Oslo, Norvegia

A (sopra) Capitale Capitalizzato


carrello blu
Il carrello passa davanti al municipio di Oslo.
facciate
Eleganti facciate del centro della capitale norvegese.
3 convidi
Ospiti di una cerimonia religiosa in abiti tradizionali fuori dal Municipio.
Paternità
Una delle tante statue del Parco Vigeland, un rifugio naturale e artistico d'elezione nella capitale norvegese
Problema Penacho
Guardia del palazzo reale di Oslo davanti alla sua tana.
Oslo medievale
Il castello di Akeshus, uno dei bastioni storici della capitale norvegese, costruito nel 1299 e successivamente utilizzato come residenza reale
Spazio tempo
Particolare dell'orologio astronomico del municipio di Oslo.
Pomeriggio libero
Alla fine della domenica, i clienti chiacchierano su una spianata riparata nel quartiere Oslenian di Pipervika.
bambino in statua
Una ragazza conquista la cima di una delle tante sculture del Parco Vigeland.
Teatro dell'opera
L'Opera House di Oslo è un edificio lussuoso e creativo situato sul lungomare della città, progettato dall'architetto Tarald Lundevall.
con abiti tipici
Amalie Frank, una norvegese di un villaggio sulla costa occidentale del Paese, si è vestita per partecipare a una Cresima che si terrà al municipio di Oslo.
marcia solitaria
La guardia del palazzo reale di Oslo esegue il suo protocollo di andata e ritorno.
Un premio Nobel norvegese
Statua dello scrittore Bjornstjerne Martinius Bjornson che ricevette il Premio Nobel per la Letteratura nel 1903.
Esplanada
Gli abitanti vivono insieme su una spianata della capitale, nonostante il tempo sfavorevole.
dramma imprevisto
Una ragazza che ha paura di cadere, abbraccia una delle tante statue espressive del Parco Vigeland.
crisma
Ospiti di una cerimonia religiosa in abiti tradizionali fuori dal Municipio.
Fare jogging a Vigeland
L'atleta corre davanti al complesso statuario di Vigeland.
In nome della pace
Facciata dell'edificio del Nobel Peace Center, evidenziato nel cuore storico di Oslo.
Uno dei problemi della Norvegia è stato decidere come investire i miliardi di euro nel suo fondo sovrano da record. Ma nemmeno le risorse eccessive salvano Oslo dalle sue incongruenze sociali.

Viaggiare dall'aeroporto sul treno ultra tecnologico FlyToGet porta solo elogi.

Santiago Garrido, un amico venezuelano che sta esplorando l'Europa, ha riassunto la frustrazione finanziaria che si avverte subito in Norvegia, come nel resto della Scandinavia: “Così ci volo dal sud Europa per venti euro e poi atterro e pago il doppio solo per raggiungere il centro città??

Qualcosa non va in questo tuo continente!”

tram, municipio, capitale, oslo, norvegia

Il carrello passa davanti al municipio di Oslo.

Un altro aspetto che ci incuriosisce di più. Mentre percorriamo la stazione mentre usciamo, proviamo una sensazione diversa da quella che ci aspettavamo quando siamo arrivati ​​in Norvegia.

I passanti alti e pallidi, biondi o rossicci, ci sembrano una piccola minoranza nel mosaico multietnico che stiamo attraversando.

L'inaspettata multietnicità in arrivo a Oslo

I gruppi somali si distinguono assolutamente dall'immaginario scandinavo per le loro carnagioni scure e, soprattutto, per le vesti lunghe ed esuberanti delle donne. Questi africani non sono gli unici abitanti ad essere stonati.

Abbiamo superato clan indaffarati di uomini curdi, provenienti dalla Bosnia e dal Kosovo, così come da altre parti dell'Europa orientale. Anche da pakistani e vietnamiti. Pochi o nessuno assomigliano ai turisti.

