PN Manuel Antonio, Costa Rica

Il Parco Nazionale Little-Big del Costa Rica


atterraggio surreale
Uno dei numerosi aerei installati intorno al Manuel António PN per fungere da alloggio o bar.
Tombolo e Punta Cattedrale
Il tombolo istmo che collega la costa a Ponta Catedral.
Playa Manuel Antonio
La sempre lussureggiante Playa Manuel António.
parco giochi dei cetacei
La balena si immerge di nuovo, al largo del Manuel António PN.
coppia alla festa
I passeggeri su un catamarano ammirano l'Oceano Pacifico al largo della PN Manuel António.
fregate
Le fregate condividono la cima di un isolotto al largo di Playa Espadilla.
Guida in azione
La guida NP Manuel António si concentra su uno dei tanti animali del parco.
pigra alba
Preguiça si muove lungo un albero in PN Manuel António.
Volo dei pellicani
I pellicani volano in alta quota, sopra PN Manuel António.
Isolotto di Espadilla
I bagnanti si divertono vicino a un isolotto al largo di Playa Espadilla Sur.
scimmia cappuccino
La scimmia dalla faccia bianca vive con i bagnanti a Playa Manuel António.
passi rischiosi
Un bagnante cammina sulla scogliera della spiaggia di Praia Manuel António.
Momento della lettura
Un bagnante legge sulla spiaggia sabbiosa di Playa Espadilla Sur.
Cala vicino a Punta Catedral
Insenatura nel proseguimento di Playa Manuel António.
Tramonto sull'Oceano Pacifico
I passeggeri del catamarano ammirano il tramonto lontano sull'Oceano Pacifico.
Atterraggio dei pellicani
I pellicani condividono un albero su una scogliera a Playa Espadilla Sur.
Angolo di Playa Espadilla
Bagnanti all'ombra di un angolo di Playa Espadilla, la più lunga del PN Manuel António.
Tris di punti di vista
Gli amici si godono la vista da un punto di vista su Praia Manuel António.
barca al tramonto
Il motoscafo torna a Quepos, dirigendosi tra Ocaso e Oriente.
Le ragioni degli under 28 sono ben note. parchi nazionali I costaricani sono diventati i più popolari. La fauna e la flora di PN Manuel António proliferano in un minuscolo ed eccentrico pezzo di giungla. Come se non bastasse, si limita a quattro delle migliori spiagge tipiche.

Erano trascorsi due decenni dalla prima volta che ci siamo recati in Costa Rica.

“Guarda, non è come qui” ci assicurano Glen e Rose Marie, una coppia americana che vive parte dell'anno a Montezuma, dove li abbiamo conosciuti. “Cerchiamo una casa lì da molto tempo. Era tutto troppo costoso. Inoltre, più guardavamo, più ci rendevamo conto di quanto si stesse sviluppando e urbanizzando".

Al momento del nostro viaggio inaugurale attraverso le terre tica, il PN Manuel António si è rivelato la destinazione inevitabile ma discutibile che è oggi.

Da Quepos – la città che funge da porta d'ingresso, alla penisola a forma di coda di balena perché il parco si estende – una miriade di lodge, resort, bar, agenzie turistiche e altre attività quasi tutte dedite ad accogliere e servire le orde di visitatori che arrivano soprattutto dal Nord America e dall'Europa.

Tra i Natale e il capodanno 2020, per la ragione più ovvia della pandemia di Covid 19, gli stranieri sono stati molto mancati.

In compenso, in quei giorni, i Ticos accorrevano a frotte nel parco e nelle spiagge circostanti.

Alle porte del Parco Nazionale Semper Concorrido Manuel António

Ci siamo installati mezze mura con il parco. Ogni volta che ci alziamo troviamo una linea crescente, che inizia dal portico e si estende a destra del La Posada e la giungla che ci ha accolto.

Anche se erano controllati dal SINAC, il Sistema Nazionale delle Aree di Conservazione del Costa Rica, i successivi posti esauriti hanno imposto il rinvio dell'ammissione.

