New Orleans, Louisiana, EUA

La Musa del Grande Sud Americano


Quartiere Francese vs Canal Street
Quello di Tujague
Cameriere al Tujague's, un emblematico ristorante-bar di New Orleans.
Vapore
Ronnel Johnson
Il musicista Ronnel Johnson dopo un'esibizione presso l'imperdibile Preservation Hall
Barely Legal
Jazz It Up
1a linea
Cattedrale di San Luigi
Casa Jazz
Madison Street
Tram sul Canal St.
Bar Lafitte
Richard Piano Scott Band
Richard Piano Scott e la sua band animano il Fritzels Bar, Bourbon Street.
Muriels
I passanti passano davanti al Muriels, uno dei ristoranti più antichi e rinomati di New Orleans.
Generale ed ex presidente Jackson
Regina creola
Il battello a vapore Creole Queen salpa per il Mississippi.
Bourbon Street
Case secolari
Quasi notte, Jackson Square
Burlesque puro
Uno dei frequenti spettacoli di burlesque della New Orleans Jazz House
New Orleans si distingue dal contesto conservatore americano come difensore di tutti i diritti, talenti e irriverenza. Un tempo francese, francesizzata per sempre, la città del jazz ispira nuovi ritmi contagiosi, la fusione di etnie, culture, stili e sapori.

I membri della Casa di Borbone si rivolterebbero nella tomba se giungessero loro notizie dall'altro mondo di quella che divenne la strada che porta il loro nome, nella neonata Nouvelle Orleans.

Crepuscolo dopo tramonto, mentre il cielo si oscura sopra i grattacieli e i tram pionieristici di Canal St., le lussureggianti luci al neon di Bourbon Street si accentuano.

Un'orda di festaioli che vogliono decomprimersi e celebrare la vita la invadono, anche a costo di danneggiare la loro salute. A poco a poco si diffonde un aroma di cannabis.

I bar servono drink dopo drink, dalle semplici birre ai cocktail più famosi di New Orleans: il Sazerac, la bevanda ufficiale della città.

Os daiquiri locali, il Ramos Gin Fizz e il secolare Absynthe Frappes, inventato alla Old Absynthe House, una delle imperdibili “fontane beventi” della città.

Bourbon Street: la New Orleans della Notte Infinita

A Bourbon Street non tutte le bevande divennero popolari per la loro eleganza e delicatezza.

Incontriamo passanti che bevono Hurricanes. Altri, sorseggiano Bombe a mano.

Servita legalmente in soli cinque bar del quartiere francese, questa miscela di vodka, rum, gin e liquore al melone genera un'euforia adatta all'atmosfera circostante.

Nei giorni delle partite dei Saints, la squadra locale di football americano, la città si veste d'oro. Come abbiamo visto nel festoso “Upper Quarter Bar”, si beve, si brinda e si festeggia con la cadenza di ciascuno touchdown avuto.

Di bar in bar, decine di gruppi e musicisti creano una crescente ebbrezza comunitaria.

Abbiamo trovato un po' di tutto. Duetti pianistici, penetrante hard-rock, musica country, esibizioni di drag queen nelle barre dell'arcobaleno.

E, poco distante, al The Jazz Playhouse, un burlesque ancora più nudo e audace.

L'amalgama musicale si rinnova. Si torna a girovagare nei bar e sui palcoscenici della nuova vita notturna popolare di Orleans, Frenchmen Street.

Situato ai margini del quartiere francese, con le sue eleganti ville colorate, dotate di balconi e terrazze in ghisa e patii interni incastonati tra muri.

La culla e la patria americana del jazz

Se ci limitiamo al Bourbon, possiamo ancora viaggiare nel jazz del XX secolo di New Orleans.

Questo è il "vecchio" stile che vediamo suonare Richard Piano Scott e la sua band al Fritzels Jazz bar, ispirato a molte delle rinomate band che passarono per la Preservation Hall nel corso del XNUMX° secolo.

