Salta e Jujuy, Argentina

Attraverso le Highlands dell'Argentina Deep


Sale molto grosso
I lavoratori caricano blocchi di sale su un camion a Salinas Grandes.
vita salata
Il caposquadra della soluzione salina mostra una manciata di materia prima che conserva per giorni e giorni.
Fede remota
Piccola cappella persa nell'immensità della Puna, il vasto altopiano andino delle province di Salta e Jujuy.
Lama che attraversa
Il segnale stradale avverte dei camelidi che attraversano una strada nell'interno sopraelevato di Jujuy.
scultura geologica
Uno dei tanti "cerros de las siete colores" che abbelliscono l'altopiano andino nel nord-ovest dell'Argentina.
Purmamarca
Il villaggio di Purmamarca disposto contro una delle colline di siete colores nell'Argentina nordoccidentale.
In onore dei morti
Santuario lungo la strada in onore di Defunta Correa, personaggio religioso adorato dagli argentini.
Nella solitudine delle montagne
Pastorella in abito tradizionale, in viaggio verso La Quiaca.
salto notturno
Il motivo geometrico di Salta segnato dall'illuminazione notturna della città.
Garrida Fede
La chiesa di San Francesco, evidenziata dalla sua luminosa facciata, nella città postcoloniale di Salta.
Sulla via della notte
I passeggeri arrivano in una cabina della funivia del San Bernardo a Salta.
“La zia Dominga”
Bar-ristorante lungo la strada nell'entroterra della provincia di Salta.
Pascolo ripido
La pastorella conduce le pecore su un pendio arido lungo la strada provinciale 40.
occidentale argentino
Scenario ocra della Quebrada de Cafayate.
in allerta
Un lama incuriosito negli altopiani della Puna andina.
Strada Provinciale 40
Punto di riferimento sul lato di una strada di montagna sulla strada per Santa Victoria.
pavimento di sale
Modello del suolo di Salinas Grandes, nell'interno elevato della provincia di Salta.
Deserto ma poco
Cactus e viti in una zona semidesertica vicino a Cafayate.
Valle nascosta
Uno degli scenari più verdi di Valles Calchaquies, sulla strada per Cachi.
Un tour delle province di Salta e Jujuy ci porta alla scoperta di un paese senza segni di pampa. Immerse nella vastità andina, anche queste estremità dell'Argentina nord-occidentale furono perse nel tempo.

“Meraviglioso, non credi? Non a caso la chiamano “La Linda!”

È così che si vanta Roberto – autoctono che conduce visite guidate nel centro storico di Salta – quando si accorge che si fotografa ogni anfratto con raddoppiato interesse. “Buenos Aires può essere la capitale, Cordoba ha tutte le sue vecchie missioni, ma guarda, non puoi trovare un'Andalusia sudamericana come quella che abbiamo qui”.

Una semplice passeggiata per il centro storico svela l'edificio del cabildo (l'antico municipio), la cattedrale e diverse case dell'epoca dei viceré, con le loro maestose facciate e balconi.

Si sente, nelle strade, il peso della religiosità imposta dalle chiese. Di tanto in tanto passano gruppi di monache in viaggio da o verso i conventi.

Garrida Fede

>La chiesa di San Francisco, evidenziata dalla sua luminosa facciata, nella città postcoloniale di Salta.

Oltre l'omonimo capoluogo, la provincia di Salta è un mosaico di paesaggi. Comprende una gamma di ambienti, rilievi e climi difficili da trovare in altre parti dell'Argentina.

dalla savana chaquena (zona più vicina al Paraguay) agli altopiani andini, si susseguono deserti e oasi, montagne ricoperte da una lussureggiante giungla e aride catene montuose.

Come nella provincia limitrofa a sud, Mendoza, nell'estremo ovest della regione, le remote vette innevate superano i 6.000 metri di altitudine.

Nazionale argentina 68 all'interno. Da Salta a Cafayate

Da Salta verso sud, la nazionale 68 si snoda tra valli e canyon sempre più aridi e rossastri.

