Nelson a Wharariki, PN Abele Tasman, Nova Zelândia

La costa Maori dove gli europei hanno dato la costa


rotta marittima
Il motoscafo viaggia lungo la costa blu-verde PN Abel Tasman, nel nord dell'Isola del Sud della Nuova Zelanda.
lagune tranquille
Patchwork in riva al mare, sulla cavalla? vuoto. PN Abel Tasman
fertile valle
Una valle verdeggiante nella regione di Nelson, a sud del PN Abel Tasman.
in allerta
Sheep ispeziona gli estranei che invadono i suoi domini erbosi.
cielo vegetale
Grande felce arborea su un sentiero nel PN Abel Tasman
l'ultima curva
Meandro del Wharakiri Creek, sull'altura dell'omonima spiaggia e della soglia settentrionale dell'Isola del Sud della Nuova Zelanda.
sulla strada per il mare
Kayaker in un'insenatura poco profonda del PN Abel Tasman.
Più montagna di quanto ne valga la pena
Pecore, palma dracaena e un fiocco di nuvola coronano un ripido poggio sull'eminenza della spiaggia di Wharakiri.
stagno degli dei
Te Waikoropupu: Sorgenti e lagune che i Maori hanno a lungo ritenuto sacre.
vita per 2
La vita animale privilegiata e alla griglia delle sorgenti e della laguna di Te Waikoropupu, nelle vicinanze di Takaka.
una pecora verde
Prati ondulati punteggiati di pecore e palme dracaena oltre la spiaggia di Wharakiri e il confine settentrionale dell'Isola del Sud.
sabbia dorata
Spiaggia di Golden Bay, vicino alla PN Abel Tasman e alla baia dove l'omonimo navigatore olandese ha ancorato per la prima volta in Nuova Zelanda.
un prato in pendenza
Mandria sparpagliata sui terrazzamenti dei pascoli "rubati" a? foresta endemica.
Un ponte con vista
Gli escursionisti attraversano un ponte sospeso della PN Abel Tasman.
Dall'alto al mare
I pendii ricoperti di prati precedono una foresta di pianura e la baia di Tasman nel nord-est dell'Isola del Sud.
regno vegetale, regno animale
Mandria di pecore condivide un pendio erboso di Wharakiri con una palma dracaena (albero di cavolo).
Pasto
Fortezza a base di erbe portata nella foresta di alberi manuka indigeno di queste parti dell'Isola del Sud.
Abel Janszoon Tasman ha esplorato di più delle nuove mappe e dei mitici "Terra australis" quando un errore ha inasprito i contatti con i nativi di un'isola sconosciuta. L'episodio ha inaugurato la storia coloniale di Nova Zelândia. Oggi, sia la costa divina su cui è avvenuto l'episodio, sia i mari che la circondano, evocano il navigatore olandese.

Al riparo dai venti e dai fronti freddi delle montagne che sporgono dalla cima dell'Isola del Sud, la regione di Nelson gode di più ore di sole di qualsiasi altra parte del Nova Zelândia.

E c'è quasi tutto il sole quando esploriamo i vicoli di Nelson e mentre percorriamo la Route 60, puntando verso Takaka e poi lo spigolo settentrionale di Te Wai Pounamu (Emerald Waters), quindi preferisci il Maori trattare la metà inferiore della nazione kiwi.

A pochi chilometri dall'area suburbana, gli ambienti sono già bucolici come ci si aspetterebbe. Ampie vallate si susseguono, costeggiate da un pascolo verde quasi fluorescente e delimitate da pendii boscosi ricchi di solchi.

Scenario di Tasman Bay, Nuova Zelanda

I pendii ricoperti di prati precedono una foresta di pianura e la baia di Tasman nel nord-est dell'Isola del Sud.

Mentre il percorso si avvicina a Tasman Bay, rivela un altro di quei solchi, invertiti, che scendono verso l'oceano calmo. Due ore dopo, siamo arrivati ​​a Puponga.

Incontro con la Soglia Nord dell'Isola del Sud

A est si estende il Farewell Spit, una lingua di sabbia che racchiude Golden Bay e, tra l'altro, l'isola del sud della Nuova Zelanda. Lasciamo la 60 per Wharariki Road.