Pertanto, diamo la priorità alla palude di mangrovie piena di animali che circonda l'isola di Damas, nel mezzo dell'estuario del fiume Cotos. E passeggiamo lungo le spiagge esterne, in particolare la lunga e frequentata Espadilla, piena di vacanzieri determinati a rendere memorabile l'ultima vacanza dell'anno.

Consegnati ai picnic balneari, alle vivaci conversazioni e alle diverse attività radicali e marine che gli operatori locali impongono loro.

Tombolo e Punta Catedral, Parco Nazionale Manuel Antonio, Costa Rica

Il tombolo istmo che collega la costa a Ponta Catedral.

Alla sua punta sud-orientale, la spiaggia di Espadilla confina con il tombolo di queste parti.

È una lingua di sabbia formata dall'accumulo di correnti. Oltre alla giungla, è racchiuso da un forte naturale roccioso, una piccola laguna alimentata da un ruscello e una scoraggiante barriera di vegetazione tropicale.

In questo angolo verde e ombroso, troviamo in disparte una comunità che gode, allo stesso tempo, di un isolamento privilegiato e dell'energia corroborante del luogo.

Negli spazi, siamo visitati da venditori di granite e spuntini.

In cima al surf, alcuni curiosi avventurieri si arrampicano sulle rocce sopra, sperando di passare all'estensione meridionale di Playa Espadilla, già parte integrante del Manuel António PN e, come tale, presumibilmente al sicuro da tali intrusioni.

Siamo arrivati ​​lunedì, giorno di chiusura del parco per riposo naturalistico e lavori di manutenzione e recupero dei sentieri e delle infrastrutture.

Infine, Entrata nell'esuberante giungla del PN Manuel António

Già stanchi di aspettare, martedì, appena abbiamo potuto, abbiamo fatto l'ingresso.

In pochi istanti, ci meravigliamo di ciò che rende PN Manuel António degno nonostante l'eccessiva civiltà che lo circonda.

Ci fu chiesto di unirci al gruppo guidato da Sylvia van Baekel, una donna olandese che viveva in Costa Rica da sedici anni.

Nella frenesia dell'accesso, ci confondiamo e ci uniamo a quella di un'altra guida. Non importava. Le guide di PN Manuel António hanno la buona abitudine di condividere le loro scoperte tra loro.

D'accordo, quando, finalmente, Sylvia ci vede passare e ci rivendica per il suo nucleo di seguaci, in poche centinaia di metri di sentiero, abbiamo già visto e apprezzato due bradipi, una lucertola basilisco e uno sfuggente stormo di scimmie urlatrici.

Bradipo, Parco Nazionale Manuel Antonio, Costa Rica

Preguiça si muove lungo un albero in PN Manuel António.

Stavamo appena iniziando.

Il PN Manuel António è infatti minuscolo. Copre una superficie di 16 km2, mentre il Corcovado PN, che esploreremo qualche giorno dopo, copre 425 km2.

PN Manuel Antonio. Piccolo ma lussureggiante e pieno di animali

Nella sua apparente insignificanza, Manuel António concentra buona parte delle specie selvatiche caratteristiche del Costa Rica:

tre specie di scimmie, la scimmia urlatrice, la scimmia cappuccina e la scimmia ragno e, su un totale di 109 specie di mammiferi, accoglie anche coati, pecari, armadilli e, al largo, delfini e balene.

Tra le 184 specie di uccelli troviamo tucani, picchi, parrocchetti, diversi falchi e avvoltoi testarossa. Rettili, abbiamo visto iguane e serpenti.

La fine del percorso veicolare El Perezoso passa attraverso un bar/ristorante con terrazza. Proprio lì, mentre ci sedevamo per compensare la già problematica mancanza di colazione, abbiamo individuato due bradipi tra le cime degli alberi sopra.

Da lì, verso il mare, il sentiero conduce all'ingresso della tombolo ben segnalato da una bandiera costaricana sventolante e da una torre di osservazione che domina la giungla.

La comunità delle guide del parco è abituata a rilasciare i propri gruppi lì e recuperare conversazioni sulla fauna trovata e altri argomenti in voga.

