Kumasi a Kpetoe, Gana

Una celebrazione del viaggio della moda tradizionale ghanese


Boti cade
Il duo di cascate che dicono gli indigeni entra in matrimonio nella stagione delle piogge, quando entrambe sono accomunate dall'aumento della portata del fiume.
intervista maculata
Boti Falls Guide rilascia un'intervista ai giornalisti ghanesi.
privilegio del capo
Il capo tribale viene trasportato su un palanchino durante il Festival di Kente.
pubblico femminile
Gruppo di donne in abiti tradizionali, lasciando Kptoe Kente Festival.
danze tribali
Due ballerini si contorcono durante una delle esibizioni tribali del festival.
discorso bonario
Il leader dalla corona d'oro continua con un discorso che fa sorridere il podio.
La prossima generazione di Kente
I giovani partecipanti seduti all'ombra e vestiti con motivi kente in diversi colori.
Ghanesi incuriositi
Le donne ghanesi esaminano l'intrusione di fotografi stranieri in un festival che tende ad essere principalmente ghanese.
Kente & Oro
Capo tribale in uno dei tribuni della festa vestito di panno kente e riempito d'oro.
parata colorata
La parata delle donne mostra uno schema kente tradizionale di una particolare regione.
all'ombra della tradizione
Una folla colorata osserva lo svolgersi del festival, seduta all'ombra di grandi ombrelloni tradizionali.
ritorno animato
Le donne tornano a parlare alle loro case, dopo la chiusura del Festival di Kente.
Sorelle
I giovani ghanesi posano per una fotografia più incuriositi che orgogliosi o vanitosi.
Tessuti e simbolismo tribale
I giovani ghanesi posano per una fotografia più incuriositi che orgogliosi o vanitosi.
La roccia dell'ombrello
Il visitatore di Boti Falls esamina la forma stravagante di Umbrella Rock.
Dopo qualche tempo nella grande capitale del Ghana Ashanti abbiamo attraversato il paese fino al confine con il Togo. Le ragioni di questo lungo viaggio sono state le alla città, un tessuto così venerato in Ghana che diversi capi tribù gli dedicano ogni anno un sontuoso festival.

Il viaggio da Kumasi a Koforidua è durato meno di quanto avessimo temuto, dalle undici del mattino alle due e mezza del pomeriggio con un cambio di jeep lungo il percorso.

Quella in cui Frank, l'autista di GTA, l'ente turistico del Ghana, ci guidava da qualche giorno, ha iniziato a generare rumori metallici. Non estraneo a nessun problema con la batteria che ha fatto accendere la sua spia sul pannello per tutto e per niente.

Di conseguenza, Frank si ferma nel parcheggio di un grande gruppo di ristoranti lungo la strada. Parcheggia accanto a una jeep come la nostra, grigio chiaro anziché scuro.

I due autisti consigliano ai passeggeri di andare in bagno e acquistare quello che vogliono mentre si occupano del trasferimento dei bagagli. Oltre all'ora di pranzo, non ci facciamo implorare.

Abbiamo passato gli occhi attraverso la profusione di snack offerti. Abbiamo comprato spiedini di pollo e patate dolci fritte, tutto da asporto. Non avevamo tempo da perdere. Inoltre, dopo nove giorni di viaggio in Ghana, per lo più su strada, l'atmosfera nel veicolo aveva cessato da tempo di preoccuparci.

Dovevamo raggiungere l'ingresso di alcune cascate del Boti prima delle quattro del pomeriggio.

Una deviazione verso un mercato di collane di perline dettata dai funzionari del turismo Kojo Bentum-Williams e Yoosi Quarm ha causato un ritardo che, per quanto desiderasse, Frank non poteva compensare.

La tarda visita alle cascate di Boti

Mentre entriamo nel parco che delimita le cascate, veniamo accolti da un entourage un po' irascibile di quattro elementi, tra cui direttori e guide: “Non contavamo più su di te”, dice a Kojo, in tono secco, un direttore locale di dispiacere mal concepito. travestito. “chiudiamo alle quattro, mi sembra che siano stati informati per tempo”.