Abbiamo iniziato a serpeggiare nella direzione opposta e dirigerci verso nord, tra colline ora ricoperte da una bassa foresta di alberi. manuka perché, in cui questo fitto sottobosco veniva sacrificato all'erba che sfama anche l'esercito di pecore del Nova Zelândia.

l'ultima curva

Meandro del Wharakiri Creek, sull'altura dell'omonima spiaggia e della soglia settentrionale dell'Isola del Sud della Nuova Zelanda.

Seguiamo il flusso brunastro del torrente Wharariki attraverso capricciosi meandri e ferri di cavallo. Su entrambi i lati, le mandrie pascolano in equilibrio su pendii tagliati da recinzioni da cui, negli spazi, emergono mini boschetti di palme dracaena e alcune di queste alberi di cavolo solitario.

A quel punto, Wharariki Road si era allineata con la costa settentrionale. Un bar e un parcheggio annunciano la deviazione verso l'omonima spiaggia.

Palma e pecora di Dracaena a Wharakiri, Nuova Zelanda

Mandria di pecore condivide un pendio erboso di Wharakiri con una palma dracaena (cavolo)

La via per il vasto mare di Tasman

Proseguiamo a piedi guidati dal ruscello finché il sentiero si apre su una rocca di dune bianche e rivela una spiaggia a perdita d'occhio.

Abbiamo scalato le dune. In un lampo, la brezza che scorreva leggera tra le colline si trasforma in una tempesta furiosa. Vediamo la sabbia asciutta volare a grande velocità e coprire la sabbia compattata dalla bassa marea con una nebbia granulosa.

Il ritiro in mare ha concesso l'accesso temporaneo a tre isole Archway. Avanzammo verso di lui ma riuscivamo a malapena a controllare i nostri passi. Ci siamo sentiti sferzare il viso dalla sabbia vagante e gli spruzzi delle onde che si propagavano violentemente e si contorcevano verso est dai pazzi. occidentali.

Ci arrendiamo all'aggressività dell'atmosfera. Abbiamo solo sbirciato in uno o due angoli intriganti e fessure tra i grandi massi di Archway, dopodiché ci siamo ritirati nel rifugio bucolico dove era stata l'auto.

Perso in solitari agli antipodi, il Nova Zelândia è sempre stato soggetto alla durezza del (piccolo) Oceano Pacifico e degli agenti in genere. Quando l'hanno intravisto e hanno iniziato a esplorarlo, i navigatori europei hanno attraversato afflizioni successive.

fertile valle

Una valle verdeggiante nella regione di Nelson, a sud del PN Abel Tasman.

Come era già accaduto sulla soglia meridionale dell'Africa, costeggiarono le penisole, i promontori, tutte le avversità finché non portarono i loro scopritori e colonizzatori in un porto fortunato.

Abel Tasman, l'olandese che ha preceduto la concorrenza, lo ha fatto proprio in queste tappe dove stavamo camminando. Tasman lasciò Batavia (ora Giacarta) nel 1642. Attraversò l'isola Mauritius e ha scoperto il Tasmania. Procedi verso est.

Un incontro travagliato

Vide la costa dell'Isola del Sud, che avrebbe seguito fino ad affrontare l'imponente alpi meridionali e tornò per “salire” alla latitudine di Cape Farewell, a nord. Intorno e in cima all'Isola del Sud.

Sul lato orientale, ha trovato il mare calmo di Golden Bay. Lì ha rilevato una serie di falò e fumo che indicano la presenza di indigeni della tribù Maori Ngati Tumatakokiri.

Costa di PN Abel Tasman, Nuova Zelanda

Il motoscafo viaggia lungo la costa blu-verde PN Abel Tasman, nel nord dell'Isola del Sud della Nuova Zelanda.

Quando il sole è sorto di nuovo, Tasman ha inviato barche d'appoggio alla ricerca di un ancoraggio più favorevole e un posto dove fare scorta d'acqua. Si ancora ancora in un'insenatura ora chiamata Wainui Inlet, all'estremità meridionale di Golden Bay.

Nel processo, i Maori hanno seguito i movimenti dei nuovi arrivati ​​e hanno cercato di accertare fino a che punto rappresentassero una minaccia.

Alla fine, hanno inviato una delle loro canoe per incontrare gli estranei. Nel suo diario di bordo, Tasman racconta quello che accadde allora: “un guerriero suonò più volte uno strumento e noi ordinammo ai nostri marinai di risuonare della musica”. Voi Maori non sarebbero però disposti al duello musicale.

