Cahuita, Costa Rica

Un Costarica di Rasta


Benvenuto a Cahuita
Il cartellone verde e colorato promuove una serie di attività commerciali e attrazioni di Praia Negra de Cahuita.
Punta Cahuita
Veduta aerea della penisola di Cahuita, il tratto più popolare dell'omonimo parco.
crepuscolo alle 2
La coppia condivide la bellezza di fine giornata di Round Rock Beach.
Caraibi quasi privati
Visitatore all'ingresso del PN Cahuita
Piazza Cahuita
Scena della vita della piazza centrale del pueblo de Cahuita.
Ancoraggio per il tempo libero
Proprietario di una barca da tour, ormeggiata a Punta Cahuita dell'omonimo parco nazionale.
Eremita in pellegrinaggio
Un eremita cammina lungo un lungo tronco caduto di PN Cahuita.
bodyboarder
Scena della vita della piazza centrale del pueblo de Cahuita.
Procione (mappa)
Un procione in cerca di snack si avvicina alla spiaggia di PN Cahuita.
solo albero di cocco
Albero di cocco su una sabbia corallina a Punta Cahuita.
Squadrone di pellicani
I pellicani in formazione sorvolano PN Cahuita.
buon gioco di testa
Coppia allena il calcio sulla sabbia scura di Playa Negra.
Vista caraibica
La coppia si gode il Mar dei Caraibi un po' agitato, mentre scende la notte su Cahuita.
Giocatore di beach soccer
Una residente di Cahuita in pausa dal suo allenamento di beach soccer.
Viaggiando attraverso l'America Centrale, abbiamo esplorato una costa del Costa Rica che è afro come i Caraibi. In Cahuita, Pura Vida è ispirata da un'eccentrica fede in Jah e da un'esasperante devozione alla cannabis.

Anche sotto il sole cocente di metà pomeriggio, la passeggiata lungo la fitta foresta di cocco e i successivi tuffi nel Mar dei Caraibi ci hanno regalato un'intensa gioia tropicale.

Eravamo disposti a prolungarlo per diversi chilometri nel caso quel luogo, senza alcuna contestazione, uno dei più sedativi della faccia della terra, ci riservasse sorprese.

Come è comune lungo la costa del Costa Rica, sia nel Pacifico che nei Caraibi, potevamo sentire l'ululato espansivo delle scimmie urlatrici.

Parco Nazionale di Cahuita, Costa Rica, Caraibi, scimmia urlatrice

Una delle tante scimmie urlatrici di Cahuita giustifica bene il nome.

Di tanto in tanto, abbiamo rilevato uno o un altro esemplare più curioso appeso alle cime degli alberi.

Non sarebbe la prima volta – in questo stesso viaggio centroamericano – che uno di questi primati pelosi cerca di derubarci.

Ok, abbiamo lasciato i nostri vestiti e gli zaini in riva al mare.

Parco Nazionale di Cahuita, Costa Rica, Caraibi, scimmia cappuccino

La scimmia cappuccino interrompe il traffico su una passerella a PN Cahuita.

Ci siamo avvicinati a un fiume chiamato Suárez e alla sua confluenza con un torrente chiamato Kelly.

Le piogge erano state scarse nelle settimane precedenti.

Il flusso rimaneva sbarrato dall'alta soglia della sabbia vicino a una piccola bocca.

Abbiamo costeggiato il piccolo stagno fangoso. Ci prepariamo ad entrare nel dominio ancora più selvaggio del Parco Nazionale di Cahuita quando una tempesta di vento formata da zanzare assetate di sangue ci attacca senza pietà.

Angosciati, corremmo di corsa, lasciammo cadere ciò che stavamo trasportando e ci dirigemmo verso il più che ovvio rifugio del mare.

Parco Nazionale di Cahuita, Costa Rica, Caraibi, Mar dei Caraibi

Visitatore all'ingresso del PN Cahuita

Le zanzare abbandonano l'inseguimento. Ci lasciano, sulla superficie della pelle, una distruzione, appena visibile subito, ma che si propaga ad ogni battito accelerato dei cuori.

Sentiamo l'irritazione diffondersi. Senza avere idea di quanto grave potesse diventare, abbiamo deciso di abbreviare il rientro in paese.

Alla fine di quel pomeriggio, l'inevitabile bava si era trasformata in una vasta eruzione cutanea pruriginosa.

