Huang Shan, Cina

Huang Shan: Le montagne gialle dei picchi galleggianti


cime boscose
Creste aguzze di Huang Shan, da cui spuntano pini endemici.
zenit della foresta
Pino Huang Shan arroccato sulla cima di una scogliera di granito.
delicato ritorno
Una famiglia torna su un sentiero principale dopo aver ammirato la vista da una delle piattaforme improvvisate di Huang Shan.
Aumento VIP
Il visitatore cinese risparmia gli sforzi, trasportato dai portatori di Huang Shan.
nebbia mattutina
L'alba porta la prima luce del giorno sulle montagne boscose di Huang Shan.
passaggio da favola
Walking Fairy Land Bridge: un ponte in pietra che unisce due pareti verticali di granito.
sulla strada per il buio
Il visitatore si avvicina a un tunnel che porta al Walking Fairy Land Bridge.
caldo crepuscolo
Il tramonto tinge di rosso il cielo sopra Huang Shan.
Vertigini passo dopo passo
La coppia scende una ripida scalinata verso le profondità di Huang Shan.
vertigine di pietra
Il giovane visitatore esamina una scala che costeggia una scogliera.
vista surreale
Un uomo si prepara a fotografare lo scenario surreale di Huang Shan da uno dei punti panoramici sulle montagne.
Pini Huang Shan
Vegetazione endemica evidenziata nella foresta di montagna di Huang Shan.
Contemplazione discendente
Madre e figlio cinesi ammirano lo scenario mozzafiato.
Tramonto sulla montagna gialla
Il tramonto rafforza le linee dell'orizzonte della grande catena di Huang Shan, la montagna gialla.
vista nebbiosa
I visitatori condividono una lastra ripida di una delle scogliere vicino all'area di Behi.
Le cime granitiche delle montagne gialle e fluttuanti di Huang Shan, da cui spuntano i pini acrobati, appaiono in innumerevoli illustrazioni artistiche della Cina. Lo scenario reale, oltre ad essere remoto, rimane più di 200 giorni nascosto sopra le nuvole.

Alle 4 del mattino ci svegliamo di soprassalto. Un gruppo di amici cinesi si era appena svegliato pochi minuti fa. Ha vissuto la sua vita come se nessun altro vivesse nel reparto. Accendono la TV con il volume al massimo, parlano a voce alta e ridono con programmi umoristici.

Allo stesso tempo servono porzioni di spaghetti istantanei ricoperti da salse in polvere che, a contatto con l'acqua bollente, puzzano l'atmosfera già ammuffita.

Ci siamo alzati non volendo essere d'accordo. Abbiamo improvvisato una colazione molto più sana. Successivamente, lasciamo l'hotel Payunlou per l'aria pura e fresca di Huang Shan.

Partenza serale per la scoperta di Huang Shan, la Montagna Gialla

È ancora notte. La luce delle lanterne frontali poste sulla fronte ci permette di orientarci nel buio pesto e di superare i gradini che aprono la strada al terrazzo di Scimmia che guarda il mare.

Siamo arrivati ​​alle 4:30. Lo stretto balcone si sta già riempiendo.

Conoscendo la disputa quotidiana per ogni mezzo metro di quelle piattaforme salvate dagli scogli, le agenzie turistiche della regione scaricano lì i loro clienti con più di un'ora di anticipo.

E lì li lasciano dotati di panche portatili, coperte, cuscini e bevande calde.

Nebbia, Huang Shan, Cina, Anhui, Montagna Gialla delle Cime Galleggianti

I visitatori condividono una lastra ripida di una delle scogliere vicino all'area di Behi, Huang Shan.

Sacrifichiamo il comfort e, in maniera controllata, anche un po' di sicurezza. Abbiamo ottenuto un posto audace sul precipizio che nessuno aveva ancora osato rivendicare.

È lì appollaiato che, mezz'ora dopo, vediamo spuntare il sole all'orizzonte e illuminare una vastità di scogliere aguzze che eruttano dalla foschia e da una base verdeggiante di vegetazione rampicante.

nebbia mattutina

L'alba porta la prima luce del giorno sulle montagne fluttuanti boscose di Huang Shan.