I suoni emessi dagli olandesi avrebbero l'obiettivo di scacciarli. Gli indigeni crederebbero che quegli esseri bianchi lo sarebbero patupiarehe, fantasmi mitologici che porterebbero con sé le loro donne e i loro bambini.

Prati ripidi accanto alla spiaggia di Wharakiri, Nuova Zelanda

Prati ondulati punteggiati di pecore e palme dracaena oltre la spiaggia di Wharakiri e il confine settentrionale dell'Isola del Sud

La versione mitologica per il confronto

Altre interpretazioni sostengono che Tasman si ancorò proprio nella baia dove si trovava la grotta di a taniwa Maori, un immaginario mostro rettiliano che la tribù temeva che i bianchi si risvegliassero. Date queste ansie, la risposta di Tasman e dei suoi uomini si è rivelata inappropriata.

Mais Maori si unì al primo. Rinforzati, alla fine sfidarono gli stranieri. Temendo di perdere il controllo della situazione, Tasman ha ordinato un fuoco di cannone preventivo.

Il brontolio fece sussultare e spinse a terra i Maori. Il giorno successivo, il Maori tornò in forze e affrontò gli olandesi, probabilmente con un'intensa haka. Tasman l'ha interpretata come una cerimonia di benvenuto.

Dopo che i Maori tornarono a terra, ordinò ai marinai di avvicinare le navi alla costa. Ma prima che potessero farlo, una canoa Maori ha forzato la collisione con un gommone olandese. Un guerriero indigeno colpì al collo uno dei membri dell'equipaggio con una lunga lancia e lo mandò in mare.

Feto in PN Abel Tasman, Nuova Zelanda

Grande felce arborea su un sentiero nel PN Abel Tasman

Altri quattro marinai furono uccisi, il corpo di uno trascinato in una delle canoe waka. I marinai reagirono con il fuoco dei moschetti e altre armi.

Alla fine, convinto di non essere il benvenuto lì, Tasman ordinò un ritiro. Disilluso, chiamò il luogo Assassin's Bay e registrò che "l'incontro dovrebbe insegnare loro a considerare gli abitanti di quelle terre nemici".

L'eredità in competizione di Tasman e il Maori

Tasman ha proseguito verso est. Si ancorò nell'attuale arcipelago delle Tonga. I Maori avrebbero visto altri occidentali solo più di cento anni dopo, tra il 1769 e il 1770, in questo caso, l'inevitabile capitano Cook ei suoi uomini, a bordo della HM Bark Endeavour. A differenza degli olandesi, gli inglesi sarebbero tornati per restare.

Come pioniere, Tasman ha mantenuto l'onore di diversi battesimi nella zona: il Mar di Tasman. Tasman Bay, appena sotto la Wainui Inlet dove avvenne lo scontro con i Maori.

 

PN Spiaggia di Abel Tasman, Nuova Zelanda

Spiaggia di Golden Bay, vicino alla PN Abel Tasman e alla baia dove l'omonimo navigatore olandese ha ancorato per la prima volta in Nuova Zelanda.

Anche lo splendido Abel Tasman National Park che abbiamo presto deciso di esplorare. Ritorniamo sulla Route 60 e sull'imminenza di Golden Bay. Costeggiamo l'ampia insenatura di Ruataniwha, attraversiamo il fiume Aorere, sempre in un patchwork di macchie alluvionali e rurali di diverse sfumature di verde. Siamo passati per Parapara, per Onekaka e per Puramahoi.

Il susseguirsi di insediamenti con nomi Maori ci dimostra il predominio storico delle popolazioni indigene e il rispetto che, in tempi più recenti, le autorità postcoloniali del Nova Zelândia guadagnato i loro inquilini.

Siamo arrivati ​​a Takaka in tempo per stabilirci e fare un giro breve quanto il villaggio, forse un po' più grande di Coriscada, il villaggio nel distretto di Guarda.

La mattina dopo, colazione spedita presto, siamo andati a PN Abel Tasman. Siamo andati a Kaiteriteri. Lì prendiamo una barca dal parco che svela i capricci della costa fino alla frastagliata baia di Anchorage, sotto lo sguardo sospettoso di innumerevoli cormorani.