Un guaritore rasta

Ci imbattiamo in un nativo con un machete che riconosce la sfortuna, così comune nei visitatori dalla pelle bianca. Parla in questo modo, parla in questo modo, attiraci con un rapido sollievo dalla sofferenza.

"Vedo che ti hanno preso bene, quei bastardi!" ci lancia come un saluto. Il ragazzo ha la tipica voce cavernosa ragga che risuona attraverso i domini caraibici che i coloni europei un tempo popolavano di schiavi. “Non osare graffiare. Se vuoi, ti spiego come sbarazzartene”.

Nonostante lo sguardo un po' sospettoso dell'interlocutore con lunghi dreadlocks e occhiali scuri, siamo disposti a sentire cosa ha da divulgare. “Va bene, ti salverò. Dimmi solo quanto pensi che io meriti per la buona azione e mi prenderò cura di te”.

Il disagio del prurito, l'incertezza che potremmo avere a che fare sia con un ciarlatano opportunista che con un guaritore provvidenziale, ci mette ancora più a disagio.

Parco Nazionale di Cahuita, Costa Rica, Caraibi, bodyboarder

Bodyboarder lascia il Mar dei Caraibi al largo di Cahuita.

Ed è in questa precarietà dello spirito che abbiamo deciso di credere al discorso cavernoso e un po' allucinato dell'afro-caraibica. Gli abbiamo dato 4000 colones sperimentali (circa 6 euro) per la sua mano e abbiamo visto dove ci portava.

L'uomo bacia le banconote arrotolate in un misto di gratitudine e superstizione. Fa cinque o sei passi e tira fuori un mazzo di erbe dal lato opposto della strada. “Dimentica le farmacie lì. Vi assicuro che questa è la migliore medicina!”. Pertanto, si affretta a esemplificare il trattamento.

Raggruppa le erbe aromatiche in una piccola scatola comoda. Prendi una noce di cocco da un albero di cocco più basso.

Parco Nazionale di Cahuita, Costa Rica, Caraibi, terrazza con vista sul Mar dei Caraibi, albero di cocco da solo

Albero di cocco su una sabbia corallina a Punta Cahuita.

Tagliatela a metà con un solo colpo di machete. Quindi bagnate il fieno con acqua di cocco, strizzatelo con tutte le vostre forze e stendete la linfa rinforzata dalle braccia e dalle spalle. “Questo è tutto ciò che devono fare.

Ti prendo ancora un po' così puoi ripetere. Non devi sempre mescolare l'acqua di cocco, anche l'acqua del rubinetto funziona. Vedrai come scompare in un istante".

Dopo pochi minuti, l'effetto calmante del farmaco era già evidente. Eravamo grati senza riserve per l'intervento fragoroso ma efficace di quello stregone.

La minoranza cinese e le origini indiane e afro di Cahuita

Siamo tornati alla locanda di famiglia dove eravamo stati. Uscivamo di nuovo per fare qualche acquisto occasionale in uno dei negozi di alimentari che costeggiavano la strada sterrata che faceva il centro del paese.

Benvenuto a Cahuita

Il cartellone verde e colorato promuove una serie di attività commerciali e attrazioni di Praia Negra de Cahuita.

Ne abbiamo inseriti tre alla ricerca di prodotti refrigerati.

Ci siamo presto resi conto che tutte quelle attività disordinate appartenevano a famiglie cinesi che la gente del posto si era abituata a chiamare semplicemente "I cinesi".

Un'altra minoranza che, pur essendo più sfuggente, resiste un tempo costituiva la popolazione esclusiva di questa regione.

Gli abitanti precolombiani di Cahuita e dintorni erano gli indiani Bribrí e Cabécar. Oggi esistono comunità più o meno acculturate in due o tre delle poche riserve indigene dell'America centrale.

È un dato di fatto che Cristoforo Colombo venne ad ancorare nelle vicinanze di Puerto Limón.

Di fronte all'invalicabile densità della giungla caraibica, sia lui che i successivi scopritori ispanici scelsero di esplorare l'area dall'Oceano Pacifico.

Parco Nazionale di Cahuita, Costa Rica, Caraibi, barca a Punta Cahuita

Proprietario di una barca da tour, ormeggiata a Punta Cahuita dell'omonimo parco nazionale.