Di norma per apprezzare una montagna bisogna guardare in alto, a volte con angolazioni estenuanti per qualsiasi collo. La bellezza di Huang Shan si rivela quasi sempre verso il basso.

Giù, e lungo sali e scendi che, da almeno 1500 anni fa, gli abitanti della zona e gli operai dell'estancia si dotavano di più di 60mila gradini.

La giornata è appena iniziata. Le cosce e i polpacci stanno già bollendo.

vista surreale

Un uomo si prepara a fotografare lo scenario surreale di Huang Shan da uno dei punti panoramici sulle montagne.

Huang Shan. Montagne gialle sopra, montagne galleggianti sotto

Li abbiamo massacrati su quelle stesse scale che ci hanno condotto, poco dopo, nello stretto corridoio della Terrazza Rinfrescante, angolo di soglia da cui il Inizio a credere al picco, dal nome di un pellegrino del XNUMX° secolo che era scettico sulla bellezza di Huang Shan.

cime boscose

Cime aguzze delle montagne galleggianti Huang Shan, da cui spuntano pini endemici.

Fino al calar della notte conquisteremmo innumerevoli altre vette con piacere masochistico. E depressioni evidenziate da una scultura naturale preistorica mozzafiato.

Siamo tornati nella zona di Beihai.

Ci siamo incrociati con qualche sino-magnate seduto come un signore su una barella di bambù, portato sulla schiena da portatori massacrati in divisa blu.

Li vediamo fermarsi perché il passeggero compri una pannocchia di mais bollito da un venditore installato lì. Poi, abbiamo fatto un respiro profondo e abbiamo affrontato l'infinita scalinata che ci avrebbe portato a nuove vette.

Molte delle vette e delle rocce di Huang Shan furono battezzate dai cinesi con nomi pomposi ispirati a figure e narrazioni religiose o mitologiche.

Pine ridge, Huang Shan, Cina, Anhui, Montagna Gialla delle Cime Galleggianti

Huang Shan Pine arroccato sulla cima di una scogliera di granito nelle montagne galleggianti

Alla ricerca della roccia volante delle montagne galleggianti gialle

In quel momento stavamo salendo al longitudinale Flying over Rock, così chiamato perché poggia, in equilibrio, su una piccola piattaforma rialzata, dove sembra sia atterrato dal cielo.

Questo è più o meno ciò che hanno pensato i lavoratori di Huang Shan quando hanno visto il defunto Deng Xiaoping, allora 75 anni.

La sua apparizione fu così miracolosa che, dopo la visita del capo supremo, le autorità cinesi aprirono la montagna ai visitatori stranieri per la prima volta dal Rivoluzione culturale cinese.

Abbiamo alleviato la crescente pressione sui muscoli e sui tendini quando finalmente ci siamo fatti strada su un terreno liscio fino in prossimità delle pendici delle vette più alte della catena, il Picco luminoso della vetta (1840 m) e il Picco del Loto (1864).

Diverse tracce si intersecano lì, accanto al tempo strano e alle stazioni TV.

Scala rotonda, Huang Shan, Cina, Anhui, montagna gialla dei picchi galleggianti

Il giovane visitatore esamina una scala che costeggia una scogliera nelle montagne galleggianti di Huang Shan

E il ritiro a distanza del ponte delle fate ambulanti di Huang Shan

Un'area semipianeggiante ospitava un complesso di mini-ristoranti dove si radunano centinaia di anime estatiche e affamate. Ci siamo rinfrescati ammirando il lontano pellegrinaggio alla vetta più alta di Huang Shan.

Mezz'ora dopo, abbiamo ripreso a camminare, lungo una lunga levada deserta che credevamo ci avrebbe condotto nelle profondità del Ponte ambulante della terra delle fate.

sulla strada per il buio

Il visitatore si avvicina a un tunnel che porta al Walking Fairy Land Bridge.

Siamo andati avanti per 40 minuti di fila, senza vedere anima viva, turbati dalla prospettiva dell'errore e di dover salire, invano, tutto ciò che stavamo scendendo.

Finché, dopo aver attraversato un misterioso tunnel, intravediamo il monumento, che unisce nel mezzo due enormi muri di pietra levigata.

