nesbyen a Flamm, Norvegia

Ferrovia Flam: la Norvegia sublime dalla prima all'ultima stazione


incontro dei fratelli
Le composizioni di Flam Railway sono in direzioni opposte.
Fiume di Ghiaccio
Il corso d'acqua alimentato dallo scioglimento dei ghiacci scorre lungo PN Hallingskarvet.
panorama a bordo
I passeggeri della Flam Railway vivono insieme in una delle carrozze.
Dove l'inverno resiste
Scenario innevato di PN Hallingskarvet, in un dominio dell'altopiano che precede Myrdal.
verde specchio
Paesaggio rispecchiato in uno dei tanti laghi tra Nesbyen e Myrdal.
Myrdal – Ti Flam/Rallarvegen
La targa identifica la stazione di Myrdal e la sua altitudine: 866.8 metri.
Malvin Midje al tuo servizio
Malvin Midje, impiegato della Ferrovia Flam.
Il potente Kjosfossen
Kjosfossen, la cascata più intima della Ferrovia Flam.
danza hudra
La ballerina interpreta il ruolo di una huldra, ai margini della cascata di Kjosfossen. Un huldra è una creatura della mitologia norvegese che attira gli uomini nella foresta.
Norvegia per i più piccoli
I passeggeri orientali ammirano le case in miniatura di Myrdal.
nel fiordo
La composizione della Ferrovia Flam entra in uno dei numerosi tunnel della ferrovia.
Velo da sposa norvegese
La cascata scorre dalla cima di un burrone verdeggiante, uno dei luoghi comuni della ferrovia Flam.
Fiamma in vista
Vista panoramica della parte vecchia di Flam, prima della stazione finale di Flam.
danza hudra
Una figura di huldra danza sulla foresta inzuppata vicino alla cascata di Kjosfossen.
incontro tuga
Sara Wong e Marco C. Pereira con João Carvalho, l'impiegato portoghese "spedito" della Ferrovia Flam che fa muovere i passeggeri.
Svincolo ferroviario marittimo Flam
La linea ferroviaria Flam trova il molo dove attraccano le navi da crociera che risalgono il Sognefjord.
Su strada ea bordo della Flam Railway, su una delle linee ferroviarie più ripide del mondo, raggiungiamo Flam e l'ingresso del Sognefjord, il più grande, il più profondo e il più venerato dei fiordi della Scandinavia. Dal punto di partenza all'ultima stazione, questa Norvegia che abbiamo svelato è monumentale.

È solo a Nesbyen, già più sveglio sul binario della locale stazione ferroviaria di Flam, che il viaggio suscita le nostre prime emozioni.

Siamo a giugno. Ha piovuto fin dalla capitale. Mentre attendevamo con impazienza, verso metà mattinata, le nuvole si sono cedute e hanno permesso un imbarco asciutto e ordinato tenendo conto che, in questa prima parte del viaggio, in un treno convenzionale e moderno senza finestrini apribili, i passeggeri sarebbero seguire con posti assegnati.

Anche così, l'ingresso è contestato al centimetro. Alla fine vincono i cinesi, sempre determinati e imbattibili.

Ci siamo messi il più a nostro agio possibile ma, irrequieti, siamo partiti per l'una o l'altra foto in tutta fretta e siamo tornati ai nostri posti, controllando sempre il momento della partenza. Dopo dieci minuti, la composizione inizia con noi dentro, senza problemi.

Lo Scenario Sorprendente che precede quello della Ferrovia Flam

Eravamo convinti che il percorso che portava alla più famigerata Ferrovia Flam si sarebbe rivelato un luogo comune. Non era così. Viaggiavamo quasi sempre lungo il tortuoso corso d'acqua del fiume Hallingdalselva e i laghi vicini immersi in verdi vallate piene di case di campagna.

PN Hallingskarvet, Norvegia

Scenario innevato di PN Hallingskarvet, in un dominio dell'altopiano che precede Myrdal.