Ci ricordano le scene del Indian West e "Cowboy" degli Stati Uniti. Non appena siamo arrivati ​​a Cafayate, l'Argentina coloniale ha rivendicato il suo ruolo di primo piano.

occidentale argentino

Scenario ocra della Quebrada de Cafayate.

In questi giorni, Cafayate ospita una popolazione dedicata di artigiani in argento, tessuti e pellicce, ma è meglio conosciuta per la sua rinomata produzione di Torrontés, un vino bianco fruttato che si dice accompagni alla perfezione le idolatrate empanadas di Salta.

Li trovavamo di tanto in tanto in bar persi nella vasta strada che continuavamo a percorrere.

La zia Dominica

Bar-ristorante lungo la strada nell'entroterra della provincia di Salta.

Strada Nazionale 40. Valles Calchaquies verso Quebrada del Toro

La mattina dopo siamo partiti per Ruta Nacional 40. A poco a poco, ci siamo avvicinati di nuovo alle Ande. Le Valles Calchaquíes si aprono alla strada del ripio a Chicoana e continuano lungo la Cuesta del Obispo.

Si scopre che siamo villaggi rurali alienati circondati da pascoli collinari dove il bestiame si nutre a un ritmo vertiginoso.

E attraverso profondi campi agricoli, pieni di piccole fattorie dipinte nei toni del verde e del giallo.

Valle nascosta

Uno degli scenari più verdi di Valles Calchaquies, sulla strada per Cachi.

Poco dopo abbiamo superato Cachi. Sempre conquistando quota, entriamo nel Parco Nazionale Los Cardones.

Si percepiscono le sue soglie ben delimitate da una profusione di cactus dalle forme diverse che la popolazione autoctona immaginava come sentinelle delle montagne, le mandrie di vigogne, guanachi, puma, gatti di montagna e altre specie dai nomi locali eccentrici.

in allerta

Un lama incuriosito negli altopiani della Puna andina.

A nord, la Quebrada del Toro ancora più ampia domina la mappa. Secondo la credenza prevalente, l'ex libris della provincia di Salta ha preso il nome perché è stata, per molti anni, una via di mulattieri diretti in Cile.

E perché i cowboy usavano queste basse zone verdi della valle per ingrassare gli animali che guidavano.

Ma la teoria è contestata da una fazione minoritaria che sostiene che la parola toro abbia origini indigene (probabilmente aymara) e significhi “acqua fangosa”.

Sulla linea ferroviaria per Las Nubes

Qualunque sia la spiegazione corretta, il modo più popolare per scoprire la regione è salire a bordo del Tren a Las Nubes. Mentre esploravamo queste fermate, tuttavia, il treno era fermo per lavori urgenti.

quando tutto va su rotaie, la composizione parte dalla stazione General Belgrano, a Salta. Avanza per 217 km, lungo un percorso tortuoso che si addentra tra le montagne e ne visita alcune più piccole persone Isole andine di grande importanza storica.

Dopo aver raggiunto l'altopiano della salteña, il Tren de las Nubes fa tappa a San Antonio de los Cobres. Anche in macchina, questo villaggio ci appare come una visione surreale di mattoni e latta persa nell'immensità inospitale.

San Antonio de los Cobres crebbe come deposito per i circuiti delle carovane di mulattiere che collegavano il Perù all'Argentina. E poi, il paese dalla pampa alle miniere di nitrati del Cile, lo stesso composto chimico che ha fertilizzato per decenni il suolo agricolo portoghese.

In questi giorni San Antonio è la penultima stazione prima del viadotto La Polvorilla, che troviamo a quota 4220 metri.

pavimento di sale

Modello del suolo di Salinas Grandes, nell'interno elevato della provincia di Salta.

Le infinite saline degli altopiani andini

Da lì, proseguiamo lungo le strade improvvisate di terra, ghiaia e sabbia della puña andina, accanto a branchi di muli selvatici, inseguiti da tempeste e altri capricci barometrici.

