Fort-de-France, Martinique

Libertà, Bipolarità e Tropicalità


Biblioteca Schölcher
L'elegante biblioteca Schoelcher con molti dei libri appartenuti alla collezione personale di Victor Shoelcher, rappresentante del movimento abolizionista in Martinica e Guadalupa.
Case caraibiche
Vista panoramica della colorata costa di Fort-de-France.
Le San Chenn
Banda San Chénn suona in una strada a Fort-de-France.
Francia verde e gialla
Edifici storici colorati su una strada nella capitale della Martinica.
Via tropicale
Alberi di cocco verdeggianti torreggiano su una casa colorata, quasi a un piano, a Fort-de-France.
Terme Fortificate
I bambini giocano nel Mar dei Caraibi, davanti al Forte di Saint Louis.
Addio
Momento del funerale di un soldato francese.
Trenelle-Cedrone
Il quartiere densamente abitato di Trenelle Citron, alla periferia della capitale Fort-de-France.
chiesa del pannello
Cattedrale di Saint Louis in versione a mosaico.
Venditori
Due commesse scaricano merci da un camion.
Liberté, Equalite, Fraternite
I passanti attraversano la piazza davanti al vecchio municipio di Fort-de-France.
Orgoglio Martinica
Una giovane ragazza martinicana riposa accanto al forte di San Louis, sul lungomare di Fort-de-France.
Francofonia funebre
Processione patriottica compiuta durante i funerali di un soldato della Martinica.
Abbigliamento Wall Street
Negozio di abbigliamento con mercato azionario a Fort-de-France.
Nella capitale della Martinica si conferma un'affascinante estensione caraibica del territorio francese. Lì, i rapporti tra i coloni ei discendenti indigeni degli schiavi danno ancora origine a piccole rivoluzioni.

Già in precedenti contatti online Philippe Lucien ci aveva avvertito di essere depresso. Poco dopo averlo incontrato in una delle case vacanza che gestisce, finisce per svelare il motivo: “Sai, la mia vita in Martinica non è facile.

Sono nato qui, ma mi sono trasferito presto in Francia, mi sono sposato lì e ho avuto figli. Ma non mi sono mai sentito integrato. Mi chiedevano continuamente se venissi dall'Algeria o dal Marocco, un po' sospettoso del mio aspetto. Più tardi, quando sono tornato qui, mi sono sentito anche privo di identità.

Siamo in un paradiso ufficialmente francese, ma qui devi scegliere da che parte vivere, se neri o bianchi... Non appartengo neanche a me".

Ensemble di San Chenn, Fort de France-Martinique, Antihas francese

Banda San Chénn suona in una strada a Fort-de-France.

Nelle varie serate che trascorriamo a tavola con lui e la sua fidanzata Severine, le contraddizioni francofone delle Antille tornano sempre alla ribalta, con gli sviluppi più diversi. Quindi, la mattina seguente, siamo partiti presto per esplorare la Martinica e sperimentare il tema sul campo.

Philippe Lucien è figlio di un ricco avvocato di Fort-de-France. Fu in queste due generazioni di Luciens che la capitale dell'isola cambiò di più.

La rivalità di Fort-de-France con il vicino Saint Pierre dallo status di capitale durò fino all'inizio del XX secolo, quando le due città avevano quasi lo stesso numero di abitanti e condividevano istituzioni amministrative e militari. A quel tempo, Saint Pierre era in vantaggio perché la sua popolazione era più concentrata e urbana.

Ma nel 1902, Il vulcano Monte Pelee eruttò e l'ha devastata. Solo due dei suoi quasi 30.000 abitanti resistettero ei sopravvissuti della zona circostante dovettero trasferirsi a Fort-de-France.

Da allora la città è diventata la vera capitale della Martinica e non ha mai smesso di crescere.

Una curiosa incursione nel quartiere Trenelle-Citron

Con l'avvento della crisi economica degli anni '30 e della seconda guerra mondiale, Fort-de-France è andato fuori controllo quando la popolazione si avvicinava a 2, molti dei quali vivevano negli slum.

Trenelle Citron, Fort de France-Martinique, Antihas francese2

Il quartiere densamente abitato di Trenelle Citron, alla periferia della capitale Fort-de-France.

