Ketchkan, Alaska

Qui inizia l'Alaska


legna da ardere in fretta
I boscaioli si scontrano durante il Great Alaskan Lumberjack Show, uno degli intrattenimenti di Ketchikan per accogliere i visitatori.
Torrente St.
Una palafitta su Creek Street, l'ex viale dei bordelli, situata sul torrente Ketchikan che ha dato il nome alla città.
lassù io
Due boscaioli presenti nel Great Alaskan Lumberjack Show si scontrano sulle alture.
trasferimento vecchio stile
Carrozza trasporta i passeggeri da una delle tante crociere che attraccano in città da fine maggio ad agosto.
(quasi) ascia finale
Un boscaiolo taglia un ceppo con un'ascia durante un altro evento del Great Alaskan Lumberjack Show.
Viale Tlingit
Una ragazza porta a spasso un animale domestico nel mezzo del Tlingits Totem Park di Saxman. Ketchikan e l'area circostante ospitano la più grande concentrazione di totem negli Stati Uniti
lassù II
Lumberjack del Great Alaskan Lumberjack Show sulle altezze di un tronco installato per la competizione.
2648f434-9946-4070-be39-c1e49ca02e10
durante il Great Alaskan Lumberjack Show.
Sulla mia strada
Un idrovolante decolla da un braccio di mare calmo, nel mezzo di Misty Fjords.
in equilibrio
I boscaioli eseguono un test del registro rotante durante il Great Alaskan Lumberjack Show.
Torrente St. II
Un'altra vista di Creek Street, con la bandiera degli Stati Uniti che segnala il patriottismo dei residenti.
vista verde
La coppia contempla la vista sulla foresta di Tongass e su uno dei suoi canali, su un ponte alla periferia di Saxman.
nuova invasione
Crociera ossessiona le case di Ketchikan rannicchiate alla base della foresta di Tongass
natura esclusiva
La piccola barca mette in evidenza la vastità dei Misty Fjords, una vasta roccaforte della foresta di Tongass attraversata da canali marini.
Avventure e malizia
I bambini esplorano la costa rocciosa di fronte a Saxman, poco dopo il tardo pomeriggio dell'estate in Alaska.
La realtà passa inosservata alla maggior parte del mondo, ma ce ne sono due Alaska. In termini urbanistici, lo Stato si inaugura a sud del suo nascosto cavo di padella, una striscia di terra separata dal resto EUA lungo la costa occidentale del Canada. Ketchikan, è la più meridionale delle città dell'Alaska, la sua capitale della pioggia e la capitale mondiale del salmone.

Sono le cinque del mattino e il giorno si è già svegliato da molto tempo, se mai, in piena estate, ha dormito del tutto.

La fitta nebbia non ha fermato la nave dell'Alaska Marine Highway System poiché fin dal mattino precedente stavamo navigando nel labirinto di isole, isolotti e canali che separavano Sitka di Ketchkan.

La puntualità del capitano ci tradisce. Siamo costretti a chiudere frettolosamente gli zaini ea lasciare il traghetto, già desolato per i passeggeri, senza nemmeno poter contemplare il variopinto fronte della casa e la vasta foresta frondosa di acacie e abeti tongass che la circondano.

Nonostante l'ora, Christy e Joseph arrivano puntuali. La coppia che si è offerta di darci il benvenuto in città, ci accoglie mentre lasciamo il porto e ci porta a casa dei genitori di Christy. Una stanzetta ci era stata riservata nel seminterrato della tradizionale casa in legno che suo padre aveva costruito, in gran parte, con il sudore del suo lavoro.

Christy, Giuseppe Padre e Cristo Nostro Signore

Fino al tuo pensionamento, eri un taglialegna nelle foreste che riempiono la mappa circostante. Tra gli altri incidenti, ha scattato con gli alberi in cima. Rotto schiena e gamba. Sopravvisse, però, alle fatiche della sua professione e, in quel periodo, godette di un meritato e dignitoso ritiro in cui, per non abbandonare del tutto il legno, si dedicò alla costruzione di chitarre.