In un'epoca in cui la segregazione razziale fu legalizzata dopo la guerra civile americana, questa sala emblematica ospitò esibizioni di pionieri come Louis Armstrong, Buddy Bolden e band, alcune multirazziali, che si esibirono davanti a un pubblico misto entusiasta.

Sono anche elogiati dal National Historic Jazz Park, creato accanto a Congo Square.

Quest'ultimo è lo spazio aperto e verde dove, nel corso dell'Ottocento, gli abitanti di colore, schiavi o liberi, si incontravano, commerciavano tra loro, ballavano e suonavano i tamburi considerati i precursori del jazz.

Lì praticavano anche rituali africani legati poi al voodoo, un altro degli esoterismi culturali in cui New Orleans divenne prolifica e che i nuovi agenti turistici integrarono in una panoplia di tour. tema:

quelli della New Orleans infestata, quelli di Ristoranti, di storia, de architettura e molti altri ancora.

New Orleans, zona di carico dei musicisti

Ma torniamo alla Preservation Hall.

Questa sala di fiati e percussioni è sopravvissuta alla segregazione e al tempo. È diventato un tempio jazz dell'integrazione e del multiculturalismo.

Questo, nello stesso contesto in cui, nella seconda metà del XX secolo, migliaia di musicisti altre parti degli Stati Uniti., iniziarono a vedere New Orleans come un rifugio sicuro per i loro talenti.

Una delle teorie dietro il soprannome “The Big Easy” della città sostiene, infatti, che ciò derivi dalla facilità con cui i musicisti trovavano lavoro.

L'altro, ancora attuale, nasce dalla sensazione di relax, edonismo e creatività trasmessa dai residenti.

Flagboy Giz e la nuova musica di New Orleans

Talenti emergenti come Flagboy Giz immortalano la vecchia New Orleans, che rende tutte le sue canzoni celebrazioni dei suoi antenati indigeni, della vita genuina della città, della spettacolarità del Mardi Gras

e i commoventi musicisti delle Prime Linee, animatori di manifestazioni ed eventi, dai compleanni e matrimoni ai funerali.

Come canta Flagboy Giz “Mi sono innamorato della seconda riga".

Il più famoso dei Flagboys si innamorò in un corteo che seguì una di queste bande ambulanti.

Artisti di strada di New Orleans

A tutti gli effetti rientrano nella categoria “imprenditori”, artisti e gli opportunisti di Bourbon Street.

Il Darth Vader mascherato che interpreta Céline Dion.

L'uomo con la spilla vestito da pirata, accompagnato da uno scheletro, che gli massacra il collo mentre posa a testa in giù.

La coppia proprietaria di pitoni birmani che li offre per selfie e coccole.

Bambini che suonano le percussioni set di secchi. Un gruppo di breakdancer chi, tra una prestazione e l'altra, si esercita nei passaggi del football americano.

Un'altra dote da riconoscere è che, quando entrano gli anziani, chiedono 20 dollari per raccontare barzellette sporche.

Questi sono esempi.

Ogni sera, Bourbon Street e l'area circostante ospitano innumerevoli spettacoli degli stili più diversi.

New Orleans, Bourbon Street, Duetto al pianoforte

Così come Jackson Square, il cuore lungo il fiume di New Orleans.

Francese, brevemente, spagnolo: la genesi coloniale di New Orleans

Soprattutto davanti al suo Cabildo, l'edificio ispanico più esuberante, eretto tra il 1763 e il 1803.

Durante questo periodo, a seguito di negoziati insoliti, gli spagnoli governarono la Louisiana. Gli inglesi avevano appena ripreso la colonia dai francesi, dopo averli sconfitti nella Guerra dei Sette Anni.

Ben presto, come compensazione per l'integrazione della Florida nell'impero britannico, la cedettero all'impero spagnolo.

Oltre al Cabildo, gli spagnoli ricostruirono la chiesa francese di St. Louis, distrutta dal Grande Incendio del 1788. Dopo mezzo decennio, la chiesa fu promossa a cattedrale della diocesi di New Orleans.

