Lijiang e Yangshuo, Cina

Una Cina impressionante


“Entusiasmo rosso”
Scena dell'episodio Entusiasmo di "Impression: Liu Sanjie" con dozzine di pescatori sul fiume Li.
dopo il canto
Donne Naxi in abiti tradizionali camminano lungo una strada acciottolata a Lijiang dopo la loro esibizione di canti e balli.
capispalla seri
Cavaliere Naxi con il tipico berretto e panciotto del suo popolo.
Il giovane Naxi
Nativi dell'area di Lijiang in abiti tradizionali e in fila con la neve delle montagne di Yulong sullo sfondo, durante lo spettacolo "Impression: Lijiang".
al chiaro di luna
Una delle tante scene notturne di "Impression: Liu Sanjie" tenuta sulle acque del fiume Li a Yangshuo.
palcoscenico maestoso
Una delle scene più belle di Impression: Lijiang con il palco pieno di comparse e la montagna Yulong sullo sfondo.
tradizione e voce
L'anziano Naxi canta a Lijiang, un'antica città dello Yunnan, oggi una delle più visitate della provincia.
spettacolo della natura
Scena da "Impression: Liu Sanjie" qui con le scogliere della regione di Yangshuo chiaramente visibili sullo sfondo.
Montagna innevata del drago di giada
Visitatori sotto la cima innevata di Shanzidou, in cima al monte Yulong.
nei toni del blu
Scena bluastra di Liu Sanjie con diversi barcaioli riuniti.
In onore della via del tè
Le donne Naxi portano cesti "pieni di tè", una delle scene tradizionali di "Impression: Lijiang".
vita equestre
Cavalieri Naxi in una delle piazze antiche di Lijiang.
Nei toni del blu II
I barcaioli circondano una delle strutture che impreziosiscono "Impressions: Liu Sanjie".
Maestosa fase II
Le comparse autoctone formano linee sulle terrazze appena percettibili del palco di "Impressions: Lijiang".
Tempo del Ringraziamento
Il pubblico e le comparse guardano una delle ultime scene dello spettacolo di Yangshuo.
Nei toni del blu III
Un'altra scena femminile e bluastra da "Impressions: Liu Sanjie".
mostra-impressioni-lijiang-yangshuo-cina-monaco
Monaco buddista mezzo congelato sul pendio innevato del monte Dragon Jade.
Zhang Yimou, uno dei più famosi registi asiatici, si è dedicato a grandi produzioni outdoor ed è stato coautore delle cerimonie mediatiche delle Olimpiadi di Pechino. Ma Yimou è anche responsabile di “Impressions”, una serie di allestimenti non meno controversi con palchi in luoghi emblematici.

Non erano ancora le 8:30 quando siamo entrati nel Jade Dragon Snow Mountain National Park.

Entriamo nella cabina della funivia. Saliamo ai 4600 metri del massiccio montuoso più alto della provincia di Yunnan. Siamo a mille metri dalla sua vetta suprema, Shanzidou.

Anche così, le condizioni meteorologiche si sono rapidamente rivelate sfavorevoli a qualsiasi ulteriore esplorazione o contemplazione.

Un vento furioso ha intensificato il freddo che sentivamo sul viso e sul corpo e ci ha impedito di camminare dritti sulla passerella installata sul pendio innevato.

Soffriamo la buona sofferenza per attraversarla da cima a fondo.

Impressioni Mostra di Lijiang, Yangshuo, Cina, Monaco congelato

Monaco buddista mezzo congelato sul pendio innevato del monte Dragon Jade.

E qual è la nostra sorpresa quando troviamo due monaci buddisti del sud-est asiatico avvolti nelle loro solite vesti marroni, entrambi con berretti a protezione della testa, ma ai piedi, solo sandali e calze.

Né i religiosi, con la loro fede, né nessun altro potrebbero resistere a lungo esposto all'ira della montagna.

Montagna innevata del drago di giada

Visitatori sotto la cima innevata di Shanzidou, in cima al monte Yulong.