Avremmo conosciuto meglio lui ei suoi figli a una tavola che iniziava con una preghiera condivisa per tutti, mano nella mano.

Non ci volle molto per capire che Christy e Joseph erano una coppia di missionari. che aveva viaggiato di recente Mozambico, Sud Africa, India e altri paesi, in un mix di volontariato e scoperta del mondo. L'accoglienza provvidenziale che ci avevano riservato era un altro dei loro progetti benevoli.

Fino al pasto, ci sistemiamo e ascoltiamo le istruzioni che ci danno i padroni di casa. Poi entrano nella tua vita. Avevamo un intero piano di scoperta pseudo Ketchikan da implementare.

Idrovolante a Misty Fjords, Alaska, USA

Un idrovolante decolla da un braccio di mare calmo, nel mezzo di Misty Fjords.

Dalla semplice foresta alla città inaugurale dell'Alaska

Eravamo 1100 km a nord di Seattle. La maggior parte di questa vastità integra la provincia canadese della British Columbia e isola il Alaska, il 49° stato di EUA, il cosiddetto Lower 48. Anche l'isolamento era qualcosa a cui Ketchikan era abituato.

La quinta città più grande Alaska conta addirittura quasi 14.000 abitanti fissi, molti di più da maggio ad agosto, quando è invaso da migranti e immigrati desiderosi di occupare uno dei tanti posti di lavoro che il turismo genera. Eppure, la prossima città degna di questo nome, Juneau, la capitale di Alaska, dista quasi 400 km.

Fino al XNUMX° secolo, il luogo non era altro che un accampamento che i nativi Tlingit usavano per pescare l'abbondante pesce lì. Negli anni, questa abbondanza e quella del legno attirarono i coloni che acquistarono terreni dagli indigeni.

Un altro titolo: la Capitale Mondiale del Salmone

Nel 1886 aprì la prima fabbrica di conserve di salmone alla foce del torrente Ketchikan. Nel 1936 ne furono aperti altri sei e gli valsero il titolo di Capitale mondiale del salmone in scatola.

Oggi, oltre al salmone, sostengono l'economia enormi allevamenti di trote di varie specie, installati a metà della Deer Mountain, con una vista privilegiata sulla città e sul vasto canale del Nord Pacifico dove è stato installato.

Ketchikan era anche famosa come la prima città, per essere stata la prima città sulla rotta sud-nord dell'Alaska Marine Highway. Ma potrebbe anche essere chiamata la Città Magra. Alla moda del lungo panhandle dell'Alaska, lo spazio costiero occupato dalla città sulla remota isola di Revillagigedo è così snello che il suo aeroporto ha dovuto essere costruito su un'isola al largo.

Nel XNUMX° secolo sono stati scoperti oro e rame nelle vicinanze. Ma, dopo il salmone, è stato il disboscamento a occupare la maggior parte dei residenti, impiegati dal gigantesco produttore di cellulosa Ketchikan Pulp e dalla segheria Louisiana Pacific.

E il turismo entra in scena

Questo fino al 1970 circa, quando la nuova coscienza ecologica civica del governo bloccò temporaneamente la produzione dell'azienda e lasciò centinaia di lavoratori disoccupati.

Come accadde ad alcuni compagni del nord, negli anni '90 Ketchikan ottenne il nuovo status di capitale delle crociere. Ha lasciato il turismo per attraccare definitivamente e ha iniziato a ricevere più di dieci navi al giorno e quasi un milione di passeggeri durante i tre mesi e mezzo dell'estate.

Cruise e Ketchikan Houses, Alaska, USA

Crociera ossessiona le case di Ketchikan rannicchiate alla base della foresta di Tongass

Il cambiamento ha diviso la popolazione. Ad alcuni è piaciuta l'abbondanza di posti di lavoro – anche se stagionali – e gli alti stipendi. Altri hanno criticato il covo commerciale in cui era degenerato il centro cittadino, dove molti dei negozi appartengono alle potenti compagnie di crociere e aprono solo d'estate.

