella sua capricciosa penisola della Florida. Non si fermano qui. Più di cento isole di corallo, sabbia e mangrovie formano un'eccentrica distesa tropicale che ha sedotto a lungo i vacanzieri nordamericani.
Miami, EUA

Un capolavoro di riabilitazione urbana

All'inizio del 25° secolo, il quartiere di Wynwood era ancora pieno di fabbriche e magazzini abbandonati e pieni di graffiti. Tony Goldman, un astuto investitore immobiliare, acquistò oltre XNUMX proprietà e fondò un parco murale. Molto più che rendere omaggio ai graffiti lì, Goldman ha fondato il grande bastione della creatività di Miami.
Miami Spiaggia, EUA

La spiaggia di tutte le vanità

Poche coste concentrano, allo stesso tempo, tanto calore e manifestazioni di fama, ricchezza e gloria. Situata nell'estremo sud-est degli Stati Uniti, Miami Beach è accessibile tramite sei ponti che la collegano al resto della Florida. È magro per il numero di anime che lo desiderano.
Little Havana, EUA

L'Avana degli anticonformisti

Nel corso dei decenni e fino ad oggi, migliaia di cubani hanno attraversato lo Stretto della Florida alla ricerca della terra della libertà e dell'opportunità. Con gli Stati Uniti a soli 145 km di distanza, molti non sono andati oltre. La sua Little Havana a Miami è oggi il quartiere più emblematico della diaspora cubana.
Monte Denali, Alaska

Il Sacro Soffitto del Nord America

Gli indiani Athabascan lo chiamavano Denali, o il Grande, e ne venerano la superbia. Questa splendida montagna ha suscitato l'avidità degli alpinisti e una lunga serie di salite da record.
Juneau, Alaska

La piccola capitale della Grande Alaska

Da giugno ad agosto, Juneau scompare dietro le navi da crociera che attraccano al suo molo marginale. Tuttavia, è in questa piccola capitale che si decide il destino del 49° stato nordamericano.
Talkeetna, Alaska

Lo stile di vita dell'Alaska di Talkeetna

Un tempo un semplice avamposto minerario, Talkeetna è stato ringiovanito nel 1950 per servire gli scalatori del Monte McKinley. Il villaggio è di gran lunga il più alternativo e accattivante tra Anchorage e Fairbanks.
Las Vegas, EUA

Dove il peccato perdona sempre

Proiettata dal deserto del Mojave come un miraggio al neon, la capitale nordamericana del gioco e dell'intrattenimento è vissuta come una scommessa al buio. Lussureggiante e avvincente, Vegas non impara né si pente.
Delta dell'Okavango, Non tutti i fiumi raggiungono il mare, Mokoros
Safari
Delta dell'Okavango, Botswana

Non tutti i fiumi raggiungono il mare

Terzo fiume più lungo dell'Africa meridionale, l'Okavango nasce negli altopiani angolani di Bié e percorre 1600 km a sud-est. Perditi nel deserto del Kalahari, dove irriga una splendida zona umida brulicante di fauna selvatica.
Mandria a Manang, circuito dell'Annapurna, Nepal
Annapurna (circuito)
Circuito dell'Annapurna: 8° Manang, Nepal

Manang: l'ultimo acclimatamento nella civiltà

Sei giorni dopo aver lasciato Besisahar siamo finalmente arrivati ​​a Manang (3519 m). Situata ai piedi dei monti Annapurna III e Gangapurna, Manang è la civiltà che coccola e prepara gli escursionisti alla sempre temuta traversata del Thorong La Gorge (5416 m).
Scirocco, Arabia, Helsinki
Architettura & Design
Helsinki, Finlândia

Il design che è venuto dal freddo

Con gran parte del territorio sopra il Circolo Polare Artico, i finlandesi rispondono al clima con soluzioni efficienti e un'ossessione per l'arte, l'estetica e il modernismo ispirati dalla vicina Scandinavia.
Era Susi trainato da cane, Oulanka, Finlandia
Aventura
P.N. Oulanka, Finlândia

Un piccolo lupo solitario

Jukka "Era-Susi" Nordman ha creato uno dei più grandi branchi di cani da slitta al mondo. È diventato uno dei personaggi più iconici della Finlandia, ma rimane fedele al suo soprannome: Wilderness Wolf.
cowboy dell'Oceania, Rodeo, El Caballo, Perth, Australia
Cerimonie e Feste
Perth, Australia

Cowboy dell'Oceania

Il Texas è dall'altra parte del mondo, ma nel paese dei koala e dei canguri non mancano i cowboy. I rodei dell'entroterra ricreano la versione originale e 8 secondi durano non meno nell'Australia occidentale.
Statue di elefanti dal fiume Li, la collina della proboscide dell'elefante, Guilin, Cina
Città
Guilin, Cina