Per questo motivo gli indiani rimasero isolati fino quasi all'inizio del XIX secolo. Intorno al 1870, Minor Keath, un uomo d'affari americano, rilevò la costruzione di una ferrovia tra la capitale San José e Puerto Limón.

Il suo scopo era quello di trasportare in Europa il caffè prodotto nelle valli centrali del Costa Rica.

Parco Nazionale di Cahuita, Costa Rica, Caraibi,

Veduta aerea della penisola di Cahuita, il tratto più popolare dell'omonimo parco.

La coltivazione del caffè e delle banane e l'introduzione degli schiavi nei Caraibi del Costa Rica

Migliaia di nuovi coloni furono reclutati dalle Indie occidentali, in particolare dalla Giamaica, e da Cina, incaricato dell'attuazione del progetto. Molti di loro hanno ceduto a incidenti sul lavoro, malaria, febbre gialla, dissenteria e tutta una serie di altre malattie tropicali.

Una volta completata la ferrovia, la concorrenza di altre fermate nell'esportazione del caffè e il numero ridotto di passeggeri hanno reso la linea commercialmente impraticabile.

Fino a quando il magnate non si è lanciato nella produzione di banane. Lo ha fatto in modo tale che non ci è voluto molto per dominare il mercato americano di quel frutto.

Gli afro-cahuitenses con i quali ci imbattiamo e con i quali viviamo sono i discendenti della forza lavoro di queste iniziative, da tempo trattenuta nella regione dalla povertà e dall'isolamento naturale.

Parco Nazionale di Cahuita, Costa Rica, Caraibi, quad

Gli amici camminano lungo la strada sterrata lungo Playa Negra.

Passa un altro giorno. Ci dedichiamo a nuove passeggiate.

Un calcio afro-rasta

Abbiamo esplorato la spiaggia vulcanica di Negra e la vicina Blanca. Seguiamo il sentiero del fiume Perezoso di fronte all'ampia barriera corallina che circonda Punta Cahuita.

Ci siamo anche avventurati attraverso Playa Vargas. Lì, di fronte al veloce crepuscolo, abbiamo invertito le marce.

Torniamo nel cuore del villaggio con un passaggio non pianificato attraverso un prato davanti a Playa Negra dove sta per iniziare una partita di calcio.

Ci siamo sistemati accanto a una terza squadra in attesa e ci siamo ripresi le gambe.

il nucleo di Bob Marley i calciatori sono combattuti tra fumare marijuana e fingere di riscaldarsi per la partita.

Parco Nazionale di Cahuita, Costa Rica, Caraibi, spianata che si affaccia sul Mar dei Caraibi, gioco di testa

Coppia allena il calcio sulla sabbia scura di Playa Negra.

Né resistono all'avvicinarsi di estranei. Con noi che iniziamo la conversazione, finiscono per esprimere un forte orgoglio per le loro origini remote.

“Qui a Cahuita siamo tutti Smith. Uno di loro è ancora più estroverso degli altri.

Molto prima di tutte queste storie di ferrovie e banane, un cacciatore afro-caraibico di nome Will Smith che viveva nell'area di Bocas del Toro (l'attuale Panama) seguì la migrazione delle tartarughe.

Finì per stabilirsi qui con la sua famiglia e pochi altri. Ecco perché ci sono così tante aziende qui intorno chiamate Smith. Non è solo che il nome è popolare.

Bene, siamo noi che giochiamo. Questa erba mi ha fatto venire voglia di farli a pezzi".

Parco Nazionale di Cahuita, Costa Rica, Caraibi, terrazza con vista sul Mar dei Caraibi, calcio

Una residente di Cahuita in pausa dal suo allenamento di beach soccer.

 

PN Manuel Antonio, Costa Rica

Il Parco Nazionale Little-Big del Costa Rica

Le ragioni degli under 28 sono ben note. parchi nazionali I costaricani sono diventati i più popolari. La fauna e la flora di PN Manuel António proliferano in un minuscolo ed eccentrico pezzo di giungla. Come se non bastasse, si limita a quattro delle migliori spiagge tipiche.
P.N. Tortuguero, Costa Rica

Costa Rica e Tortuguero allagati

Il Mar dei Caraibi e i bacini di numerosi fiumi bagnano il nord-est della nazione tica, una delle zone più umide e ricche di fauna e flora dell'America centrale. Così chiamato perché nelle sue sabbie nere nidificano le tartarughe verdi, Tortuguero si estende, da lì nell'entroterra, per 312 km.2 della splendida giungla acquatica.
P.N. Tortuguero, Costa Rica