Chi riceve l'ordine di scarcerazione si ritrova rapidamente in una specie di Eden costaricano.

Pochi passi ci portano dall'ombra afosa della giungla alla sabbia bianca e curva di Playa Manuel António a est.

Accessibile anche solo attraverso il parco, con un biglietto che può essere considerato costoso, questa caletta dalla vegetazione lussureggiante e dal mare dolce accoglie anche più persone di quanto ci aspettassimo.

Nemmeno il relativo sovraffollamento sminuisce la sua verdeggiante bellezza, ancor più preziosa, se si tiene conto che il PN Manuel António è stato istituito nel 1972 dal governo come soluzione a un conflitto duraturo.

La controversia che ha dato origine alla costituzione del PN Manuel António

La controversia è sorta quando, sotto la United Fruit Company e le sue piantagioni di banane, Noel Thomas Langham ha acquisito l'area tra le spiagge di Espadilla Sur e Manuel António e ha deciso di installare lì un cancello che impedisse l'accesso alle sabbie che, a quel tempo, i visitatori del la capitale San José si era abituata a frequentare.

Intimidito dall'inaspettata opposizione, Langham vendette la proprietà ad Arthur Aimé Bergeron, un franco-canadese naturalizzato americano. Quest'ultimo, ha riguadagnato la posizione di Langham, in modo ancora più intransigente.

Ai visitatori di San José si sono uniti i giovani di Quepos, che amavano anche le spiagge contese, uniti in un gruppo di protesta e giustizia sociale, nel frattempo chiamato Grupo Pro-Parque, secondo l'idea appena sbocciata che quella costa dovesse diventare un parco statale.

Arthur Aimé Bergeron sognava di creare lì un centro turistico che lo arricchisse. Di conseguenza, ha recintato le terre e le ha difese con cani aggressivi.

Insoddisfatti, i giovani di Quepos hanno distrutto tutto ciò che impediva loro di passare. Per questo crimine alcuni di loro furono incarcerati.

Ora, si sa che il leader del movimento di protesta si chiamava Manuel António Ramirez Muñoz (1940-1998) meglio conosciuto come Balu, discendente di una delle famiglie pioniere dell'area del parco, arrivato nel 1948, in piena forza del Regno Azienda frutticola.

Se stessa comune de Quepos ha ratificato il ruolo di Baloo. Lo ha onorato con un busto.

Tuttavia, le autorità erano sensibili alle ragioni del Ticos da Quepos e San José. UN

Qualche tempo dopo, quando Bergeron rifiutò un incontro di mediazione, decisero di espropriare la proprietà e trasformarla nel desiderato parco nazionale.

Dall'insolito Tombolo alla Cattedrale di Ponta

Continuiamo a costeggiarlo, costeggiando il mare, fino all'estremità sinistra della coda della balena che racchiude il cadere

Da quelle parti, una coppia si intrattiene con selfie e ancora selfie realizzati in fragile equilibrio sulla sommità di uno scoglio isolato.

Altri bagnanti si dirigono verso la scalinata che, in un periodo di normalità, inizia il sentiero per Ponta Catedral, millenni fa, isola insabbiata che si univa alla penisola antistante.

Ma è stato subito dopo la stagione delle piogge in Costa Rica.

Come in gran parte dell'America centrale, l'uragano ETA ha causato danni a diverse aree della costa del Pacifico, inclusi sentieri, punti panoramici e passerelle, che erano quasi obbligatori in questa sezione del parco.

Al momento della nostra visita, quegli stessi gradini di legno erano lasciati per il belvedere di apertura del percorso.

Alla sua base, una banda di scimmie cappuccine, le più toste del Costa Rica, si è avvicinata ai bagnanti in cerca di offerte.

Foto questa, foto quella, un membro della tua banda vede uno zaino incustodito.

In un lampo, sparisci con esso tra i rami di un albero. Lo butta giù solo di nuovo, dopo aver cercato l'interno e aver concluso che non conteneva prelibatezze umane.

Dal belvedere, possiamo vedere la baia ad est del tombolo e la densità della foresta tropicale che fa da sfondo.