Crociere vs Cultura Tlingit

Non appena l'estate lascia il posto al lungo inverno, queste compagnie si dedicano solo e solo alle tappe dei Caraibi. I loro stabilimenti locali non sono più in uso e devono essere protetti dalle successive piogge, neve e vento.

Sono sigillati con robuste tavole di compensato che gli scolari e gli adolescenti dipingono per ammorbidire l'aspetto spettrale che altrimenti sembrerebbe il centro cittadino.

La modernizzazione e l'internazionalizzazione di Ketchikan hanno portato via gran parte dell'anima Tlingit, anche se i resistenti Tlingit si sono sforzati di preservare l'eredità della loro cultura. Ketchikan ha, ad esempio, la più grande collezione al mondo di totem.

Quel pomeriggio ne abbiamo incontrati molti nel Totem Park di Saxman, un'area con meno di cinquecento abitanti, anch'essa circondata dalla vastità degli abeti di Tongass.

Totem Park, Ketchikan, Alaska, Stati Uniti

Una ragazza porta a spasso un animale domestico nel mezzo del Tlingits Totem Park di Saxman. Ketchikan e l'area circostante ospitano la più grande concentrazione di totem negli Stati Uniti

Da lì, torniamo al centro della città e ci godiamo un trattamento dei tronchi, non così creativo o spirituale, ma ugualmente emblematico della regione.

Il patrimonio culturale dei boscaioli dell'Alaska

Fino al 1970, centinaia di taglialegna hanno dato la vita alla foresta circostante. L'attività ardua e rischiosa si è guadagnata una reputazione insospettata nella comunità locale. In tal modo i vari paesi iniziarono ad organizzare concorsi che coinvolgevano le varie arti dei mestieri.

Con il Canada dalla parte, queste controversie sono diventate internazionali. Più recentemente, il turismo ha sommerso molte delle città e dei villaggi di Cabo de Fryer dell'Alaska.

Christy e Joseph ci dicono che non appena i visitatori del sud degli Stati Uniti mettono piede a terra, rinnovano un elenco di domande scabrose e persino un po' offensive per i residenti. “Dove possiamo trovare igloo ed eschimesi”, “posso pagare con dollari americani” etc., etc.

Scene del famoso grande spettacolo del boscaiolo dell'Alaska

Allo stesso tempo, a Ketchikan, tutto serve per intrattenere gli estranei disinformati e benestanti che vi sbarcano d'estate e truffare loro quanti più dollari possibile. Gli scontri tra taglialegna non facevano eccezione alla regola.

Quando entriamo nel Great Alaskan Lumberjack Show, gli stand sono già pieni. Un chiassoso presentatore introduce le squadre in gara: una selezione di EUA contro un altro canadese. Introduce le successive prove con facili battute che generano risate (non)comunitarie.

I rappresentanti sono formalmente vestiti con jeans tenuti da bretelle su camicie a maniche corte. Per più di un'ora si affrontano tagliando ceppi con un'ascia. Hanno visto dei tronchi per terra. E altri, eretti verticalmente, a buona altezza, e ai quali sono attaccati con finimenti.

Concorso del boscaiolo dell'Alaska, Ketchikan, Alaska, Stati Uniti

I boscaioli si scontrano durante il Great Alaskan Lumberjack Show, uno degli intrattenimenti di Ketchikan per accogliere i visitatori.

Combattono ancora su tronchi galleggianti e rotolanti e così via. Alla fine, come non potrebbe essere altrimenti, la squadra di EUA.

Degustazione di Great Alaskan Lumberjack Show, Ketchikan, Alaska, USA

Due boscaioli del Great Alaskan Lumberjack Show si scontrano sulle alture

Il pubblico gioisce di nuovo. Contesta fotografie con i taglialegna in cui si atteggiano agli eroi della sega e dell'ascia con cui la folla americana, sempre avida di eroi, vuole vedersi. Lì, proprio accanto, lo spettacolo è continuo.

Creek Street: l'arteria storica di Ketchikan

Installata su passerelle di legno che seguono il fiume Ketchikan, la colorata Creek Street è formata da grandi palafitte colorate incastonate ai piedi della foresta di Tongass. Ai tempi della corsa all'oro in Alaska, questa strada ospitava il vivace quartiere rosso della città.