In quell'angolo mistico, come altrove, sono supportati innumerevoli pini Huang Shan.

passaggio da favola

Walking Fairy Land Bridge: un ponte in pietra che unisce due pareti verticali di granito.

Vantano forme e dimensioni assortite che i cinesi considerano esempi unici di vigore poiché sgorgano dalle rocce e hanno, molti di loro, più di cento anni.

A quel tempo, le nostre gambe si sentivano rigide come il granito predominante del paesaggio, scoperto circa 100 milioni di anni fa quando un antico mare soccombette a movimenti tettonici estremi.

Pini Huang Shan, Huang Shan, Cina, Anhui, Montagna Gialla dei Picchi Fluttuanti

Vegetazione endemica evidenziata dalla foresta delle montagne galleggianti di Huang Shan

L'area illusoria della montagna gialla e la narrativa ispirata ad "Avatar"

Siamo di fronte al “Area panoramica illusoria” e con la drammatica realtà che la passerella sospesa che avrebbe dovuto permetterci di tagliare il ritorno a Beihai era stata chiusa per rischio crollo.

È, quindi, già quasi insensibile dalla vita in giù a qualsiasi sforzo che invertiamo la marcia verso l'alto di quel dominio extraterrestre che il regista James Cameron avrà trasposto sullo schermo in "Avatar".

Tramonto, Huang Shan, Cina, Anhui, Montagna Gialla delle Cime Galleggianti

Il tramonto rafforza le linee dell'orizzonte della grande catena di Huang Shan, la montagna gialla.

Abbagliato anche dai panorami sublimi di Huang Shan, Cameron ha ripetuto in conferenza stampa che questa è stata l'ispirazione per la maggior parte degli scenari alieni del film. In particolare dalla montagna"Hallelujah".

Cameron ha confessato, inoltre, una sottomissione senza cerimonie alla versione geologica originale. “Tutto quello che dovevamo fare era inviare una squadra lì per alcuni giorni e scattare foto. Poi si trattava solo di ricreare Huang Shan in Pandora".

Secondo la trama del film, gli esseri umani estraggono da questa immaginaria luna abitabile un prezioso minerale chiamato unobtanium e l'espansione dell'attività mineraria minaccia l'esistenza del popolo umanoide blu Na'vi.

caldo crepuscolo

Il tramonto tinge di rosso il cielo sopra Huang Shan.

Huang Shan, invece, è stata considerata e dipinta per molti secoli come la montagna più incantevole della nazione. Continua a godere della protezione delle autorità cinesi.

Fortunato per i fortunati terrestri che si disonorano le gambe per liberarsene.

Circuito dell'Annapurna: 2° - Chame a Upper PisangNepal

(I) Eminente Annapurna

Ci siamo svegliati a Chame, ancora sotto i 3000m. Lì abbiamo visto, per la prima volta, le cime innevate e più alte dell'Himalaya. Da lì, siamo partiti per un'altra escursione sul circuito dell'Annapurna attraverso le pendici e le pendici della grande catena montuosa. Verso qualcosa Upper Pisang.
Dali, Cina

La Cina surrealista di Dalì

Immersa in una magica cornice lacustre, l'antica capitale del popolo Bai è rimasta, fino a qualche tempo fa, un rifugio per la comunità di viaggiatori zaino in spalla. I cambiamenti sociali ed economici di Cina ha incoraggiato l'invasione dei cinesi per scoprire l'angolo sud-ovest della nazione.
Circuito dell'Annapurna: 1° - Pokhara a ChameNepal

Finalmente in cammino

Dopo diversi giorni di preparazione a Pokhara, siamo partiti verso l'Himalaya. Il percorso pedonale può essere iniziato solo a Chame, a 2670 metri di altitudine, con le cime innevate della catena montuosa dell'Annapurna già in vista. Fino ad allora, abbiamo completato un preambolo doloroso ma necessario attraverso la sua base subtropicale.
Bingling Sì, Cina