Tornando alla spiaggia, attraversiamo il cuore della giungla fino alla spiaggia più aperta, lunga e libera della spiaggia di Espadilla Sur.

Con vista sull'Espadilla principale, sulla foresta adiacente e sulla civiltà che la punteggia, sollevata dalla fama estrapolata, più che giustificata, del Parco Nazionale Manuel António.

Tramonto sul Pacifico, Parco Nazionale Manuel Antonio, Costa Rica

I passeggeri del catamarano ammirano il tramonto lontano sull'Oceano Pacifico.

Articolo realizzato con il supporto di:

AUTO JUMBO COSTA RICA

https://en.jumbocar-costarica.com/?utm_source=got2globe

Codice JUMBCOSTARICA = -10% su tutte le prenotazioni, fino al 31-12-2022

LA POSADA e LA GIUNGLA

http://laposadajungle.com

Gandoca-Manzanillo (rifugio della fauna selvatica), Costa Rica

Il Rifugio Caraibico di Gandoca-Manzanillo

In fondo alla sua costa sud-orientale, alla periferia di Panama, la nazione “Tica” protegge un lembo di giungla, paludi e il Mar dei Caraibi. Oltre a un provvidenziale rifugio per la fauna selvatica, Gandoca-Manzanillo è uno splendido Eden tropicale.
P.N. Tortuguero, Costa Rica

Tortuguero: dalla giungla allagata al Mar dei Caraibi

Dopo due giorni di stallo a causa di piogge torrenziali, siamo partiti alla scoperta del Parco Nazionale del Tortuguero. Canale dopo canale, ammiriamo la ricchezza naturale e l'esuberanza di questo ecosistema fluviale in Costa Rica.
P.N. Tortuguero, Costa Rica

Costa Rica e Tortuguero allagati

Il Mar dei Caraibi e i bacini di numerosi fiumi bagnano il nord-est della nazione tica, una delle zone più umide e ricche di fauna e flora dell'America centrale. Così chiamato perché nelle sue sabbie nere nidificano le tartarughe verdi, Tortuguero si estende, da lì nell'entroterra, per 312 km.2 della splendida giungla acquatica.
Miravalle, Costa Rica

Il vulcano che Miravalles

A 2023 metri, Miravalles si staglia nel nord del Costa Rica, in alto sopra una catena montuosa che comprende La Giganta, Tenório, Espiritu Santo, Santa Maria, Rincón de La Vieja e Orosi. Inattivo quando si tratta di eruzioni, alimenta un prolifico campo geotermico che riscalda la vita dei costaricani alla sua ombra.
Santa Marta e PN Tayrona, Colombia

Il paradiso da cui partì Simón Bolívar

Alle porte di PN Tayrona, Santa Marta è la più antica città ispanica abitata continua in Colombia. In esso, Simón Bolívar iniziò a diventare l'unica figura del continente venerata quasi quanto Gesù Cristo e la Vergine Maria.
Cartagena delle Indie, Colombia

La città desiderata

Molti tesori sono passati da Cartagena prima della consegna alla corona spagnola, più dei pirati che hanno cercato di depredarli. Oggi le mura proteggono una città maestosa sempre pronta a "rumbe".
PN Tayrona, Colombia

Chi protegge i guardiani del mondo?

Gli indigeni della Sierra Nevada de Santa Marta credono che la loro missione sia salvare il Cosmo dai “Fratelli Minori”, che siamo noi. Ma la vera domanda sembra essere: "Chi li protegge?"
Soufriere, Santa Lucia

Le Grandi Piramidi delle Antille

In piedi sopra una costa lussureggiante, le cime sorelle Chiodi sono il segno distintivo di Santa Lucia. Sono diventati così iconici che hanno un posto riservato nelle note di testa dei dollari dei Caraibi orientali. Accanto, i residenti dell'ex capitale Soufrière sanno quanto sia preziosa la loro vista.
Martinique, Antille Francesi