È una delle chiese più antiche in uso continuo negli Stati Uniti

Sfidando la cattolicità del luogo, vi si insedia una comunità di chiromanti, tarocchi e simili.

Nei giorni di eccessiva concorrenza, estendono le loro comode profezie anche a sezioni di Bourbon Street.

Andrew Jackson, Jackson Square e il dolce magnetismo del Café du Monde

Sul piano storico più che futurologico, dal giardino adiacente spicca la statua equestre del generale Andrew Jackson.

Jackson si è guadagnato lo status di controverso eroe americano, elogiato dagli ammiratori per il suo ruolo nell'espansione territoriale e nel consolidamento degli Stati Uniti.

Fu eletto settimo presidente degli Stati Uniti e mantenne la carica dal 1829 al 1837. Morì nel 1845.

Meno di due decenni dopo, a poche decine di metri dal monumento che gli onora, sulla sponda del Mississippi, il “Café du Monde”, un'altra delle immagini del marchio francesizzato di Piazza vecchia da New Orleans.

Per la comodità del tuo “frittelle” Accompagnato dal caffè-cicoria, l'abbiamo adattato come tappa preferita nel recupero dalle diverse decine di chilometri percorsi in città. Oltre al tradizionale spuntino, il “Café du Monde” ci affascinano con deliziose espressioni di armonia sociale.

In genere, un artista di strada intrattiene i clienti con interpretazioni di famose canzoni nordamericane. L'inaspettato arriva dalle apparizioni speciali.

Quando sono meno occupati, i dipendenti si offrono di sostituirti e cantano una o due delle loro canzoni preferite, a volte accompagnati dai clienti.

Ma il bignè è anche un'espressione, dal sapore e dalla consistenza ricchi di zucchero, della prolifica gastronomia di New Orleans.

La gastronomia e i ristoranti prodigiosi di “The Big Easy”

A differenza di tante altre zone degli USA dove si mangia insipido e troppo veloce, la Mississippi Crescent City ha assimilato successive ricette portate dai francesi, dagli spagnoli, dagli schiavi africani, dai creoli e dai cajun – discendenti dei franco-canadesi stabilitisi nelle zone bayou – degli italiani e di molti altri che successivamente vi emigrarono.

Così furono migliorati il ​​gumbo, lo jambalaya, i gamberi in umido e i panini ben guarniti come i Po-Boys e i panini “siciliani”. muffalletas.

Sebbene sia vero che dozzine di locali li pubblicizzano, solo pochi, con l'antichità e gli spazi che si addicono alla ricchezza storica di New Orleans, li servono perfetti o quasi.

Questi includono il ristorante Elders Muriel's, situato in un edificio della metà del XVIII secolo, e Tujague's, un ristorante fondato nel 1856 e rinomato da tempo.

La Mezzaluna del Mississippi

Come ogni altra cosa, coloni, commercianti, predoni e immigrati arrivarono in città attraverso il tortuoso Mississippi.

L’abbiamo ammirato dalla cima panoramica della Vue Orleans, dal lungofiume e a bordo del piroscafo”Regina creola”, uno dei tre che deliziano gli estranei con l'esperienza di navigare sul Mississippi alla vecchia maniera.

Situata appena sopra la foce della principale arteria fluviale degli Stati Uniti, New Orleans occupa la stessa posizione cruciale.

Motivo di decine di battaglie e conflitti, prima e dopo la guerra civile americana, il cui esito ha reso possibile la fine della schiavitù, nonché del progressismo libertario che continua a favorire The Big Easy.

MODULO DI DESTINAZIONE

1 – Miami

2 – New Orleans

COME ANDARE

Prenota il volo Lisbona – Miami (Florida), Stati Uniti, con TAP: flytap.com a partire da € 820.

Da Miami, puoi prendere il collegamento per New Orleans (1h30) a partire da 150€, andata e ritorno.