La gola dei mille Buddha

Per più di un millennio e almeno sette dinastie, i devoti cinesi hanno esaltato le loro credenze religiose con l'eredità di sculture in uno stretto stretto del fiume Giallo. Coloro che sbarcano alla Gola dei Mille Buddha, potrebbero non trovare tutte le sculture ma trovare uno splendido santuario buddista.
Dunhuang, Cina

Un'oasi nella Cina delle Sabbie

Migliaia di chilometri a ovest di Pechino, la Grande Muraglia ha la sua estremità occidentale e la Cina e altro. Un'inaspettata spruzzata di verde vegetale rompe l'arida vastità circostante. Annuncia Dunhuang, ex avamposto cruciale della Via della Seta, oggi una città intrigante ai piedi delle dune più grandi dell'Asia.
Lijiang, Cina

Una città grigia ma piccola

Viste da lontano, le sue vaste case sono lugubri, ma i secolari marciapiedi e canali di Lijiang sono più popolari che mai. Una volta, questa città brillava come la grande capitale del popolo Naxi. Oggi, inondazioni di visitatori cinesi competono per il quasi parco a tema che è diventato una tempesta.
Longsheng, Cina

Huang Luo: il villaggio cinese dai capelli più lunghi

In una regione multietnica ricoperta di risaie terrazzate, le donne di Huang Luo si sono arrese alla stessa ossessione capillare. Consentono ai capelli più lunghi del mondo di crescere, per anni, fino a una lunghezza media di 170-200 cm. Per quanto strano possa sembrare, per mantenerli belli e lucenti, usano solo acqua e riso.
Lijiang e Yangshuo, Cina

Una Cina impressionante

Zhang Yimou, uno dei più famosi registi asiatici, si è dedicato a grandi produzioni outdoor ed è stato coautore delle cerimonie mediatiche delle Olimpiadi di Pechino. Ma Yimou è anche responsabile di “Impressions”, una serie di allestimenti non meno controversi con palchi in luoghi emblematici.

Nantou, Taiwan

Nel cuore dell'altra Cina

Nantou è l'unica provincia di Taiwan isolata dall'Oceano Pacifico. Chiunque oggi scopra il cuore montuoso di questa regione tende ad essere d'accordo con i navigatori portoghesi che hanno battezzato Taiwan Formosa.

Pechino, Cina

Il cuore del grande drago

È il centro storico incoerente dell'ideologia maoista-comunista e quasi tutti i cinesi aspirano a visitarlo, ma piazza Tianamen sarà sempre ricordata come un macabro epitaffio delle aspirazioni della nazione.
Badaling, Cina

L'invasione cinese della Grande Muraglia cinese

Con l'arrivo delle giornate calde, orde di visitatori Han si impossessano della Grande Muraglia cinese, la più grande struttura creata dall'uomo. Risalgono all'era delle dinastie imperiali e celebrano il protagonismo appena conquistato della nazione.
Lhasa, Tibete

La demolizione della campana del tetto del mondo

Qualsiasi dibattito sulla sovranità è accessorio e una perdita di tempo. Chiunque voglia lasciarsi abbagliare dalla purezza, dall'affabilità e dall'esotismo della cultura tibetana dovrebbe visitare il territorio il prima possibile. L'avidità della civiltà Han che muove la Cina non impiegherà molto a seppellire il Tibet millenario.
Dali, Cina

Flash Mob di moda cinese

L'ora è fissata e il luogo è noto. Quando la musica inizia a suonare, una folla segue la coreografia in modo armonioso fino allo scadere del tempo e ognuno torna alla propria vita.
Guilin, Cina

La porta del regno di pietra cinese

L'immensità delle aspre colline calcaree che lo circondano è così maestosa che le autorità di Pechino stampalo sul retro di banconote da 20 yuan. Chi lo esplora passa quasi sempre per Guilin. E anche se questa città nella provincia del Guangxi è diversa dalla natura esuberante che la circonda, abbiamo anche trovato il suo fascino.
Lhasa a Gyantse, Tibete

Gyantse, attraverso le alture del Tibet

L'obiettivo finale è il campo base tibetano dell'Everest. In questo primo percorso, partendo da Lhasa, passiamo dal lago sacro di Yamdrok (4.441 m) e dal ghiacciaio della gola di Karo (5.020 m). A Gyantse ci arrendiamo allo splendore tibetano-buddista dell'antica cittadella.
Esteros del Iberá, Pantanal Argentina, Alligatore
Safari
Esteros del Iberá, Argentina