Baguette caraibiche sotto il braccio

Vaghiamo per la Martinica con la stessa libertà dell'Euro e le bandiere tricolori sventolano sovrane. Ma questo pezzo di Francia è vulcanico e lussureggiante. Appare nel cuore insulare delle Americhe e ha un delizioso sapore d'Africa.
Fort-de-France, Martinique

Libertà, Bipolarità e Tropicalità

Nella capitale della Martinica si conferma un'affascinante estensione caraibica del territorio francese. Lì, i rapporti tra i coloni ei discendenti indigeni degli schiavi danno ancora origine a piccole rivoluzioni.
P.N. Canaima, Venezuela

Kerepakupai, Angel Jump: Il fiume che cade dal cielo

Nel 1937, Jimmy Angel fece atterrare un aereo su un altopiano sperduto nella giungla venezuelana. L'avventuriero americano non trovò l'oro ma conquistò il battesimo della cascata più lunga sulla faccia della Terra
P.N. Henri Pittier, Venezuela

PN Henri Pittier: tra il Mar dei Caraibi e la Catena Costiera

Nel 1917, il botanico Henri Pittier si appassiona alla giungla delle montagne sottomarine del Venezuela. I visitatori del parco nazionale che questo svizzero vi ha creato sono oggi più di quanti ne avesse mai desiderati.
Cahuita, Costa Rica

Un Costarica di Rasta

Viaggiando attraverso l'America Centrale, abbiamo esplorato una costa del Costa Rica che è afro come i Caraibi. In Cahuita, Pura Vida è ispirata da un'eccentrica fede in Jah e da un'esasperante devozione alla cannabis.
Caño Negro , Costa Rica

Una vita di pesca tra la fauna selvatica

Una delle zone umide più importanti del Costa Rica e del mondo, Caño Negro abbaglia con il suo esuberante ecosistema. Non solo. Remoti, isolati da fiumi, paludi e strade dissestate, i suoi abitanti hanno trovato nella pesca a bordo una via per rafforzare i legami della loro comunità.
Montezuma, Costa Rica

Di nuovo nelle braccia tropicali di Montezuma

Sono passati 18 anni da quando siamo stati abbagliati da questa delle coste benedette del Costa Rica. Solo due mesi fa, l'abbiamo ritrovato. Accogliente come lo conoscevamo.
Monteverde, Costa Rica

Il Rifugio Ecologico che i Quaccheri lasciarono in eredità al mondo

Disilluso dalla propensione militare statunitense, un gruppo di 44 quaccheri emigrò in Costa Rica, una nazione che aveva abolito l'esercito. Agricoltori, allevatori, sono diventati ambientalisti. Hanno reso possibile una delle roccaforti naturali più venerate dell'America centrale.
P.N. Tortuguero, Costa Rica

Una notte all'asilo nido Tortuguero

Il nome della regione del Tortuguero ha una ragione evidente e antica. Le tartarughe marine dell'Atlantico e dei Caraibi si sono riversate a lungo sulle spiagge di sabbia nera della sua stretta costa per deporre le uova. In una delle notti trascorse a Tortuguero, abbiamo assistito alle loro nascite frenetiche.
Il Fogon di Lola, Costa Rica

Il gusto della Costa Rica a El Fogón de Lola

Come suggerisce il nome, Fogón de Lola de Guapiles serve piatti preparati sui fornelli e al forno, secondo la tradizione della famiglia costaricana. In particolare, la famiglia di zia Lola.
Cahuita, Costa Rica

Un ritorno adulto a Cahuita

Durante un tour con lo zaino in spalla in Costa Rica nel 2003, ci siamo dilettati nel calore caraibico di Cahuita. Nel 2021, dopo 18 anni, siamo tornati. Oltre a una prevista ma misurata modernizzazione e ispanizzazione del persone, poco altro era cambiato.
Delta dell'Okavango, Non tutti i fiumi raggiungono il mare, Mokoros
Safari
Delta dell'Okavango, Botswana