Cove dopo Cove, PN Abel Tasman all'interno

Da lì, in poi, prendiamo il sentiero che si snoda in quel dominio costiero, attento all'addensarsi e all'avanzare del mare nei suoi successivi contorni. La costa di PN Abel Tasman ha le maree più pronunciate in assoluto Nova Zelândia. Affinché gli escursionisti non finiscano alle strette, è necessaria un'attenzione particolare. Alcune delle sabbie sono dorate perché non pensavamo possibile.

PN Abel Tasman, Nuova Zelanda

Patchwork in riva al mare, con la bassa marea. PN Abel Tasman.

Tutto il merito è dato al battesimo di Golden Bay di cui sopra, a tal punto che Tasman fu costretto a ritirarsi. Il mare che li accarezza ha una tonalità verde smeraldo che sembra rendere la sabbia ancora più dorata. Nell'entroterra, il saliscendi del sentiero rivela incredibili colonie di felci arboree, numerose, con chiome alte sopra le nostre teste.

I ponti sospesi attraversano profonde gole, alcune delle quali sfociano in insenature che l'alta marea riempie a colpo d'occhio. Qua e là scendiamo dalla foresta al livello del mare. Attraversiamo lagune e piscine naturali che ci invitano a tornare a fare immersioni.

Ponte sospeso sulla PN Abel Tasman

Gli escursionisti attraversano un ponte sospeso della PN Abel Tasman.

È il caso di Frenchman Bay, braccio di mare a forma di virgola circondato da una vegetazione frondosa che alterna il bianco del fondale sabbioso drenato e un tenue verde smeraldo che, a poco a poco, fa entrare l'acqua più densa. Sei ore e 20 km dopo, siamo entrati nella baia di Awaroa. Rientriamo alla barca che ci riporta a Kaiteriteri e alla macchina. Recuperiamo energia.

Le sorgenti mitologiche di Te Waikoropupu

Con un po' di tempo a disposizione, incuriositi da ciò che ha reso le sorgenti di Te Waikoropupu così famose, abbiamo viaggiato nel loro enigmatico regno d'acqua dolce. Come era successo lungo l'Abel Tasman NP, siamo stati nuovamente circondati da una fitta foresta.

Arrivati ​​al termine di un nuovo sentiero, saliamo su un balcone in legno. La vista intorno a noi ci sorprende ancora. Otto sorgenti sotterranee mantenevano a traboccare un enorme stagno azzurrognolo delimitato dalla base verde del boschetto.

Sorgente e laguna di Te Waikoropupu, Nuova Zelanda

Te Waikoropupu: Sorgenti e lagune che i Maori hanno a lungo ritenuto sacre.

Il suo flusso era così traslucido che, come un acquario, ci permetteva di apprezzare i più piccoli dettagli rocciosi, sabbiosi o vegetali del letto.

Le misurazioni di visibilità effettuate hanno determinato che raggiungeva i 63 metri, seconda solo a un'altra laguna subglaciale in Antartide.

Alcune anatre selvatiche nuotavano e sguazzavano, volevamo credere con doppio piacere.

Anatre nella laguna di Te Waikoropupu, vicino a Takaka.

La vita animale privilegiata e alla griglia delle sorgenti e della laguna di Te Waikoropupu, nelle vicinanze di Takaka.

Come nella grotta di Wainui Inlet dove Abel Tasman arrivò in un brutto momento, secondo i Maori questo lago cristallino è frequentato anche da un taniwa.

Huriawa è, infatti, uno dei tre principali taniwas da Aotearoa (il termine Maori per il Nova Zelândia), una tuffatrice delle profondità della Terra e del mare, che fa il suo modo di vivere aprendo canali dalle profondità.

Gli indigeni credono che sia nelle acque sacre di Te Waikoropupu che si riposano dalla loro frenetica attività.

Con la giornata che sta per finire, abbiamo deciso di ispirarci alla mitologia. Ci siamo seduti su uno dei balconi e abbiamo ascoltato il mormorio smorzato delle sorgenti, il cinguettio degli uccelli e il sibilo della brezza nella vegetazione. Abel Tasman ha svelato queste terre Maori agli occidentali quasi quattro secoli fa. Dopo tutto questo tempo, Aotearoa accoglie e premia gli estranei come Tasman non avrebbe mai immaginato possibile.