Il Pantanal della Pampa

Sulla mappa del mondo, a sud di famosa zona umida brasiliana, emerge una regione allagata poco conosciuta ma quasi altrettanto vasta e ricca di biodiversità. L'espressione guaranì e sarà la definisce “acque splendenti”. L'aggettivo si adatta più della sua forte luminanza.
Adoratori accendono candele, tempio della Grotta di Milarepa, circuito dell'Annapurna, Nepal
Annapurna (circuito)
Circuito dell'Annapurna: dal 9° Manang a Grotta di Milarepa, Nepal

Una passeggiata tra acclimatamento e pellegrinaggio

In toto Circuito dell'Annapurna, arriviamo finalmente a Manang (3519 m). abbiamo ancora bisogno acclimatarsi per i tratti più alti che sono seguiti, abbiamo iniziato un altrettanto spirituale viaggio verso una grotta nepalese a Milarepa (4000 m), rifugio di un siddha (saggio) e santo buddista.
Bertie a Jalopy, Napier, Nuova Zelanda
Architettura & Design
Napier, Nova Zelândia

Ritorno agli anni '30

Devastato da un terremoto, Napier è stato ricostruito in un Art Deco quasi al piano terra e vive fingendo di essersi fermato negli anni Trenta. I suoi visitatori si arrendono all'atmosfera del Grande Gatsby che trasuda la città.
Alture tibetane, mal di montagna, trattamento per la prevenzione della montagna, viaggi
Aventura

Mal di montagna: non male. Fa schifo!

Quando si viaggia, a volte ci troviamo di fronte alla mancanza di tempo per esplorare un luogo tanto imperdibile quanto elevato. La medicina e le precedenti esperienze con la malattia da altitudine impongono di non rischiare di salire in fretta.
Indiano incoronato
Cerimonie e Feste
Pueblos del Sur, Venezuela

Per alcuni Trás-os-Montes in Venezuela in Fiesta

Nel 1619, le autorità di Mérida dettarono l'insediamento del territorio circostante. Dall'ordine sono derivati ​​19 villaggi remoti, che abbiamo trovato dediti a celebrazioni con caretos e pauliteiros locali.
Candia, Dente di Buddha, Ceylon, lago
Città
Kandy, Sri Lanka

Incursione nella Radice Dentale del Buddismo Singalese

Situata nel cuore montuoso dello Sri Lanka, alla fine del XV secolo Kandy divenne la capitale del regno dell'antico Ceylon, che resistette ai successivi tentativi coloniali di conquista. Divenne anche il suo nucleo buddista, a cui continua a contribuire il fatto che conservi un sacro dente del Buddha.
Distributori di bevande, Giappone
cibo
Giappone

L'impero delle macchine per bevande

Ci sono più di 5 milioni di scatole luminose ultra-tecnologiche sparse in tutto il paese e molte altre lattine e bottiglie esuberanti di bevande invitanti. I giapponesi hanno smesso da tempo di resistergli.
ombra di successo
Cultura
Champoton, Messico

Rodeo sotto i sombreri

Champoton, a Campeche, ospita una fiera in onore della Virgén de La Concepción. o rodeo Il messicano sotto i sombreri locali rivela l'eleganza e l'esperienza dei cowboy della regione.
Spettatore, Melbourne Cricket Ground-Regole di calcio, Melbourne, Australia
sportivo
Melbourne, Australia

Calcio dove gli australiani regolano le regole

Sebbene praticato dal 1841, il football australiano conquistò solo una parte della grande isola. L'internazionalizzazione non è mai andata oltre la carta, frenata dalla concorrenza del rugby e del calcio classico.
Iguana a Tulum, Quintana Roo, Messico
In viaggio
Yucatan, Messico

La legge siderale di Murphy che condannava i dinosauri

Gli scienziati che studiano il cratere causato dall'impatto di un meteorite 66 milioni di anni fa sono giunti a una conclusione radicale: si è verificato esattamente su una sezione del 13% della superficie terrestre soggetta a tale devastazione. È una zona di confine della penisola messicana dello Yucatan che un capriccio dell'evoluzione della specie ci ha permesso di visitare.
Restituzione nella stessa valuta
Etnico
Dawki, India