Come molti altri visitatori congelati, non appena siamo tornati alla stazione base della funivia, ci siamo ripresi sorseggiando cioccolata calda e abbiamo viaggiato per alcuni chilometri fino a un recinto in una strada chiamata Guodahuma, vicino al Città vecchia di Lijiang.

Lì, decine di autobus, minibus, furgoni e altri veicoli hanno lasciato i passeggeri, per lo più cinesi, entusiasti della fuga e del divertimento che hanno visto.

Impressioni Mostra di Lijiang, Yangshuo, Cina, donne naxi

Donne Naxi in abiti tradizionali camminano lungo una strada acciottolata a Lijiang dopo la loro esibizione di canti e balli.

Abbiamo seguito il flusso umano in una specie di anfiteatro che, invece di un semplice palcoscenico, aveva, sul lato opposto delle tribune, un grande muro rosso disposto in sottili terrazze.

Impressioni, Lijiang, Cultura Naxi, Yi, Bai e Mosuo in modalità Monumentale

Eravamo a 3500 metri di altitudine. Come orizzonte e sfondo naturale abbiamo visto lo stesso Jade Dragon Snow Mountain da dove eravamo arrivati.

La folla ansiosa ha impiegato un'eternità a stabilirsi. Ha completamente ignorato i tentativi insistenti di mettere al bando i dipendenti del recinto e si è armato di telecamere e telecamere.

Lo spettacolo non ha aspettato che il pubblico si calmasse.

È iniziato con un'esuberante presentazione video. Una volta terminato, decine di giovani comparse e attori in abiti tradizionali, evidenziati da soffici gilet bianchi. Interagivano con una locuzione maschile, in mandarino, dal tono quasi militare.

In modo accuratamente coreografato, reclutò più di cinquecento indigeni da diversi villaggi e città, circa un centinaio, negli spazi, su altrettanti cavallini.

Oppure, nel caso delle donne, con sulla schiena enormi cesti tradizionali pieni di tè.

Impressioni Mostra di Lijiang, Yangshuo, Cina In onore della via del tè

Le donne Naxi portano cesti “pieni di tè”, una delle scene tradizionali di “Impression: Lijiang”.

Attraverso questa troupe, lo spettacolo di Zhang Yimou ha messo in mostra i peculiari modi di vita delle minoranze Naxi, Yi, Bai e Mosuo, una delle rari gruppi etnici matriarcali sopravvissuti in Cina.

Le comparse hanno camminato sulle terrazze in file aggraziate fino a quando non sono state riempite completamente o solo righe e colonne selezionate dal team di Zhang Yimou.

Impressioni Lijiang Show, Yangshuo, Cina Maestoso palcoscenico

Una delle scene più belle di Impression: Lijiang con il palco pieno di comparse e la montagna Yulong sullo sfondo.

Qualunque disposizione abbiano preso, lo spettacolo ha beneficiato della sontuosità delle cime innevate del monte Yulong alle spalle e ha lasciato il pubblico in estasi.

Il giovane Naxi

Nativi della zona di Lijiang in costumi tradizionali e in fila con la neve della montagna Yulong sullo sfondo, durante lo spettacolo “Impression: Lijiang”.

Ma le “Impressioni” di Zhang Yimou – il regista che qui conosciamo da film come “Red Corn”, “The Secret of Flying Daggers” e “Hero”, tra gli altri – sono tutt'altro che piacevoli a tutti.

Se le cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi Olimpici di Pechino di cui è coautore hanno avuto i loro detrattori, i suoi spettacoli regionali e stagionali non erano da meno.

La prima impressione di Yimou: “Impressione: Liu Sanjie” ebbe un enorme successo e lo spinse a crearne altri. Anni dopo, i politici locali continuano ad accusarlo di irresponsabilità, così come il vicesindaco di una città nella provincia di Hunan, nell'articolo di opinione “Zhang Yimou non è un salvatore; Che non creanoImpressioni" ciecamente."

La lunga recensione includeva il seguente estratto: “Sotto l'esca di massicci investimenti collaterali, Zhang Yimou è riuscito a convincere diversi luoghi turistici in Cina a competere per lui per installare lì le sue produzioni.

al chiaro di luna

Una delle tante scene notturne di "Impression: Liu Sanjie" tenutasi sulle acque del fiume Li a Yangshuo.