La sua presenza è più che mai visibile davanti alla stazione centrale e nel quartiere di Gronland. È dovuto, in parte, alla tradizione norvegese di accoglienza dei rifugiati – anche se solo quelli già considerati tali dalle Nazioni Unite – e anche a una recente apertura all'emigrazione richiesta dalla ricorrente carenza di manodopera.

Poche nazioni contribuiscono come la Norvegia agli aiuti esteri e ai programmi per i rifugiati.

Statua della paternità, Parco Vigeland, capitale, Oslo, Norvegia

Una delle tante statue del Parco Vigeland, un rifugio naturale e artistico d'elezione nella capitale norvegese

Gli immigrati di Oslo sono ormai oltre il 25% e il suo tasso di riproduzione, insieme a quello degli stessi norvegesi, rende la popolazione della città una delle città in più rapida crescita in Europa.

La prosperità di questa nazione nordica contribuisce anche alla quantità di neonati che incontriamo.

I risparmi e le riflessioni che alcuni dicono provengono da Viking Times

Persiste l'idea che i norvegesi siano ossessionati dal risparmio e dall'investire bene.

In tempi passati nella loro storia, gli ascendenti vichinghi norvegesi sperimentato atroci carenze. Spesso dovettero ricorrere a incursioni sistematiche e saccheggi che terrorizzarono l'Europa e guadagnarono loro una non invidiabile reputazione di barbari incorreggibili.

Il castello di Akeshus, ex residenza reale, capitale, Oslo, Norvegia

Il castello di Akeshus, uno dei bastioni storici della capitale norvegese, costruito nel 1299 e successivamente utilizzato come residenza reale

Oltre ai saccheggi medievali, in seguito, la nazione attraversò altre difficili fasi che diedero vita a un forte movimento di emigrazione verso le Americhe e – si scherza il soggetto – generò in Edvard Munch la disperazione che lo portò a dipingere”L'urlo".

Guardia, Palazzo Reale, Capitale, Oslo, Norvegia

Guardia del palazzo reale di Oslo davanti alla sua tana.

Attualmente l'economia europea sta languendo, ma di recente è stato riferito che il governo di Oslo ha avuto difficoltà a decidere come investire i 570 miliardi di euro accumulati nel suo gigantesco fondo sovrano, una cifra generata principalmente dal vendita di petrolio estratto e gas naturale nel Mare del Nord, di Norvegia e di Barents.

Come ci si poteva aspettare, i cittadini non mostrano apprensione. Né con la soluzione del problema degli investimenti né con qualsiasi questione finanziaria della nazione o del privato.

Opera, architetto Tarald Lundevall, capitale, Oslo, Norvegia

L'Opera House di Oslo è un edificio lussuoso e creativo situato sul lungomare della città, progettato dall'architetto Tarald Lundevall.

L'Oslo Welfare che solo la prosperità norvegese rafforza

È sabato mattina. La capitale si è data anima e corpo alla vita all'aria aperta e allo sport.

Per le strade si sta preparando un evento di atletica leggera a cui partecipano diverse migliaia di scandinavi e che blocca il traffico in diverse strade chiave. Un po' ovunque i pattinatori ci sorpassano a grande velocità.

E, su piste in vaste aree verdi, anche i fondisti che, anche senza neve, continuano a tenersi in forma per le gare che torneranno con l'inverno.

Fare jogging, Parco Vigeland, capitale, Oslo, Norvegia

L'atleta corre davanti al complesso statuario di Vigeland.

Ma non è solo l'attività fisica a fare la giornata. Stavamo passeggiando per Slotts Park quando ci siamo imbattuti in due piccole donne e un ragazzo, tutti in abiti tradizionali. In lontananza, intravediamo molte altre persone con abiti simili.

La scoperta ci intriga. Non abbiamo potuto resistere all'inizio di una conversazione e di porre domande.

Il valore aggiunto delle radici culturali norvegesi

Amalie, la maggiore dei fratelli, 19 anni, è pronta a spiegare: “Siamo venuti tutti per le cerimonie di professione di fede luterana. I costumi sono quelli tipici della regione e del paese in cui abitiamo, che si chiama Frank, proprio come il nostro cognome.

abito tradizionale, cerimonia religiosa, capitale, oslo, norvegia

Amalie Frank, una norvegese di un villaggio sulla costa occidentale del Paese, si è vestita per partecipare a una Cresima che si terrà al municipio di Oslo.