Dopo qualche chilometro in più, intravediamo il vero miraggio di Salinas Grandes. Un insieme di salari aerei visivamente infiniti in cui solo l'attività lontana di pochi operai che caricano un camion sembra rompere l'uniformità bianca del paesaggio.

Sale molto grosso

I lavoratori caricano blocchi di sale su un camion a Salinas Grandes.

Abbiamo lasciato il sentiero segnato. Su una superficie croccante, raggiungiamo i suoi dintorni quando il camion sta per partire. Abbiamo chiacchierato con la guardia indigena della fattoria.

Non ci mette molto a confessarci la solitudine a cui lo ha portato il suo lavoro: “Amici, passano settimane in cui non vedo altro che sale... Ogni tanto compaiono coyote disperati, attratti dall'odore di quello che sto cucinando. A volte nemmeno quello…”

vita salata

Il caposquadra della soluzione salina mostra una manciata di materia prima che conserva per giorni e giorni.

Infine, a Jujuy Lands. La Quebrada de Humahuaca

Con il confine cileno che si annuncia ancora una volta, abbiamo invertito la rotta verso est. Quando siamo entrati nel territorio di Jujuy, ci è stato ordinato di fermare due agenti delle forze dell'ordine che stavano aspettando sul ciglio della strada. “Abbiamo un caso urgente da risolvere a Humahuaca, abbiamo bisogno che ci porti lì”, spara a disagio la guardia Rodriguez.

Iniziamo esitando. Abbandonati all'espressione comprensiva del secondo poliziotto e alla mancanza di alternative praticabili, abbiamo finito per cedere senza opporre resistenza.

Purmamarca

Il villaggio di Purmamarca disposto contro una delle colline di siete colores nell'Argentina nordoccidentale.

Sopraffatto dal sospetto, per più di due ore, la conversazione si svolge felicemente. Tocca diversi temi con evidenti punti salienti per il calcio argentino e portoghese e per lo stato spesso problematico delle finanze di entrambe le nazioni.

Mentre scorre, il dialogo ci permette anche di capire che quella cavalcata forzata era in realtà dovuta alla lunga crisi argentina. In particolare, la mancanza di fondi da parte delle questure del nord del Paese per garantire il trasporto dei propri agenti.

Sempre sulla strada per il confine con la Bolivia, abbiamo iniziato ad esplorare la Pampa Azul. Lì, per la loro dimensione quasi urbana, spiccano Abra Pampa, Trés Cruces, Casabindo e La Quiaca.

In onore dei morti

Santuario lungo la strada in onore di Defunta Correa, personaggio religioso adorato dagli argentini.

La Quiaca. La soglia nord-occidentale dell'Argentina

Prestiamo minima attenzione ai primi tre. Lo stato di confine settentrionale dell'Argentina e il profilo sospetto di La Quiaca suscita la nostra curiosità.

Lì abbiamo esplorato il mercato rionale, installato, per comodità, a poche centinaia di metri dalla dogana.

Fino al tramonto, abbiamo assistito con gioia al contrabbando e agli affari discutibili dei visitatori boliviani e argentini. Tra conversazioni casuali, rifiutiamo offerte di profitto irresistibili.

Il giorno seguente, riprendiamo la strada nazionale 9 per tornare a Jujuy e Salta, sempre attraverso le zone andine del Sud America.

salto notturno

Il motivo geometrico di Salta segnato dall'illuminazione notturna della città.

Mal di montagna: non male. Fa schifo!

Quando si viaggia, a volte ci troviamo di fronte alla mancanza di tempo per esplorare un luogo tanto imperdibile quanto elevato. La medicina e le precedenti esperienze con la malattia da altitudine impongono di non rischiare di salire in fretta.
strade imperdibili

Grandi viaggi, grandi viaggi

Con nomi pomposi o semplici codici stradali, alcune strade attraversano scenari davvero sublimi. Dalla Road 66 alla Great Ocean Road, sono tutte avventure di guida imperdibili.
Mendoza, Argentina

