La Palma, Isole Canarie

L'Isla Bonita delle Canarie


Il Bananal do Vale
La strada si snoda attraverso una delle piantagioni di banane di El Valle.
casa dei cactus
Casa e cactus, un set sgargiante di El Tablado.
Cascata di Los Tiloes
Un visitatore della Riserva Speciale di Los Tilos ammira il salto dell'omonima cascata.
il grande albero del drago
Un grande albero del drago ombreggia alcune case di El Tablado.
Stemma di El Tablado
El Tablado occupa parte di una rara "piattaforma" piatta sulla ripida costa settentrionale di Las Palmas
Strada per un boschetto di banane
Strada da capogiro sotto El Tablado
El Faro, il Faro
Il Faro di Fuencaliente sopra la costa vulcanica meridionale della Palma.
lava della Florida
I fiori brillano sulla cima rocciosa del Roque de Los Muchachos.
Spazio Muchachos
Cupole dell'Osservatorio spaziale in cima alla Palma de Roque de los Muchachos.
playa-de-bujaren-la-palma-canarias
Bagno (Fuen) Caliente
Un bagnante si gode l'ultimo sole pomeridiano sulla spiaggia vicino al faro di Fuencaliente.
Nogales
Un visitatore della Riserva Speciale di Los Tilos ammira il salto dell'omonima cascata.
Saline e il faro
Le saline e, in lontananza, il faro di Fuencaliente, all'estremità meridionale della Palma.
La Valle di Aridane
Casario de El Valle, la città più grande della Palma, anche più grande della capitale Santa Cruz de la Palma.
Vulcano San Juan
I pini spuntano dal suolo vulcanico intorno a Vulcan San Juan.
Playa Nogales (al piano di sotto)
I bagnanti camminano sulla sabbia nera di Playa Nogales.
Dolce casa di casa di El Tablado
Tetto, terrazza e camino di El Tablado.
Pista Sant'Antonio
Un passante attraversa una strada ripida, pittoresca e deserta a San Antonio.
Tunnel per Los Tilos
Una figura cammina lungo la levada che porta alla cascata di Los Tilos
Nel 1986, Madonna Louise Ciccone pubblicò un successo che rese popolare l'attrazione esercitata da a isola immaginario. Ambergris Caye, Belize, ha raccolto benefici. Da questa parte dell'Atlantico, il Palmeros ecco come vedono la loro vera e abbagliante Canaria.

Jonas Pérez apprezza la velocità.

Non diremmo tanto quanto la sua isola natale, ma gli dà un piacere speciale girovagare per le curve della Palma con le sue gomme in tormento.

Ci siamo presto resi conto che lo stava facendo con l'esperienza di anni su e giù per l'isola, ad un certo punto, responsabile della propria compagnia turistica, una posizione che lo legava a noi e alla nostra visita.

In risposta alla sfida di dove volevamo iniziare ad esplorarlo, ci siamo diretti a nord, con il parco nazionale di Los Tilos come destinazione.

La prodigiosa ridotta Laurisilval di Los Tilos

Los Tilos è speciale per concentrare una delle aree più antiche e meglio conservate della foresta di Laurisilva nel arcipelago delle Canarie e tutta la Macaronesia.

Verde, umida, con vegetazione varia, muschiosa e, a suo modo, mistica, Los Tilos è attraversata da innumerevoli sentieri che attirano escursionisti da ogni dove.

Nelle calde giornate estive, una di queste, accessibile e molto più corta, si rivela un caso diverso.

Tunnel di Los Tilos, La Palma, Isole Canarie

Una figura cammina lungo la levada che conduce

Come l'abbiamo trovato, non lo classificheremmo come un sentiero convenzionale.

Nelle vicinanze di un fiume chiamato Barranco del Água, una levada incanalata segue un tunnel scavato nella collina.

Lo lasciamo per l'ingresso di una stretta e tortuosa gola ricca di felci.

Proprio lì, una generosa cascata riforniva il Barranco del Agua e deliziò una piccola folla di visitatori.

Cascada Los Tilos, La Palma, Isole Canarie

Un visitatore della Riserva Speciale di Los Tilos ammira il salto dell'omonima cascata.