Con più di trenta bordelli, si diceva fosse l'unico posto al mondo. Alaska in cui sia i pesci che i pescatori risalivano il fiume per deporre le uova. Come allora, con il mese di giugno, i salmoni raggiungono il letto del fiume.

Stanchi del già lungo viaggio marino, alla fine del loro ciclo vitale, tentano, contro il tempo e la corrente, di scalarlo.

Creek St., Ketchikan, Alaska, Stati Uniti

Palafitte su Creek Street, l'ex viale dei bordelli, situata sul torrente Ketchikan che ha dato il nome alla città

Un gruppo di ragazzini parcheggiati sul ponte del campo che attraversa il fiume li pesca.

Appoggiato a una finestra gialloverde di una delle pittoresche case, un cane con la faccia per metà bianca e l'altra nera, li guarda, incuriosito. Abbaia ogni volta che lo sfortunato pesce si contorce fuori dall'acqua.

Oggi, i vecchi bordelli sono tutti negozi di souvenir alla moda. Si aprono e si chiudono mentre le navi da crociera attraccano e partono. Vendono a prezzi esorbitanti e pubblicizzano messaggi nazionalisti come "Niente di fatto Cina qui. Tutto 100% naturale e Made in Alaska."

Creek St., Ketchikan, Alaska, Stati Uniti

Un'altra veduta di Creek Street, con le bandiere degli Stati Uniti che segnalano l'indiscusso patriottismo dei residenti.

Le due o tre prostitute fuori dai bar sono solo comparse. Usano pizzo rosso. Adattano pose e manierismi dai più antichi mestieri. Ma sono pagati solo per parlare e fare foto con estranei.

Capitale della pioggia dell'Alaska. Almeno, è così che si sa

Un altro titolo nell'elenco delle “capitali” detenuto da Ketchikan è la capitale della pioggia dell'Alaska. Come ci è stato detto, in nessun'altra città dello stato le precipitazioni sono così regolari e persistenti.

Anche così, come era successo a noi durante la maggior parte del nostro viaggio attraverso il Grande Nord, le giornate erano calde e con cieli sereni. In modo tale che, ad eccezione del post-tramonto, manteniamo le maniche corte.

Tornati a casa, Christy e Joseph si congratulano con se stessi per il bel tempo che dicono di aver portato in città. “È iniziato proprio quando sei atterrato e sta succedendo. Sei sicuro di non voler restare ancora un po'?”.

Sfruttiamo sia la manna d'oro che la resilienza della luce solare. Con la vostra azienda esploreremo zone limitrofe e molto più genuine del paese. Ci portano in una vecchia segheria installata su palafitte, ora abbandonata alle maree e alle intemperie.

Ponte fuori Saxman, Ketchikan, Alaska, Stati Uniti

La coppia contempla la vista sulla foresta di Tongass e su uno dei suoi canali, su un ponte alla periferia di Saxman.

Nelle vicinanze, un orso nero caccia il salmone, infastidito dai suoi due cuccioli irrequieti, che semplicemente non spaventano la loro preda perché i pesci sono alla fine della loro vita.

Nuovo giorno infinito

Tornammo in città dopo le undici di sera. Il sole stava cadendo oltre l'orizzonte. La luna si stava insinuando nel cielo e nella marea più riflusso di quanto avessimo mai visto. Ci fermiamo in riva al mare su una penisola nell'estensione di Saxman.

Un gruppo di ragazzi, senza tempo per tornare a casa, perlustra la costa rocciosa in cerca di avventura. Non tarderemo a condividere la tua fortuna. Lì, proprio di fronte a noi, un gruppo di megattere vive e si nutre con grazia.

Costa rocciosa di Saxman, Ketchikan, Alaska, Stati Uniti

I bambini esplorano la costa rocciosa di fronte a Saxman, poco dopo il tardo pomeriggio dell'estate in Alaska.

Un nuovo crepuscolo boreale che fa brillare le loro pelli lucide è destinato a durare. Erano passati tre giorni. La mattina dopo abbiamo salutato Christy e Joseph.