Kojo tira fuori le ragazze diplomatiche e risolve la situazione nel miglior modo possibile.

Qualche istante dopo stavamo scendendo tutti i duecentocinquanta gradini che portavano alla base delle cascate, lungo un pendio immerso in una rigogliosa e fradicia vegetazione tropicale.

Sullo sfondo troviamo un lago fangoso, ombreggiato da alberi frondosi. Da questa ombra, il fiume Pawnpanw discendeva da una scogliera semiconcava, lì già nella forma delle due cascate del Boti inferiori.

Una delle guide ci ha spiegato che la tradizione della regione imponeva che quello a destra fosse maschio. Quello a sinistra è femmina.

E che, durante la stagione delle piogge, le due cascate si unissero in quella che gli indigeni consideravano la loro stagione degli amori, abbellita da arcobaleni successivi generati dagli schizzi liberati dall'impatto dell'acqua e del vento.

Boti Falls, Ghana

Boti Falls: da Lost in the Jungle a Rest Refuge of the Father of the Ghanaian Nation

Oggi, semplice attrazione naturale frequentata dai ghanesi durante i periodi di riposo, Boti nasconde una storia controversa. Per secoli sono rimasti nascosti nella fitta giungla della zona. Così è stato fino a quando un missionario cattolico li ha dati e ha iniziato a usarli come luogo di riposo e divertimento per il suo gruppo di ospiti.

Tuttavia, il terreno su cui si trovavano apparteneva agli Akyem di Tafo, un gruppo tribale della zona. Quando lo rivendicarono, si resero conto che era già stato venduto da un altro capo tribù, a un membro di una terza tribù. Tipico del complesso del Ghana, la disputa non ha smesso di complicarsi.

Richiedeva un intervento giudiziario che, contro la volontà di tutti, dichiarava le cascate di pubblico dominio.

A quel tempo, il feudo aveva già reso famose le cascate. Il primo Primo Ministro e Presidente del Ghana, il Dr. Kwame Nkrumah decise di visitarli nel 1961. La grandiosità dell'ambiente naturale lo colpì così tanto che Nkrumah incaricò il commissario regionale di costruirgli una casa di ritiro.

In quel corso del fiume e della gente, il tempo era passato più del dovuto. Cominciava a fare buio. Eppure dovremmo dare un'occhiata a un'altra particolarità naturale della regione di Yilo Krobo, questa fatta solo di roccia, invece di roccia e acqua.

Twilight and Dry Visita a un misterioso Ombrello Rock

A Ombrello Rock Era a 2 km di distanza, su un sentiero di capre. Con il tramonto imminente, Kojo e il suo entourage decidono che viaggeremo in jeep invece che a piedi.

Una volta sbarcati, in un'atmosfera azzurrognola del crepuscolo, scopriamo una formazione rocciosa scolpita dall'erosione, ispirata ai funghi e che l'immaginazione popolare ha messo in luce potrebbe ripararne da 12 a 15 contemporaneamente dalle foreste pluviali tropicali.

Umbrella Rock, Festival di Kente Agotime, GhanaAnche senza pioggia, nonostante sia quasi notte, l'entourage, già ben allargato rispetto a quello raccontato da Boti, si abbandona a infinite foto e selfie, in una sessione comunitaria che solo l'oscurità assoluta di quella vallata persa nel nulla di Akpamu ha messo fine a.

Siamo partiti per Koforidua, la capitale di queste parti del Paese, chiamata dai suoi giovani K-Dua o KofCity.

Una notte e passaggio mozzafiato attraverso Koforidua

Per quanto informale fosse chiamata la città, ci indirizzano a un Royal Hotel.

A causa del lavoro al computer che avevamo in ritardo, abbiamo dormito solo cinque ore.

Alle 8:10 ci svegliavamo come zombie, scomposti da Kojo con il quale, di regola, litigavamo tutte le mattine, perché lui e Yoosi dettavano l'inizio della giornata molto più tardi di quanto avremmo voluto.