C'erano alcuni turisti, fotografi occasionali e una minoranza balneare di adolescenti deliziati dalla freschezza e dall'eccentricità della doccia pomeridiana. Abbiamo avuto la volontà di unirci a loro.

Se dipendesse da Jonas, non accadrebbe mai: “un posto speciale come questo dovrebbe essere chiuso a queste invasioni. Ora sono questi tre, ma a volte sono cinque volte di più, capisci?

Certo che l'abbiamo fatto.

Jonas era dell'isola. E, in un certo senso, l'isola era di Jonah. Non avevamo molto da aggiungere. Lasciamo che ci guidi verso un equivalente marino della Cascata de Los Tilos.

Torniamo a sud. Lasciamo la strada principale per una tangenziale piena di questi pendii un po' spaventosi.

Un ultimo pendio ci lascia di fronte ad un promontorio arido, cosparso di cactus gialli, di stagione, carico di fichi d'India, igopico o tunos come li chiamano, a seconda delle isole, le Canarie.

Nogales: una spiaggia di sabbia nera cruda e sbalorditiva

Una staccionata di legno proteggeva coloro che vi si avventuravano per scrutare l'abisso a nord, da una lunga e fatale caduta.

Tuttavia, la vista di Playa Nogales sottostante, con un insolito splendore marino e vulcanico, ci ha invitato a prolungare la nostra contemplazione e rinnovare più e più volte i clic delle telecamere.

Playa Nogales, La Palma, Isole Canarie

Fichi d'India sulla cima della scogliera di Playa Nogales.

La sua sabbia nera, lunga oltre 500 metri e, a seconda della marea, larga fino a 25 metri, si inserisce nel fondo delle scogliere che, nei mesi più piovosi, diventano verdi e contrastano con il blu-olio dell'Oceano Atlantico.

In uno scenario così estremo, non sorprende che il letto subisca improvvisi sbalzi di profondità suscettibili alle correnti.

I bagni quindi devono essere eseguiti con particolare attenzione.

Comunque sia, i pochi privilegiati bagnanti che abbiamo intravisto negli abissi, tutti al sicuro, giocavano a racchette, giocavano con un cane, sonnecchiavano poco prima del punto di rottura.

Offerte di lavoro a Playa Nogales, La Palma, Isole Canarie

I bagnanti camminano sulla sabbia nera di Playa Nogales.

Da San Andrés per tornare nella Capitale Santa Cruz

Tra Los Tilos e Nogales abbiamo visto buona parte del rilievo della Palma colonizzato da piantagioni di banane collinari, già di notevoli dimensioni. Non sapevamo allora che, sulla scala della Palma, erano semplici campioni.

Questa parte iniziale del tour ci ha occupato fino a poco dopo pranzo.

Jonas Pérez ci incoraggia ad accettare di andare in uno dei suoi ristoranti familiari nel persone de San Andrés, omonimo, con una spianata ombreggiata da grandi palme e benedetta dal Parrocchia di San Andrés Apostolo.

Lì ci siamo seduti e ci siamo goduti il ​​pesce alla griglia, con patate rugose e, naturalmente, una buona dose di gofio, un porridge giallastro a base di una miscela di cereali e cereali che si dice sia stato consumato dagli indigeni Guanci delle Isole Canarie, molto prima dell'arrivo degli europei.

Jonas ci esorta a provarlo con genuino orgoglio come un nativo recente. Per la tua gioia, adoriamo lo spuntino. Abbiamo abusato dell'assaggio fino a renderci conto del suo peso e della sua complessità digestiva.

E, presto, la conseguente difficoltà ad esplorare il colorato e pittoresco villaggio in riva al mare piantato a San Andrés.

Per quel pomeriggio, eravamo soli a girovagare per la capitale Santa Cruz de La Palma.

Roque Los Muchachos Misty e l'incanto di El Tablado

La mattina dopo, molto presto, siamo partiti una volta in modalità rally, con la fine della tappa sul tetto dell'isola di Roque de los Muchachos (2426 m), la seconda vetta più alta delle Canarie

Roque de los Muchachos divenne a punto di osservazione spaziale privilegiato, ragion d'essere dei vari Osservatori Spaziali e le enormi antenne che abbiamo visto puntate verso il cielo.