La porta del regno di pietra cinese

L'immensità delle aspre colline calcaree che lo circondano è così maestosa che le autorità di Pechino stampalo sul retro di banconote da 20 yuan. Chi lo esplora passa quasi sempre per Guilin. E anche se questa città nella provincia del Guangxi è diversa dalla natura esuberante che la circonda, abbiamo anche trovato il suo fascino.
Distributori di bevande, Giappone
cibo
Giappone

L'impero delle macchine per bevande

Ci sono più di 5 milioni di scatole luminose ultra-tecnologiche sparse in tutto il paese e molte altre lattine e bottiglie esuberanti di bevande invitanti. I giapponesi hanno smesso da tempo di resistergli.
Tabatô, Guinea Bissau, tabanca Mandingo musicisti. Baidi
Cultura
Tabato, Guinea Bissau

La Tabanca dei Mandinga Poeti Musicisti

Nel 1870, una comunità di musicisti mandingo itineranti si stabilì vicino all'attuale città di Bafatá. Dai Tabatô che hanno fondato, la loro cultura e, in particolare, i loro prodigiosi balafonisti, abbagliano il mondo.
Bungee jumping, Queenstown, Nuova Zelanda
sportivo
Queenstown, Nova Zelândia

Queenstown, regina degli sport estremi

nel secolo XVIII, il governo kiwi ha proclamato villaggio minerario dell'Isola del Sud"degno di una regina". Oggi, lo scenario estremo e le attività rafforzano lo stato maestoso della sempre impegnativa Queenstown.
Atterraggio in aereo, spiaggia di Maho, Sint Maarten
In viaggio
Maho Beach, Sint Maarten

La spiaggia caraibica a propulsione a reazione

A prima vista, l'aeroporto internazionale Princess Juliana sembra essere solo un altro dei vasti Caraibi. I successivi atterraggi poco profondi sulla spiaggia di Maho che ne precede la pista, i decolli di jet che distorcono i volti dei bagnanti e li proiettano in mare, ne fanno un caso speciale.
Assuan, Egitto, fiume Nilo incontra l'Africa Nera, Isola Elefantina
Etnico
Assuan, Egitto

Dove il Nilo accoglie l'Africa nera

1200 km a monte del suo delta, il Nilo non è più navigabile. L'ultima delle grandi città egiziane segna la fusione tra territorio arabo e nubiano. Fin dalla sua sorgente nel Lago Vittoria, il fiume ha dato vita a innumerevoli popoli africani dalla carnagione scura.
fotografia di luce solare, sole, luci
Portfolio fotografico Got2Globe
Luce Naturale (parte 2)

Un Sole, Tante Luci

La maggior parte delle foto di viaggio vengono scattate alla luce del sole. La luce del sole e il tempo formano un'interazione capricciosa. Scopri come prevederlo, rilevarlo e utilizzarlo al meglio.
Alaska, da Homer's Alla ricerca di Whittier
Storia
Homer a Whittier, Alaska

Alla ricerca del furtivo Whittier

Lasciamo Homer, alla ricerca di Whittier, un rifugio costruito durante la seconda guerra mondiale e che ospita circa duecento persone, quasi tutte in un unico edificio.
Isola Martinica, Antille francesi, Monumento caraibico Cap 110
Isole
Martinique, Antille Francesi

Baguette caraibiche sotto il braccio

Vaghiamo per la Martinica con la stessa libertà dell'Euro e le bandiere tricolori sventolano sovrane. Ma questo pezzo di Francia è vulcanico e lussureggiante. Appare nel cuore insulare delle Americhe e ha un delizioso sapore d'Africa.
lago ala juumajarvi, parco nazionale di oulanka, finlandia
bianco inverno
Kuusamo ao P.N. Oulanka, Finlândia

Sotto il freddo incantesimo dell'Artico

Siamo al 66º nord e alle porte della Lapponia. Da queste parti il ​​paesaggio bianco è di tutti e di nessuno come gli alberi innevati, il freddo atroce e la notte senza fine.
Almada Negreiros, Roça Saudade, Sao Tome
Letteratura
desiderio, São Tomé, São Tome e Principe

Almada Negreiros: da Saudade all'eternità

Almada Negreiros nasce nell'aprile del 1893 in una campagna di São Tomé. Alla scoperta delle sue origini, crediamo che l'esuberanza rigogliosa in cui ha iniziato a crescere abbia dato ossigeno alla sua feconda creatività.
Natura
Vulcani

montagne di fuoco

Rotture più o meno evidenti nella crosta terrestre, i vulcani possono rivelarsi tanto esuberanti quanto capricciosi. Alcune delle sue eruzioni sono delicate, altre si rivelano annientanti.
Statua della Madre Armenia, Yerevan, Armenia
cadere
Yerevan, Armenia