Più avanti entriamo negli altopiani di PN Hallingskarvet, ben al di sopra dei 1000 metri di altitudine. Tutto cambia forma. Anche nel mese di giugno, questo altopiano scolpito dalle successive ere glaciali ha continuato il suo inverno a parte. Il verde comincia ad apparire solo negli spazi e, a un certo punto, lascia il posto a un panorama brunastro e bianco di chiazze di neve che resistono alle intenzioni dell'estate.

Le cascate alimentate dallo scioglimento delle nevicate e dai ghiacciai sovrani scorrono lungo le scogliere e alimentano diversi fiumi, torrenti e laghi: il Tungevatnet, Hestebotnvatnet, Finsevatnet e altri – che vi scorrono. I più seri sono veloci e pieni di rapide, alcuni corrono nella regione di Buskerud, altri, al confine con Hordaland.

Nell'una e nell'altra, come funghi umani, grandi capanne di legno scuro adornano l'altopiano. La fantasia si riempie di deliziosi ritiri divisi tra il lungofiume e il camino.

Presto lasciamo il dominio di Hallingskarvet. Abbiamo continuato a nord-ovest e al di sotto dei 866 metri. All'XNUMX, dopo più di due ore di zigzag, la composizione entra in Myrdal, villaggio disposto intorno all'omonima stazione ferroviaria, ivi presente come snodo delle linee Bergen e Flam.

Scheda della stazione ferroviaria di Myrdal Flam, Norvegia.

La targa identifica la stazione di Myrdal e la sua altitudine: 866.8 metri.

João Carvalho alla guida del Myrdal Transshipment

Dovremmo prendere l'ultimo. Sbarcammo tutti su una piattaforma centrale chiara. Di fronte a due file, alquanto distanti dal piccolo edificio centrale, i passeggeri si arrendono a un momentaneo disorientamento.

Alcuni si spostano da una parte, altri dall'altra, alla ricerca del posto migliore dove stare nella disputa per i posti del treno che è seguito, questo, noto per aver viaggiato attraverso gli scenari più suggestivi della Norvegia e del mondo.

Lo smarrimento non dura a lungo. Ad un certo punto compare uno dei dipendenti della stazione, identificato con un giubbotto verde fluo, che grida forte ma con tono paterno: “Seguitemi figli miei, seguitemi!”. Pertanto, convoca e organizza tutti i passeggeri al suo volante per ascoltare il briefing che doveva comunicare.

Abbiamo scoperto da dove sarebbe venuta la composizione della Ferrovia Flam, in che direzione sarebbe andata e dove ci dovremmo posizionare di fronte alla composizione imminente. Si formano nuove code, con il trambusto previsto. Un passeggero cinese più entusiasta dell'evasione e della competizione investe un altro americano, che ha già una certa età. Solleva un incidente nelle relazioni internazionali che il buon umore degli altri aiuta rapidamente a risolvere.

Nel frattempo, il treno Flam Railway si ferma al binario, guidato da una locomotiva elettrica grigia che traina diverse carrozze molto più vecchie di quelle con cui eravamo arrivati ​​a Myrdal.

Infine, a bordo della rinomata Ferrovia Flam

Questo secondo ed ultimo treno era già al primo dei suoi 20 km di viaggio quando il dipendente che ci aveva guidato tutti alla stazione di partenza si è avvicinato a noi: “Aspetta un attimo, sei portoghese, vero?”, ci chiede intriso di un forte sospettato di averci sentito parlare portoghese.

Sara Wong, Marco C. Pereira e João Carvalho, Flam Railway, Norvegia

Sara Wong e Marco C. Pereira con João Carvalho, l'impiegato portoghese “spedito” della Ferrovia Flam che fa muovere i passeggeri.

Lo confermiamo. Abbiamo seguito una conversazione inaspettata tra connazionali. João Carvalho ci dice che è di Margem Sul, dove abbiamo anche una famiglia. Era nell'ultima di diverse stagioni estive lavorando sulla ferrovia Flam.