Osservatorio spaziale, Roque Los Muchachos, La Palma

Cupole dell'Osservatorio spaziale in cima alla Palma de Roque de los Muchachos.

Eppure, quando abbiamo completato la salita della montagna, invece di librarci sotto, nuvole di quota l'hanno avvolta, il che ci ha frustrato da una degna contemplazione del cratere e dei panorami circostanti.

D'accordo, abbiamo impiegato meno tempo di quanto ci aspettassimo.

Jonas sfrutta la sequenza stradale.

Fiori a Roque de Los Muchachos

I fiori brillano sulla cima rocciosa del Roque de Los Muchachos.

Ci porta in una delle sue zone preferite della Palma, la costa nord, arretrata nel tempo, isolata dai capricciosi tagli di montagne e valli e da un certo attaccamento a uno stile di vita ancestrale.

Una regione attraversata da sentieri vertiginosi in cui Jonas e sua moglie Sarai hanno accumulato grande esperienza nella guida di outsider.

Strada, costa nord, La Palma.

Strada da capogiro sotto El Tablado

Il rapido e gentile cicerone ci mostra, in particolare, il villaggio di El Tablado, così chiamato per la tradizionale struttura in legno dei tetti, culminante in case più antiche e più umili imposte sui pendii.

El Tablado, La Palma,

Tetto, terrazza e camino di El Tablado.

La maggior parte di quelli recenti, colorati, con cime poco profonde, camini un po' moreschi.

L'Atlantico a nord e la compagnia vegetale di alcuni alberi del drago, molto più antichi di qualsiasi abitante.

Da El Tablado, ci dirigiamo verso Santo Domingo.

Il borgo rivelò la struttura e l'aspetto di borgo, con la piazza, la chiesa e il palazzo signorile.

L'abbiamo trovato quasi deserto.

Nonostante le strade molto meno estreme rispetto alle strade di accesso a El Tablado, l'evento della giornata è stata la sfortuna di un conducente che aveva invaso e distrutto uno stabilimento commerciale.

Al volante della tua auto, c'è da dire.

Lungo la costa occidentale della Palma

Su un nuovo pendio a zigzag, raggiungiamo la vista dei Roques de Santo Domingo e Las Tabaidas.

Anche se più nascosta, possiamo vedere anche Praia de Bujarén, della stessa natura vulcanica e ritirata ai piedi delle scogliere, come quella di Nogales.

Destinato a completare la circumambulazione dell'isola, Jonas obbliga un ulteriore tratto, ora lungo la sommità della sua costa occidentale, abbastanza lungo da convincerci della dimensione della Palma che le mappe non ci permettono di capire.

Siamo ancora una volta sorpresi dal dramma canario del Isla Bonita delle Isole Canarie quando abbiamo raggiunto la cima di El Valle de Aridane.

Fertile come poche sull'isola, El Valle ospita un'immensa produzione agricola, al punto da ospitare una delle piantagioni di banane più importanti delle Isole Canarie.

El Valle de Aridane, La Palma, Isole Canarie

Casario de El Valle, la città più grande della Palma, anche più grande della capitale Santa Cruz de la Palma.

Mentre scendiamo nel suo cuore, i meandri della strada LP-1, Barrancos Tenisca e Las Angustias ci conducono in una foresta di banane murata.

Banana Grove di El Valle, La Palma, Isole Canarie

La strada si snoda attraverso una delle piantagioni di banane di El Valle.

Tanti chilometri di curve, saliscendi, tanto svelamento di nuovi panorami, hanno già giustificato una nuova esperienza gastronomica.

Higopicos o Tunos à Mesa e il fondo vulcanico della Palma

al tavolo di Gastrobar Il Duende del Fuoco, di Los Llanos siamo stati deliziati dallo chef Pedro Castillo che ha sbucciato a mano un fico d'India. E con il tuo risotto e gelato igopico, tra le altre delizie.

Os tunos ha continuato ad abbondare.

Da El Valle verso il finisterre punta meridionale della Palma, dove il faro di Fuencaliente avverte che l'isola è imminente per la navigazione.

Faro di Fuencaliente, La Palma, Isole Canarie

Il Faro di Fuencaliente sopra la costa vulcanica meridionale della Palma.