Dove alloggiare:

L'Albergo Mercantile:

themercantilehotelneworleans.com

Tel.: +1 504 558 1914-1914

Miami, Florida, EUA

La porta dell’America Latina

Non solo la posizione privilegiata, tra un oceano lussureggiante e il verde della Everglades, con i vasti Caraibi appena a sud. È tropicale, clima e comfort culturale e modernità urbana esemplare. Sempre più in spagnolo, in un contesto latinoamericano.
Kennedy Space Center, Florida, Stati Uniti

La rampa di lancio del programma spaziale americano

Viaggiando attraverso la Florida, abbiamo deviato dall'orbita programmata. Puntiamo alla costa atlantica di Merrit Island e Cape Canaveral. Lì abbiamo esplorato il Kennedy Space Center e seguito uno dei lanci con cui la compagnia Space X e gli Stati Uniti puntano ora allo spazio.
PN delle Everglades, Florida, EUA

Il Grande Fiume di Erba della Florida

Chiunque voli sopra il sud del 27° stato rimane stupito dalla vastità verde, liscia e fradicia che contrasta con i toni oceanici circostanti. Questo esclusivo ecosistema di praterie e paludi degli Stati Uniti ospita una fauna prolifica dominata da 200 degli 1.25 milioni di alligatori della Florida.
Miami Spiaggia, EUA

La spiaggia di tutte le vanità

Poche coste concentrano, allo stesso tempo, tanto calore e manifestazioni di fama, ricchezza e gloria. Situata nell'estremo sud-est degli Stati Uniti, Miami Beach è accessibile tramite sei ponti che la collegano al resto della Florida. È magro per il numero di anime che lo desiderano.
Saint Augustine, Florida, EUA

Ritorno agli Primordi della Florida Ispanica

La diffusione di attrattive turistiche di discutibile gusto diventa superficiale se si tiene conto dello spessore storico in questione. Questa è la città abitata più lunga negli Stati Uniti contigui. Da quando gli esploratori spagnoli lo fondarono nel 1565, St. Agostino resiste quasi a tutto.
Miami, EUA

Un capolavoro di riabilitazione urbana

All'inizio del 25° secolo, il quartiere di Wynwood era ancora pieno di fabbriche e magazzini abbandonati e pieni di graffiti. Tony Goldman, un astuto investitore immobiliare, acquistò oltre XNUMX proprietà e fondò un parco murale. Molto più che rendere omaggio ai graffiti lì, Goldman ha fondato il grande bastione della creatività di Miami.
Key West, EUA

Il selvaggio West tropicale degli Stati Uniti

Siamo giunti alla fine della Overseas Highway e all'ultima ridotta della propaganda Florida Keys. Il Stati Uniti continentali qui si arrendono a un'abbagliante vastità marina color smeraldo-turchese. E un sogno ad occhi aperti del sud alimentato da una sorta di incantesimo caraibico.
Little Havana, EUA

L'Avana degli anticonformisti

Nel corso dei decenni e fino ad oggi, migliaia di cubani hanno attraversato lo Stretto della Florida alla ricerca della terra della libertà e dell'opportunità. Con gli Stati Uniti a soli 145 km di distanza, molti non sono andati oltre. La sua Little Havana a Miami è oggi il quartiere più emblematico della diaspora cubana.
San Francisco, EUA

città della nebbia

ispirato al passato hippie e imballato da viaggi in funivia su e giù per le sue colline, la popolazione di San Francisco è diventato uno dei più creativi e artistici di Stati Uniti. Sotto la nebbia, questa metropoli californiana è maturata libera da pregiudizi e resiste come la grande musa ispiratrice dell'innovazione socio-culturale nordamericana.
Florida Keys, EUA

Il trampolino di lancio dei Caraibi degli Stati Uniti

Os Stati Uniti i continenti sembrano finire, a sud, nella sua capricciosa penisola della Florida. Non si fermano qui. Più di cento isole di corallo, sabbia e mangrovie formano un'eccentrica distesa tropicale che ha sedotto a lungo i vacanzieri nordamericani.
Las Vegas, EUA