Si trova sulla costa occidentale della Norvegia. Le cerimonie si svolgeranno presso il Municipio. Molti degli ospiti sono atei o agnostici e, quindi, hanno scelto di non farli in nessuna chiesa”.

Nel Paese predominano il rispetto per le convinzioni altrui e una forte tradizione di intervento nella pacificazione del mondo e nella sua celebrazione.

Centro Nobel per la Pace, capitale, Oslo, Norvegia

Facciata dell'edificio del Nobel Peace Center, evidenziato nel cuore storico di Oslo.

Le sue sedi sono il famoso Nobel Institute e il Nobel Peace Center, che attraversiamo dopo una sosta strategica all'ingresso del municipio.

Lì possiamo contemplare e fotografare le decine di pittoreschi indigeni della zona di Frank che arrivano e si salutano con sentimento.

ospiti, cresima, municipio, capitale, oslo, norvegia

Ospiti di una cerimonia religiosa in abiti tradizionali fuori dal Municipio.

Non è mai stato così evidente che Norvegia e Oslo in particolare hanno i loro problemi.

Le macchie dell'estrema destra e del crimine apolitico

Con i folli attacchi che ha compiuto contro gli edifici governativi del centro e, in isola di Utoya, contro i giovani partecipanti al campo estivo AUF (Ungdomsfylking di lavoro o Lega dei giovani lavoratori), Anders Breivik ha dato espressione a una minuscola fazione di xenofobi norvegesi e, allo stesso tempo, di estremisti.

Anche se la polizia di Oslo ha dichiarato tempo fa che la città era la più sicura d'Europa, numeri sorprendenti mostrano che la criminalità è aumentata, superando quella di altre città del nord del vecchio continente, al punto che una guida turistica tedesca ha osato soprannominare Oslo la città della "Capitale scandinava del crimine".

Nella quotidianità superficiale di un visitatore, questa realtà è appena visibile.

esplanade, abitanti, convivium, capitale, oslo, norvegia

Gli abitanti vivono insieme su una spianata della capitale, nonostante il tempo sfavorevole.

Al Vigeland Sculpture Park, una folla rilassata di residenti e turisti si gode allo stesso modo le statue eccentriche. Si fotografano interagendo con loro.

Il clima delle giornate estive non corrisponde a quello dei paesi del sud. Ma bastano pochi minuti in più di cammino, questa volta lungo i moli di Stranden, per vedere come i norvegesi di Oslo si siano abituati a sopperire alla mancanza di sole.

Rassicurati dall'indiscutibile prosperità nazionale, ora godono di un maggiore benessere, viaggiano frequentemente in luoghi lontani ed esotici, consumano molto di più e quasi sempre più cari.

L'austerità non ha più senso da queste parti.

Stavanger, Norvegia

Motor City della Norvegia

L'abbondanza di petrolio e gas naturale offshore e le sedi delle società incaricate di esplorarli hanno promosso Stavanger da capitale della riserva a capitale energetica norvegese. Questa città non era conforme. Con una prolifica eredità storica, alle porte di un maestoso fiordo, il cosmopolita Stavanger ha a lungo spinto la Terra del Sole di Mezzanotte.
nesbyen a Flamm, Norvegia

Ferrovia Flam: la Norvegia sublime dalla prima all'ultima stazione

Su strada ea bordo della Flam Railway, su una delle linee ferroviarie più ripide del mondo, raggiungiamo Flam e l'ingresso del Sognefjord, il più grande, il più profondo e il più venerato dei fiordi della Scandinavia. Dal punto di partenza all'ultima stazione, questa Norvegia che abbiamo svelato è monumentale.
Flamm a Balestrand, Norvegia