Questo, nonostante i valori astronomici richiesti per ospitare gli spettacoli (in: da 80 a 400 milioni di euro), i biglietti (in: più di 25€) e le commissioni di Yimou e della sua squadra.

Tuttavia, la festa di luci e ombre che cattura l'occhio non lascia nulla dello spettacolo dietro la sua stagione in corso".

Lo stesso sindaco ha fatto notare a Yimou anche il fatto di essere responsabile degli ingenti debiti accumulati dai governi locali nei casi sempre più numerosi in cui il loro “Impressioni” rivelarsi fallimenti o successi erosi dal tempo e dalla ripetizione esauriente della stessa formula.

Impressioni Mostra di Lijiang, Yangshuo, Cina, Nei toni del blu III

Un'altra scena femminile e bluastra da "Impressions: Liu Sanjie".

Per gli standard cinesi, la vita di Yimou sembra essere in contrasto con questa accusa.

Nel 2014 il regista ha dovuto pagare una multa di circa un milione di euro per nascite abusive e relativo “mantenimento sociale”, questo per aver generato sette figli con quattro donne diverse e, quindi, violare la One-Child Policy con cui la Cina chiede per controllare la crescita della sua popolazione.

Pochi giorni dopo, abbiamo viaggiato verso est dal nord dello Yunnan e ci siamo stabiliti a Yangshuo, una regione così famosa per le sue innumerevoli scogliere calcaree sparse intorno al fiume Li, paragonabili a quelle di Montagna Huang Shan e che molti ristoranti cinesi in tutto il mondo hanno illustrazioni di questi scenari che li decorano.

L'abbiamo esplorato in barca e in bicicletta. In una delle serate post-esplorazione, abbiamo colto l'occasione per dare un'occhiata alla prima delle “Impressioni".

Tempo del Ringraziamento

Il pubblico e le comparse guardano una delle ultime scene dello spettacolo di Yangshuo.

"Impressione Liu Sanjie" è stato presentato per la prima volta nel 2004. Si basa su una leggenda del popolo Zhuang - il più grande gruppo di minoranze etniche in Cina - attorno a una donna (Liu Sanjie, la terza sorella della famiglia Liu) che fin dalla tenera età fu dotata di magnifici cantando.

Liu Sanjie potrebbe, con la sua voce, calmare la rabbia e sollevare il morale delle persone intorno a lui. Era invidiata da Mo Huairen, un bandito che voleva farne la sua concubina.

È buio pesto mentre ci sediamo vicino al fiume, questa volta con le enormi rocce illuminate in lontananza, grigie ma punteggiate di verde vegetale oltre la sagoma di una foresta di bambù marginale.

spettacolo della natura

Scena da "Impression: Liu Sanjie" qui con le scogliere della regione di Yangshuo chiaramente visibili sullo sfondo.

La debole luce riflessa anche sulla superficie del fiume viene presto interrotta da fasci colorati.

Il protagonista Liu Sanjie appare cantando di una piccola barca tradizionale.

Genera un'ondata di entusiasmo nel lavoro fluviale e nella vita di centinaia di barcaioli dal cappello conico simboleggiati dalle onde e da altri movimenti prodotti quando sventolano lunghe fasce di plastica rossa.

rosso entusiasmo

Scena dell'episodio Entusiasmo di "Impression: Liu Sanjie" con dozzine di pescatori sul fiume Li.

Come a Lijiang, il pubblico non è calmo e commenta tra loro la trama che continua con l'utilizzo di oltre seicento comparse della zona – la maggior parte pescatori di cinque villaggi sulle rive del Li – delle loro barche e utensili.

Un'illuminazione sofisticata produce gli effetti e le sensazioni che deliziano il pubblico.

Mentre il fiume scorre, capiamo come, combinato con la posizione eccentrica dello spettacolo e la padronanza della navigazione tradizionale da parte delle comparse, abbia giustificato il primo dei più grandi successi di Yimou.

Nei toni del blu II

I barcaioli circondano una delle strutture che impreziosiscono “Impressions: Liu Sanjie”.

La grande febbre cineseImpressioni”, questo sembra non avere una fine.