Siamo partiti in due jeep, su per la montagna, a grande velocità, con i quattro lampeggiatori accesi, clacson e sorpassi troppo pericolosi, in una mini-caravan che mancava solo di sirene per affrontare un'operazione speciale.

L'Ambasciata al Capo Tribù della Regione che Mai Accadde

Nonostante il trambusto, Yoosi ci spiega l'evento: “Stiamo prendendo una deviazione. Dovremmo salutare il capo tribù di questa regione e siamo molto in ritardo.

In Ghana, gli chef sono eccezionali. Non amano aspettare. Quando li fanno aspettare, i visitatori devono offrire loro una mucca. Non costa poco, credimi!

Abbiamo creduto. Quando entriamo in The Royal Senchi – il resort sul fiume Volta segnato come punto d'incontro – il cosiddetto Capo Tribale non c'era più. Non capivamo chi avrebbe comprato la carne,

Ci saluta un direttore d'albergo europeo. Abbiamo bevuto cocktail di benvenuto e fatto una foto ufficiale di quella visita mordi e fuggi.

Siamo ripartiti, questa volta nominati alla delegazione del turismo ghanese Ho, regione orientale del Ghana che saremmo venuti a esplorare di più

Sosta a Ho City, in rotta verso il famoso Kente Festival di Kpetoe

Lì, una guida della città si unisce a noi. Nii Tawiah ci mostra la strada per Kpetoe, il luogo ad est di Ho dove, dal 1995, si svolge ogni anno il festival Agbzmevorza, meglio conosciuto come Agotime Kente.

Per non variare, le stime e le preparazioni del duo Kojo e Yoosi falliscono ancora.

Invece di iniziare solo nel pomeriggio, come ci aveva informato Kojo, il festival si stava già svolgendo su un prato all'aperto.

Kente Festival Agotime, Ghana, assistenzaUna folla in parte seduta, in parte in piedi, all'ombra di eleganti ombrelloni tribali, occupava un settore più ampio, per così dire popolare.

L'ingresso rivoluzionario all'Agotime Kente Festival è già in pieno svolgimento

Al centro c'era una piattaforma con una copertura con i colori della bandiera del Ghana e che ospitava i massimi rappresentanti di varie sub-nazioni etniche del Ghana.

In pratica, durante la festa c'è l'accoglienza dei capi e dei loro sudditi che arrivano con lo scopo superiore di esibire diversi tipi di costumi e tessuti. alla città prodotti nelle loro regioni.

Festival di Kente Agotime, Ghana, giovani partecipantiIl festival si svolge ad Agotime, che proclama che è stata la sua gente a introdurre l'arte della tessitura da Kente nell'attuale territorio del Ghana.

Tuttavia, anche il villaggio di Bonwire, vicino a Kumasi, il centro etnico Ashanti del Paese, è considerato una fonte ghanese di Kente.

Qualunque sia la sua origine e l'anima ghanese, l'arte kente si è diffusa e diversificata.

Festival di Kente Agotime, Ghana, parataIl kente è tessuto in fasce di seta e cotone nelle più diverse forme e livelli di qualità che abbiamo visto vestito da toga su uomini, donne e persino bambini intorno.

C'è l'autentico kente tessuto solo con mezzi tradizionali. C'è anche un altro intermediario che proviene da fabbriche ghanesi come Viisco e Akosombo Textile Lda.

Poi – non c'è modo di sfuggire – una versione economica prodotta in serie è ancora commercializzata in Cina, di regola, per il consumo del pubblico occidentale.

La diversità dei modelli e il significato dei toni Kente

In ogni caso, ognuno dei colori utilizzati nei pattern kente ha il suo significato: il nero si identifica con la maturità, la spiritualità ancestrale, il funerale, il lutto e simili. Il blu con pace, armonia e amore. Verde di vegetazione, semina, crescita del raccolto, rinnovamento spirituale. Oro con regalità, ricchezza, stato elevato, gloria, purezza spirituale.

E così via, come per il resto dello spettro cromatico. I modelli Kente sono complessi e identificati con un nome e persino un messaggio del tessitore.