Dove le montagne cedono ai fiordi

La stazione finale della Ferrovia Flam segna la fine della vertiginosa discesa ferroviaria dagli altopiani di Hallingskarvet alle pianure di Flam. In questo villaggio troppo piccolo per la sua fama, lasciamo il treno e navighiamo lungo il fiordo di Aurland verso il prodigioso Balestrand.
Las Vegas, EUA

Capitale mondiale del matrimonio contro Sin City

L'avidità del gioco d'azzardo, la lussuria della prostituzione e l'ostentazione diffusa fanno tutti parte di Las Vegas. Come le cappelle che non hanno né occhi né orecchie e promuovono matrimoni eccentrici, veloci ed economici.
Capo di Buona Speranza - Capo di Buona Speranza NP, Sud Africa

Ai confini della vecchia fine del mondo

Arrivammo dove la grande Africa cedette ai domini del “Mostrengo” Adamastor ei navigatori portoghesi tremarono come bastoni. Là, dove la Terra era, dopotutto, tutt'altro che finita, le speranze dei marinai di capovolgere il tenebroso Capo furono sfidate dalle stesse tempeste che continuano a imperversare lì.
Valletta, Malta

I capitelli non si misurano con i palmi

Al momento della sua fondazione, l'Ordine dei Cavalieri Ospitalieri lo soprannominò "il più umile". Nel corso dei secoli, il titolo cessò di servirlo. Nel 2018, La Valletta è stata la più piccola Capitale Europea della Cultura di sempre e una delle più ricche di storia e straordinarie che si ricordino.
Melbourne, Australia

Un'Australia "separata".

capitale culturale aussie, Melbourne è anche spesso votata come la città con la migliore qualità della vita al mondo. Quasi un milione di emigranti orientali ha approfittato di questa accoglienza immacolata.
Perth, Australia

la città solitaria

A più di 2000 km da un luogo simile degno di questo nome, Perth è considerata la città più remota sulla faccia della Terra. Nonostante sia isolata tra l'Oceano Indiano e il vasto Outback, poche persone si lamentano.
Singapore

L'isola del successo e della monotonia

Abituata a pianificare e vincere, Singapore seduce e recluta persone ambiziose da tutto il mondo. Allo stesso tempo, sembra annoiare a morte alcuni dei suoi abitanti più creativi.
Magma Geoparco, Norvegia

Un qualcosa di lunare Norvegia

Se tornassimo ai confini geologici del tempo, troveremmo la Norvegia sudoccidentale piena di enormi montagne e un magma fiammeggiante che i ghiacciai successivi avrebbero plasmato. Gli scienziati hanno scoperto che il minerale predominante è più comune sulla Luna che sulla Terra. Molti degli scenari che abbiamo esplorato nel vasto Magma Geopark della regione sembrano presi dal nostro grande satellite naturale.
Bergen, Norvegia

Il grande porto anseatico della Norvegia

Già popolata all'inizio dell'XI secolo, Bergen divenne la capitale, monopolizzò il commercio della Norvegia settentrionale e, fino al 1830, rimase una delle città più grandi della Scandinavia. In data odierna, Oslo guida la nazione. Bergen continua a distinguersi per la sua esuberanza architettonica, urbana e storica.
Balestrand, Norvegia

Balestrand: una vita tra i fiordi

I villaggi sulle pendici dei canyon in Norvegia sono comuni. Balestrand è all'ingresso delle tre. Le sue ambientazioni si distinguono dal resto in modo tale da aver attratto pittori famosi e continuano a sedurre viaggiatori incuriositi.
Preikestolen - Pulpito Rock, Norvegia

Pellegrinaggio al pulpito di roccia in Norvegia

Non mancano scenari grandiosi negli infiniti fiordi della Norvegia. Al centro del fiordo di Lyse, la cima distaccata, liscia e quasi squadrata di una scogliera di oltre 600 metri forma un inaspettato pulpito roccioso. Salire sulle sue vette, sbirciare i precipizi e godersi i panorami circostanti è molto rivelatore.
savuti, botswana, leoni mangiatori di elefanti
Safari
Savuti, Botswana

L'elefante che mangia i leoni di Savuti

Una parte del deserto del Kalahari si prosciuga o viene irrigata a seconda dei capricci tettonici della regione. A Savuti, i leoni si sono abituati a fare affidamento su se stessi e a depredare gli animali più grandi della savana.
Annapurna (circuito)
Circuito dell'Annapurna: 5° - Ngawal a BragaNepal

Verso Braga. I nepalesi.