Immune a qualsiasi critica, il regista e il produttore continuano a installare nuovi spettacoli in tappe visivamente meritevoli o semplicemente più ricche nella vasta Cina.

Dali, Cina

La Cina surrealista di Dalì

Immersa in una magica cornice lacustre, l'antica capitale del popolo Bai è rimasta, fino a qualche tempo fa, un rifugio per la comunità di viaggiatori zaino in spalla. I cambiamenti sociali ed economici di Cina ha incoraggiato l'invasione dei cinesi per scoprire l'angolo sud-ovest della nazione.
Bingling Sì, Cina

La gola dei mille Buddha

Per più di un millennio e almeno sette dinastie, i devoti cinesi hanno esaltato le loro credenze religiose con l'eredità di sculture in uno stretto stretto del fiume Giallo. Coloro che sbarcano alla Gola dei Mille Buddha, potrebbero non trovare tutte le sculture ma trovare uno splendido santuario buddista.
Dunhuang, Cina

Un'oasi nella Cina delle Sabbie

Migliaia di chilometri a ovest di Pechino, la Grande Muraglia ha la sua estremità occidentale e la Cina e altro. Un'inaspettata spruzzata di verde vegetale rompe l'arida vastità circostante. Annuncia Dunhuang, ex avamposto cruciale della Via della Seta, oggi una città intrigante ai piedi delle dune più grandi dell'Asia.
Lijiang, Cina

Una città grigia ma piccola

Viste da lontano, le sue vaste case sono lugubri, ma i secolari marciapiedi e canali di Lijiang sono più popolari che mai. Una volta, questa città brillava come la grande capitale del popolo Naxi. Oggi, inondazioni di visitatori cinesi competono per il quasi parco a tema che è diventato una tempesta.
Longsheng, Cina

Huang Luo: il villaggio cinese dai capelli più lunghi

In una regione multietnica ricoperta di risaie terrazzate, le donne di Huang Luo si sono arrese alla stessa ossessione capillare. Consentono ai capelli più lunghi del mondo di crescere, per anni, fino a una lunghezza media di 170-200 cm. Per quanto strano possa sembrare, per mantenerli belli e lucenti, usano solo acqua e riso.
Grande ZimbabweZimbabwe

Grande Zimbabwe, Piccola Danza Bira

I nativi Karanga del villaggio di KwaNemamwa mostrano le tradizionali danze Bira ai visitatori privilegiati delle rovine del Grande Zimbabwe. Il luogo più iconico dello Zimbabwe, quella che, dopo la proclamazione dell'indipendenza della Rhodesia coloniale, ispirò il nome della nuova e problematica nazione.  
Dali, Cina

Flash Mob di moda cinese

L'ora è fissata e il luogo è noto. Quando la musica inizia a suonare, una folla segue la coreografia in modo armonioso fino allo scadere del tempo e ognuno torna alla propria vita.
Spettacoli

Il mondo in scena

In tutto il mondo, ogni nazione, regione o città e persino quartiere ha la sua cultura. Quando si viaggia, niente è più gratificante che ammirarli, dal vivo e in loco, che li rende unici.
Huang Shan, Cina

Huang Shan: Le montagne gialle dei picchi galleggianti

Le cime granitiche delle montagne gialle e fluttuanti di Huang Shan, da cui spuntano i pini acrobati, appaiono in innumerevoli illustrazioni artistiche della Cina. Lo scenario reale, oltre ad essere remoto, rimane più di 200 giorni nascosto sopra le nuvole.
Marinduque, Filippine

Quando i romani invadono le Filippine

Anche l'Impero d'Oriente non è andato così lontano. Durante la Settimana Santa, migliaia di centurioni si impadroniscono di Marinduque. Lì vengono rievocati gli ultimi giorni di Longino, legionario convertito al cristianesimo.
Badaling, Cina

L'invasione cinese della Grande Muraglia cinese

Con l'arrivo delle giornate calde, orde di visitatori Han si impossessano della Grande Muraglia cinese, la più grande struttura creata dall'uomo. Risalgono all'era delle dinastie imperiali e celebrano il protagonismo appena conquistato della nazione.
Pechino, Cina