Abbiamo lasciato quel bordo meridionale del Alaska e siamo volati ad Anchorage, la sua città più grande e la porta più famosa.

 

Maggiori informazioni su Ketchikan sul sito web Visit Ketchikan

ancorare a Homer, EUA

Viaggio fino alla fine dell'autostrada dell'Alaska

Se Anchorage è diventata la città più grande del 49° stato degli Stati Uniti, Homer, a 350 km di distanza, è la sua strada senza uscita più famosa. I veterani di queste terre considerano questa strana lingua di terra un terreno sacro. Venerano anche il fatto che, da lì, non possono andare da nessuna parte.
Monte Denali, Alaska

Il Sacro Soffitto del Nord America

Gli indiani Athabascan lo chiamavano Denali, o il Grande, e ne venerano la superbia. Questa splendida montagna ha suscitato l'avidità degli alpinisti e una lunga serie di salite da record.
sitka, Alaska

Sitka: un viaggio attraverso un'Alaska che una volta era russa

Nel 1867, lo zar Alessandro II dovette vendere l'Alaska russa al Stati Uniti. Nella piccola città di Sitka, troviamo l'eredità russa ma anche i nativi Tlingit che li hanno combattuti.
Juneau, Alaska

La piccola capitale della Grande Alaska

Da giugno ad agosto, Juneau scompare dietro le navi da crociera che attraccano al suo molo marginale. Tuttavia, è in questa piccola capitale che si decide il destino del 49° stato nordamericano.
Talkeetna, Alaska

Lo stile di vita dell'Alaska di Talkeetna

Un tempo un semplice avamposto minerario, Talkeetna è stato ringiovanito nel 1950 per servire gli scalatori del Monte McKinley. Il villaggio è di gran lunga il più alternativo e accattivante tra Anchorage e Fairbanks.
Il suono del principe William, Alaska

Viaggio attraverso un'Alaska glaciale

Adagiato contro le montagne Chugach, il Prince William Sound ospita alcuni dei paesaggi stravaganti dell'Alaska. Né potenti terremoti né una devastante marea liscia hanno influenzato il suo splendore naturale.
P.N.Katmai, Alaska

Sulle tracce dell'uomo grizzly

Timothy Treadwell ha trascorso le estati con gli orsi di Katmai. Viaggiando attraverso l'Alaska, abbiamo seguito alcuni dei suoi sentieri ma, a differenza del selvaggio protettore della specie, non siamo mai andati troppo lontano.
Valdez, Alaska

Sulla rotta dell'oro nero

Nel 1989 la petroliera Exxon Valdez provocò un enorme disastro ambientale. La nave ha smesso di solcare i mari, ma la città vittimizzata che le ha dato il nome continua sulla rotta del greggio dell'Oceano Artico.
Skagway, Alaska

Una variante della corsa all'oro nel Klondike

L'ultima grande corsa all'oro americana è ormai lontana. Oggi, centinaia di navi da crociera riversano ogni estate migliaia di visitatori benestanti nelle strade piene di negozi di Skagway.
Seward, Alaska

Il 4 luglio più lungo

L'indipendenza degli Stati Uniti viene celebrata a Seward, in Alaska, in modo modesto. Anche così, il 4 luglio e la sua celebrazione sembrano non avere fine.
Seward, Alaska

Mushing estivo dell'Alaska

Sono quasi 30º ei ghiacciai si stanno sciogliendo. In Alaska, gli imprenditori hanno poco tempo per arricchirsi. Fino alla fine di agosto, il cane mushing non può fermarsi.
Homer a Whittier, Alaska

Alla ricerca del furtivo Whittier

Lasciamo Homer, alla ricerca di Whittier, un rifugio costruito durante la seconda guerra mondiale e che ospita circa duecento persone, quasi tutte in un unico edificio.
Ghiacciaio Mendenhall, Juneau, Alaska