Viaggio attraverso Mendoza, la grande provincia vinicola argentina

I missionari spagnoli si resero conto, nel XVI secolo, che l'area era destinata alla produzione del “sangue di Cristo”. Oggi la provincia di Mendoza è al centro della più grande regione vinicola dell'America Latina.
deserto di Atacama, Cile

La vita ai margini del deserto di Atacama

Quando meno previsto, il luogo più arido del mondo svela nuovi scenari extraterrestri al confine tra l'inospitale e l'accogliente, lo sterile e il fertile che i nativi sono abituati ad attraversare.
Ushuaia, Argentina

L'ultima delle città del sud

Il capoluogo della Terra del Fuoco segna la soglia meridionale della civiltà. Da Ushuaia partono numerose incursioni nel continente ghiacciato. Nessuna di queste avventure mordi e fuggi è paragonabile alla vita nella città definitiva.
Canale di Beagle, Argentina

Darwin e il Canale di Beagle: Sulla strada per l'evoluzione

Nel 1833 Charles Darwin salpò a bordo della "Beagle" attraverso i canali della Terra del Fuoco. Il suo passaggio attraverso questi confini meridionali ha plasmato la teoria rivoluzionaria da lui formulata della Terra e delle sue specie
San Ignacio Mini, Argentina

Le Impossibili Missioni dei Gesuiti di San Ignacio Mini

nel secolo Nel XNUMX° secolo, i Gesuiti ampliarono un dominio religioso nel cuore del Sud America in cui convertirono gli indiani Guarani in missioni dei Gesuiti. Ma le Corone Iberiche hanno rovinato l'utopia tropicale della Compagnia di Gesù.
Perito Moreno, Argentina

Il ghiacciaio che resiste

Il riscaldamento dovrebbe essere globale, ma non va dappertutto. In Patagonia alcuni fiumi di ghiaccio resistono, di tanto in tanto l'avanzata del Perito Moreno provoca frane che bloccano l'Argentina
El Chalten, Argentina

L'appello del granito della Patagonia

Due montagne rocciose hanno innescato una disputa sul confine tra Argentina e Cile. Ma questi paesi non sono gli unici contendenti: i monti Fitz Roy e Torre hanno attratto a lungo scalatori irriducibili.
Colonia Pellegrini, Argentina

Quando la carne è debole

Il sapore inconfondibile della carne argentina è noto. Ma questa ricchezza è più vulnerabile di quanto si possa pensare. La minaccia dell'afta epizootica, in particolare, infiamma le autorità ei produttori.
Mendoza, Argentina

Da un lato all'altro delle Ande

Lasciando la città di Mendoza, la strada N7 si perde tra i vigneti, sale ai piedi del monte Aconcagua e attraversa le Ande verso il Cile. Pochi tratti transfrontalieri rivelano l'imponenza di questa salita forzata
Esteros del Iberá, Argentina

Il Pantanal della Pampa

Sulla mappa del mondo, a sud di famosa zona umida brasiliana, emerge una regione allagata poco conosciuta ma quasi altrettanto vasta e ricca di biodiversità. L'espressione guaranì e sarà la definisce “acque splendenti”. L'aggettivo si adatta più della sua forte luminanza.
El Calafate, Argentina

I Nuovi Gaucho della Patagonia

Intorno a El Calafate, al posto dei soliti pastori a cavallo, incontriamo allevatori equestri gauchos e altri che esibiscono, per la gioia dei visitatori, la vita tradizionale della pampa dorata.
Ushuaia, Argentina

Ultima stagione: Fine del mondo

Fino al 1947 i Tren del Fin del Mundo fecero innumerevoli viaggi per far tagliare legna da ardere ai detenuti del carcere di Ushuaia. Oggi i passeggeri sono diversi ma nessun altro treno passa più a sud.
Cascate dell'Iguazù/Iguazù, Brasile/Argentina

Il tuono della grande acqua

Dopo un lungo viaggio tropicale, il fiume Iguaçu fa il grande passo. Lì, al confine tra Brasile e Argentina, si formano le cascate più grandi e imponenti sulla faccia della Terra.
Terra di Fuoco, Argentina