Il cuore del grande drago

È il centro storico incoerente dell'ideologia maoista-comunista e quasi tutti i cinesi aspirano a visitarlo, ma piazza Tianamen sarà sempre ricordata come un macabro epitaffio delle aspirazioni della nazione.
Guilin, Cina

La porta del regno di pietra cinese

L'immensità delle aspre colline calcaree che lo circondano è così maestosa che le autorità di Pechino stampalo sul retro di banconote da 20 yuan. Chi lo esplora passa quasi sempre per Guilin. E anche se questa città nella provincia del Guangxi è diversa dalla natura esuberante che la circonda, abbiamo anche trovato il suo fascino.
Delta dell'Okavango, Non tutti i fiumi raggiungono il mare, Mokoros
Safari
Delta dell'Okavango, Botswana

Non tutti i fiumi raggiungono il mare

Terzo fiume più lungo dell'Africa meridionale, l'Okavango nasce negli altopiani angolani di Bié e percorre 1600 km a sud-est. Perditi nel deserto del Kalahari, dove irriga una splendida zona umida brulicante di fauna selvatica.
Aurora illumina la Pisang Valley, Nepal.
Annapurna (circuito)
Circuito dell'Annapurna: 3°- Upper Pisang, Nepal

Un'inaspettata alba nevosa

Ai primi accenni di luce, la vista del manto bianco che aveva ricoperto durante la notte il paese ci abbaglia. Con una delle escursioni più dure sul circuito dell'Annapurna in vista, abbiamo posticipato la partenza il più a lungo possibile. Infastiditi, abbiamo lasciato Upper Pisang per Ngawal quando l'ultima neve se n'era andata.
Incisioni, Tempio di Karnak, Luxor, Egitto
Architettura & Design
Luxor, Egitto

Da Luxor a Tebe: viaggio nell'antico Egitto

Tebe fu eretta come nuova capitale suprema dell'Impero Egizio, sede di Amon, il Dio degli Dei. La moderna Luxor ha ereditato il Tempio di Karnak e la sua sontuosità. Tra l'uno e l'altro scorrono il sacro Nilo e millenni di storia mozzafiato.
lagune e fumarole, vulcani, PN tongaro, nuova zelanda
Aventura
Tongariro, Nova Zelândia

I vulcani di tutte le discordie

Alla fine del XIX secolo, un capo indigeno cedette i vulcani del PN Tongariro alla corona britannica. Oggi, una parte significativa del popolo Maori rivendica le proprie montagne di fuoco dai coloni europei.
Saida Ksar Ouled Soltane, festa di ksour, tataouine, tunisia
Cerimonie e Feste
Tataouine, Tunisia

Festival of the Ksour: castelli di sabbia che non crollano

Gli ksour furono costruiti come fortificazioni dai berberi del Nord Africa. Hanno resistito alle invasioni arabe ea secoli di erosione. Il Festival Ksour rende loro un doveroso omaggio ogni anno.
Funivia che collega Puerto Plata alla cima dell'Isabel de Torres PN
Città
Puerto Plata, Repubblica Dominicana

Argento della casa domenicana

Puerto Plata è il risultato dell'abbandono di La Isabela, il secondo tentativo di una colonia ispanica nelle Americhe. Quasi mezzo millennio dopo lo sbarco di Colombo, inaugurò l'inesorabile fenomeno turistico della nazione. In un lampo attraverso la provincia, vediamo come il mare, le montagne, la gente e il sole dei Caraibi la fanno splendere.
giovane commessa, nazione, pane, uzbekistan
cibo
Valle di Fergana, Uzbekistan

Uzbekistan, la nazione a cui non manca il pane

Pochi paesi usano cereali come l'Uzbekistan. In questa repubblica dell'Asia centrale, il pane gioca un ruolo vitale e sociale. Gli uzbeki lo producono e lo consumano con devozione e in abbondanza.
Fatica nei toni del verde
Cultura
Suzdal, Russia