Non tutti i fiumi raggiungono il mare

Terzo fiume più lungo dell'Africa meridionale, l'Okavango nasce negli altopiani angolani di Bié e percorre 1600 km a sud-est. Perditi nel deserto del Kalahari, dove irriga una splendida zona umida brulicante di fauna selvatica.
Muktinath a Kagbeni, Circuito dell'Annapurna, Nepal, Kagbeni
Annapurna (circuito)
Circuito dell'Annapurna 14 ° - Muktinath a Kagbeni, Nepal

Dall'altro lato della gola

Dopo l'impegnativa traversata del Thorong La, ci ritroviamo nell'accogliente villaggio di Muktinath. La mattina dopo siamo scesi. Sulla strada per l'antico regno dell'Alto Mustang e il villaggio di Kagbeni che funge da porta di accesso.
Architettura & Design
napier, Nova Zelândia

Ritorno agli anni '30 – Tour del Calhambeque

In una città ricostruita in stile Art Déco e con un'atmosfera da "anni folli" e oltre, il mezzo di trasporto appropriato sono le eleganti auto d'epoca di quell'epoca. A Napier sono ovunque.
Il piccolo faro di Kallur, evidenziato nel capriccioso rilievo del nord dell'isola di Kalsoy.
Aventura
Kalsoy, Isole Faroe

Un faro alla fine del mondo faroese

Kalsoy è una delle isole più isolate dell'arcipelago delle Faroe. Detta anche “il flauto” per la sua forma longilinea e per i numerosi cunicoli che la servono, è abitata da soli 75 abitanti. Molto meno degli estranei che la visitano ogni anno, attratti dal bagliore boreale del suo faro di Kallur.
autoflagellazione, passione di cristo, filippine
Cerimonie e Feste
Marinduque, Filippine

La passione filippina di Cristo

Nessuna nazione circostante è cattolica, ma molti filippini non si lasciano intimidire. Durante la Settimana Santa si arrendono alla fede ereditata dai coloni spagnoli e l'autoflagellazione diventa una sanguinosa prova di fede.
una specie di portale
Città
Little Havana, EUA

L'Avana degli anticonformisti

Nel corso dei decenni e fino ad oggi, migliaia di cubani hanno attraversato lo Stretto della Florida alla ricerca della terra della libertà e dell'opportunità. Con gli Stati Uniti a soli 145 km di distanza, molti non sono andati oltre. La sua Little Havana a Miami è oggi il quartiere più emblematico della diaspora cubana.
cibo
Mercati

Un'economia di mercato

La legge della domanda e dell'offerta determina la loro proliferazione. Che siano generici o specifici, coperti o all'aperto, questi spazi dedicati alla compravendita e allo scambio sono espressioni di vita e di salute finanziaria.
Obeso residente a Tupola Tapaau, una piccola isola delle Samoa occidentali.
Cultura
Tonga, Samoa Occidentali, Polinesia

Pacifico XXL

Per secoli, gli indigeni delle isole polinesiane sono vissuti per terra e per mare. Fino all'intrusione delle potenze coloniali e alla successiva introduzione di grossi pezzi di carne, fast food e le bevande zuccherate hanno generato una piaga di diabete e obesità. Oggi, mentre gran parte del PIL nazionale di Tonga, Samoa Occidentali e i vicini si sprecano con questi “veleni occidentali”, i pescatori riescono a malapena a vendere il loro pesce.
sportivo
concorsi

L'uomo, una specie sempre in prova

È nei nostri geni. Per il piacere di partecipare, per titoli, onore o denaro, i concorsi danno un senso al mondo. Alcuni sono più eccentrici di altri.
Commercianti di frutta, Swarm, Mozambico
In viaggio
Enxame, Mozambico

Area di servizio in stile mozambicano

Si ripete in quasi tutte le tappe nei paesi di Mozambico degno di apparire sulle mappe. o tubo tubolare (autobus) si ferma ed è circondato da una folla di impazienti uomini d'affari. I prodotti offerti possono essere universali, come acqua o biscotti, oppure tipici della zona. In questa regione, a pochi chilometri da Nampula, le vendite di frutta sono state successive, sempre piuttosto intense.
Chiesa coloniale di San Francesco d'Assisi, Taos, New Mexico, USA
Etnico
Taos, EUA