Abbiamo trascorso un'altra mattinata di tempo glorioso alla scoperta di Ngawal. Segue un breve viaggio verso Manang, la città principale sulla strada per l'apice del circuito dell'Annapurna. Abbiamo soggiornato a Braga (Braka). Il borgo si sarebbe presto rivelato una delle sue tappe più indimenticabili.
Case tradizionali, Bergen, Norvegia
Architettura & Design
Bergen, Norvegia

Il grande porto anseatico della Norvegia

Già popolata all'inizio dell'XI secolo, Bergen divenne la capitale, monopolizzò il commercio della Norvegia settentrionale e, fino al 1830, rimase una delle città più grandi della Scandinavia. In data odierna, Oslo guida la nazione. Bergen continua a distinguersi per la sua esuberanza architettonica, urbana e storica.
Totem, villaggio di Botko, Malekula, Vanuatu
Aventura
Malekula, Vanuatu

Cannibalismo di carne e ossa

Fino all'inizio del XX secolo, i mangiatori di uomini banchettavano ancora nell'arcipelago di Vanuatu. Nel villaggio di Botko scopriamo perché i coloni europei avevano così paura dell'isola di Malekula.
Isola di Miyajima, Shintoismo e Buddismo, Giappone, Porta dell'Isola Santa
Cerimonie e Feste
Miyajima, Giappone

Shintoismo e buddismo al gusto delle maree

I visitatori del tori di Itsukushima ammirano una delle tre ambientazioni più venerate del Giappone. Nell'isola di Miyajima, la religiosità giapponese si fonde con la Natura e si rinnova con il flusso del Mare Interno di Seto.
piazza della registrazione, via della seta, samarcanda, uzbekistan
Città
Samarcanda, Uzbekistan

Un'eredità monumentale della Via della Seta

A Samarcanda, il cotone è ora la merce più scambiata e Lada e Chevrolet hanno sostituito i cammelli. Oggi, invece delle roulotte, Marco Polo troverebbe i peggiori guidatori in Uzbekistan.
giovane commessa, nazione, pane, uzbekistan
cibo
Valle di Fergana, Uzbekistan

Uzbekistan, la nazione a cui non manca il pane

Pochi paesi usano cereali come l'Uzbekistan. In questa repubblica dell'Asia centrale, il pane gioca un ruolo vitale e sociale. Gli uzbeki lo producono e lo consumano con devozione e in abbondanza.
MassKara Festival, Bacolod City, Filippine
Cultura
Bacolod, Filippine

Un festival per ridere della tragedia

Intorno al 1980, il valore dello zucchero, importante fonte di ricchezza sull'isola filippina di Negros, crollò e il traghetto"Don Juan” che la serviva affondò e morirono più di 176 passeggeri, la maggior parte dei quali neri. La comunità locale ha deciso di reagire alla depressione generata da questi drammi. Nasce così MassKara, una festa impegnata a recuperare i sorrisi della popolazione.
Corsa di renne, Kings Cup, Inari, Finlandia
sportivo
Inari, Finlândia

La corsa più pazza in cima al mondo

I lapponi finlandesi gareggiano con le loro renne da secoli. Nella finale della Kings Cup - Porokuninkuusajot - si affrontano a grande velocità, ben al di sopra del Circolo Polare Artico e ben sotto lo zero.
Il viaggio intorno al mondo, simbolo di saggezza illustrato su una finestra dell'aeroporto di Inari, nella Lapponia finlandese
In viaggio
Il giro del mondo - Parte 1

Viaggiare porta saggezza. Scopri come fare il giro del mondo.