Una fattoria alla fine del mondo

Nel 1886 Thomas Bridges, un orfano inglese portato dalla sua famiglia di missionari adottivi negli angoli più remoti dell'emisfero meridionale, fondò l'antica fattoria della Terra del Fuoco. Bridges e i suoi discendenti si sono arresi alla fine del mondo. Oggi, il tuo Estancia harberton è un abbagliante monumento argentino alla determinazione e alla resilienza umana.
Parco Nazionale di Amboseli, Monte Kilimangiaro, Collina di Normatior
Safari
P.N. Amboseli, Kenia

Un regalo del Kilimangiaro

Il primo europeo ad avventurarsi in queste terre Masai rimase sbalordito da ciò che trovò. E ancora oggi grandi branchi di elefanti e altri erbivori vagano alla mercé dei pascoli innevati della più grande montagna africana.
Thorong Pedi a High Camp, Circuito dell'Annapurna, Nepal, Escursionista solitario
Annapurna (circuito)
Circuito dell'Annapurna: 12 ° - Thorong Phedi a High Camp

Il preludio alla traversata suprema

Questa sezione del circuito dell'Annapurna dista solo 1 km, ma in meno di due ore ti porta da 4450 m a 4850 m e l'ingresso alla grande gola. Dormire ad High Camp è un test di resistenza alla Mountain Disease che non tutti superano.
costa, fiordo, Seydisfjordur, Islanda
Architettura & Design
Seydisfjörður, Islândia

Dall'arte della pesca all'arte della pesca

Quando gli armatori di Reykjavik acquistarono la flotta peschereccia da Seydisfjordur, il villaggio dovette adattarsi. Oggi cattura i discepoli dell'arte di Dieter Roth e altre anime bohémien e creative.
Aventura
Viaggi in barca

Per coloro che si stancano di navigare in rete

Sali a bordo e lasciati trasportare da imperdibili gite in barca come l'arcipelago filippino di Bacuit e il mare ghiacciato del Golfo di Botnia finlandese.
Saida Ksar Ouled Soltane, festa di ksour, tataouine, tunisia
Cerimonie e Feste
Tataouine, Tunisia

Festival of the Ksour: castelli di sabbia che non crollano

Gli ksour furono costruiti come fortificazioni dai berberi del Nord Africa. Hanno resistito alle invasioni arabe ea secoli di erosione. Il Festival Ksour rende loro un doveroso omaggio ogni anno.
Ponta Delgada, São Miguel, Azzorre, City Gates
Città
Ponta Delgada, São Miguel, Azzorre

La Grande Città delle Azzorre

Durante il XIX e il XX secolo Ponta Delgada divenne la città più popolosa e la capitale economica e amministrativa delle Azzorre. Lì troviamo la storia e il modernismo dell'arcipelago mano nella mano.
cibo
Margilan, Uzbekistan

Un capofamiglia dell'Uzbekistan

In uno dei tanti panifici di Margilan, sfinito dal calore intenso del forno tandyr, il fornaio Maruf'Jon lavora a metà come i diversi pani tradizionali venduti in tutto l'Uzbekistan
Cultura
Sosia, Attori e Comparse

Stelle finte

Protagonisti di eventi o sono imprenditori di strada. Incarnano personaggi inevitabili, rappresentano classi sociali o periodi. Anche a miglia di distanza da Hollywood, senza di loro, il mondo sarebbe più noioso.
sportivo
concorsi

L'uomo, una specie sempre in prova

È nei nostri geni. Per il piacere di partecipare, per titoli, onore o denaro, i concorsi danno un senso al mondo. Alcuni sono più eccentrici di altri.
Braga o Braka o Brakra in Nepal
In viaggio
Circuito dell'Annapurna: 6° – Braga, Nepal

In un Nepal più antico del Monastero di Braga

Quattro giorni di cammino dopo, abbiamo dormito a 3.519 metri a Braga (Braka). All'arrivo, solo il nome ci è familiare. Di fronte al fascino mistico della città, che si articola intorno a uno dei più antichi e venerati monasteri buddisti del circuito dell'Annapurna, acclimatamento con salita all'Ice Lake (4620m).
Etnico
São Nicolau, Capo Verde