Kente Festival Agotime, Ghana, sorelle

I nomi, i colori e i motivi dei tessuti si rivelano elementi importanti quando i ghanesi acquisiscono il loro kente. Se il denaro non è un problema, neanche la qualità del tessuto lo sarà.

Il Kente più pregiato è, in assoluto, quello tradizionale, quello indossato dai capi tradizionali che abbiamo apprezzato brillare sul prato e sulle tribune circostanti, coronato e decorato con pizzi, bracciali, anelli, medaglioni e altri accessori d'oro.

Festival di Kente Agotime, Ghana, oro

E che, protetti dalla torretta pomeridiana da una grande tenda di tela e sprofondati nelle poltrone, ascoltassimo discorsi al rallentatore, ci sembrava senza fine.

Ad un certo punto l'organizzazione è stata costretta ad affrettarsi ad abbreviare i discorsi che sono seguiti, un duro colpo per alcuni dirigenti che da giorni preparavano i loro illustri messaggi.

Danze, Esibizioni Tradizionali e quelle dei Capi Tribali, elevati su Eccentrici Palanchini

Torniamo al prato scoperto. Lì, le esibizioni di danza iniziano al ritmo di jambés, tamburi e specie di maracas ghanesi.

Kente Festival Agotime, Ghana, balliLe donne si mettono in fila. Ballano in fila ed esibiscono i loro kentes e le forme voluttuose avvinghiate in loro in un cerchio di estasi solare, orgogliosa e sorridente.

Non è stato il primo festival tribale del Ghana a cui abbiamo partecipato. avevamo vissuto il Fetu Afahye con incredibile intensità, nelle strade di Cape Coast.

Mentre il pomeriggio volgeva al termine, abbiamo sentito che all'Agotime Kente Festival mancava qualcosa di inevitabile. È durato solo pochi minuti.

Da un momento all'altro, i balli, i tamburi, i jambés, tutta la musica e le altre espressioni popolari sul prato scomparvero.

Due capi si avvicinarono dal fondo della radura, in un aereo sopra la folla. Alcuni di quella folla, tra l'altro, li portavano su lussureggianti palanchini, specie di grandi vasche da bagno dorate modellate con motivi intricati.

Kente Festival Agotime, Ghana, capo tribùIn un punto centrale del prato, non ostacolati dalle persone dalle guardie di sicurezza dell'organizzazione, i capi stanno fianco a fianco, ciascuno avvolto nella rispettiva kente toga, brandendo la spada e altri elementi significativi della loro regalità e supremazia che giustificavano mostrarsi lì. torreggiante.

Presto seguirono il proprio destino e quello dei loro popoli.

Ogni potere ha dei limiti.

Nel frattempo, il suo è stato trasferito sulla piattaforma centrale. Lì sarebbero stati inaugurati i discorsi di chiusura e le decorazioni nazionali e magnanimi.

Hanno dato il tono a una graduale fuga precipitosa della folla.

Kente Festival Agotime, Ghana, ritornoPer il ritorno a casa e l'umile abito della vita quotidiana del Ghana. Se gli dei lo permettessero, l'anno successivo, il kente sarebbe stato nuovamente celebrato.

Volta, Gana

Un giro del Volta

In epoca coloniale, la grande regione africana del Volta era tedesca, britannica e francese. Oggi, l'area ad est di questo maestoso fiume dell'Africa occidentale e il lago in cui si riversa formano una provincia omonima. È un angolo montuoso, lussureggiante e mozzafiato del Ghana.
eliminare, Gana

Il primo jackpot delle scoperte portoghesi

nel secolo XVI, Mina generava più di 310 kg d'oro all'anno per la Corona. Questo profitto ha suscitato l'avidità del Olanda e l'Inghilterra che si succedettero al posto dei portoghesi e favorirono la tratta degli schiavi nelle Americhe. Il paese che lo circonda è ancora conosciuto come Elmina, ma oggi il pesce è la sua ricchezza più evidente.
Acra, Gana