Il ghiacciaio dietro Juneau

I nativi Tlingit chiamarono questo uno degli oltre 140 ghiacciai del Juneau Icefield. Meglio conosciuto per Mendenhall, negli ultimi tre secoli, il riscaldamento globale ha visto la sua distanza dalla piccola capitale dell'Alaska aumentare di oltre quattro chilometri.
Serengeti, Great Savanna Migration, Tanzania, gnu nel fiume
Safari
P.N. Serengeti, Tanzania

La grande migrazione della savana infinita

In queste praterie che dicono i Masai siringat (corri per sempre), milioni di gnu e altri erbivori inseguono le piogge. Per i predatori, il loro arrivo e quello del monsone sono la stessa salvezza.
Braga o Braka o Brakra in Nepal
Annapurna (circuito)
Circuito dell'Annapurna: 6° – Braga, Nepal

In un Nepal più antico del Monastero di Braga

Quattro giorni di cammino dopo, abbiamo dormito a 3.519 metri a Braga (Braka). All'arrivo, solo il nome ci è familiare. Di fronte al fascino mistico della città, che si articola intorno a uno dei più antichi e venerati monasteri buddisti del circuito dell'Annapurna, acclimatamento con salita all'Ice Lake (4620m).
Luderitz, Namibia
Architettura & Design
Luderitz, Namibia

Wilkommen in Africa

Il cancelliere Bismarck ha sempre disprezzato i possedimenti d'oltremare. Contro la sua volontà e contro ogni previsione, nel bel mezzo della Corsa all'Africa, il mercante Adolf Lüderitz costrinse la Germania a conquistare un angolo inospitale del continente. L'omonima città prosperò e conserva uno dei patrimoni più eccentrici dell'impero germanico.
Aventura
Vulcani

montagne di fuoco

Rotture più o meno evidenti nella crosta terrestre, i vulcani possono rivelarsi tanto esuberanti quanto capricciosi. Alcune delle sue eruzioni sono delicate, altre si rivelano annientanti.
Cerimonie e Feste
Pentecoste, Vanuatu

Naghol: Bungee Jumping senza modernità

A Pentecoste, nella tarda adolescenza, i giovani si lanciano da una torre con solo viti attaccate alle caviglie. Le corde elastiche e le imbracature sono pignoleria che non si addice a un'iniziazione all'età adulta.
Santo Domingo, Città Coloniale, Repubblica Dominicana, Diego Colombo
Città
Santo Domingo, Repubblica Dominicana

L'antico coloniale più longevo delle Americhe

Santo Domingo è la colonia abitata più lunga del Nuovo Mondo. Fondata nel 1498 da Bartolomeo Colombo, la capitale della Repubblica Dominicana conserva intatto un vero tesoro di resilienza storica.
Obeso residente a Tupola Tapaau, una piccola isola delle Samoa occidentali.
cibo
Tonga, Samoa Occidentali, Polinesia

Pacifico XXL

Per secoli, gli indigeni delle isole polinesiane sono vissuti per terra e per mare. Fino all'intrusione delle potenze coloniali e alla successiva introduzione di grossi pezzi di carne, fast food e le bevande zuccherate hanno generato una piaga di diabete e obesità. Oggi, mentre gran parte del PIL nazionale di Tonga, Samoa Occidentali e i vicini si sprecano con questi “veleni occidentali”, i pescatori riescono a malapena a vendere il loro pesce.
Tombola, Street Bingo - Campeche, Messico
Cultura
Campeche, Messico

200 anni di gioco con la fortuna

Alla fine del XNUMX° secolo, Campechanos si arrese a un gioco introdotto per raffreddare la febbre per i bancomat. Oggi, giocato quasi solo da Abuelitas, un lotteria il posto è poco più che intrattenimento.
Spettatore, Melbourne Cricket Ground-Regole di calcio, Melbourne, Australia
sportivo
Melbourne, Australia

Calcio dove gli australiani regolano le regole

Sebbene praticato dal 1841, il football australiano conquistò solo una parte della grande isola. L'internazionalizzazione non è mai andata oltre la carta, frenata dalla concorrenza del rugby e del calcio classico.
Barca e timoniere, Cayo Los Pájaros, Los Haitises, Repubblica Dominicana
In viaggio
Penisola di Samaná, PN Los Haitises, Repubblica Dominicana