A Suzdal, Pepino è celebrato per Pepino

Con l'estate e il clima caldo, la città russa di Suzdal si rilassa dalla sua millenaria ortodossia religiosa. Il centro storico è anche famoso per avere i migliori cetrioli della nazione. Quando arriva luglio, trasforma il appena raccolto in una vera festa.
Spettatore, Melbourne Cricket Ground-Regole di calcio, Melbourne, Australia
sportivo
Melbourne, Australia

Calcio dove gli australiani regolano le regole

Sebbene praticato dal 1841, il football australiano conquistò solo una parte della grande isola. L'internazionalizzazione non è mai andata oltre la carta, frenata dalla concorrenza del rugby e del calcio classico.
il jet lag evita il volo, il jetlag, la turbolenza
In viaggio
Jet lag (parte 1)

Evita le turbolenze post-volo

Quando voliamo attraverso più di 3 fusi orari, l'orologio interno che regola il nostro corpo si confonde. Il massimo che possiamo fare è alleviare il disagio che proviamo finché non torna a posto.
Barrancas del Cobre, Chihuahua, donna Rarámuri
Etnico
Copper Canyon, Chihuahua, Messico

Il profondo Messico delle Barrancas del Cobre

Senza preavviso, gli altopiani del Chihuahua lasciano il posto a infiniti burroni. Sessanta milioni di anni geologici li hanno scavati e li hanno resi inospitali. Gli indigeni Rarámuri continuano a chiamarli a casa.
Veduta dell'isola di Fa, Tonga, ultima monarchia polinesiana
Portfolio fotografico Got2Globe
Portafoglio Got2Globe

Segni esotici di vita

Casario, città alta, Fianarantsoa, ​​​​Madagascar
Storia
Fianarantsoa, Madagascar

La città malgascia della buona educazione

Fianarantsoa fu fondata nel 1831 da Ranavalona Iª, regina dell'allora predominante etnia Merina. Ranavalona I è stato visto dai contemporanei europei come isolazionista, tirannico e crudele. A parte la reputazione del monarca, quando entriamo, la sua antica capitale meridionale rimane il centro accademico, intellettuale e religioso del Madagascar.
Santa Maria, Isola Madre delle Azzorre
Isole
Di Santa Maria, Azzorre

Santa Maria: Isola Madre delle Azzorre Ce n'è solo una

Fu il primo dell'arcipelago ad emergere dal fondo dei mari, il primo ad essere scoperto, il primo e unico a ricevere Cristoforo Colombo e un Concorde. Questi sono alcuni degli attributi che rendono speciale Santa Maria. Quando l'abbiamo visitato, ne abbiamo trovati molti di più.
Corsa di renne, Kings Cup, Inari, Finlandia
bianco inverno
Inari, Finlândia

La corsa più pazza in cima al mondo

I lapponi finlandesi gareggiano con le loro renne da secoli. Nella finale della Kings Cup - Porokuninkuusajot - si affrontano a grande velocità, ben al di sopra del Circolo Polare Artico e ben sotto lo zero.
Sulla corsia delitto e castigo, San Pietroburgo, Russia, Vladimirskaya
Letteratura
San Pietroburgo, Russia

Sulle tracce di “Delitto e castigo”

A San Pietroburgo non abbiamo potuto fare a meno di indagare sull'ispirazione dei personaggi vili del romanzo più famoso di Fëdor Dostoevskij: i suoi stessi rimpianti e le miserie di alcuni concittadini.
Cahuita National Park, Costa Rica, Caraibi, Punta Cahuita vista aerea
Natura
Cahuita, Costa Rica

Un Costarica di Rasta

Viaggiando attraverso l'America Centrale, abbiamo esplorato una costa del Costa Rica che è afro come i Caraibi. In Cahuita, Pura Vida è ispirata da un'eccentrica fede in Jah e da un'esasperante devozione alla cannabis.
Sheki, Autunno nel Caucaso, Azerbaigian, Case d'autunno
cadere
Sheki, Azerbaijan

autunno nel Caucaso

Persa tra le montagne innevate che separano l'Europa dall'Asia, Sheki è una delle città più iconiche dell'Azerbaigian. La sua storia in gran parte setosa comprende periodi di grande ruvidità. Quando abbiamo visitato, i toni pastello dell'autunno hanno aggiunto colore a una peculiare vita post-sovietica e musulmana.
Lago Tinquilco in PN Huerquehue, Pucón, La Araucania, Cile
Parchi Naturali
Pucón, Cile