Fotografia di Nha Terra São Nicolau

La voce del defunto Cesária Verde ha cristallizzato i sentimenti dei capoverdiani costretti a lasciare la loro isola. chi visita São Nicolau o, qualunque esso sia, ammirare immagini che lo illustrano bene, capire perché la sua gente lo chiama, per sempre e con orgoglio, nha terra.
Portfolio fotografico Got2Globe
Portafoglio Got2Globe

Vita fuori

Incisioni, Tempio di Karnak, Luxor, Egitto
Storia
Luxor, Egitto

Da Luxor a Tebe: viaggio nell'antico Egitto

Tebe fu eretta come nuova capitale suprema dell'Impero Egizio, sede di Amon, il Dio degli Dei. La moderna Luxor ha ereditato il Tempio di Karnak e la sua sontuosità. Tra l'uno e l'altro scorrono il sacro Nilo e millenni di storia mozzafiato.
Little Big Senglea II
Isole
Senglea, Malta

La città maltese con più Malta

A cavallo del 8.000° secolo Senglea accoglieva 0.2 abitanti in 2 km3.000, un record europeo, oggi conta “solo” XNUMX cristiani di quartiere. È la più piccola, affollata e genuina delle città maltesi.
Rompighiaccio Sampo, Kemi, Finlandia
bianco inverno
Kemi, Finlândia

Non è una "barca dell'amore". Rompighiaccio dal 1961

Costruito per mantenere i corsi d'acqua durante l'inverno artico più estremo, il rompighiaccio Sampo” ha svolto la sua missione tra Finlandia e Svezia per 30 anni. Nel 1988 si ritira e si dedica a viaggi più brevi che consentono ai passeggeri di galleggiare in un canale del Golfo di Botnia di nuova apertura, all'interno di tute che, più che speciali, sembrano spazio.
José Saramago a Lanzarote, Isole Canarie, Spagna, Glorieta de Saramago
Letteratura
Lanzarote, Isole Canarie, Spagna

La Zattera di Basalto di José Saramago

Nel 1993, frustrato dal disprezzo del governo portoghese per il suo lavoro “Il Vangelo secondo Gesù Cristo”, Saramago si trasferì con la moglie Pilar del Río a Lanzarote. Di ritorno in questa isola delle Canarie un po' extraterrestre, abbiamo ritrovato la nostra casa. E il rifugio dalla censura a cui lo scrittore si trovò condannato.
Terrazze di Sistelo, Serra do Soajo, Arcos de Valdevez, Minho, Portogallo
Natura
Sistelo, Peneda-Gerês, Portogallo

Dal “Piccolo Tibet portoghese” alle Fortezze di Mais

Lasciamo le scogliere di Srª da Peneda, ci dirigiamo ad Arcos de ValdeVez e ai villaggi che un erroneo immaginario ha chiamato Piccolo Tibet portoghese. Da questi villaggi terrazzati si passa ad altri famosi per custodire, come tesori d'oro e sacri, le spighe che raccolgono. Il percorso stravagante rivela la natura splendente e la fertilità verde di queste terre di Peneda-Gerês.
Statua della Madre Armenia, Yerevan, Armenia
cadere
Yerevan, Armenia

Una Capitale tra Oriente e Occidente

Erede della civiltà sovietica, allineato con i grandi Russia, l'Armenia è sedotta dai modi più democratici e sofisticati dell'Europa occidentale. Negli ultimi tempi i due mondi si sono scontrati per le strade della tua capitale. Dalla disputa popolare e politica, Yerevan detterà il nuovo corso della nazione.
Bandiere di preghiera a Ghyaru, Nepal
Parchi Naturali
Circuito dell'Annapurna: 4° – Upper Pisang a Ngawal, Nepal