La Terra ruota su se stessa ogni giorno. In questa serie di articoli troverai chiarimenti e consigli essenziali per chiunque voglia aggirarlo almeno una volta nella vita.
Assuan, Egitto, fiume Nilo incontra l'Africa Nera, Isola Elefantina
Etnico
Assuan, Egitto

Dove il Nilo accoglie l'Africa nera

1200 km a monte del suo delta, il Nilo non è più navigabile. L'ultima delle grandi città egiziane segna la fusione tra territorio arabo e nubiano. Fin dalla sua sorgente nel Lago Vittoria, il fiume ha dato vita a innumerevoli popoli africani dalla carnagione scura.
Tramonto, Viale dei Baobab, Madagascar
Portfolio fotografico Got2Globe

Giorni come tanti altri

Chania Creta Grecia, porto veneziano
Storia
Chania, Creta, Grecia

Chania: dal tramonto della storia di Creta

Chania era minoica, romana, bizantina, araba, veneziana e ottomana. È arrivata nell'attuale nazione ellenica come la città più seducente di Creta.
Fontainhas, Santo Antão, Capo Verde, case in bilico
Isole
Ponta do Sol a Fontainhas, Santo Antão, Capo Verde

Un viaggio vertiginoso da Ponta do Sol

Abbiamo raggiunto la soglia settentrionale di Santo Antão e Capo Verde. In un nuovo pomeriggio di luce radiosa, seguiamo il trambusto atlantico dei pescatori e la quotidianità meno costiera del villaggio. Con il tramonto imminente, abbiamo inaugurato una richiesta oscura e intimidatoria dal villaggio di Fontainhas.
Chiesa della Santa Trinità, Kazbegi, Georgia, Caucaso
bianco inverno
Kazbegi, Georgia

Dio nelle alture del Caucaso

Nel XIV secolo, i religiosi ortodossi si ispirarono a un eremo che un monaco aveva costruito a 4000 m di altitudine e arroccato una chiesa tra la vetta del monte Kazbek (5047 m) e il villaggio ai piedi. Sempre più visitatori affollano questi luoghi mistici ai margini della Russia. Come loro, per arrivarci ci sottomettiamo ai capricci della sconsiderata Georgia Military Road.
Coppia in visita a Mikhaylovskoe, il villaggio dove lo scrittore Alexander Pushkin aveva una casa
Letteratura
San Pietroburgo e Michaylovskoe, Russia

Lo scrittore che ha ceduto alla sua stessa trama

Alexander Pushkin è lodato da molti come il più grande poeta russo e il fondatore della moderna letteratura russa. Ma Pushkin ha anche dettato un epilogo quasi tragicomico alla sua vita prolifica.
Penisola di Banks, Akaroa, Canterbury, Nuova Zelanda
Natura
Penisola di Banks, Nova Zelândia

Il frammento della terra divina della penisola di Banks

Dall'alto, il rigonfiamento più evidente sulla costa orientale dell'Isola del Sud sembra essere imploso più e più volte. Vulcanica ma verdeggiante e bucolica, la Banks Peninsula racchiude nella sua geomorfologia quasi a ruota dentata l'essenza della vita sempre invidiabile della Nuova Zelanda.
Sheki, Autunno nel Caucaso, Azerbaigian, Case d'autunno
cadere
Sheki, Azerbaijan

autunno nel Caucaso

Persa tra le montagne innevate che separano l'Europa dall'Asia, Sheki è una delle città più iconiche dell'Azerbaigian. La sua storia in gran parte setosa comprende periodi di grande ruvidità. Quando abbiamo visitato, i toni pastello dell'autunno hanno aggiunto colore a una peculiare vita post-sovietica e musulmana.
Sale molto grosso
Parchi Naturali
Salta e Jujuy, Argentina

Attraverso le Highlands dell'Argentina Deep

Un tour delle province di Salta e Jujuy ci porta alla scoperta di un paese senza segni di pampa. Immerse nella vastità andina, anche queste estremità dell'Argentina nord-occidentale furono perse nel tempo.
Premio Kukenam
Patrimonio mondiale dell'UNESCO
Monte Roraima, Venezuela