Dawki, Dawki, Bangladesh in vista

Scendiamo dalle terre alte e montuose di Meghalaya alla pianura a sud e in basso. Lì, il flusso traslucido e verde del Dawki forma il confine tra India e Bangladesh. Sotto un caldo umido che non sentivamo da molto tempo, il fiume attira anche centinaia di indiani e bengalesi dediti a una pittoresca fuga.
Portfolio, Got2Globe, migliori immagini, fotografia, immagini, Cleopatra, Dioscorides, Delos, Grecia
Portfolio fotografico Got2Globe
Portafoglio Got2Globe

Il Mondano e il Celeste

Twyfelfontein, Ui Aes, Twyfelfontein, Campo Avventura
Storia
Twyfelfontein-Ui Aes, Namibia

Alla Scoperta della Namibia Rupestre

Durante l'età della pietra, la valle del fiume Aba-Huab, ora ricoperta di fieno, concentrava una fauna diversificata che attirava i cacciatori. In tempi più recenti, peripezie dell'era coloniale hanno colorato questa parte della Namibia. Non tanto quanto gli oltre 5000 petroglifi che rimangono a Ui Aes / Twyfelfontein.
Vista della Serra do Cume, Isola di Terceira, Azzorre Ímpares
Isole
Isola Terceira, Azzorre

Isola di Terceira: viaggio attraverso un arcipelago delle Azzorre

Fu chiamata l'Isola di Gesù Cristo e da tempo irradia il culto del Divino Spirito Santo. È sede di Angra do Heroísmo, la città più antica e splendida dell'arcipelago. Ci sono solo due esempi. Gli attributi che rendono unica l'isola di Terceira sono impareggiabili.
lago ala juumajarvi, parco nazionale di oulanka, finlandia
bianco inverno
Kuusamo ao P.N. Oulanka, Finlândia

Sotto il freddo incantesimo dell'Artico

Siamo al 66º nord e alle porte della Lapponia. Da queste parti il ​​paesaggio bianco è di tutti e di nessuno come gli alberi innevati, il freddo atroce e la notte senza fine.
Premio Kukenam
Letteratura
Monte Roraima, Venezuela

Viaggia nel tempo nel mondo perduto di Monte Roraima

In cima al Monte Roraima, ci sono scenari extraterrestri che hanno resistito a milioni di anni di erosione. Conan Doyle ha creato, in "The Lost World", una fiction ispirata al luogo ma non è mai riuscito a calpestarla.
Parco Nazionale di Amboseli, Monte Kilimangiaro, Collina di Normatior
Natura
P.N. Amboseli, Kenia

Un regalo del Kilimangiaro

Il primo europeo ad avventurarsi in queste terre Masai rimase sbalordito da ciò che trovò. E ancora oggi grandi branchi di elefanti e altri erbivori vagano alla mercé dei pascoli innevati della più grande montagna africana.
Sheki, Autunno nel Caucaso, Azerbaigian, Case d'autunno
cadere
Sheki, Azerbaijan

autunno nel Caucaso

Persa tra le montagne innevate che separano l'Europa dall'Asia, Sheki è una delle città più iconiche dell'Azerbaigian. La sua storia in gran parte setosa comprende periodi di grande ruvidità. Quando abbiamo visitato, i toni pastello dell'autunno hanno aggiunto colore a una peculiare vita post-sovietica e musulmana.
mini snorkeling
Parchi Naturali
Isole Phi Phi, Thailandia

Torna a Danny Boyle Beach

Sono passati 15 anni dal debutto del classico autostoppista tratto dal romanzo di Alex Garland. Il film ha reso popolari i luoghi in cui è stato girato. Poco dopo, alcuni di loro scomparvero temporaneamente ma letteralmente dalla mappa, ma oggi la loro controversa fama rimane intatta.
Kayak sul Lago Sinclair, Cradle Mountain - Parco Nazionale del Lago Sinclair, Tasmania, Australia
Patrimonio mondiale dell'UNESCO
alla Scoperta di Tassiè, Parte 4 - Da Devonport a Strahan, Australia