Ancora una volta, da queste parti, ci troviamo in un dominio di terra e lava scura, costellato di vulcani incredibili: San Antonio e San Juan.

Entrambi sono gli ultimi crateri di una lunga dorsale vulcanica che comprende anche la controversa Cumbre Vieja, eruttata nuovamente il 19 settembre 2021.

motivo di a teoria apocalittica e virale secondo cui il suo crollo sull'Atlantico innescherebbe un'onda di marea gigantesca che distruggerebbe parte della costa del Américas e anche alcune coste europee.

Vulcano San Juan, La Palma, Isole Canarie

I pini spuntano dal suolo vulcanico intorno a Vulcan San Juan.

Meno intimidatorio, il vulcano San Juan domina il faro, le contrastanti saline di Fuencaliente.

E la spiaggia di grossi ciottoli dove, nonostante l'asprezza geologica del paesaggio, vediamo bagnanti godersi l'ultimo sole pomeridiano e il mare caldo, tra il tormento di un duo di pescatori, saturato dalle loro fatiche.

Playa de Fuencaliente, La Palma, Isole Canarie

Un bagnante si gode l'ultimo sole pomeridiano sulla spiaggia vicino al faro di Fuencaliente.

La notte non ha tardato ad annunciarsi.

Dopo quasi dieci ore di guida intorno a Isla Bonita, era tempo per noi di raccogliere il nostro Santa Cruz, la capitale Palma. 

La sua seconda popolazione più grande.

Fuerteventura, isole Canarie, Spagna

La (a) Atlantic Ventura de Fuerteventura

I romani conoscevano le Canarie come le isole fortunate. Fuerteventura, conserva molti degli attributi di quel tempo. Le sue spiagge perfette per il windsurf e kitesurf o semplicemente per fare il bagno giustificano successive “invasioni” dei popoli affamati di sole del nord. Nell'interno vulcanico e aspro, resiste il bastione delle culture indigene e coloniali dell'isola. Abbiamo iniziato a svelarlo lungo la sua lunga lunghezza meridionale.
El Hierro, Isole Canarie

L'orlo vulcanico delle Canarie e il Vecchio Mondo

Fino all'arrivo di Colombo nelle Americhe, El Hierro era visto come la soglia del mondo conosciuto e, per un certo periodo, il meridiano che lo delimitava. Mezzo millennio dopo, l'ultima isola occidentale delle Canarie ribolle di esuberante vulcanismo.
La Graciosa, isole Canarie

La più graziosa delle Isole Canarie

Fino al 2018, la più piccola delle Canarie abitate non contava nell'arcipelago. Sbarcati a La Graciosa, scopriamo il fascino insulare dell'ormai ottava isola.
PN Timanfaya, Lanzarote, Isole Canarie

PN Timanfaya e le montagne di fuoco di Lanzarote

Tra il 1730 e il 1736, dal nulla, decine di vulcani a Lanzarote eruttarono in successione. L'enorme quantità di lava che rilasciarono seppellì diversi villaggi e costrinse quasi la metà degli abitanti ad emigrare. L'eredità di questo cataclisma è l'attuale scenario marziano dell'esuberante PN Timanfaya.
Tenerife, Isole Canarie

Il vulcano che infesta l'Atlantico

A 3718 m, El Teide è il tetto delle Canarie e della Spagna. Non solo. Se misurato dal fondo dell'oceano (7500 m), solo due montagne sono più pronunciate. Gli indigeni Guanche la consideravano la dimora di Guayota, il loro diavolo. Chiunque viaggi a Tenerife sa che il vecchio Teide è ovunque.
Chã das Caldeiras, Isola del fuoco Capo Verde

Un clan "francese" alla Misericordia del Fuoco

Nel 1870 si fermò un conte nato a Grenoble in viaggio verso l'esilio brasiliano Capo Verde dove le bellezze autoctone lo imprigionarono nell'isola di Fogo. Due dei suoi figli si stabilirono nel mezzo del cratere del vulcano e continuarono a creare prole lì. Nemmeno la distruzione causata dalle recenti eruzioni ha spostato i prolifici Montronds dalla “contea” da loro fondata a Chã das Caldeiras.    
Isola del fuoco, Capo Verde