Dal 1945 al 2001 il sindaco Aimé Cesaire ha cercato di riportare l'ordine nella sua città, ma non tutti i problemi sono stati completamente risolti.

Abbiamo trovato in uno di essi – il quartiere Trenelle-Citron – un fascino visivo inaspettato che finisce per dare vita a una delle avventure più curiose che viviamo in Martinica.

Biblioteca Schoelcher, Fort-de-France-Martinique, Antille francesi

L'elegante biblioteca Schoelcher, con molti dei libri appartenuti alla collezione personale di Victor Shoelcher, rappresentante del movimento abolizionista in Martinica e Guadalupa.

Scrutiamo i vicoli sotto un viadotto nel sobborgo di Shoelcher per trovare un posto per fotografare le case di Trenelle quando ci imbattiamo in Rue du Photographe. In un brutto momento, abbiamo deciso di registrare la tua targa.

Immediatamente, la porta di una casa accanto si apre e un giovane residente a torso nudo e una folta barba esce urlando in modo intimidatorio. "Cosa vuoi? Vai fuori di qui! Non hanno nulla da interferire nelle nostre vite”.

Una comprensibile confusione e rifiuto

Abbiamo reagito con stupore e ci siamo presi alcuni minuti per calmare il residente, nel frattempo accompagnato da 5 amici, tutti con indosso berretti, abbigliamento sportivo e, per fortuna, molto più cool.

Con la necessaria pazienza, spieghiamo e dimostriamo loro che non abbiamo nulla a che fare con la polizia. Basta che ci dicano che vengono Haiti e Repubblica Dominicana, e il motivo di tanta preoccupazione: “Da quando hanno aperto la stazione di polizia laggiù, non hanno smesso di controllarci.

Non abbiamo più la pazienza di sopportarli e mettiamo quella telecamera sopra la porta per capire quando vengono qui. È così che ti abbiamo visto. Qui ci arrestano per tutto e niente. Facciamo un'impennata con la moto ed entriamo. Fumiamo un'erba e entriamo di nuovo..."

Abbiamo finito per vivere con ilgangstaRolando e António de Castilla e parliamo un po' di tutto.

Dall'ignoto Portogallo, Carnevale e donne brasiliane e le politiche economiche di Sarkozy e del Békés, i discendenti dei primi coloni dell'isola, alcuni dei quali provenienti da famiglie ancora e sempre potenti di cui la popolazione è responsabile del costo della vita sempre più insostenibile in Martinica.

Negozio, Fort de France, Martinica, Antihas francese

Negozio di abbigliamento con mercato azionario a Fort-de-France.

Successivamente ci siamo salutati con rispetto reciproco e abbiamo proseguito per il cuore della capitale.

Fort-de-France: la capitale caraibica della Martinica

Percorriamo la passerella in legno che costeggia il Mar dei Caraibi con vista sul giardino di Place de La Savane e fino all'imponente muraglia del forte e della base militare di Saint Louis, dove sventolano palme da cocco e un'immancabile bandiera tricolore.

Forte di San Louis, Fort de France-Martinique, Antihas francese

I bambini giocano nel Mar dei Caraibi, davanti al Forte di Saint Louis.

Durante il giorno, Fort-de-France è affollata con i suoi numerosi negozi al piano terra, per lo più negozi di scarpe e boutique con eserciti di manichini.

Attraversiamo il Grand Marché, ricco di frutta tropicale, aromi di spezie, artigianato e bottiglie di rum, ti-pugno e altre specialità liquorose vendute da signore di grande formato e regali promozionali ancora maggiori che ci chiedono”De quel dipartimento êtes-vous...” curioso di sapere da quale angolo francese veniamo.

Nei dintorni, abbiamo anche parlato con due egiziani che hanno battezzato il loro negozio Adham e hanno ingrossato una già significativa comunità di immigrati dal Medio Oriente e dintorni.

Facciate sotto gli alberi di cocco, Fort de France-Martinique, Antihas francese

Alberi di cocco verdeggianti torreggiano su una casa colorata, quasi a un piano, a Fort-de-France.

Conosciamo anche la famiglia Chen che ha deciso di trasferirsi tre anni fa da Cayenne e aprire il loro bazar Mei Dieda perché la Guyana francese era diventata troppo pericolosa.

Di tanto in tanto, questo Fort-de-France più semplice e multietnico ci fa dimenticare a chi appartiene. La sensazione raramente dura.