Attraverso il selvaggio West della Tasmania

Se il quasi-antipode tazzie è già un mondo australiano a parte, che dire della sua inospitale regione occidentale. Tra Devonport e Strahan, fitte foreste, fiumi sfuggenti e una costa frastagliata battuta da un Oceano Indiano quasi antartico generano enigma e rispetto.
ora dall'alto della scala, mago della nuova zelanda, christchurch, nuova zelanda
personaggi
Christchurch, Nova Zelândia

Il maledetto stregone della Nuova Zelanda

Nonostante la sua notorietà agli antipodi, Ian Channell, lo stregone della Nuova Zelanda, non fu in grado di prevedere o prevenire diversi terremoti che colpirono Christchurch. A 88 anni, dopo 23 anni di contratto con il Comune, rilascia dichiarazioni troppo controverse e finisce per essere licenziato.
Cahuita, Costa Rica, Caraibi, spiaggia
Spiagge
Cahuita, Costa Rica

Un ritorno adulto a Cahuita

Durante un tour con lo zaino in spalla in Costa Rica nel 2003, ci siamo dilettati nel calore caraibico di Cahuita. Nel 2021, dopo 18 anni, siamo tornati. Oltre a una prevista ma misurata modernizzazione e ispanizzazione del persone, poco altro era cambiato.
Monastero di Tawang, Arunachal Pradesh, India
Religione
Tawang, India

La mistica valle della profonda discordia

All'estremità settentrionale della provincia indiana dell'Arunachal Pradesh, Tawang ospita paesaggi montuosi spettacolari, villaggi etnici Mompa e maestosi monasteri buddisti. Anche se dal 1962 i rivali cinesi non lo trafiggono, Pechino guarda questo dominio come parte del tuo Tibete. Di conseguenza, religiosità e spiritualismo hanno da tempo condiviso un forte militarismo.
Di nuovo al sole. Funivie di San Francisco, alti e bassi della vita
Veicoli Ferroviari
San Francisco, EUA

Funivie di San Francisco: una vita di alti e bassi

Un macabro incidente di carro ha ispirato la saga della funivia di San Francisco. Oggi, queste reliquie funzionano come un'affascinante operazione della città della nebbia, ma hanno anche i loro rischi.
Magome a Tsumago, Nakasendo, Way Medieval Japan
Società
Magome Tsumago, Giappone

Da Magome a Tsumago: il percorso sovraffollato per il Giappone medievale

Nel 1603 lo shogun Tokugawa dettò il rinnovamento di un antico sistema stradale. Oggi, il tratto più famoso della strada che collegava Edo a Kyoto è attraversato da una folla desiderosa di fuggire.
Commercianti di frutta, Swarm, Mozambico
Vita quotidiana
Enxame, Mozambico

Area di servizio in stile mozambicano

Si ripete in quasi tutte le tappe nei paesi di Mozambico degno di apparire sulle mappe. o tubo tubolare (autobus) si ferma ed è circondato da una folla di impazienti uomini d'affari. I prodotti offerti possono essere universali, come acqua o biscotti, oppure tipici della zona. In questa regione, a pochi chilometri da Nampula, le vendite di frutta sono state successive, sempre piuttosto intense.
femmina e vitello, Grizzly Steps, Katmai National Park, Alaska
Animali selvatici
P.N.Katmai, Alaska

Sulle tracce dell'uomo grizzly

Timothy Treadwell ha trascorso le estati con gli orsi di Katmai. Viaggiando attraverso l'Alaska, abbiamo seguito alcuni dei suoi sentieri ma, a differenza del selvaggio protettore della specie, non siamo mai andati troppo lontano.
Bungee jumping, Queenstown, Nuova Zelanda
Voli panoramici
Queenstown, Nova Zelândia

Queenstown, regina degli sport estremi

nel secolo XVIII, il governo kiwi ha proclamato villaggio minerario dell'Isola del Sud"degno di una regina". Oggi, lo scenario estremo e le attività rafforzano lo stato maestoso della sempre impegnativa Queenstown.