Intorno al fuoco

Il tempo e le leggi della geomorfologia imponevano che l'isola-vulcano di Fogo dovesse essere arrotondata come nessun altro a Capo Verde. Alla scoperta di questo esuberante arcipelago della Macaronesia, lo giriamo contro il tempo. Abbagliamo nella stessa direzione.
Isola Pico, Azzorre

Isola Pico: il vulcano delle Azzorre con l'Atlantico ai suoi piedi

Per un semplice capriccio vulcanico, la più giovane macchia delle Azzorre è proiettata all'altezza della roccia e della lava del territorio portoghese. L'isola di Pico ospita la sua montagna più alta e affilata. Ma non solo. È una testimonianza della resilienza e dell'ingegnosità delle Azzorre che hanno domato questa splendida isola e l'oceano che la circonda.
Corvo, Azzorre

L'incredibile rifugio atlantico sull'isola di Corvo

17 km2 di un vulcano sommerso in una caldera verde. Un villaggio solitario basato su una fajã. Quattrocentotrenta anime accoccolate dalla piccolezza della loro terra e dallo sguardo del prossimo Flores. Benvenuti nella più impavida delle isole Azzorre.

Da Valencia a Xativa, Spagna

Dall'altra parte dell'Iberia

Lasciando da parte la modernità di Valencia, esploriamo gli ambienti naturali e storici che la "comunidad" condivide con il Mediterraneo. Più viaggiamo, più siamo sedotti dalla sua vita sfarzosa.

Matarraña ad Alcanar, Spagna

Una Spagna medievale

Percorrendo le terre di Aragona e Valencia, incontriamo torri e merli sottolineati da case che riempiono i pendii. Miglio dopo miglio, questi luoghi si stanno rivelando tanto anacronistici quanto affascinanti.

La Palma, Isole CanarieSpagna

Il più mediatico dei cataclismi che accadrà

La BBC ha riferito che il crollo di un pendio vulcanico sull'isola della Palma potrebbe generare un mega tsunami. Ogni volta che l'attività vulcanica nell'area aumenta, i media colgono l'occasione per spaventare il mondo.
Lanzarote, isole Canarie

A César Manrique ciò che appartiene a César Manrique

Di per sé, Lanzarote sarebbe sempre una Canarie a sé stante, ma è quasi impossibile esplorarla senza scoprire il genio irrequieto e attivista di uno dei suoi figli prodighi. César Manrique è morto quasi trent'anni fa. La prolifica opera che ha lasciato in eredità risplende sulla lava dell'isola vulcanica dove è nato.
Vegueta, Gran canaria, Isole Canarie

Intorno al cuore delle Canarie reali

L'antico e maestoso quartiere di Vegueta de Las Palmas spicca nella lunga e complessa ispanizzazione delle Isole Canarie. Dopo un lungo periodo di spedizioni signorili, vi iniziò la conquista finale di Gran Canaria e delle altre isole dell'arcipelago, sotto il comando dei monarchi di Castiglia e Aragona.
Tenerife, Isole Canarie

A est dell'isola di White Mountain

La quasi triangolare Tenerife ha il suo centro dominato dal maestoso vulcano Teide. Alla sua estremità orientale, c'è un altro aspro dominio, tuttavia, sede della capitale dell'isola e di altre città inevitabili, foreste misteriose e incredibili coste scoscese.
Santa Cruz La Palma, Isole Canarie

Un viaggio nella storia di Santa Cruz de La Palma

Iniziò come una semplice Villa del Apurón. Secolo è arrivato. Nel XVI secolo, la città non solo aveva superato le sue difficoltà, ma era già la terza città portuale più grande d'Europa. Erede di questa benedetta prosperità, Santa Cruz de La Palma è diventata una delle capitali più eleganti delle Isole Canarie.
Fuerteventura, Isole Canarie

Fuerteventura - Isole Canarie e Time Raft

Una breve traversata in traghetto e sbarchiamo a Corralejo, nell'angolo nord-est di Fuerteventura. Con Marocco e Africa a soli 100 km di distanza, ci perdiamo nella meraviglia di scenari desertici, vulcanici e postcoloniali unici.
Gran canaria, Isole Canarie

Gran (diosa) Canaria (s)

È solo la terza isola più grande dell'arcipelago. Ha impressionato così tanto i navigatori e i coloni europei che si sono abituati a considerarlo supremo.
Lanzarote, Isole Canarie, Spagna