Quando arriviamo nelle vicinanze della cattedrale di Saint Louis, si svolgono i funerali di un ex veterano di guerra, una cerimonia che si svolge con fasto e circostanze militari.

Funerale militare-Fort de France, Martinica, Antihas francese

Processione patriottica compiuta durante i funerali di un soldato della Martinica.

Il lento corteo esce dall'area del lungomare decorata da più bandiere e insegne francesi.

Funzionari, familiari e amici con profilo gallico salutano e salutano altri afro e, in un momento così delicato, i dati vengono nuovamente mischiati. Abbiamo avuto bisogno di un anno o due di vita in questi confini francofoni per comprendere meglio i suoi veri principi universali.

Saint-Pierre, Martinique

La città che risorge dalle ceneri

Nel 1900, la capitale economica delle Antille era invidiata per la sua raffinatezza parigina, finché il vulcano Pelée non la carbonizzò e la seppellì. Più di un secolo dopo, Saint-Pierre si sta ancora rigenerando.
Martinique, Antille Francesi

Baguette caraibiche sotto il braccio

Vaghiamo per la Martinica con la stessa libertà dell'Euro e le bandiere tricolori sventolano sovrane. Ma questo pezzo di Francia è vulcanico e lussureggiante. Appare nel cuore insulare delle Americhe e ha un delizioso sapore d'Africa.
Guadalupe, Antille Francesi

Guadalupa: un delizioso Caraibi, in Butterfly Counter-Effetto

La Guadalupa ha la forma di una falena. Basta un giro delle Antille per capire perché la popolazione è guidata dal motto Pas Ni Problem e alza il numero minimo di onde, nonostante le tante battute d'arresto.
Cilaos, Reunion Island

Rifugio sotto il tetto dell'Oceano Indiano

Cilaos appare in una delle antiche caldere verdi dell'isola della Riunione. Inizialmente era abitato da schiavi fuggiaschi che credevano che sarebbero stati al sicuro a quell'estremità del mondo. Una volta reso accessibile, né la posizione remota del cratere impediva il rifugio di un villaggio ora peculiare e lusingato.

Isola di Goreia, Senegal

Un'isola schiava della schiavitù

Erano diversi milioni o solo migliaia di schiavi di passaggio da Gorea diretti alle Americhe? Qualunque sia la verità, questa minuscola isola senegalese non si libererà mai dal giogo del suo simbolismo.

Sainte-Luce, Martinique

Un sano proiezionista

Dal 1954 al 1983 Gérard Pierre ha proiettato molti dei famosi film che sono arrivati ​​in Martinica. A 30 anni dalla chiusura della stanza dove lavorava, era ancora difficile per questo nativo nostalgico cambiare bobina.
Lenzuola Bahia, Brasile

La libertà paludosa di Quilombo do Remanso

Gli schiavi fuggiaschi sopravvissero per secoli in una zona umida della Chapada Diamantina. Oggi il quilombo di Remanso è simbolo della loro unione e resistenza, ma anche dell'esclusione a cui sono stati votati.
Soufriere, Santa Lucia

Le Grandi Piramidi delle Antille

In piedi sopra una costa lussureggiante, le cime sorelle Chiodi sono il segno distintivo di Santa Lucia. Sono diventati così iconici che hanno un posto riservato nelle note di testa dei dollari dei Caraibi orientali. Accanto, i residenti dell'ex capitale Soufrière sanno quanto sia preziosa la loro vista.
Soufrière e Scotts Head, Dominica

La Vita che Pende dall'Isola Caraibica della Natura

Ha la reputazione di essere l'isola più selvaggia dei Caraibi e, avendo raggiunto il suo fondo, continuiamo a confermarlo. Da Soufriére al confine meridionale abitato di Scotts Head, Dominica rimane estrema e difficile da domare.
Maho Beach, Sint Maarten

La spiaggia caraibica a propulsione a reazione

A prima vista, l'aeroporto internazionale Princess Juliana sembra essere solo un altro dei vasti Caraibi. I successivi atterraggi poco profondi sulla spiaggia di Maho che ne precede la pista, i decolli di jet che distorcono i volti dei bagnanti e li proiettano in mare, ne fanno un caso speciale.
English Harbour, Antigua