Una Capitale tra Oriente e Occidente

Erede della civiltà sovietica, allineato con i grandi Russia, l'Armenia è sedotta dai modi più democratici e sofisticati dell'Europa occidentale. Negli ultimi tempi i due mondi si sono scontrati per le strade della tua capitale. Dalla disputa popolare e politica, Yerevan detterà il nuovo corso della nazione.
Ippopotamo nella laguna di Anôr, isola di Orango, Bijagós, Guinea Bissau
Parchi Naturali
Isola Keré ad Orango, Bijagos, Guinea Bissau

Alla Ricerca degli Ippopotami Lacustri-Marini e sacri delle Bijagós

Sono i mammiferi più letali dell'Africa e, nell'arcipelago di Bijagós, conservati e venerati. A causa della nostra particolare ammirazione, ci siamo uniti a una spedizione nella loro ricerca. Partendo dall'isola di Kéré e arrivando nell'entroterra di Orango.
Maksim, popolo Sami, Inari, Finlandia-2
Patrimonio mondiale dell'UNESCO
Inari, Finlândia

I Guardiani del Nord Europa

A lungo discriminato dai coloni scandinavi, finlandesi e russi, il popolo Sami riacquista la propria autonomia ed è orgoglioso della propria nazionalità.
aggie grey, samoa, pacifico meridionale, Marlon Brando Fale
personaggi
Apia, Samoa Occidentali

La padrona di casa del Pacifico meridionale

venduto hamburger ai GI nella seconda guerra mondiale e ha aperto un hotel che ha accolto Marlon Brando e Gary Cooper. Aggie Grey è morta nel 2, ma la sua eredità di ospitalità sopravvive nel Pacifico meridionale.
Vista del monte Teurafaatiu, Maupiti, Isole della Società, Polinesia francese
Spiagge
Maupiti, Polinesia Francese

Una società al margine

All'ombra della fama quasi planetaria della vicina Bora Bora, Maupiti è remota, scarsamente abitata e anche meno sviluppata. I suoi abitanti si sentono abbandonati ma chi la visita è grato per l'abbandono.
autoflagellazione, passione di cristo, filippine
Religione
Marinduque, Filippine

La passione filippina di Cristo

Nessuna nazione circostante è cattolica, ma molti filippini non si lasciano intimidire. Durante la Settimana Santa si arrendono alla fede ereditata dai coloni spagnoli e l'autoflagellazione diventa una sanguinosa prova di fede.
Composizione ferroviaria Flam sotto una cascata, Norvegia
Veicoli Ferroviari
nesbyen a Flamm, Norvegia

Ferrovia Flam: la Norvegia sublime dalla prima all'ultima stazione

Su strada ea bordo della Flam Railway, su una delle linee ferroviarie più ripide del mondo, raggiungiamo Flam e l'ingresso del Sognefjord, il più grande, il più profondo e il più venerato dei fiordi della Scandinavia. Dal punto di partenza all'ultima stazione, questa Norvegia che abbiamo svelato è monumentale.
Pachinko Hall, Dipendenza da video, Giappone
Società
Tokyo, Giappone

Pachinko: Il video – Dipendenza che deprime il Giappone

All'inizio era un giocattolo, ma l'appetito di profitto del Giappone ha rapidamente trasformato il pachinko in un'ossessione nazionale. Oggi, 30 milioni di giapponesi si sono arresi a queste macchine da gioco alienanti.
Vita quotidiana
Professioni Ardue

Il pane impastato dal diavolo

Il lavoro è essenziale per la maggior parte delle vite. Ma alcuni lavori impongono un livello di sforzo, monotonia o pericolo di cui solo pochi eletti sono capaci.
Parco Nazionale di Amboseli, Monte Kilimangiaro, Collina di Normatior
Animali selvatici
P.N. Amboseli, Kenia

Un regalo del Kilimangiaro

Il primo europeo ad avventurarsi in queste terre Masai rimase sbalordito da ciò che trovò. E ancora oggi grandi branchi di elefanti e altri erbivori vagano alla mercé dei pascoli innevati della più grande montagna africana.
Napali Coast e Waimea Canyon, Kauai, rughe hawaiane
Voli panoramici
costa napoletana, Havai

Le rughe abbaglianti delle Hawaii

Kauai è l'isola più verde e umida dell'arcipelago hawaiano. È anche il più antico. Mentre esploriamo la sua costa di Napalo via terra, mare e aria, siamo stupiti di vedere come il passare dei millenni l'abbia solo favorita.