Tortuguero: dalla giungla allagata al Mar dei Caraibi

Dopo due giorni di stallo a causa di piogge torrenziali, siamo partiti alla scoperta del Parco Nazionale del Tortuguero. Canale dopo canale, ammiriamo la ricchezza naturale e l'esuberanza di questo ecosistema fluviale in Costa Rica.
Miravalle, Costa Rica

Il vulcano che Miravalles

A 2023 metri, Miravalles si staglia nel nord del Costa Rica, in alto sopra una catena montuosa che comprende La Giganta, Tenório, Espiritu Santo, Santa Maria, Rincón de La Vieja e Orosi. Inattivo quando si tratta di eruzioni, alimenta un prolifico campo geotermico che riscalda la vita dei costaricani alla sua ombra.
Caño Negro , Costa Rica

Una vita di pesca tra la fauna selvatica

Una delle zone umide più importanti del Costa Rica e del mondo, Caño Negro abbaglia con il suo esuberante ecosistema. Non solo. Remoti, isolati da fiumi, paludi e strade dissestate, i suoi abitanti hanno trovato nella pesca a bordo una via per rafforzare i legami della loro comunità.
Montezuma, Costa Rica

Di nuovo nelle braccia tropicali di Montezuma

Sono passati 18 anni da quando siamo stati abbagliati da questa delle coste benedette del Costa Rica. Solo due mesi fa, l'abbiamo ritrovato. Accogliente come lo conoscevamo.

Ambergris Caye, Belize

Parco giochi del Belize

Madonna l'ha cantata come La Isla Bonita e ha rafforzato il motto. Oggi, né gli uragani né i litigi politici scoraggiano i VIP e i vacanzieri benestanti dal godersi questa vacanza tropicale.

a sud di Belize

La strana vita nel sole nero dei Caraibi

Sulla strada per il Guatemala, vediamo come l'esistenza proscritta del popolo Garifuna, discendente degli schiavi africani e degli indiani Arawak, contrasti con quella di diverse roccaforti balneari molto più ariose.

Lago Cocibolca, Nicaragua

mare, dolce mare

Gli indiani del Nicaragua curarono il lago più grande dell'America centrale dal Cocibolca. Sull'isola vulcanica di Ometepe, capiamo perché il termine che gli spagnoli convertirono in Mar Dulce avesse perfettamente senso.

Guadalupe, Antille Francesi

Guadalupa: un delizioso Caraibi, in Butterfly Counter-Effetto

La Guadalupa ha la forma di una falena. Basta un giro delle Antille per capire perché la popolazione è guidata dal motto Pas Ni Problem e alza il numero minimo di onde, nonostante le tante battute d'arresto.
P.N. Henri Pittier, Venezuela

PN Henri Pittier: tra il Mar dei Caraibi e la Catena Costiera

Nel 1917, il botanico Henri Pittier si appassiona alla giungla delle montagne sottomarine del Venezuela. I visitatori del parco nazionale che questo svizzero vi ha creato sono oggi più di quanti ne avesse mai desiderati.
Isole del mais-Isole del mais, Nicaragua

puro caraibico

Ambienti tropicali perfetti e la vita genuina degli abitanti sono gli unici lussi disponibili nelle cosiddette Corn Islands o Corn Islands, un arcipelago sperduto nelle propaggini centroamericane del Mar dei Caraibi.
Monteverde, Costa Rica

Il Rifugio Ecologico che i Quaccheri lasciarono in eredità al mondo

Disilluso dalla propensione militare statunitense, un gruppo di 44 quaccheri emigrò in Costa Rica, una nazione che aveva abolito l'esercito. Agricoltori, allevatori, sono diventati ambientalisti. Hanno reso possibile una delle roccaforti naturali più venerate dell'America centrale.
P.N. Tortuguero, Costa Rica

Una notte all'asilo nido Tortuguero

Il nome della regione del Tortuguero ha una ragione evidente e antica. Le tartarughe marine dell'Atlantico e dei Caraibi si sono riversate a lungo sulle spiagge di sabbia nera della sua stretta costa per deporre le uova. In una delle notti trascorse a Tortuguero, abbiamo assistito alle loro nascite frenetiche.
Il Fogon di Lola, Costa Rica