Nelson's Dockyard: l'Antica Base navale e Dimora dell'Ammiraglio

Nel XNUMX° secolo, quando gli inglesi contestarono il controllo dei Caraibi e il commercio dello zucchero con i loro rivali coloniali, presero il controllo dell'isola di Antigua. Lì si imbatterono in una baia frastagliata che chiamarono English Harbour. Ne fecero un porto strategico che ospitava anche l'idolatrato ufficiale di marina.
Saint George, Granada

Una detonazione della storia dei Caraibi

La peculiare Saint George si estende lungo il pendio di un vulcano inattivo e attorno a un'insenatura a forma di U. Le sue case abbondanti e ondulate testimoniano la ricchezza generata nel corso dei secoli sull'isola di Grenada, di cui è la capitale.
Esteros del Iberá, Pantanal Argentina, Alligatore
Safari
Esteros del Iberá, Argentina

Il Pantanal della Pampa

Sulla mappa del mondo, a sud di famosa zona umida brasiliana, emerge una regione allagata poco conosciuta ma quasi altrettanto vasta e ricca di biodiversità. L'espressione guaranì e sarà la definisce “acque splendenti”. L'aggettivo si adatta più della sua forte luminanza.
Bandiere di preghiera a Ghyaru, Nepal
Annapurna (circuito)
Circuito dell'Annapurna: 4° – Upper Pisang a Ngawal, Nepal

Da incubo a Dazzle

A nostra insaputa, siamo di fronte a un'ascesa che ci porta alla disperazione. Abbiamo spinto le nostre forze al limite e abbiamo raggiunto Ghyaru dove ci siamo sentiti più vicini che mai all'Annapurna. Il resto della strada per Ngawal sembrava una sorta di estensione della ricompensa.
Architettura & Design
Cimiteri

L'ultima dimora

Dalle grandiose tombe di Novodevichy, a Mosca, alle ossa Maya inscatolate di Pomuch, nella provincia messicana di Campeche, ogni popolo vanta il suo modo di vivere. Anche nella morte.
lagune e fumarole, vulcani, PN tongaro, nuova zelanda
Aventura
Tongariro, Nova Zelândia

I vulcani di tutte le discordie

Alla fine del XIX secolo, un capo indigeno cedette i vulcani del PN Tongariro alla corona britannica. Oggi, una parte significativa del popolo Maori rivendica le proprie montagne di fuoco dai coloni europei.
Isola di Miyajima, Shintoismo e Buddismo, Giappone, Porta dell'Isola Santa
Cerimonie e Feste
Miyajima, Giappone

Shintoismo e buddismo al gusto delle maree

I visitatori del tori di Itsukushima ammirano una delle tre ambientazioni più venerate del Giappone. Nell'isola di Miyajima, la religiosità giapponese si fonde con la Natura e si rinnova con il flusso del Mare Interno di Seto.
Goiás Velho, L'eredità della corsa all'oro, Brasile
Città
Goias Velho, Brasile

Un'eredità della corsa all'oro

Due secoli dopo il periodo d'oro della prospezione, persa nel tempo e nella vastità dell'altopiano centrale, Goiás apprezza la sua ammirevole architettura coloniale, la sorprendente ricchezza che resta da scoprire.
cibo
Mercati

Un'economia di mercato

La legge della domanda e dell'offerta determina la loro proliferazione. Che siano generici o specifici, coperti o all'aperto, questi spazi dedicati alla compravendita e allo scambio sono espressioni di vita e di salute finanziaria.
Cultura
Apia, Samoa Occidentali

Fia Fia – Folclore Polinesiano ad Alta Velocità

Dalla Nuova Zelanda all'Isola di Pasqua e da qui alle Hawaii, ci sono molte varianti di danze polinesiane. Le notti samoane di Fia Fia, in particolare, sono allietate da uno degli stili più frenetici.
Spettatore, Melbourne Cricket Ground-Regole di calcio, Melbourne, Australia
sportivo
Melbourne, Australia

Calcio dove gli australiani regolano le regole

Sebbene praticato dal 1841, il football australiano conquistò solo una parte della grande isola. L'internazionalizzazione non è mai andata oltre la carta, frenata dalla concorrenza del rugby e del calcio classico.
Adoratori accendono candele, tempio della Grotta di Milarepa, circuito dell'Annapurna, Nepal
In viaggio
Circuito dell'Annapurna: dal 9° Manang a Grotta di Milarepa, Nepal