Viaggia nel tempo nel mondo perduto di Monte Roraima

In cima al Monte Roraima, ci sono scenari extraterrestri che hanno resistito a milioni di anni di erosione. Conan Doyle ha creato, in "The Lost World", una fiction ispirata al luogo ma non è mai riuscito a calpestarla.
Vista dalla cima del monte Vaea e la tomba, il villaggio di Vailima, Robert Louis Stevenson, Upolu, Samoa
personaggi
Upolu, Samoa

L'isola del tesoro di Stevenson

All'età di 30 anni, lo scrittore scozzese iniziò a cercare un posto che lo salvasse dal suo corpo maledetto. Ad Upolu e nei Samoani trovò un accogliente rifugio al quale diede il suo cuore e la sua anima.
Vista del monte Teurafaatiu, Maupiti, Isole della Società, Polinesia francese
Spiagge
Maupiti, Polinesia Francese

Una società al margine

All'ombra della fama quasi planetaria della vicina Bora Bora, Maupiti è remota, scarsamente abitata e anche meno sviluppata. I suoi abitanti si sentono abbandonati ma chi la visita è grato per l'abbandono.
Adoratori accendono candele, tempio della Grotta di Milarepa, circuito dell'Annapurna, Nepal
Religione
Circuito dell'Annapurna: dal 9° Manang a Grotta di Milarepa, Nepal

Una passeggiata tra acclimatamento e pellegrinaggio

In toto Circuito dell'Annapurna, arriviamo finalmente a Manang (3519 m). abbiamo ancora bisogno acclimatarsi per i tratti più alti che sono seguiti, abbiamo iniziato un altrettanto spirituale viaggio verso una grotta nepalese a Milarepa (4000 m), rifugio di un siddha (saggio) e santo buddista.
I dirigenti dormono sedile della metropolitana, dormono, dormono, metropolitana, treno, Tokyo, Giappone
Veicoli Ferroviari
Tokyo, Giappone

Gli ipno-passeggeri di Tokyo

Il Giappone è servito da milioni di dirigenti massacrati con ritmi di lavoro infernali e vacanze scarse. Ogni minuto di tregua sulla strada per andare al lavoro oa casa serve al loro scopo. inemuri, dormire in pubblico.
Isola di Sentosa, Singapore, Famiglia sulla spiaggia artificiale di Sentosa
Società
Sentosa, Singapore

L'evasione e il divertimento di Singapore

Era una roccaforte in cui i giapponesi uccisero prigionieri alleati e ospitarono truppe che inseguivano sabotatori indonesiani. Oggi l'isola di Sentosa combatte la monotonia che si è impadronita del paese.
mandria, afta epizootica, carne debole, colonia pellegrini, argentina
Vita quotidiana
Colonia Pellegrini, Argentina

Quando la carne è debole

Il sapore inconfondibile della carne argentina è noto. Ma questa ricchezza è più vulnerabile di quanto si possa pensare. La minaccia dell'afta epizootica, in particolare, infiamma le autorità ei produttori.
Esteros del Iberá, Pantanal Argentina, Alligatore
Animali selvatici
Esteros del Iberá, Argentina

Il Pantanal della Pampa

Sulla mappa del mondo, a sud di famosa zona umida brasiliana, emerge una regione allagata poco conosciuta ma quasi altrettanto vasta e ricca di biodiversità. L'espressione guaranì e sarà la definisce “acque splendenti”. L'aggettivo si adatta più della sua forte luminanza.
Passeggeri, voli panoramici - Alpi meridionali, Nuova Zelanda
Voli panoramici
Aoraki Monte Cook, Nova Zelândia

La conquista aeronautica delle Alpi meridionali

Nel 1955, il pilota Harry Wigley creò un sistema per il decollo e l'atterraggio su asfalto o neve. Da allora, la sua compagnia ha svelato, dall'alto, alcuni degli scenari più magnifici dell'Oceania.