Capitale mondiale del matrimonio contro Sin City

L'avidità del gioco d'azzardo, la lussuria della prostituzione e l'ostentazione diffusa fanno tutti parte di Las Vegas. Come le cappelle che non hanno né occhi né orecchie e promuovono matrimoni eccentrici, veloci ed economici.
Key West, Stati Uniti

Parco giochi caraibico di Hemingway

Espansivo come sempre, Ernest Hemingway ha definito Key West "il posto migliore in cui sia mai stato...". Nelle profondità tropicali degli Stati Uniti contigui, ha trovato l'evasione e un divertimento folle e ubriaco. E l'ispirazione per scrivere con intensità da abbinare.
Lapide, EUA

Lapide: la città è troppo dura per morire

I lodi d'argento scoperti alla fine del XIX secolo hanno reso Tombstone un fiorente e conflittuale centro minerario alla frontiera degli Stati Uniti. Stati Uniti a Messico. Lawrence Kasdan, Kurt Russell, Kevin Costner e altri registi e attori di Hollywood hanno reso famosi i fratelli Earp e il loro duello sanguinario.OK Corral”. La lapide che nel tempo tante vite hanno reclamato è qui per durare.
Grand Canyon, EUA

Viaggio attraverso l'abisso del Nord America

Il fiume Colorado e gli affluenti iniziarono a confluire nell'omonimo altopiano 17 milioni di anni fa, esponendo metà del passato geologico della Terra. Hanno anche scolpito una delle sue viscere più sbalorditive.
Monte Denali, Alaska

Il Sacro Soffitto del Nord America

Gli indiani Athabascan lo chiamavano Denali, o il Grande, e ne venerano la superbia. Questa splendida montagna ha suscitato l'avidità degli alpinisti e una lunga serie di salite da record.
Juneau, Alaska

La piccola capitale della Grande Alaska

Da giugno ad agosto, Juneau scompare dietro le navi da crociera che attraccano al suo molo marginale. Tuttavia, è in questa piccola capitale che si decide il destino del 49° stato nordamericano.
Monument Valley, EUA

Indiani o Cowboy?

I produttori iconici di western come John Ford hanno immortalato quello che è il più grande territorio dei nativi americani negli Stati Uniti. Oggi, nella Navajo Nation, i Navajo vivono anche nei panni di vecchi nemici.
Talkeetna, Alaska

Lo stile di vita dell'Alaska di Talkeetna

Un tempo un semplice avamposto minerario, Talkeetna è stato ringiovanito nel 1950 per servire gli scalatori del Monte McKinley. Il villaggio è di gran lunga il più alternativo e accattivante tra Anchorage e Fairbanks.
Las Vegas, EUA

Dove il peccato perdona sempre

Proiettata dal deserto del Mojave come un miraggio al neon, la capitale nordamericana del gioco e dell'intrattenimento è vissuta come una scommessa al buio. Lussureggiante e avvincente, Vegas non impara né si pente.
Navajo Nation, EUA

Attraverso Navajo Nation Lands

Da Kayenta a Page, passando per Marble Canyon, esploriamo l'altopiano del Colorado meridionale. Drammatica e desertica, le ambientazioni di questo dominio indigeno ritagliato in Arizona si rivelano magnifiche.
Serengeti, Great Savanna Migration, Tanzania, gnu nel fiume
Safari
P.N. Serengeti, Tanzania

La grande migrazione della savana infinita

In queste praterie che dicono i Masai siringat (corri per sempre), milioni di gnu e altri erbivori inseguono le piogge. Per i predatori, il loro arrivo e quello del monsone sono la stessa salvezza.
Bandiere di preghiera a Ghyaru, Nepal
Annapurna (circuito)
Circuito dell'Annapurna: 4° – Upper Pisang a Ngawal, Nepal