La Zattera di Basalto di José Saramago

Nel 1993, frustrato dal disprezzo del governo portoghese per il suo lavoro “Il Vangelo secondo Gesù Cristo”, Saramago si trasferì con la moglie Pilar del Río a Lanzarote. Di ritorno in questa isola delle Canarie un po' extraterrestre, abbiamo ritrovato la nostra casa. E il rifugio dalla censura a cui lo scrittore si trovò condannato.
Parco Nazionale di Amboseli, Monte Kilimangiaro, Collina di Normatior
Safari
P.N. Amboseli, Kenia

Un regalo del Kilimangiaro

Il primo europeo ad avventurarsi in queste terre Masai rimase sbalordito da ciò che trovò. E ancora oggi grandi branchi di elefanti e altri erbivori vagano alla mercé dei pascoli innevati della più grande montagna africana.
Braga o Braka o Brakra in Nepal
Annapurna (circuito)
Circuito dell'Annapurna: 6° – Braga, Nepal

In un Nepal più antico del Monastero di Braga

Quattro giorni di cammino dopo, abbiamo dormito a 3.519 metri a Braga (Braka). All'arrivo, solo il nome ci è familiare. Di fronte al fascino mistico della città, che si articola intorno a uno dei più antichi e venerati monasteri buddisti del circuito dell'Annapurna, acclimatamento con salita all'Ice Lake (4620m).
costa, fiordo, Seydisfjordur, Islanda
Architettura & Design
Seydisfjörður, Islândia

Dall'arte della pesca all'arte della pesca

Quando gli armatori di Reykjavik acquistarono la flotta peschereccia da Seydisfjordur, il villaggio dovette adattarsi. Oggi cattura i discepoli dell'arte di Dieter Roth e altre anime bohémien e creative.
Aventura
Viaggi in barca

Per coloro che si stancano di navigare in rete

Sali a bordo e lasciati trasportare da imperdibili gite in barca come l'arcipelago filippino di Bacuit e il mare ghiacciato del Golfo di Botnia finlandese.
Cerimonie e Feste
Pueblos del Sur, Venezuela

I Pauliteiros de Mérida, le loro danze e Co.

Dall'inizio del XVII secolo, con i coloni ispanici e, più recentemente, con gli emigranti portoghesi, usi e costumi ben noti nella penisola iberica e, in particolare, nel nord del Portogallo si sono consolidati nei Pueblos del Sur.
Funivia che collega Puerto Plata alla cima dell'Isabel de Torres PN
Città
Puerto Plata, Repubblica Dominicana

Argento della casa domenicana

Puerto Plata è il risultato dell'abbandono di La Isabela, il secondo tentativo di una colonia ispanica nelle Americhe. Quasi mezzo millennio dopo lo sbarco di Colombo, inaugurò l'inesorabile fenomeno turistico della nazione. In un lampo attraverso la provincia, vediamo come il mare, le montagne, la gente e il sole dei Caraibi la fanno splendere.
Cibo della capitale asiatica di Singapore, Basmati Bismi
cibo
Singapore

La capitale asiatica del cibo

C'erano 4 gruppi etnici a Singapore, ognuno con la propria tradizione culinaria. A ciò si aggiunse l'influenza di migliaia di immigrati ed espatriati su un'isola grande la metà di Londra. Si è affermata come la nazione con la più grande diversità gastronomica d'Oriente.
casco capillare
Cultura
Viti Levu, Fiji

Cannibalismo e capelli, vecchi passatempi di Viti Levu, Isole Fiji

Per 2500 anni, l'antropofagia ha fatto parte della vita quotidiana alle Fiji. Nei secoli più recenti, la pratica è stata adornata da un affascinante culto dei capelli. Per fortuna rimangono solo le vestigia dell'ultima moda.
Bungee jumping, Queenstown, Nuova Zelanda
sportivo
Queenstown, Nova Zelândia

Queenstown, regina degli sport estremi

nel secolo XVIII, il governo kiwi ha proclamato villaggio minerario dell'Isola del Sud"degno di una regina". Oggi, lo scenario estremo e le attività rafforzano lo stato maestoso della sempre impegnativa Queenstown.
In viaggio
Chefchaouen a Merzouga, Marocco