Il gusto della Costa Rica a El Fogón de Lola

Come suggerisce il nome, Fogón de Lola de Guapiles serve piatti preparati sui fornelli e al forno, secondo la tradizione della famiglia costaricana. In particolare, la famiglia di zia Lola.
Cahuita, Costa Rica

Un ritorno adulto a Cahuita

Durante un tour con lo zaino in spalla in Costa Rica nel 2003, ci siamo dilettati nel calore caraibico di Cahuita. Nel 2021, dopo 18 anni, siamo tornati. Oltre a una prevista ma misurata modernizzazione e ispanizzazione del persone, poco altro era cambiato.
Gandoca-Manzanillo (rifugio della fauna selvatica), Costa Rica

Il Rifugio Caraibico di Gandoca-Manzanillo

In fondo alla sua costa sud-orientale, alla periferia di Panama, la nazione “Tica” protegge un lembo di giungla, paludi e il Mar dei Caraibi. Oltre a un provvidenziale rifugio per la fauna selvatica, Gandoca-Manzanillo è uno splendido Eden tropicale.
Rhino, PN Kaziranga, Assam, India
Safari
PN Kaziranga, India

La roccaforte del Monoceros indiano

Situato nello stato dell'Assam, a sud del grande fiume Brahmaputra, PN Kaziranga occupa una vasta area di palude alluvionale. Lì, due terzi del rinoceronte unicornis nel mondo, tra circa 100 tigri, 1200 elefanti e molti altri animali. Pressato dalla vicinanza umana e dall'inevitabile bracconaggio, questo prezioso parco non ha saputo proteggersi dalle iperboliche inondazioni monsoniche e da alcune polemiche.
Annapurna (circuito)
Circuito dell'Annapurna: 5° - Ngawal a BragaNepal

Verso Braga. I nepalesi.

Abbiamo trascorso un'altra mattinata di tempo glorioso alla scoperta di Ngawal. Segue un breve viaggio verso Manang, la città principale sulla strada per l'apice del circuito dell'Annapurna. Abbiamo soggiornato a Braga (Braka). Il borgo si sarebbe presto rivelato una delle sue tappe più indimenticabili.
Little Big Senglea II
Architettura & Design
Senglea, Malta

La città maltese con più Malta

A cavallo del 8.000° secolo Senglea accoglieva 0.2 abitanti in 2 km3.000, un record europeo, oggi conta “solo” XNUMX cristiani di quartiere. È la più piccola, affollata e genuina delle città maltesi.
Totem, villaggio di Botko, Malekula, Vanuatu
Aventura
Malekula, Vanuatu

Cannibalismo di carne e ossa

Fino all'inizio del XX secolo, i mangiatori di uomini banchettavano ancora nell'arcipelago di Vanuatu. Nel villaggio di Botko scopriamo perché i coloni europei avevano così paura dell'isola di Malekula.
Parata dei nativi americani, Pow Pow, Albuquerque, New Mexico, Stati Uniti
Cerimonie e Feste
Albuquerque, EUA

Il suono dei tamburi, gli indiani resistono

Con oltre 500 tribù presenti, il pow wow "Gathering of the Nations" celebra la sacralità delle culture dei nativi americani. Ma rivela anche il danno inflitto dalla civiltà colonizzatrice.
Famiglia a Hobart, Tasmania, Australia
Città
alla Scoperta di Tassiè, Parte 1 - Hobart, Australia

La porta sul retro dell'Australia

Hobart, la capitale della Tasmania e la più meridionale dell'Australia, fu colonizzata da migliaia di esuli dall'Inghilterra. Non sorprende che la sua popolazione mantenga una forte ammirazione per gli stili di vita marginali.
cibo
Margilan, Uzbekistan

Un capofamiglia dell'Uzbekistan

In uno dei tanti panifici di Margilan, sfinito dal calore intenso del forno tandyr, il fornaio Maruf'Jon lavora a metà come i diversi pani tradizionali venduti in tutto l'Uzbekistan
khinalik, villaggio dell'Azerbaigian nel Caucaso, Khinalig
Cultura
cinese, Azerbaijan