Dalla penisola di Samana agli haitiani dominicani

Nell'angolo nord-est della Repubblica Dominicana, dove ancora trionfa la natura caraibica, ci troviamo di fronte a un Atlantico molto più vigoroso del previsto da queste parti. Lì cavalchiamo in regime comunitario fino alla famosa cascata di Limón, attraversiamo la baia di Samaná e ci immergiamo nella remota ed esuberante "terra delle montagne" che la racchiude.
Etnico
Nelson a Wharariki, PN Abele Tasman, Nova Zelândia

La costa Maori dove gli europei hanno dato la costa

Abel Janszoon Tasman ha esplorato di più delle nuove mappe e dei mitici "Terra australis" quando un errore ha inasprito i contatti con i nativi di un'isola sconosciuta. L'episodio ha inaugurato la storia coloniale di Nova Zelândia. Oggi, sia la costa divina su cui è avvenuto l'episodio, sia i mari che la circondano, evocano il navigatore olandese.
Portfolio, Got2Globe, migliori immagini, fotografia, immagini, Cleopatra, Dioscorides, Delos, Grecia
Portfolio fotografico Got2Globe
Portafoglio Got2Globe

Il Mondano e il Celeste

Libreria Sacra
Storia
Tsfat (sicuro), Israele

Quando la Kabbalah è una vittima di se stessa

Negli anni '50, Tsfat ha riunito la vita artistica della giovane nazione israeliana e ha recuperato la sua mistica secolare. Ma famosi convertiti come Madonna vennero a turbare la più elementare discrezione cabalista.
Solostsky autunnale
Isole
Isole Soloveckie, Russia

L'Isola Madre dell'Arcipelago Gulag

Ospitò uno dei più potenti domini religiosi ortodossi in Russia, ma Lenin e Stalin lo trasformarono in un gulag. Con la caduta dell'URSS, Solotsky ritrova pace e spiritualità.
lago ala juumajarvi, parco nazionale di oulanka, finlandia
bianco inverno
Kuusamo ao P.N. Oulanka, Finlândia

Sotto il freddo incantesimo dell'Artico

Siamo al 66º nord e alle porte della Lapponia. Da queste parti il ​​paesaggio bianco è di tutti e di nessuno come gli alberi innevati, il freddo atroce e la notte senza fine.
Ombra vs Luce
Letteratura
Kyoto, Giappone

Il Tempio di Kyoto risorto dalle ceneri

Il Padiglione d'Oro è stato risparmiato dalla distruzione più volte nel corso della storia, comprese le bombe sganciate dagli Stati Uniti, ma non ha resistito al disturbo mentale di Hayashi Yoken. Quando lo ammiravamo, brillava come non mai.
Barrancas del Cobre, Chihuahua, donna Rarámuri
Natura
Copper Canyon, Chihuahua, Messico

Il profondo Messico delle Barrancas del Cobre

Senza preavviso, gli altopiani del Chihuahua lasciano il posto a infiniti burroni. Sessanta milioni di anni geologici li hanno scavati e li hanno resi inospitali. Gli indigeni Rarámuri continuano a chiamarli a casa.
Statua della Madre Armenia, Yerevan, Armenia
cadere
Yerevan, Armenia

Una Capitale tra Oriente e Occidente

Erede della civiltà sovietica, allineato con i grandi Russia, l'Armenia è sedotta dai modi più democratici e sofisticati dell'Europa occidentale. Negli ultimi tempi i due mondi si sono scontrati per le strade della tua capitale. Dalla disputa popolare e politica, Yerevan detterà il nuovo corso della nazione.
Kayak sul Lago Sinclair, Cradle Mountain - Parco Nazionale del Lago Sinclair, Tasmania, Australia
Parchi Naturali
alla Scoperta di Tassiè, Parte 4 - Da Devonport a Strahan, Australia