La Capitale alla Culla della Gold Coast

Do sbarco dei navigatori portoghesi indipendenza nel 1957, le potenze che dominavano la regione del Golfo di Guinea si succedettero. Dopo il XNUMX° secolo, Accra, l'attuale capitale del Ghana, è stata costruita attorno a tre forti coloniali costruiti da Gran Bretagna, Olanda e Danimarca. A quel tempo, crebbe da un semplice sobborgo a una delle megalopoli più fiorenti dell'Africa.
Nzulezu, Gana

Un villaggio a galla in Ghana

Partiamo dalla località balneare di Busua, verso l'estremità occidentale della costa atlantica del Ghana. A Beyin, deviiamo a nord verso il lago Amansuri. Lì troviamo Nzulezu, uno dei villaggi lacustri più antichi e genuini dell'Africa occidentale.
Cape Coast, Gana

Il Festival della Purificazione Divina

La storia racconta che, a volte, una pestilenza ha devastato la popolazione della Cape Coast di oggi Gana. Solo le preghiere dei sopravvissuti e la purificazione del male operata dagli dei avranno posto fine al flagello. Da allora, i nativi hanno restituito la benedizione delle 77 divinità della tradizionale regione di Oguaa con il frenetico festival Fetu Afahye.
Suzdal, Russia

A Suzdal, Pepino è celebrato per Pepino

Con l'estate e il clima caldo, la città russa di Suzdal si rilassa dalla sua millenaria ortodossia religiosa. Il centro storico è anche famoso per avere i migliori cetrioli della nazione. Quando arriva luglio, trasforma il appena raccolto in una vera festa.
Nikko, Giappone

La processione finale dello Shogun Tokugawa

Nel 1600, Ieyasu Tokugawa inaugurò uno shogunato che unì il Giappone per 250 anni. In suo onore, Nikko rievoca, ogni anno, il trasferimento medievale del generale nel sontuoso mausoleo di Toshogu.
San Pietroburgo, Russia

La Russia va controcorrente. segui la marina

La Russia dedica l'ultima domenica di luglio alle sue forze navali. Quel giorno, una folla visita grandi barche ormeggiate nel fiume Neva mentre marinai annegati nell'alcol prendono il controllo della città.
Pueblos del Sur, Venezuela

Per alcuni Trás-os-Montes in Venezuela in Fiesta

Nel 1619, le autorità di Mérida dettarono l'insediamento del territorio circostante. Dall'ordine sono derivati ​​19 villaggi remoti, che abbiamo trovato dediti a celebrazioni con caretos e pauliteiros locali.
Pueblos del Sur, Venezuela

I Pauliteiros de Mérida, le loro danze e Co.

Dall'inizio del XVII secolo, con i coloni ispanici e, più recentemente, con gli emigranti portoghesi, usi e costumi ben noti nella penisola iberica e, in particolare, nel nord del Portogallo si sono consolidati nei Pueblos del Sur.
Jaisalmer, India

C'è la festa nel deserto del Thar

Non appena il breve inverno finisce, Jaisalmer si abbandona a sfilate, corse di cammelli e gare di turbanti e baffi. Le sue mura, i vicoli e le dune circostanti acquistano più colore che mai. Durante i tre giorni dell'evento, sia i nativi che gli estranei osservano con stupore il vasto e inospitale Thar che finalmente risplende di vita.
Bacolod, Filippine

Un festival per ridere della tragedia

Intorno al 1980, il valore dello zucchero, importante fonte di ricchezza sull'isola filippina di Negros, crollò e il traghetto"Don Juan” che la serviva affondò e morirono più di 176 passeggeri, la maggior parte dei quali neri. La comunità locale ha deciso di reagire alla depressione generata da questi drammi. Nasce così MassKara, una festa impegnata a recuperare i sorrisi della popolazione.
Delta dell'Okavango, Non tutti i fiumi raggiungono il mare, Mokoros
Safari
Delta dell'Okavango, Botswana