Il Nord America ancestrale di Taos

Viaggiando attraverso il New Mexico, siamo rimasti abbagliati dalle due versioni di Taos, quella del villaggio indigeno di adobe di Taos Pueblo, uno dei villaggi della EUA abitato più a lungo e continuamente. E quella di Taos, la città che i conquistatori spagnoli lasciarono in eredità alla Messicoo Messico cedette a Stati Uniti e che una comunità creativa di discendenti nativi e artisti migranti migliora e continua a lodare.
arcobaleno nel Grand Canyon, un esempio di luce fotografica prodigiosa
Portfolio fotografico Got2Globe
Luce Naturale (parte 1)

E c'era Luce sulla Terra. Sapere come usarlo.

Il tema della luce in fotografia è inesauribile. In questo articolo, ti diamo alcune nozioni di base sul suo comportamento, per cominciare, solo e solo in termini di geolocalizzazione, ora del giorno e anno.
Giornata buia
Storia

Lago Cocibolca, Nicaragua

mare, dolce mare

Gli indiani del Nicaragua curarono il lago più grande dell'America centrale dal Cocibolca. Sull'isola vulcanica di Ometepe, capiamo perché il termine che gli spagnoli convertirono in Mar Dulce avesse perfettamente senso.

PN Timanfaya, Montagne di fuoco, Lanzarote, Caldera del Corazoncillo
Isole
PN Timanfaya, Lanzarote, Isole Canarie

PN Timanfaya e le montagne di fuoco di Lanzarote

Tra il 1730 e il 1736, dal nulla, decine di vulcani a Lanzarote eruttarono in successione. L'enorme quantità di lava che rilasciarono seppellì diversi villaggi e costrinse quasi la metà degli abitanti ad emigrare. L'eredità di questo cataclisma è l'attuale scenario marziano dell'esuberante PN Timanfaya.
costa, fiordo, Seydisfjordur, Islanda
bianco inverno
Seydisfjörður, Islândia

Dall'arte della pesca all'arte della pesca

Quando gli armatori di Reykjavik acquistarono la flotta peschereccia da Seydisfjordur, il villaggio dovette adattarsi. Oggi cattura i discepoli dell'arte di Dieter Roth e altre anime bohémien e creative.
Visitatori della casa di Ernest Hemingway, Key West, Florida, Stati Uniti
Letteratura
Key West, Stati Uniti

Parco giochi caraibico di Hemingway

Espansivo come sempre, Ernest Hemingway ha definito Key West "il posto migliore in cui sia mai stato...". Nelle profondità tropicali degli Stati Uniti contigui, ha trovato l'evasione e un divertimento folle e ubriaco. E l'ispirazione per scrivere con intensità da abbinare.
Aurora, Pico do Arieiro a Pico Ruivo, Isola di Madeira, Portogallo
Natura
Pico do Arieiro - Pico Ruivo, legno, Portogallo

Da Pico Arieiro a Pico Ruivo, sopra un mare di nuvole

Il viaggio inizia con un'alba sfolgorante a 1818 m, sopra il mare di nuvole che abbraccia l'Atlantico. Segue un'escursione tortuosa, in saliscendi che termina all'apice dell'isola lussureggiante di Pico Ruivo, a 1861 metri.
Statua della Madre Armenia, Yerevan, Armenia
cadere
Yerevan, Armenia

Una Capitale tra Oriente e Occidente

Erede della civiltà sovietica, allineato con i grandi Russia, l'Armenia è sedotta dai modi più democratici e sofisticati dell'Europa occidentale. Negli ultimi tempi i due mondi si sono scontrati per le strade della tua capitale. Dalla disputa popolare e politica, Yerevan detterà il nuovo corso della nazione.
Funivia che collega Puerto Plata alla cima dell'Isabel de Torres PN
Parchi Naturali
Puerto Plata, Repubblica Dominicana