Una passeggiata tra acclimatamento e pellegrinaggio

In toto Circuito dell'Annapurna, arriviamo finalmente a Manang (3519 m). abbiamo ancora bisogno acclimatarsi per i tratti più alti che sono seguiti, abbiamo iniziato un altrettanto spirituale viaggio verso una grotta nepalese a Milarepa (4000 m), rifugio di un siddha (saggio) e santo buddista.
Tulum, Rovine Maya della Riviera Maya, Messico
Etnico
Tulum, Messico

Le rovine Maya più caraibiche

Costruita in riva al mare come un eccezionale avamposto decisivo per la prosperità della nazione Maya, Tulum fu una delle ultime città a soccombere all'occupazione ispanica. Alla fine del XNUMX° secolo, i suoi abitanti l'abbandonarono al tempo ea una costa impeccabile della penisola dello Yucatan.
tunnel di ghiaccio, percorso dell'oro nero, Valdez, Alaska, USA
Portfolio fotografico Got2Globe
Portafoglio Got2Globe

Sensazioni vs Impressioni

Storia
napier, Nova Zelândia

Ritorno agli anni '30 – Tour del Calhambeque

In una città ricostruita in stile Art Déco e con un'atmosfera da "anni folli" e oltre, il mezzo di trasporto appropriato sono le eleganti auto d'epoca di quell'epoca. A Napier sono ovunque.
Mexcaltitán, Nayarit, Messico, dall'alto
Isole
Mexcaltitán, Nayarit, Messico

Un'isola tra mito e genesi messicana

Mexcaltitán è un'isola lacustre tondeggiante, piena di case e che, durante la stagione delle piogge, è percorribile solo in barca. Si crede ancora che potrebbe essere Aztlán. Il villaggio che gli Aztechi lasciarono in un peregrinare che terminò con la fondazione di Tenochtitlan, la capitale dell'impero che gli spagnoli avrebbero conquistato.
Controllo corrispondenza
bianco inverno
Rovaniemi, Finlândia

Dalla Lapponia finlandese all'Artico, Visita alla Terra di Babbo Natale

Stanchi di aspettare che il vecchio barbuto scendesse dal camino, abbiamo ribaltato la storia. Abbiamo approfittato di un viaggio nella Lapponia finlandese e siamo passati davanti alla sua casa nascosta.
Almada Negreiros, Roça Saudade, Sao Tome
Letteratura
desiderio, São Tomé, São Tome e Principe

Almada Negreiros: da Saudade all'eternità

Almada Negreiros nasce nell'aprile del 1893 in una campagna di São Tomé. Alla scoperta delle sue origini, crediamo che l'esuberanza rigogliosa in cui ha iniziato a crescere abbia dato ossigeno alla sua feconda creatività.
Natura
Nelson a Wharariki, PN Abele Tasman, Nova Zelândia

La costa Maori dove gli europei hanno dato la costa

Abel Janszoon Tasman ha esplorato di più delle nuove mappe e dei mitici "Terra australis" quando un errore ha inasprito i contatti con i nativi di un'isola sconosciuta. L'episodio ha inaugurato la storia coloniale di Nova Zelândia. Oggi, sia la costa divina su cui è avvenuto l'episodio, sia i mari che la circondano, evocano il navigatore olandese.
Statua della Madre Armenia, Yerevan, Armenia
cadere
Yerevan, Armenia

Una Capitale tra Oriente e Occidente

Erede della civiltà sovietica, allineato con i grandi Russia, l'Armenia è sedotta dai modi più democratici e sofisticati dell'Europa occidentale. Negli ultimi tempi i due mondi si sono scontrati per le strade della tua capitale. Dalla disputa popolare e politica, Yerevan detterà il nuovo corso della nazione.
Machangulo, Mozambico, tramonto
Parchi Naturali
Machangulo, Mozambico

La penisola d'oro di Machangulo

Ad un certo punto, un braccio di mare divide in due la lunga striscia sabbiosa ricca di dune iperboliche che delimita la baia di Maputo. Machangulo, come viene chiamata la parte inferiore, ospita una delle coste più magnifiche del Mozambico.
Roça Sundy, Príncipe Island, Teoria della Relatività, Belvedere
Patrimonio mondiale dell'UNESCO
Roca Sundy, Ilha do Principe, São Tome e Principe