Da incubo a Dazzle

A nostra insaputa, siamo di fronte a un'ascesa che ci porta alla disperazione. Abbiamo spinto le nostre forze al limite e abbiamo raggiunto Ghyaru dove ci siamo sentiti più vicini che mai all'Annapurna. Il resto della strada per Ngawal sembrava una sorta di estensione della ricompensa.
Little Big Senglea II
Architettura & Design
Senglea, Malta

La città maltese con più Malta

A cavallo del 8.000° secolo Senglea accoglieva 0.2 abitanti in 2 km3.000, un record europeo, oggi conta “solo” XNUMX cristiani di quartiere. È la più piccola, affollata e genuina delle città maltesi.
Passeggeri, voli panoramici - Alpi meridionali, Nuova Zelanda
Aventura
Aoraki Monte Cook, Nova Zelândia

La conquista aeronautica delle Alpi meridionali

Nel 1955, il pilota Harry Wigley creò un sistema per il decollo e l'atterraggio su asfalto o neve. Da allora, la sua compagnia ha svelato, dall'alto, alcuni degli scenari più magnifici dell'Oceania.
La crocifissione ad Helsinki
Cerimonie e Feste
Helsinki, Finlândia

Una Via Crucis gelida e accademica

Quando arriva la Settimana Santa, Helsinki mostra la sua fede. Nonostante il freddo gelido, attori mal vestiti mettono in scena una sofisticata rievocazione della Via Crucis attraverso strade piene di spettatori.
Palazzo Gyeongbokgung, Seoul, Korea Travel, Color Maneuvers
Città
Seul, Corea del Sud

Uno sguardo alla Corea medievale

Il palazzo Gyeongbokgung è protetto da guardiani con abiti di seta. Insieme, formano un simbolo dell'identità sudcoreana. Senza aspettarcelo, siamo finiti per ritrovarci nell'era imperiale di queste terre asiatiche.
Mercato del pesce di Tsukiji, tokyo, giappone
cibo
Tokyo, Giappone

Il mercato del pesce che ha perso freschezza

In un anno, ogni giapponese mangia più del suo peso di pesce e crostacei. Dal 1935 una parte considerevole è stata lavorata e venduta nel più grande mercato ittico del mondo. Tsukiji è stato terminato nell'ottobre 2018 e sostituito da Toyosu's.
Cultura
Laguna di Jokülsárlón, Islândia

La canzone e il ghiaccio

Creato dalle acque dell'Oceano Artico e dallo scioglimento del ghiacciaio più grande d'Europa, Jokülsárlón forma un dominio gelido e imponente. Gli islandesi la venerano e le rendono sorprendente omaggio.
4 luglio Fireworks-Seward, Alaska, Stati Uniti
sportivo
Seward, Alaska

Il 4 luglio più lungo

L'indipendenza degli Stati Uniti viene celebrata a Seward, in Alaska, in modo modesto. Anche così, il 4 luglio e la sua celebrazione sembrano non avere fine.
Portico d'ingresso a Ellikkalla, Uzbekistan
In viaggio
Uzbekistan

Viaggio attraverso lo Pseudo-Tar in Uzbekistan

Passarono i secoli. Le vecchie e fatiscenti strade sovietiche tagliano i deserti e le oasi un tempo percorse dalle carovane del Via della Seta. Soggetto al suo giogo per una settimana, sperimentiamo ogni sosta e incursione nei luoghi e nei paesaggi uzbeki come ricompense della strada storica.
Vanuatu, crociera a Wala
Etnico
Wala, Vanuatu

Cruzeiro à Vista, la Fiera Settles Arraiais

In gran parte di Vanuatu, i giorni dei "nobili selvaggi" del popolo sono alle spalle. In tempi incompresi e trascurati, il denaro ha guadagnato valore. E quando le grandi navi con i turisti arrivano al largo di Malekuka, i nativi si concentrano su Wala e sulla fatturazione.
Portfolio, Got2Globe, migliori immagini, fotografia, immagini, Cleopatra, Dioscorides, Delos, Grecia
Portfolio fotografico Got2Globe
Portafoglio Got2Globe