Non tutti i fiumi raggiungono il mare

Terzo fiume più lungo dell'Africa meridionale, l'Okavango nasce negli altopiani angolani di Bié e percorre 1600 km a sud-est. Perditi nel deserto del Kalahari, dove irriga una splendida zona umida brulicante di fauna selvatica.
Adoratori accendono candele, tempio della Grotta di Milarepa, circuito dell'Annapurna, Nepal
Annapurna (circuito)
Circuito dell'Annapurna: dal 9° Manang a Grotta di Milarepa, Nepal

Una passeggiata tra acclimatamento e pellegrinaggio

In toto Circuito dell'Annapurna, arriviamo finalmente a Manang (3519 m). abbiamo ancora bisogno acclimatarsi per i tratti più alti che sono seguiti, abbiamo iniziato un altrettanto spirituale viaggio verso una grotta nepalese a Milarepa (4000 m), rifugio di un siddha (saggio) e santo buddista.
Fogli da Bahia, Eternal Diamonds, Brasile
Architettura & Design
Lenzuola Bahia, Brasile

Lenzuola da Bahia: nemmeno i diamanti sono eterni

Nel XNUMX° secolo, Lençóis divenne il più grande fornitore mondiale di diamanti. Ma il commercio di gemme non è durato quanto previsto. Oggi, l'architettura coloniale che ha ereditato è il suo bene più prezioso.
Aventura
Viaggi in barca

Per coloro che si stancano di navigare in rete

Sali a bordo e lasciati trasportare da imperdibili gite in barca come l'arcipelago filippino di Bacuit e il mare ghiacciato del Golfo di Botnia finlandese.
Cerimonie e Feste
Sosia, Attori e Comparse

Stelle finte

Protagonisti di eventi o sono imprenditori di strada. Incarnano personaggi inevitabili, rappresentano classi sociali o periodi. Anche a miglia di distanza da Hollywood, senza di loro, il mondo sarebbe più noioso.
Atene, Grecia, cambio della guardia in piazza Syntagma
Città
Atene, Grecia

La Città che Perpetua la Metropoli

Dopo tre millenni e mezzo, Atene resiste e prospera. Da belligerante città-stato, divenne la capitale della vasta nazione ellenica. Modernizzato e sofisticato, conserva, in un nucleo roccioso, l'eredità della sua gloriosa Era Classica.
Cibo della capitale asiatica di Singapore, Basmati Bismi
cibo
Singapore

La capitale asiatica del cibo

C'erano 4 gruppi etnici a Singapore, ognuno con la propria tradizione culinaria. A ciò si aggiunse l'influenza di migliaia di immigrati ed espatriati su un'isola grande la metà di Londra. Si è affermata come la nazione con la più grande diversità gastronomica d'Oriente.
Chiesa Ortodossa Bolshoi Zayatski, Isole Solovetsky, Russia
Cultura
Bolshoi Zayatsky, Russia

Misteriose Babilonia russe

Una serie di labirinti a spirale preistorici fatti di pietre decorano l'isola Bolshoi Zayatsky, parte dell'arcipelago delle Solovetsky. Privati ​​di spiegazioni su quando sono stati eretti o cosa significano, gli abitanti di questi angoli settentrionali d'Europa li trattano come vaviloni.
arbitro di combattimento, combattimento di galli, filippine
sportivo
Filippine

Quando solo i combattimenti di galli risvegliano le Filippine

Banditi in gran parte del Primo Mondo, i combattimenti di galli prosperano nelle Filippine dove spostano milioni di persone e pesos. Nonostante i suoi problemi eterni è il Sabong che più stimola la nazione.
Composizione sul ponte a nove archi, Ella, Sri Lanka
In viaggio
PN Yala-Ella- Kandy, Sri Lanka

Viaggio nel cuore del tè dello Sri Lanka

Lasciamo il lungomare di PN Yala verso Ella. Sulla strada per Nanu Oya, ci spostiamo attraverso la giungla su rotaie, tra le piantagioni del famoso Ceylon. Tre ore dopo, sempre in macchina, entriamo a Kandy, la capitale buddista che i portoghesi non sono mai riusciti a conquistare.
Contadino, Majuli, Assam, India
Etnico
Majuli, India