La certezza della teoria della relatività

Nel 1919, Arthur Eddington, un astrofisico britannico, scelse il Sundy Garden per provare la famosa teoria di Albert Einstein. Più di un secolo dopo, il nord dell'isola di Príncipe che lo ha accolto è ancora tra i luoghi più belli dell'universo.
I sosia dei fratelli Earp e l'amico Doc Holliday a Tombstone, USA
personaggi
Lapide, EUA

Lapide: la città è troppo dura per morire

I lodi d'argento scoperti alla fine del XIX secolo hanno reso Tombstone un fiorente e conflittuale centro minerario alla frontiera degli Stati Uniti. Stati Uniti a Messico. Lawrence Kasdan, Kurt Russell, Kevin Costner e altri registi e attori di Hollywood hanno reso famosi i fratelli Earp e il loro duello sanguinario.OK Corral”. La lapide che nel tempo tante vite hanno reclamato è qui per durare.
Tobago, Pigeon Point, Scarborough, Pontone
Spiagge
Scarborough a Pigeon Point, Tobago

Alla scoperta della Tobago Capitale

Dalle alture murate di Fort King George, alla soglia di Pigeon Point, Tobago sud-occidentale intorno alla capitale Scarborough rivela tropici controversi senza rivali.
Religione
Circuito dell'Annapurna: 5° - Ngawal a BragaNepal

Verso Braga. I nepalesi.

Abbiamo trascorso un'altra mattinata di tempo glorioso alla scoperta di Ngawal. Segue un breve viaggio verso Manang, la città principale sulla strada per l'apice del circuito dell'Annapurna. Abbiamo soggiornato a Braga (Braka). Il borgo si sarebbe presto rivelato una delle sue tappe più indimenticabili.
Treno Fianarantsoa a Manakara, TGV malgascio, locomotiva
Veicoli Ferroviari
Fianarantsoa-Manakara, Madagascar

A bordo del TGV malgascio

Partiamo da Fianarantsoa alle 7:3. Solo alle 170 del mattino seguente abbiamo completato i XNUMX km fino a Manakara. Gli indigeni chiamano questo treno quasi secolare Allena grandi vibrazioni. Durante il lungo viaggio, abbiamo sentito fortemente il cuore del Madagascar.
accogliente Las Vegas
Società
Las Vegas, EUA

Capitale mondiale del matrimonio contro Sin City

L'avidità del gioco d'azzardo, la lussuria della prostituzione e l'ostentazione diffusa fanno tutti parte di Las Vegas. Come le cappelle che non hanno né occhi né orecchie e promuovono matrimoni eccentrici, veloci ed economici.
Saksun, Isole Faroe, Streymoy, avviso
Vita quotidiana
Saksun, StreymoyIsole Faroe

Il villaggio faroese che non vuole essere Disneyland

Saksun è uno dei tanti splendidi piccoli villaggi delle Isole Faroe che sempre più estranei visitano. Si distingue per l'avversione ai turisti del suo principale proprietario rurale, autore di ripetute antipatie e attacchi contro gli invasori della sua terra.
Parco nazionale di Gorongosa, Mozambico, fauna selvatica, leoni
Animali selvatici
Parco Nazionale Gorongosa, Mozambico

Il cuore selvaggio del Mozambico mostra segni di vita

Gorongosa ospitava uno degli ecosistemi più esuberanti dell'Africa, ma dal 1980 al 1992 ha ceduto alla Guerra Civile tra FRELIMO e RENAMO. Greg Carr, il milionario inventore di Voice Mail, ha ricevuto un messaggio dall'ambasciatore mozambicano alle Nazioni Unite che lo sfidava a sostenere il Mozambico. Per il bene del paese e dell'umanità, Carr si impegna a far risorgere lo splendido parco nazionale che il governo coloniale portoghese vi aveva creato.
Napali Coast e Waimea Canyon, Kauai, rughe hawaiane
Voli panoramici
costa napoletana, Havai

Le rughe abbaglianti delle Hawaii

Kauai è l'isola più verde e umida dell'arcipelago hawaiano. È anche il più antico. Mentre esploriamo la sua costa di Napalo via terra, mare e aria, siamo stupiti di vedere come il passare dei millenni l'abbia solo favorita.