Da incubo a Dazzle

A nostra insaputa, siamo di fronte a un'ascesa che ci porta alla disperazione. Abbiamo spinto le nostre forze al limite e abbiamo raggiunto Ghyaru dove ci siamo sentiti più vicini che mai all'Annapurna. Il resto della strada per Ngawal sembrava una sorta di estensione della ricompensa.
Tempio di Kongobuji
Patrimonio mondiale dell'UNESCO
Monte koya, Giappone

A metà strada per il Nirvana

Secondo alcune dottrine buddiste, ci vogliono diverse vite per raggiungere l'illuminazione. Il ramo di shingon sostiene che puoi farlo in uno. Dal Monte Koya, può essere ancora più facile.
I sosia dei fratelli Earp e l'amico Doc Holliday a Tombstone, USA
personaggi
Lapide, EUA

Lapide: la città è troppo dura per morire

I lodi d'argento scoperti alla fine del XIX secolo hanno reso Tombstone un fiorente e conflittuale centro minerario alla frontiera degli Stati Uniti. Stati Uniti a Messico. Lawrence Kasdan, Kurt Russell, Kevin Costner e altri registi e attori di Hollywood hanno reso famosi i fratelli Earp e il loro duello sanguinario.OK Corral”. La lapide che nel tempo tante vite hanno reclamato è qui per durare.
Bagnante, The Baths, Parco Nazionale di Devil's Bay (The Baths), Virgin Gorda, Isole Vergini Britanniche
Spiagge
Virgin Gorda, Ilhas Virgens Britânica

I “Caraibi” divini di Virgin Gorda

Alla scoperta delle Isole Vergini, sbarchiamo su un seducente mare tropicale punteggiato da enormi rocce granitiche. I bagni sembrano usciti dal Seychelles ma sono uno degli ambienti marini più esuberanti dei Caraibi.
La sposa entra in macchina, il matrimonio tradizionale, il tempio Meiji, Tokyo, Giappone
Religione
Tokyo, Giappone

Un santuario del matchmaking

Il Tempio Meiji di Tokyo è stato costruito per onorare gli spiriti divinizzati di una delle coppie più influenti della storia giapponese. Nel tempo si è specializzata nella celebrazione dei matrimoni tradizionali.
Treno Kuranda, Cairns, Queensland, Australia
Veicoli Ferroviari
Cairns-Kuranda, Australia

Treno per il mezzo della giungla

Costruita a Cairns per salvare i minatori isolati nella foresta pluviale dalla fame a causa delle inondazioni, nel tempo la ferrovia del Kuranda è diventata il pane quotidiano di centinaia di australiani alternativi.
giovane commessa, nazione, pane, uzbekistan
Società
Valle di Fergana, Uzbekistan

Uzbekistan, la nazione a cui non manca il pane

Pochi paesi usano cereali come l'Uzbekistan. In questa repubblica dell'Asia centrale, il pane gioca un ruolo vitale e sociale. Gli uzbeki lo producono e lo consumano con devozione e in abbondanza.
Donne con i capelli lunghi di Huang Luo, Guangxi, Cina
Vita quotidiana
Longsheng, Cina

Huang Luo: il villaggio cinese dai capelli più lunghi

In una regione multietnica ricoperta di risaie terrazzate, le donne di Huang Luo si sono arrese alla stessa ossessione capillare. Consentono ai capelli più lunghi del mondo di crescere, per anni, fino a una lunghezza media di 170-200 cm. Per quanto strano possa sembrare, per mantenerli belli e lucenti, usano solo acqua e riso.
avanti e indietro fluviale
Animali selvatici
Iriomote, Giappone

Iriomote, una piccola amazzone del Giappone tropicale

Le foreste pluviali e le impenetrabili mangrovie riempiono Iriomote sotto il clima di una pentola a pressione. Qui, i visitatori stranieri sono rari come il yamaneko, un'inafferrabile lince endemica.
Mushing completo del cane
Voli panoramici
Seward, Alaska

Mushing estivo dell'Alaska

Sono quasi 30º ei ghiacciai si stanno sciogliendo. In Alaska, gli imprenditori hanno poco tempo per arricchirsi. Fino alla fine di agosto, il cane mushing non può fermarsi.