Un conto alla rovescia dell'isola

Majuli è la più grande isola fluviale dell'India e sarebbe ancora una delle più grandi sulla faccia della terra se non fosse per l'erosione del fiume Brahmaputra che lo ha ridotto per secoli. Se, come si teme, più di un'isola verrà sommersa entro vent'anni, una roccaforte culturale e paesaggistica davvero mistica del Subcontinente scomparirà.
Tramonto, Viale dei Baobab, Madagascar
Portfolio fotografico Got2Globe

Giorni come tanti altri

Pellegrini in cima, Monte Sinai, Egitto
Storia
Monte Sinai, Egitto

Forza nelle gambe e fede in Dio

Mosè ricevette i Dieci Comandamenti sulla vetta del monte Sinai e li rivelò al popolo di Israele. Oggi centinaia di pellegrini conquistano, ogni notte, i 4000 passi di quella dolorosa ma mistica ascesa.
Ilha do Mel, Paraná, Brasile, spiaggia
Isole
Ilha do Mel, Paraná, Brasile

Il Paraná Zuccherato di Ilha do Mel

Situata all'ingresso della vasta baia di Paranaguá, Ilha do Mel è apprezzata per la sua riserva naturale e per le migliori spiagge dello stato brasiliano del Paraná. In uno di essi, una fortezza costruita da D. José I resiste al tempo e alle maree.
Aurora boreale, Laponia, Rovaniemi, Finlandia, Fire Fox
bianco inverno
Lapponia, Finlândia

Alla ricerca della volpe di fuoco

L'aurora boreale o australis, fenomeni luminosi generati dai brillamenti solari, sono unici per le altezze della Terra. Voi sami nativo dalla Lapponia si credeva fosse una volpe infuocata che diffondeva scintillii nel cielo. Qualunque cosa siano, nemmeno i quasi 30 gradi sotto zero che si sono fatti sentire nell'estremo nord della Finlandia non hanno potuto impedirci di ammirarli.
Almada Negreiros, Roça Saudade, Sao Tome
Letteratura
desiderio, São Tomé, São Tome e Principe

Almada Negreiros: da Saudade all'eternità

Almada Negreiros nasce nell'aprile del 1893 in una campagna di São Tomé. Alla scoperta delle sue origini, crediamo che l'esuberanza rigogliosa in cui ha iniziato a crescere abbia dato ossigeno alla sua feconda creatività.
PN Timanfaya, Montagne di fuoco, Lanzarote, Caldera del Corazoncillo
Natura
PN Timanfaya, Lanzarote, Isole Canarie

PN Timanfaya e le montagne di fuoco di Lanzarote

Tra il 1730 e il 1736, dal nulla, decine di vulcani a Lanzarote eruttarono in successione. L'enorme quantità di lava che rilasciarono seppellì diversi villaggi e costrinse quasi la metà degli abitanti ad emigrare. L'eredità di questo cataclisma è l'attuale scenario marziano dell'esuberante PN Timanfaya.
Sheki, Autunno nel Caucaso, Azerbaigian, Case d'autunno
cadere
Sheki, Azerbaijan

autunno nel Caucaso

Persa tra le montagne innevate che separano l'Europa dall'Asia, Sheki è una delle città più iconiche dell'Azerbaigian. La sua storia in gran parte setosa comprende periodi di grande ruvidità. Quando abbiamo visitato, i toni pastello dell'autunno hanno aggiunto colore a una peculiare vita post-sovietica e musulmana.
Isola di Alcatraz, California, Stati Uniti
Parchi Naturali
Alcatraz, San Francisco, EUA

Ritorno alla roccia

A quarant'anni dalla fine della sua pena, l'ex prigione di Alcatraz riceve più visitatori che mai. Pochi minuti del suo isolamento spiegano perché l'immaginazione di The Rock ha fatto rabbrividire i peggiori criminali.
Città del Capo, Sudafrica, Nelson Mandela
Patrimonio mondiale dell'UNESCO
Città del Capo, Sud Africa