Lo abbiamo elogiato per la facilità e l'efficienza con cui ha guidato i passeggeri e abbiamo chiesto se i funzionari norvegesi trattassero anche loro con quel compito. "Buono da trattare... trattano ma non lo fanno come me." ci dice di confermare quello che, in ogni caso, non avevamo più grandi dubbi: la disinvoltura mediterranea di João era unica e preziosa.

Cerchiamo la mente. Abbiamo l'impressione di averlo già visto in un documentario francese o tedesco su quella ferrovia. “È del tutto possibile, conferma João. Sono venuti lì per girare così tante volte!” Ci scambiamo contatti. João, torna alle sue faccende, esce in carrozza.

Ferrovia Flam: una ferrovia provvidenziale conquistata dai fiordi

Ci siamo arresi alle finestre che avevamo conquistato. Ci siamo dedicati a contemplare e registrare i paesaggi su entrambi i lati della linea, una propaggine della linea di Bergen, completata nel 1941, dopo 20 anni di costruzione, nella valle di Flamsdalen per aprire un accesso cruciale al Sognefjord, noto come il Re dei Fiordi e il più ampio e profondo della Norvegia.

La Flam Line ha 20 km, 10 tunnel e un ponte. Si snoda per 863 metri fino ai 59 metri di altitudine di Flam. Con una pendenza del 5,5%, è una delle linee più ripide sulla faccia della Terra. Di conseguenza, i vari carrelli sono dotati di diversi freni atti a fermare l'intera composizione.

Cascata, Ferrovia Flam, Norvegia

La cascata scorre dalla cima di un burrone verdeggiante, uno dei luoghi comuni della ferrovia Flam.

Su questo percorso, le finestre delle carrozze offrono panorami incredibili: alcune cime innevate e scogliere ma, soprattutto, anfratti e canyon di un verde intenso con il retro decorato da case di legno rosse, alcune gialle. Dalla cima di questi burroni cadono delle cascate, molto più lunghe e capricciose di quelle di PN Hallingskarvet.

L'incontro mitologico con la cascata di Kjosfossen

Uno di loro, Kjosfossen, si tuffa per 90 metri tra la cima nascosta del grande lago Reinungavatnet e il corso del fiume Flamselvi che avremmo seguito fino all'ultima stagione.

Cade così voluminoso, furioso e vicino al treno che sembra allagarlo da un momento all'altro. Passa invece sotto la piattaforma lì installata perché la composizione si fermi e offra ai passeggeri una rapida e ben spruzzata contemplazione. Dalla cascata. Ma non solo.

Kjosfossen, linea ferroviaria Flam, Norvegia

Kjosfossen, la cascata più intima della Ferrovia Flam.

All'improvviso, dall'alto delle rovine di una vecchia casa, appare una misteriosa donna bionda in abito rosso. Danza. Si muove e continua a ballare per la casa e poi attraverso la foresta bagnata adiacente, a suon di musica. popolare norvegese

Poiché la Ferrovia Flam era, a un certo punto, dedicata ai turisti stranieri, pagata a prezzi ragionevoli, è stata completata con un atto da parte degli studenti della Norwegian Ballet School. Lì, per molto tempo, hanno incarnato l'Huldra, una creatura spirituale (ma anche un'intera razza o specie) che sfugge alla mitologia norvegese.

La mitologia scandinava stabilisce che queste creature attirino gli uomini nella foresta per sedurli. E che sono particolarmente gentili con i carbonai, che sono abituati a guardare quando riposano e mentre le loro braci ardenti si raffreddano.

danza hudra

La ballerina incarna il ruolo di una huldra ai margini della cascata di Kjosfossen, una huldra è una creatura della mitologia norvegese che attrae gli uomini nella foresta.

Rallarvegen e la discesa a Breikvam

Un nuovo avviso suona per rivendicare il reimbarco. La composizione riprende la sua discesa. Pochi chilometri più avanti, quasi a metà, ci troviamo di fronte a un'altra scena impressionante: Rallarvegen. Il tratto di una stretta strada sterrata si snoda venti volte dalla base di una nuova cascata alla sua sommità.