Maggiori informazioni su questa regione di Nova Zelândia nel sito web 100% Nuova Zelanda

Wanaka, Nova Zelândia

Quanto è buono nel Campo dos Antipodes

Se la Nuova Zelanda è nota per la sua tranquillità e intimità con la natura, Wanaka supera ogni immaginazione. Situato in un ambiente idilliaco tra il lago omonimo e il mistico Monte Aspirante, è diventato luogo di culto. Molti kiwi aspirano a cambiare la loro vita lì.
Isola del nord, Nova Zelândia

Viaggio lungo il sentiero della maggioranza

La Nuova Zelanda è uno dei paesi in cui i discendenti di coloni e nativi si rispettano di più. Mentre esploravamo la sua Isola del Nord, abbiamo appreso della maturazione interetnica di questa nazione Repubblica come maori e polinesiano.
Penisola di Banks, Nova Zelândia

Il frammento della terra divina della penisola di Banks

Dall'alto, il rigonfiamento più evidente sulla costa orientale dell'Isola del Sud sembra essere imploso più e più volte. Vulcanica ma verdeggiante e bucolica, la Banks Peninsula racchiude nella sua geomorfologia quasi a ruota dentata l'essenza della vita sempre invidiabile della Nuova Zelanda.
napier, Nova Zelândia

Ritorno agli anni '30 - Tour del Calhambeque

In una città ricostruita in stile Art Déco e con un'atmosfera da "anni folli" e oltre, il mezzo di trasporto appropriato sono le eleganti auto d'epoca di quell'epoca. A Napier sono ovunque.
Christchurch, Nova Zelândia

Il maledetto stregone della Nuova Zelanda

Nonostante la sua notorietà agli antipodi, Ian Channell, lo stregone della Nuova Zelanda, non fu in grado di prevedere o prevenire diversi terremoti che colpirono Christchurch. A 88 anni, dopo 23 anni di contratto con il Comune, rilascia dichiarazioni troppo controverse e finisce per essere licenziato.
Tongariro, Nova Zelândia

I vulcani di tutte le discordie

Alla fine del XIX secolo, un capo indigeno cedette i vulcani del PN Tongariro alla corona britannica. Oggi, una parte significativa del popolo Maori rivendica le proprie montagne di fuoco dai coloni europei.
Nova Zelândia  

Quando contare le pecore fa dormire

20 anni fa, la Nuova Zelanda aveva 18 pecore per ogni abitante. Per ragioni politiche ed economiche, la media si è dimezzata. Agli antipodi, molti allevatori sono preoccupati per il loro futuro.
Mount Cook, Nova Zelândia

Nubi del Monte Fura

Aoraki/Mount Cook può essere molto al di sotto del tetto del mondo, ma è la montagna più imponente e più alta della Nuova Zelanda.
Napier, Nova Zelândia

Ritorno agli anni '30

Devastato da un terremoto, Napier è stato ricostruito in un Art Deco quasi al piano terra e vive fingendo di essersi fermato negli anni Trenta. I suoi visitatori si arrendono all'atmosfera del Grande Gatsby che trasuda la città.
Fiordland, Nova Zelândia

I fiordi degli antipodi

Una stranezza geologica ha reso la regione del Fiordland la più cruda e imponente della Nuova Zelanda. Anno dopo anno, molte migliaia di visitatori adorano il sottodominio patchwork tra Te Anau e Milford Sound.
Aoraki Monte Cook, Nova Zelândia

La conquista aeronautica delle Alpi meridionali

Nel 1955, il pilota Harry Wigley creò un sistema per il decollo e l'atterraggio su asfalto o neve. Da allora, la sua compagnia ha svelato, dall'alto, alcuni degli scenari più magnifici dell'Oceania.
Baia delle Isole, Nova Zelândia

Nucleo di civiltà della Nuova Zelanda

Waitangi è il luogo chiave dell'indipendenza e della coesistenza di lunga data dei nativi Maori con i coloni britannici. Nella circostante Baia delle Isole si celebra l'idilliaca bellezza marina degli antipodi della Nuova Zelanda, ma anche la complessa e affascinante nazione kiwi.
Queenstown, Nova Zelândia