Attraverso il selvaggio West della Tasmania

Se il quasi-antipode tazzie è già un mondo australiano a parte, che dire della sua inospitale regione occidentale. Tra Devonport e Strahan, fitte foreste, fiumi sfuggenti e una costa frastagliata battuta da un Oceano Indiano quasi antartico generano enigma e rispetto.
Cime boscose, Huang Shan, Cina, Anhui, montagna gialla dei picchi galleggianti
Patrimonio mondiale dell'UNESCO
Huang Shan, Cina

Huang Shan: Le montagne gialle dei picchi galleggianti

Le cime granitiche delle montagne gialle e fluttuanti di Huang Shan, da cui spuntano i pini acrobati, appaiono in innumerevoli illustrazioni artistiche della Cina. Lo scenario reale, oltre ad essere remoto, rimane più di 200 giorni nascosto sopra le nuvole.
aggie grey, samoa, pacifico meridionale, Marlon Brando Fale
personaggi
Apia, Samoa Occidentali

La padrona di casa del Pacifico meridionale

venduto hamburger ai GI nella seconda guerra mondiale e ha aperto un hotel che ha accolto Marlon Brando e Gary Cooper. Aggie Grey è morta nel 2, ma la sua eredità di ospitalità sopravvive nel Pacifico meridionale.
Lezione di surf, Waikiki, Oahu, Hawaii
Spiagge
Waikiki, OahuHavai

L'invasione giapponese delle Hawaii

Decenni dopo l'attacco Pearl Harbor e alla capitolazione nella seconda guerra mondiale, i giapponesi tornarono alle Hawaii armati di milioni di dollari. Waikiki, il suo bersaglio preferito, insiste per arrendersi.
autoflagellazione, passione di cristo, filippine
Religione
Marinduque, Filippine

La passione filippina di Cristo

Nessuna nazione circostante è cattolica, ma molti filippini non si lasciano intimidire. Durante la Settimana Santa si arrendono alla fede ereditata dai coloni spagnoli e l'autoflagellazione diventa una sanguinosa prova di fede.
Treno della fine del mondo, Terra del Fuoco, Argentina
Veicoli Ferroviari
Ushuaia, Argentina

Ultima stagione: Fine del mondo

Fino al 1947 i Tren del Fin del Mundo fecero innumerevoli viaggi per far tagliare legna da ardere ai detenuti del carcere di Ushuaia. Oggi i passeggeri sono diversi ma nessun altro treno passa più a sud.
mini snorkeling
Società
Isole Phi Phi, Thailandia

Torna a Danny Boyle Beach

Sono passati 15 anni dal debutto del classico autostoppista tratto dal romanzo di Alex Garland. Il film ha reso popolari i luoghi in cui è stato girato. Poco dopo, alcuni di loro scomparvero temporaneamente ma letteralmente dalla mappa, ma oggi la loro controversa fama rimane intatta.
Saksun, Isole Faroe, Streymoy, avviso
Vita quotidiana
Saksun, StreymoyIsole Faroe

Il villaggio faroese che non vuole essere Disneyland

Saksun è uno dei tanti splendidi piccoli villaggi delle Isole Faroe che sempre più estranei visitano. Si distingue per l'avversione ai turisti del suo principale proprietario rurale, autore di ripetute antipatie e attacchi contro gli invasori della sua terra.
Parco Nazionale Bwabwata, Namibia, giraffe
Animali selvatici
PN Bwabwata, Namibia

Un Parco Namibiano che Vale Tre

Una volta consolidata l'indipendenza della Namibia nel 1990, per semplificarne la gestione, le autorità raggrupparono un trio di parchi e riserve sulla striscia di Caprivi. Il risultante PN Bwabwata ospita una straordinaria immensità di ecosistemi e fauna selvatica, sulle rive dei fiumi Cubango (Okavango) e Cuando.
Napali Coast e Waimea Canyon, Kauai, rughe hawaiane
Voli panoramici
costa napoletana, Havai

Le rughe abbaglianti delle Hawaii

Kauai è l'isola più verde e umida dell'arcipelago hawaiano. È anche il più antico. Mentre esploriamo la sua costa di Napalo via terra, mare e aria, siamo stupiti di vedere come il passare dei millenni l'abbia solo favorita.