Marocco da cima a fondo

Dai vicoli dell'anice di Chefchaouen alle prime dune del Sahara, il Marocco rivela i netti contrasti delle prime terre africane, come l'Iberia ha sempre visto questo vasto regno del Maghreb.
Etnico
Nelson a Wharariki, PN Abele Tasman, Nova Zelândia

La costa Maori dove gli europei hanno dato la costa

Abel Janszoon Tasman ha esplorato di più delle nuove mappe e dei mitici "Terra australis" quando un errore ha inasprito i contatti con i nativi di un'isola sconosciuta. L'episodio ha inaugurato la storia coloniale di Nova Zelândia. Oggi, sia la costa divina su cui è avvenuto l'episodio, sia i mari che la circondano, evocano il navigatore olandese.
Portfolio fotografico Got2Globe
Portafoglio Got2Globe

Vita fuori

Angra do Heroísmo, Terceira, Azzorre, da capitale storica a Patrimonio dell'Umanità, arte urbana
Storia
Angra do Heroismo, Terceira, Azzorre

Eroina del Mare, dei Nobili, Città Coraggiosa e Immortale

Angra do Heroísmo è molto più della capitale storica delle Azzorre, dell'isola di Terceira e, in due occasioni, del Portogallo. A 1500 km dalla terraferma, ha conquistato un ruolo di primo piano nella nazionalità portoghese e nell'indipendenza di cui poche altre città possono vantare.
Isola di Pico, a ovest della montagna, Azzorre, Lajes do Pico
Isole
Isola Pico, Azzorre

L'isola ad est del monte Pico

Di norma chi arriva a Pico sbarca sul suo versante occidentale, con il vulcano (2351 m) che sbarra la visuale sul versante opposto. Dietro il monte Pico, c'è un intero e meraviglioso "est" dell'isola che richiede tempo per svelarsi.
Aurora boreale, Laponia, Rovaniemi, Finlandia, Fire Fox
bianco inverno
Lapponia, Finlândia

Alla ricerca della volpe di fuoco

L'aurora boreale o australis, fenomeni luminosi generati dai brillamenti solari, sono unici per le altezze della Terra. Voi sami nativo dalla Lapponia si credeva fosse una volpe infuocata che diffondeva scintillii nel cielo. Qualunque cosa siano, nemmeno i quasi 30 gradi sotto zero che si sono fatti sentire nell'estremo nord della Finlandia non hanno potuto impedirci di ammirarli.
José Saramago a Lanzarote, Isole Canarie, Spagna, Glorieta de Saramago
Letteratura
Lanzarote, Isole Canarie, Spagna

La Zattera di Basalto di José Saramago

Nel 1993, frustrato dal disprezzo del governo portoghese per il suo lavoro “Il Vangelo secondo Gesù Cristo”, Saramago si trasferì con la moglie Pilar del Río a Lanzarote. Di ritorno in questa isola delle Canarie un po' extraterrestre, abbiamo ritrovato la nostra casa. E il rifugio dalla censura a cui lo scrittore si trovò condannato.
Iguana a Tulum, Quintana Roo, Messico
Natura
Yucatan, Messico

La legge siderale di Murphy che condannava i dinosauri

Gli scienziati che studiano il cratere causato dall'impatto di un meteorite 66 milioni di anni fa sono giunti a una conclusione radicale: si è verificato esattamente su una sezione del 13% della superficie terrestre soggetta a tale devastazione. È una zona di confine della penisola messicana dello Yucatan che un capriccio dell'evoluzione della specie ci ha permesso di visitare.
Statua della Madre Armenia, Yerevan, Armenia
cadere
Yerevan, Armenia

Una Capitale tra Oriente e Occidente

Erede della civiltà sovietica, allineato con i grandi Russia, l'Armenia è sedotta dai modi più democratici e sofisticati dell'Europa occidentale. Negli ultimi tempi i due mondi si sono scontrati per le strade della tua capitale. Dalla disputa popolare e politica, Yerevan detterà il nuovo corso della nazione.
I suoni, Parco Nazionale di Fiordland, Nuova Zelanda
Parchi Naturali
Fiordland, Nova Zelândia