Queenstown, regina degli sport estremi

nel secolo XVIII, il governo kiwi ha proclamato villaggio minerario dell'Isola del Sud"degno di una regina". Oggi, lo scenario estremo e le attività rafforzano lo stato maestoso della sempre impegnativa Queenstown.
ippopotami, parco nazionale di chobe, botswana
Safari
PN Chobe, Botswana

Chobe: un fiume al confine tra vita e morte

Chobe segna il divario tra il Botswana e tre dei suoi paesi vicini, Zambia, Zimbabwe e Namibia. Ma il suo letto capriccioso ha una funzione molto più cruciale di questa delimitazione politica.
Thorong La, Circuito dell'Annapurna, Nepal, foto per i posteri
Annapurna (circuito)
Circuito dell'Annapurna: 13 - High Camp a Thorong La a Muktinath, Nepal

Al culmine del circuito dell'Annapurnas

A 5416 m di altitudine, il Thorong La Gorge è la grande sfida e la principale causa di ansia dell'itinerario. Dopo aver ucciso 2014 alpinisti nell'ottobre 29, attraversarlo in sicurezza genera un sollievo degno di doppia celebrazione.
Incisioni, Tempio di Karnak, Luxor, Egitto
Architettura & Design
Luxor, Egitto

Da Luxor a Tebe: viaggio nell'antico Egitto

Tebe fu eretta come nuova capitale suprema dell'Impero Egizio, sede di Amon, il Dio degli Dei. La moderna Luxor ha ereditato il Tempio di Karnak e la sua sontuosità. Tra l'uno e l'altro scorrono il sacro Nilo e millenni di storia mozzafiato.
Bungee jumping, Queenstown, Nuova Zelanda
Aventura
Queenstown, Nova Zelândia

Queenstown, regina degli sport estremi

nel secolo XVIII, il governo kiwi ha proclamato villaggio minerario dell'Isola del Sud"degno di una regina". Oggi, lo scenario estremo e le attività rafforzano lo stato maestoso della sempre impegnativa Queenstown.
bevanda tra i re, cavalhadas de pirenopolis, crociate, brasile
Cerimonie e Feste
Pirenópolis, Brasile

Crociate brasiliane

Gli eserciti cristiani espulsero le forze musulmane dalla penisola iberica nel XVI secolo. XV ma, a Pirenópolis, nello stato brasiliano di Goiás, continuano a trionfare i sudamericani di Carlo Magno.
Concorso del boscaiolo dell'Alaska, Ketchikan, Alaska, Stati Uniti
Città
Ketchkan, Alaska

Qui inizia l'Alaska

La realtà passa inosservata alla maggior parte del mondo, ma ce ne sono due Alaska. In termini urbanistici, lo Stato si inaugura a sud del suo nascosto cavo di padella, una striscia di terra separata dal resto EUA lungo la costa occidentale del Canada. Ketchikan, è la più meridionale delle città dell'Alaska, la sua capitale della pioggia e la capitale mondiale del salmone.
Obeso residente a Tupola Tapaau, una piccola isola delle Samoa occidentali.
cibo
Tonga, Samoa Occidentali, Polinesia

Pacifico XXL

Per secoli, gli indigeni delle isole polinesiane sono vissuti per terra e per mare. Fino all'intrusione delle potenze coloniali e alla successiva introduzione di grossi pezzi di carne, fast food e le bevande zuccherate hanno generato una piaga di diabete e obesità. Oggi, mentre gran parte del PIL nazionale di Tonga, Samoa Occidentali e i vicini si sprecano con questi “veleni occidentali”, i pescatori riescono a malapena a vendere il loro pesce.
Visitatori della casa di Ernest Hemingway, Key West, Florida, Stati Uniti
Cultura
Key West, Stati Uniti

Parco giochi caraibico di Hemingway

Espansivo come sempre, Ernest Hemingway ha definito Key West "il posto migliore in cui sia mai stato...". Nelle profondità tropicali degli Stati Uniti contigui, ha trovato l'evasione e un divertimento folle e ubriaco. E l'ispirazione per scrivere con intensità da abbinare.
Spettatore, Melbourne Cricket Ground-Regole di calcio, Melbourne, Australia
sportivo
Melbourne, Australia