Il Mondano e il Celeste

Il castello di Shuri a Naha, Okinawa, l'Impero del Sole, in Giappone
Storia
Okinawa, Giappone

Il piccolo impero del sole

Risorta dalla devastazione causata dalla seconda guerra mondiale, Okinawa ha riacquistato l'eredità della sua secolare civiltà Ryukyu. Oggi, questo arcipelago a sud di Kyushu ospita a Giappone sulla riva, circondato da un Oceano Pacifico turchese e ispirato a un peculiare tropicalismo giapponese.
São Jorge, Azzorre, Fajã dos Vimes
Isole
São Jorge, Azzorre

Da Fajã a Fajã

Nelle Azzorre abbondano lembi di terra abitabile ai piedi di grandi scogliere. Nessun'altra isola ha tante fajãs come le oltre 70 della snella ed elevata São Jorge. Fu in loro che si stabilirono i jorgenses. Le loro indaffarate vite atlantiche si basano su di loro.
Era Susi trainato da cane, Oulanka, Finlandia
bianco inverno
P.N. Oulanka, Finlândia

Un piccolo lupo solitario

Jukka "Era-Susi" Nordman ha creato uno dei più grandi branchi di cani da slitta al mondo. È diventato uno dei personaggi più iconici della Finlandia, ma rimane fedele al suo soprannome: Wilderness Wolf.
Ombra vs Luce
Letteratura
Kyoto, Giappone

Il Tempio di Kyoto risorto dalle ceneri

Il Padiglione d'Oro è stato risparmiato dalla distruzione più volte nel corso della storia, comprese le bombe sganciate dagli Stati Uniti, ma non ha resistito al disturbo mentale di Hayashi Yoken. Quando lo ammiravamo, brillava come non mai.
Barca e timoniere, Cayo Los Pájaros, Los Haitises, Repubblica Dominicana
Natura
Penisola di Samaná, PN Los Haitises, Repubblica Dominicana

Dalla penisola di Samana agli haitiani dominicani

Nell'angolo nord-est della Repubblica Dominicana, dove ancora trionfa la natura caraibica, ci troviamo di fronte a un Atlantico molto più vigoroso del previsto da queste parti. Lì cavalchiamo in regime comunitario fino alla famosa cascata di Limón, attraversiamo la baia di Samaná e ci immergiamo nella remota ed esuberante "terra delle montagne" che la racchiude.
Sheki, Autunno nel Caucaso, Azerbaigian, Case d'autunno
cadere
Sheki, Azerbaijan

autunno nel Caucaso

Persa tra le montagne innevate che separano l'Europa dall'Asia, Sheki è una delle città più iconiche dell'Azerbaigian. La sua storia in gran parte setosa comprende periodi di grande ruvidità. Quando abbiamo visitato, i toni pastello dell'autunno hanno aggiunto colore a una peculiare vita post-sovietica e musulmana.
Scogliere sopra la Valle della Desolazione, vicino a Graaf Reinet, Sud Africa
Parchi Naturali
Graaf Reinet, Sud Africa

Una lancia boera in Sud Africa

All'inizio del periodo coloniale, esploratori e coloni olandesi erano terrorizzati dal Karoo, una regione di grande caldo, grande freddo, grandi inondazioni e grandi siccità. Fino a quando la Compagnia olandese delle Indie orientali non fondò lì Graaf-Reinet. Da allora, la quarta città più antica del nazione arcobaleno prosperò in un affascinante crocevia della sua storia.
Aloe excelsa presso il muro del Grande Recinto, Grande Zimbabwe
Patrimonio mondiale dell'UNESCO
Grande Zimbabwe