Alla Fine e al Capo

La traversata di Cabo das Tormentas, guidata da Bartolomeu Dias, ha trasformato questa punta quasi meridionale dell'Africa in una scala inevitabile. E, nel tempo, a Città del Capo, uno dei punti di incontro di civiltà e città monumentali sulla faccia della Terra.
Visitatori della casa di Ernest Hemingway, Key West, Florida, Stati Uniti
personaggi
Key West, Stati Uniti

Parco giochi caraibico di Hemingway

Espansivo come sempre, Ernest Hemingway ha definito Key West "il posto migliore in cui sia mai stato...". Nelle profondità tropicali degli Stati Uniti contigui, ha trovato l'evasione e un divertimento folle e ubriaco. E l'ispirazione per scrivere con intensità da abbinare.
batteria e tatuaggi
Spiagge
Tahiti, Polinesia Francese

Tahiti oltre il cliché

Le vicine Bora Bora e Maupiti hanno uno scenario eccezionale, ma Tahiti è stata a lungo conosciuta come il paradiso e c'è di più da vivere sull'isola più grande e popolosa della Polinesia francese, il suo millenario cuore culturale.
Libreria Sacra
Religione
Tsfat (sicuro), Israele

Quando la Kabbalah è una vittima di se stessa

Negli anni '50, Tsfat ha riunito la vita artistica della giovane nazione israeliana e ha recuperato la sua mistica secolare. Ma famosi convertiti come Madonna vennero a turbare la più elementare discrezione cabalista.
Treno della Serra do Mar, Paraná, vista ariosa
Veicoli Ferroviari
Curitiba a Morretes, Paraná, Brasile

Paraná Sotto, a bordo del treno della Serra do Mar

Per più di due secoli, solo una strada tortuosa e stretta collegava Curitiba alla costa. Finché, nel 1885, una società francese inaugurò una ferrovia di 110 km. L'abbiamo percorsa fino a Morretes, l'ultima stazione per i passeggeri oggi. A 40 km dal capolinea costiero originale di Paranaguá.
Intervento della Polizia, Ebrei Utraortodossi, Jaffa, Tel Aviv, Israele
Società
Jaffa, Israele

proteste non ortodosse

Un edificio a Jaffa, Tel Aviv, minacciava di profanare quelle che gli ebrei ultra-ortodossi pensavano fossero vestigia dei loro antenati. E nemmeno la rivelazione che erano tombe pagane impediva loro di contestare.
Visitatori a Talisay Ruins, Negros Island, Filippine
Vita quotidiana
Talisay città, Filippine

Monumento a un Amore Luso-Filippino

Alla fine del 11° secolo, Mariano Lacson, un contadino filippino, e Maria Braga, una donna portoghese di Macao, si innamorarono e si sposarono. Durante la gravidanza di quello che sarebbe diventato il suo undicesimo figlio, Maria ha ceduto a una caduta. Distrutto, Mariano costruì un palazzo in suo onore. Nel bel mezzo della seconda guerra mondiale, il palazzo fu bruciato, ma le eleganti rovine sopravvissute perpetuano la loro tragica relazione.
Tombolo e Punta Catedral, Parco Nazionale Manuel Antonio, Costa Rica
Animali selvatici
PN Manuel Antonio, Costa Rica

Il Parco Nazionale Little-Big del Costa Rica

Le ragioni degli under 28 sono ben note. parchi nazionali I costaricani sono diventati i più popolari. La fauna e la flora di PN Manuel António proliferano in un minuscolo ed eccentrico pezzo di giungla. Come se non bastasse, si limita a quattro delle migliori spiagge tipiche.
I suoni, Parco Nazionale di Fiordland, Nuova Zelanda
Voli panoramici
Fiordland, Nova Zelândia

I fiordi degli antipodi

Una stranezza geologica ha reso la regione del Fiordland la più cruda e imponente della Nuova Zelanda. Anno dopo anno, molte migliaia di visitatori adorano il sottodominio patchwork tra Te Anau e Milford Sound.