Calcio dove gli australiani regolano le regole

Sebbene praticato dal 1841, il football australiano conquistò solo una parte della grande isola. L'internazionalizzazione non è mai andata oltre la carta, frenata dalla concorrenza del rugby e del calcio classico.
Africa Princess, Canhambaque, Bijagós, Guinea Bissau,
In viaggio
Crociera Africa Princess, 1º Bijagos, Guinea Bissau

Verso Canhambaque, attraverso la Storia della Guinea Bissau

L'Africa Princess salpa dal porto di Bissau, a valle dell'estuario del Geba. Facciamo una prima sosta sull'isola di Bolama. Dalla vecchia capitale, ci dirigiamo verso il cuore dell'arcipelago di Bijagós.
Barrancas del Cobre, Chihuahua, donna Rarámuri
Etnico
Copper Canyon, Chihuahua, Messico

Il profondo Messico delle Barrancas del Cobre

Senza preavviso, gli altopiani del Chihuahua lasciano il posto a infiniti burroni. Sessanta milioni di anni geologici li hanno scavati e li hanno resi inospitali. Gli indigeni Rarámuri continuano a chiamarli a casa.
arcobaleno nel Grand Canyon, un esempio di luce fotografica prodigiosa
Portfolio fotografico Got2Globe
Luce Naturale (parte 1)

E c'era Luce sulla Terra. Sapere come usarlo.

Il tema della luce in fotografia è inesauribile. In questo articolo, ti diamo alcune nozioni di base sul suo comportamento, per cominciare, solo e solo in termini di geolocalizzazione, ora del giorno e anno.
Monumento a Heroes Acre, Zimbabwe
Storia
Harare, zimbabwe

L'ultimo sonaglio del surreale Mugabué

Nel 2015, la first lady dello Zimbabwe Grace Mugabe disse che il presidente, allora 91enne, avrebbe governato fino all'età di 100 anni, su una sedia a rotelle speciale. Poco dopo, iniziò a insinuarsi nella sua successione. Ma nei giorni scorsi i generali hanno finalmente accelerato la rimozione di Robert Mugabe che hanno sostituito con l'ex vicepresidente Emmerson Mnangagwa.
Isole
Isola di Hailuoto, Finlândia

La Pesca del Vero Pesce Fresco

Al riparo da pressioni sociali indesiderate, gli isolani di A forma di squalo sanno come sostenersi. Sotto il mare ghiacciato della Bothnia, catturano ingredienti preziosi per i ristoranti di Oulu, nella Finlandia continentale.
costa, fiordo, Seydisfjordur, Islanda
bianco inverno
Seydisfjörður, Islândia

Dall'arte della pesca all'arte della pesca

Quando gli armatori di Reykjavik acquistarono la flotta peschereccia da Seydisfjordur, il villaggio dovette adattarsi. Oggi cattura i discepoli dell'arte di Dieter Roth e altre anime bohémien e creative.
Almada Negreiros, Roça Saudade, Sao Tome
Letteratura
desiderio, São Tomé, São Tome e Principe

Almada Negreiros: da Saudade all'eternità

Almada Negreiros nasce nell'aprile del 1893 in una campagna di São Tomé. Alla scoperta delle sue origini, crediamo che l'esuberanza rigogliosa in cui ha iniziato a crescere abbia dato ossigeno alla sua feconda creatività.
Ingresso alla città di Dunhuang delle sabbie, Cina
Natura
Dunhuang, Cina

Un'oasi nella Cina delle Sabbie

Migliaia di chilometri a ovest di Pechino, la Grande Muraglia ha la sua estremità occidentale e la Cina e altro. Un'inaspettata spruzzata di verde vegetale rompe l'arida vastità circostante. Annuncia Dunhuang, ex avamposto cruciale della Via della Seta, oggi una città intrigante ai piedi delle dune più grandi dell'Asia.
Statua della Madre Armenia, Yerevan, Armenia
cadere
Yerevan, Armenia

Una Capitale tra Oriente e Occidente

Erede della civiltà sovietica, allineato con i grandi Russia, l'Armenia è sedotta dai modi più democratici e sofisticati dell'Europa occidentale. Negli ultimi tempi i due mondi si sono scontrati per le strade della tua capitale. Dalla disputa popolare e politica, Yerevan detterà il nuovo corso della nazione.
Parco Nazionale Etosha Namibia, pioggia
Parchi Naturali
PN Etosha, Namibia