Tra gli alberi di Araucaria di La Araucania

Ad una certa latitudine del Cile longitudinale, entriamo nell'Araucanía. Questo è un Cile aspro, pieno di vulcani, laghi, fiumi, cascate e foreste di conifere che hanno dato il nome alla regione. Ed è il cuore del pinolo della più grande etnia indigena del Paese: i Mapuche.
Thira, Santorini, Grecia
Patrimonio mondiale dell'UNESCO
male, Santorini, Grecia

Fira: tra le alture e le profondità di Atlantide

Intorno al 1500 aC, una devastante eruzione fece affondare gran parte dell'isola del vulcano Fira nel Mar Egeo e portò al crollo della civiltà minoica, chiamata più volte Atlantide. Qualunque sia il passato, 3500 anni dopo, Thira, l'omonima città, è tanto reale quanto mitica.
Vista dalla cima del monte Vaea e la tomba, il villaggio di Vailima, Robert Louis Stevenson, Upolu, Samoa
personaggi
Upolu, Samoa

L'isola del tesoro di Stevenson

All'età di 30 anni, lo scrittore scozzese iniziò a cercare un posto che lo salvasse dal suo corpo maledetto. Ad Upolu e nei Samoani trovò un accogliente rifugio al quale diede il suo cuore e la sua anima.
Cahuita, Costa Rica, Caraibi, spiaggia
Spiagge
Cahuita, Costa Rica

Un ritorno adulto a Cahuita

Durante un tour con lo zaino in spalla in Costa Rica nel 2003, ci siamo dilettati nel calore caraibico di Cahuita. Nel 2021, dopo 18 anni, siamo tornati. Oltre a una prevista ma misurata modernizzazione e ispanizzazione del persone, poco altro era cambiato.
Promettere?
Religione
Goa, India

A Goa, Veloce e Forte

Un'improvvisa voglia di eredità tropicale indo-portoghese ci fa viaggiare con vari mezzi di trasporto ma quasi senza soste, da Lisbona alla famosa spiaggia di Anjuna. Solo lì, a caro prezzo, potremmo riposare.
Di nuovo al sole. Funivie di San Francisco, alti e bassi della vita
Veicoli Ferroviari
San Francisco, EUA

Funivie di San Francisco: una vita di alti e bassi

Un macabro incidente di carro ha ispirato la saga della funivia di San Francisco. Oggi, queste reliquie funzionano come un'affascinante operazione della città della nebbia, ma hanno anche i loro rischi.
Società
Militare

Difensori delle loro terre d'origine

Anche in tempo di pace, rileviamo personale militare ovunque. In servizio nelle città, svolgono missioni di routine che richiedono rigore e pazienza.
Saksun, Isole Faroe, Streymoy, avviso
Vita quotidiana
Saksun, StreymoyIsole Faroe

Il villaggio faroese che non vuole essere Disneyland

Saksun è uno dei tanti splendidi piccoli villaggi delle Isole Faroe che sempre più estranei visitano. Si distingue per l'avversione ai turisti del suo principale proprietario rurale, autore di ripetute antipatie e attacchi contro gli invasori della sua terra.
Isola Curieuse, Seychelles, tartarughe di Aldabra
Animali selvatici
Isola Felicité e Isola Curieuse, Seychelles

De Lebbrosario a casa de Tartarughe Giganti

A metà del XVIII secolo rimase disabitata e ignorata dagli europei. La spedizione navale francese”La Curieuse” lo rivelò e ispirò il suo battesimo. Gli inglesi la mantennero un lebbrosario fino al 1968. Oggi l'Île Curieuse ospita centinaia di tartarughe di Aldabra, l'animale terrestre più longevo.
Mushing completo del cane
Voli panoramici
Seward, Alaska

Mushing estivo dell'Alaska

Sono quasi 30º ei ghiacciai si stanno sciogliendo. In Alaska, gli imprenditori hanno poco tempo per arricchirsi. Fino alla fine di agosto, il cane mushing non può fermarsi.