Grande Zimbabwe, mistero infinito

Tra l'XI e il XIV secolo, i popoli bantu costruirono quella che divenne la più grande città medievale dell'Africa subsahariana. Dal 1500 in poi, con il passaggio dei primi esploratori portoghesi provenienti da Mozambico, la città era già in declino. Le sue rovine, che hanno ispirato il nome dell'attuale nazione dello Zimbabwe, hanno molte domande senza risposta.  
La maschera di Zorro in mostra durante una cena presso la Pousada Hacienda del Hidalgo, El Fuerte, Sinaloa, Messico
personaggi
El Fuerte, Sinaloa, Messico

La Culla di Zorro

El Fuerte è una città coloniale nello stato messicano di Sinaloa. Nella sua storia verrà ricordata la nascita di Don Diego de La Vega, si dice che in un palazzo del paese. Nella sua lotta contro le ingiustizie del giogo spagnolo, Don Diego si trasformò in un sfuggente uomo mascherato. A El Fuerte avrà sempre luogo il leggendario “El Zorro”.
Cahuita, Costa Rica, Caraibi, spiaggia
Spiagge
Cahuita, Costa Rica

Un ritorno adulto a Cahuita

Durante un tour con lo zaino in spalla in Costa Rica nel 2003, ci siamo dilettati nel calore caraibico di Cahuita. Nel 2021, dopo 18 anni, siamo tornati. Oltre a una prevista ma misurata modernizzazione e ispanizzazione del persone, poco altro era cambiato.
Passage, Tanna, Vanuatu in Occidente, Meet the Natives
Religione
Tanna, Vanuatu

Da qui Vanuatu è stato portato in Occidente

Lo show televisivo "Soddisfare , il nativi” ha portato i rappresentanti tribali di Tanna a visitare la Gran Bretagna e gli Stati Uniti Visitando la loro isola, ci siamo resi conto del perché niente li entusiasmava di più del tornare a casa.
Chepe Express, Ferrovia Chihuahua Al Pacifico
Veicoli Ferroviari
Cantra a Los Mochis, Messico

Barrancas de Cobre, Ferrovia

Il rilievo della Sierra Madre Occidental ha trasformato il sogno in un incubo di costruzione durato sei decenni. Nel 1961, finalmente, il prodigioso Ferrovia Chihuahua al Pacifico era aperto. I suoi 643 km attraversano alcuni dei paesaggi più spettacolari del Messico.
Erika Mae
Società
Filippine

I proprietari della strada filippina

Con la fine della seconda guerra mondiale, i filippini consegnarono migliaia di jeep americane abbandonate e crearono il sistema di trasporto nazionale. Oggi, l'esuberante jeepneys sono per le curve
Donne con i capelli lunghi di Huang Luo, Guangxi, Cina
Vita quotidiana
Longsheng, Cina

Huang Luo: il villaggio cinese dai capelli più lunghi

In una regione multietnica ricoperta di risaie terrazzate, le donne di Huang Luo si sono arrese alla stessa ossessione capillare. Consentono ai capelli più lunghi del mondo di crescere, per anni, fino a una lunghezza media di 170-200 cm. Per quanto strano possa sembrare, per mantenerli belli e lucenti, usano solo acqua e riso.
Esteros del Iberá, Pantanal Argentina, Alligatore
Animali selvatici
Esteros del Iberá, Argentina

Il Pantanal della Pampa

Sulla mappa del mondo, a sud di famosa zona umida brasiliana, emerge una regione allagata poco conosciuta ma quasi altrettanto vasta e ricca di biodiversità. L'espressione guaranì e sarà la definisce “acque splendenti”. L'aggettivo si adatta più della sua forte luminanza.
I suoni, Parco Nazionale di Fiordland, Nuova Zelanda
Voli panoramici
Fiordland, Nova Zelândia

I fiordi degli antipodi

Una stranezza geologica ha reso la regione del Fiordland la più cruda e imponente della Nuova Zelanda. Anno dopo anno, molte migliaia di visitatori adorano il sottodominio patchwork tra Te Anau e Milford Sound.