La vita lussureggiante della Namibia bianca

Una vasta distesa salata squarcia il nord della Namibia. Il Parco Nazionale Etosha che lo circonda si rivela un habitat arido ma provvidenziale per innumerevoli specie selvatiche africane.
Mahé Isole delle Seychelles, amiche della spiaggia
Patrimonio mondiale dell'UNESCO
Mahé, Seychelles

La Grande Isola delle Piccole Seychelles

Mahé è la più grande delle isole del paese più piccolo dell'Africa. Ospita la capitale della nazione e quasi tutte le Seychelles. Ma non solo. Nella sua relativa piccolezza, nasconde uno splendido mondo tropicale, fatto di giungla montuosa che si fonde con l'Oceano Indiano in baie di tutte le sfumature del mare.
aggie grey, samoa, pacifico meridionale, Marlon Brando Fale
personaggi
Apia, Samoa Occidentali

La padrona di casa del Pacifico meridionale

venduto hamburger ai GI nella seconda guerra mondiale e ha aperto un hotel che ha accolto Marlon Brando e Gary Cooper. Aggie Grey è morta nel 2, ma la sua eredità di ospitalità sopravvive nel Pacifico meridionale.
Cahuita, Costa Rica, Caraibi, spiaggia
Spiagge
Cahuita, Costa Rica

Un ritorno adulto a Cahuita

Durante un tour con lo zaino in spalla in Costa Rica nel 2003, ci siamo dilettati nel calore caraibico di Cahuita. Nel 2021, dopo 18 anni, siamo tornati. Oltre a una prevista ma misurata modernizzazione e ispanizzazione del persone, poco altro era cambiato.
Barca sul fiume Giallo, Gansu, Cina
Religione
Bingling Sì, Cina

La gola dei mille Buddha

Per più di un millennio e almeno sette dinastie, i devoti cinesi hanno esaltato le loro credenze religiose con l'eredità di sculture in uno stretto stretto del fiume Giallo. Coloro che sbarcano alla Gola dei Mille Buddha, potrebbero non trovare tutte le sculture ma trovare uno splendido santuario buddista.
I dirigenti dormono sedile della metropolitana, dormono, dormono, metropolitana, treno, Tokyo, Giappone
Veicoli Ferroviari
Tokyo, Giappone

Gli ipno-passeggeri di Tokyo

Il Giappone è servito da milioni di dirigenti massacrati con ritmi di lavoro infernali e vacanze scarse. Ogni minuto di tregua sulla strada per andare al lavoro oa casa serve al loro scopo. inemuri, dormire in pubblico.
Tokyo, Giappone allevamenti, clienti e sphynx cat
Società
Tokyo, Giappone

Le fusa usa e getta

Tokyo è la più grande delle metropoli, ma nei suoi angusti appartamenti non c'è posto per le mascotte. Gli uomini d'affari giapponesi hanno rilevato il divario e hanno lanciato un "allevamento" in cui gli affetti felini sono pagati a ore.
Saksun, Isole Faroe, Streymoy, avviso
Vita quotidiana
Saksun, StreymoyIsole Faroe

Il villaggio faroese che non vuole essere Disneyland

Saksun è uno dei tanti splendidi piccoli villaggi delle Isole Faroe che sempre più estranei visitano. Si distingue per l'avversione ai turisti del suo principale proprietario rurale, autore di ripetute antipatie e attacchi contro gli invasori della sua terra.
Parco nazionale delle Everglades, Florida, Stati Uniti, volo sopra i canali delle Everglades
Animali selvatici
PN delle Everglades, Florida, EUA

Il Grande Fiume di Erba della Florida

Chiunque voli sopra il sud del 27° stato rimane stupito dalla vastità verde, liscia e fradicia che contrasta con i toni oceanici circostanti. Questo esclusivo ecosistema di praterie e paludi degli Stati Uniti ospita una fauna prolifica dominata da 200 degli 1.25 milioni di alligatori della Florida.
Napali Coast e Waimea Canyon, Kauai, rughe hawaiane
Voli panoramici
costa napoletana, Havai

Le rughe abbaglianti delle Hawaii

Kauai è l'isola più verde e umida dell'arcipelago hawaiano. È anche il più antico. Mentre esploriamo la sua costa di Napalo via terra, mare e aria, siamo stupiti di vedere come il passare dei millenni l'abbia solo favorita.