Argento della casa domenicana

Puerto Plata è il risultato dell'abbandono di La Isabela, il secondo tentativo di una colonia ispanica nelle Americhe. Quasi mezzo millennio dopo lo sbarco di Colombo, inaugurò l'inesorabile fenomeno turistico della nazione. In un lampo attraverso la provincia, vediamo come il mare, le montagne, la gente e il sole dei Caraibi la fanno splendere.
Bocca incandescente, Big Island Hawaii, Parco Nazionale dei Vulcani, fiumi di lava
Patrimonio mondiale dell'UNESCO
Big Island, Havai

Big Island delle Hawaii: Alla ricerca dei fiumi di lava

Ci sono cinque vulcani che fanno aumentare di giorno in giorno la grande isola delle Hawaii. Kilauea, la più attiva sulla faccia della Terra, rilascia costantemente lava. Nonostante questo, viviamo una sorta di epopea per intravederla.
personaggi
Sosia, Attori e Comparse

Stelle finte

Protagonisti di eventi o sono imprenditori di strada. Incarnano personaggi inevitabili, rappresentano classi sociali o periodi. Anche a miglia di distanza da Hollywood, senza di loro, il mondo sarebbe più noioso.
Mangrovie tra Ibo e Quirimba Island-Mozambico
Spiagge
Isola di Ibo a Isola QuirimbaMozambico

Ibo a Quirimba al Sapore della Marea

Per secoli, gli indigeni hanno viaggiato dentro e fuori le mangrovie tra le isole di Ibo e Quirimba, nel tempo che dà loro il travolgente viaggio di andata e ritorno dell'Oceano Indiano. Alla scoperta della regione, incuriositi dall'eccentricità del percorso, ne seguiamo i passi anfibi.
Forte di São Filipe, Città Vecchia, Isola di Santiago, Capo Verde
Religione
Cidade Velha, Capo Verde

Cidade Velha: l'antica città delle città tropico-coloniali

Fu il primo insediamento fondato dagli europei al di sotto del Tropico del Cancro. In un momento cruciale per l'espansione portoghese in Africa e in Sud America e per la tratta degli schiavi che l'accompagnò, Cidade Velha divenne un'eredità toccante ma inevitabile di origini capoverdiane.

White pass yukon train, Skagway, Gold route, Alaska, USA
Veicoli Ferroviari
Skagway, Alaska

Una variante della corsa all'oro nel Klondike

L'ultima grande corsa all'oro americana è ormai lontana. Oggi, centinaia di navi da crociera riversano ogni estate migliaia di visitatori benestanti nelle strade piene di negozi di Skagway.
Magome a Tsumago, Nakasendo, Way Medieval Japan
Società
Magome Tsumago, Giappone

Da Magome a Tsumago: il percorso sovraffollato per il Giappone medievale

Nel 1603 lo shogun Tokugawa dettò il rinnovamento di un antico sistema stradale. Oggi, il tratto più famoso della strada che collegava Edo a Kyoto è attraversato da una folla desiderosa di fuggire.
mandria, afta epizootica, carne debole, colonia pellegrini, argentina
Vita quotidiana
Colonia Pellegrini, Argentina

Quando la carne è debole

Il sapore inconfondibile della carne argentina è noto. Ma questa ricchezza è più vulnerabile di quanto si possa pensare. La minaccia dell'afta epizootica, in particolare, infiamma le autorità ei produttori.
Parco nazionale delle Everglades, Florida, Stati Uniti, volo sopra i canali delle Everglades
Animali selvatici
PN delle Everglades, Florida, EUA

Il Grande Fiume di Erba della Florida

Chiunque voli sopra il sud del 27° stato rimane stupito dalla vastità verde, liscia e fradicia che contrasta con i toni oceanici circostanti. Questo esclusivo ecosistema di praterie e paludi degli Stati Uniti ospita una fauna prolifica dominata da 200 degli 1.25 milioni di alligatori della Florida.
Mushing completo del cane
Voli panoramici
Seward, Alaska

Mushing estivo dell'Alaska

Sono quasi 30º ei ghiacciai si stanno sciogliendo. In Alaska, gli imprenditori hanno poco tempo per arricchirsi. Fino alla fine di agosto, il cane mushing non può fermarsi.