Il villaggio in cima all'Azerbaigian

Installato a 2300 metri ghiacciati e accidentati del Grande Caucaso, il popolo Khinalig è solo una delle numerose minoranze nella regione. Rimase isolata per millenni. Fino a quando, nel 2006, una strada l'ha resa accessibile alle vecchie Lada sovietiche.
Spettatore, Melbourne Cricket Ground-Regole di calcio, Melbourne, Australia
sportivo
Melbourne, Australia

Calcio dove gli australiani regolano le regole

Sebbene praticato dal 1841, il football australiano conquistò solo una parte della grande isola. L'internazionalizzazione non è mai andata oltre la carta, frenata dalla concorrenza del rugby e del calcio classico.
Namibe, Angola, Grotta, Parco Iona
In viaggio
Namibe, Angola

Incursione nel Namibe angolano

Alla scoperta del sud dell'Angola, lasciamo Moçâmedes per l'interno della provincia desertica. Per migliaia di chilometri su terra e sabbia, l'asprezza del paesaggio non fa che rafforzare lo stupore della sua vastità.
Moa su una spiaggia di Rapa Nui/Isola di Pasqua
Etnico
isola di Pasqua, Cile

Il decollo e la caduta del culto dell'uomo uccello

Fino al XVI secolo, i nativi di isola di Pasqua scolpito e adorato enormi divinità di pietra. Da un momento all'altro, hanno cominciato a far cadere il loro moai. La venerazione di perizoma manu, un leader per metà umano e per metà sacro, messo in scena dopo una drammatica competizione per un uovo.
Portfolio, Got2Globe, migliori immagini, fotografia, immagini, Cleopatra, Dioscorides, Delos, Grecia
Portfolio fotografico Got2Globe
Portafoglio Got2Globe

Il Mondano e il Celeste

Selfie, Hida del Giappone antico e medievale
Storia
Takayama, Giappone

Takayama dell'antico Giappone e dell'Hida medievale

In tre delle sue strade, Takayama conserva un'architettura tradizionale in legno e concentra vecchi negozi e produttori di sake. Intorno si avvicina a 100.000 abitanti e si arrende alla modernità.
Cilaos, Isola della Riunione, Casario Piton des Neiges
Isole
Cilaos, Reunion Island

Rifugio sotto il tetto dell'Oceano Indiano

Cilaos appare in una delle antiche caldere verdi dell'isola della Riunione. Inizialmente era abitato da schiavi fuggiaschi che credevano che sarebbero stati al sicuro a quell'estremità del mondo. Una volta reso accessibile, né la posizione remota del cratere impediva il rifugio di un villaggio ora peculiare e lusingato.
Barche sul ghiaccio, isola di Hailuoto, Finlandia
bianco inverno
A forma di squalo, Finlândia

Un rifugio nel Golfo di Botnia

Durante l'inverno, l'isola di Hailuoto è collegata al resto della Finlandia dalla strada di ghiaccio più lunga del paese. La maggior parte dei suoi 986 abitanti apprezza soprattutto la distanza che l'isola concede loro.
Baie d'Oro, Ile des Pins, Nuova Caledonia
Letteratura
Île-des-Pins, Nuova Caledonia

L'Isola che si appoggiava al Paradiso

Nel 1964, Katsura Morimura ha deliziato il Giappone con una storia d'amore turchese ambientata a Ouvéa. Ma la vicina Île-des-Pins ha conquistato il titolo di "L'isola più vicina al paradiso" e ha estasiato i suoi visitatori.
Escursionisti sull'Ice Lake Trail, circuito dell'Annapurna, Nepal
Natura
Circuito dell'Annapurna: 7° - Braga - Ice Lake, Nepal

Circuito dell'Annapurna - Il doloroso acclimatamento del lago di ghiaccio

Sulla salita al villaggio di Ghyaru, abbiamo avuto un primo e inaspettato assaggio di quanto possa essere esaltante il circuito dell'Annapurna. Nove chilometri dopo, a Braga, per la necessità di acclimatarsi, si sale dai 3.470 m di Braga ai 4.600 m del lago Kicho Tal. Sentiamo solo la stanchezza prevista e il gonfiore del fascino per la catena montuosa dell'Annapurna.
Statua della Madre Armenia, Yerevan, Armenia
cadere
Yerevan, Armenia