I fiordi degli antipodi

Una stranezza geologica ha reso la regione del Fiordland la più cruda e imponente della Nuova Zelanda. Anno dopo anno, molte migliaia di visitatori adorano il sottodominio patchwork tra Te Anau e Milford Sound.
Isola di Robben Island, Apartheid, Sud Africa, Portico
Patrimonio mondiale dell'UNESCO
Isola di Robben, Sud Africa

L'Isola dell' Apartheid

Bartolomeu Dias fu il primo europeo ad intravedere Robben Island, attraversando il Capo delle Tempeste. Nel corso dei secoli i coloni lo trasformarono in manicomio e prigione. Nelson Mandela se ne andò nel 1982 dopo diciotto anni di carcere. Dodici anni dopo, divenne il primo presidente nero del Sudafrica.
aggie grey, samoa, pacifico meridionale, Marlon Brando Fale
personaggi
Apia, Samoa Occidentali

La padrona di casa del Pacifico meridionale

venduto hamburger ai GI nella seconda guerra mondiale e ha aperto un hotel che ha accolto Marlon Brando e Gary Cooper. Aggie Grey è morta nel 2, ma la sua eredità di ospitalità sopravvive nel Pacifico meridionale.
La Digue, Seychelles, Anse d'Argent
Spiagge
La Digue, Seychelles

Granito tropicale monumentale

Le spiagge nascoste da una giungla lussureggiante, fatte di sabbia corallina bagnata da un mare turchese-smeraldo, sono tutt'altro che rare nell'Oceano Indiano. La Digue si è ricreata. Intorno alla sua costa spuntano massicci scogli che l'erosione ha scolpito come un eccentrico e solido omaggio del tempo al Natura.
Gelato, Moriones Festival, Marinduque, Filippine
Religione
Marinduque, Filippine

Quando i romani invadono le Filippine

Anche l'Impero d'Oriente non è andato così lontano. Durante la Settimana Santa, migliaia di centurioni si impadroniscono di Marinduque. Lì vengono rievocati gli ultimi giorni di Longino, legionario convertito al cristianesimo.
Treno Kuranda, Cairns, Queensland, Australia
Veicoli Ferroviari
Cairns-Kuranda, Australia

Treno per il mezzo della giungla

Costruita a Cairns per salvare i minatori isolati nella foresta pluviale dalla fame a causa delle inondazioni, nel tempo la ferrovia del Kuranda è diventata il pane quotidiano di centinaia di australiani alternativi.
L'imperatore Akihito Waves, Imperatore senza Impero, Tokyo, Giappone
Società
Tokyo, Giappone

L'imperatore senza impero

Dopo la capitolazione nella seconda guerra mondiale, il Giappone si sottomise a una costituzione che pose fine a uno degli imperi più lunghi della storia. L'imperatore giapponese è, oggi, l'unico monarca a regnare senza un impero.
Casario, città alta, Fianarantsoa, ​​​​Madagascar
Vita quotidiana
Fianarantsoa, Madagascar

La città malgascia della buona educazione

Fianarantsoa fu fondata nel 1831 da Ranavalona Iª, regina dell'allora predominante etnia Merina. Ranavalona I è stato visto dai contemporanei europei come isolazionista, tirannico e crudele. A parte la reputazione del monarca, quando entriamo, la sua antica capitale meridionale rimane il centro accademico, intellettuale e religioso del Madagascar.
Devils Marbles, da Alice Springs a Darwin, Stuart hwy, Top End Way
Animali selvatici
Alice Springs a Darwin, Australia

Stuart Road, sulla strada per il Top End australiano

Do Red Center fino al tropicale Top End, la Stuart Highway corre per oltre 1.500 chilometri solitari attraverso l'Australia. Lungo il percorso, il Territorio del Nord cambia radicalmente aspetto ma rimane fedele alla sua anima ruvida.
Napali Coast e Waimea Canyon, Kauai, rughe hawaiane
Voli panoramici
costa napoletana, Havai

Le rughe abbaglianti delle Hawaii

Kauai è l'isola più verde e umida dell'arcipelago hawaiano. È anche il più antico. Mentre esploriamo la sua costa di Napalo via terra, mare e aria, siamo stupiti di vedere come il passare dei millenni l'abbia solo favorita.