Una Capitale tra Oriente e Occidente

Erede della civiltà sovietica, allineato con i grandi Russia, l'Armenia è sedotta dai modi più democratici e sofisticati dell'Europa occidentale. Negli ultimi tempi i due mondi si sono scontrati per le strade della tua capitale. Dalla disputa popolare e politica, Yerevan detterà il nuovo corso della nazione.
Parchi Naturali
Viaggi in barca

Per coloro che si stancano di navigare in rete

Sali a bordo e lasciati trasportare da imperdibili gite in barca come l'arcipelago filippino di Bacuit e il mare ghiacciato del Golfo di Botnia finlandese.
Bay Watch Hut, Miami Beach, spiaggia, Florida, Stati Uniti,
Patrimonio mondiale dell'UNESCO
Miami Spiaggia, EUA

La spiaggia di tutte le vanità

Poche coste concentrano, allo stesso tempo, tanto calore e manifestazioni di fama, ricchezza e gloria. Situata nell'estremo sud-est degli Stati Uniti, Miami Beach è accessibile tramite sei ponti che la collegano al resto della Florida. È magro per il numero di anime che lo desiderano.
Era Susi trainato da cane, Oulanka, Finlandia
personaggi
P.N. Oulanka, Finlândia

Un piccolo lupo solitario

Jukka "Era-Susi" Nordman ha creato uno dei più grandi branchi di cani da slitta al mondo. È diventato uno dei personaggi più iconici della Finlandia, ma rimane fedele al suo soprannome: Wilderness Wolf.
Cahuita, Costa Rica, Caraibi, spiaggia
Spiagge
Cahuita, Costa Rica

Un ritorno adulto a Cahuita

Durante un tour con lo zaino in spalla in Costa Rica nel 2003, ci siamo dilettati nel calore caraibico di Cahuita. Nel 2021, dopo 18 anni, siamo tornati. Oltre a una prevista ma misurata modernizzazione e ispanizzazione del persone, poco altro era cambiato.
Motociclista nella gola di Sela, Arunachal Pradesh, India
Religione
Guwahati a Passo Sela, India

Viaggio banale alla gola sacra di Sela

Per 25 ore abbiamo viaggiato lungo la NH13, una delle strade più alte e pericolose dell'India. Abbiamo viaggiato dal bacino del fiume Brahmaputra alla contesa Himalaya della provincia di Arunachal Pradesh. In questo articolo descriviamo il tratto fino a 4170 m di quota del Passo Sela che ci ha portato Città buddista tibetana di Tawang.
Treno Fianarantsoa a Manakara, TGV malgascio, locomotiva
Veicoli Ferroviari
Fianarantsoa-Manakara, Madagascar

A bordo del TGV malgascio

Partiamo da Fianarantsoa alle 7:3. Solo alle 170 del mattino seguente abbiamo completato i XNUMX km fino a Manakara. Gli indigeni chiamano questo treno quasi secolare Allena grandi vibrazioni. Durante il lungo viaggio, abbiamo sentito fortemente il cuore del Madagascar.
Società
Dali, Cina

Flash Mob di moda cinese

L'ora è fissata e il luogo è noto. Quando la musica inizia a suonare, una folla segue la coreografia in modo armonioso fino allo scadere del tempo e ognuno torna alla propria vita.
Saksun, Isole Faroe, Streymoy, avviso
Vita quotidiana
Saksun, StreymoyIsole Faroe

Il villaggio faroese che non vuole essere Disneyland

Saksun è uno dei tanti splendidi piccoli villaggi delle Isole Faroe che sempre più estranei visitano. Si distingue per l'avversione ai turisti del suo principale proprietario rurale, autore di ripetute antipatie e attacchi contro gli invasori della sua terra.
ippopotami, parco nazionale di chobe, botswana
Animali selvatici
PN Chobe, Botswana

Chobe: un fiume al confine tra vita e morte

Chobe segna il divario tra il Botswana e tre dei suoi paesi vicini, Zambia, Zimbabwe e Namibia. Ma il suo letto capriccioso ha una funzione molto più cruciale di questa delimitazione politica.
Bungee jumping, Queenstown, Nuova Zelanda
Voli panoramici
Queenstown, Nova Zelândia

Queenstown, regina degli sport estremi

nel secolo XVIII, il governo kiwi ha proclamato villaggio minerario dell'Isola del Sud"degno di una regina". Oggi, lo scenario estremo e le attività rafforzano lo stato maestoso della sempre impegnativa Queenstown.