In origine, questa strada fu costruita lì per facilitare i lavori erculei della Ferrovia Flam, guidata dal grattugiare (ingegneri di navigazione). Conclude un percorso di oltre 120 km che, come abbiamo scoperto in seguito, proviene dalle alture di Hol, nella contea di Buskerud.

Oggi è utilizzato principalmente dagli appassionati di mountain bike. Ogni anno, nel breve periodo in cui non fa freddo – tra luglio e settembre – più di 20.000 ciclisti la percorrono, desiderosi di rinnovare l'adrenalina.

Attraversiamo successivi villaggi lungo il fiume, armoniosamente installati su entrambi i lati del fiume Flamselvi. Le loro case di legno sembrano fragili, insignificanti, in quello scenario fatto di pareti di roccia ricoperte in parte da alberi che superano la gravità.

I villaggi sono benedetti con piccole chiese luterane. Hanno case di città con orgogliose bandiere norvegesi. Da lì a Flam, divergono poco dallo standard normativo rosso-bianco-giallo.

Al tempo di Breikvam, la linea ferroviaria Flam è divisa in due, in modo che i treni che viaggiano in direzioni opposte non debbano fermarsi. Ci dirigiamo quasi fuori e assistiamo a uno di quegli incontri in cui i due treni sembrano specchi l'uno dell'altro.

Old Flam, Ferrovia Flam, Norvegia

Vista panoramica della parte vecchia di Flam, prima della stazione finale di Flam.

Fiamma. E il Sognefjord in vista

Ben presto la pendenza della linea si addolcisce e si apre la Val Flamselvi. Siamo riusciti a intravedere il vecchio Flam, anche con la prevista disposizione e organizzazione norvegese, e una minuscola chiesa di legno scuro a pochi metri dal letto del fiume.

Il convoglio vince un altro meandro. Dall'altra parte, già oltre la foce del Flamselvi, si entra nella moderna Flam, giustificata dalla sempre più trafficata confluenza della Ferrovia Flam e della banchina Flam, alle soglie del maestoso Sognefjord.

Impiegato ferroviario Flam, Flam, Norvegia

Malvin Midje, impiegato della Ferrovia Flam.

La composizione rallenta dai meno di 40 km/ha che seguiva e si ferma. I passeggeri recuperano i loro bagagli. A poco a poco, scendono all'ultima delle stazioni.

Proprio lì, a pochi metri di distanza, aspettiamo i meritati soggiorni negli hotel del villaggio, o l'imbarco sulle navi che percorrono il Sognefiordo.

La linea ferroviaria Flam arriva a Flam, in Norvegia

La linea ferroviaria Flam trova il molo dove attraccano le navi da crociera che risalgono il Sognefjord.

Intorno alle tre e mezza del pomeriggio, salimmo a bordo di uno dei Crociere sui fiordi tra Flam e Bergen, verso l'ancora distante seconda città più grande della Norvegia. Quel pomeriggio, però, navigammo solo fino a Balestrand, dove avemmo il privilegio di pernottare. Balestrand e Bergen, sono per i prossimi capitoli.

 

Maggiori informazioni e prenotazioni per il treno Flam Railway e Tours “Sognefjord in poche parole" nel www.fjordtours.com.

Oslo, Norvegia

A (sopra) Capitale Capitalizzato

Uno dei problemi della Norvegia è stato decidere come investire i miliardi di euro nel suo fondo sovrano da record. Ma nemmeno le risorse eccessive salvano Oslo dalle sue incongruenze sociali.
Fiordland, Nova Zelândia

I fiordi degli antipodi

Una stranezza geologica ha reso la regione del Fiordland la più cruda e imponente della Nuova Zelanda. Anno dopo anno, molte migliaia di visitatori adorano il sottodominio patchwork tra Te Anau e Milford Sound.
Queenstown, Nova Zelândia

Queenstown, regina degli sport estremi

nel secolo XVIII, il governo kiwi ha proclamato villaggio minerario dell'Isola del Sud"degno di una regina". Oggi, lo scenario estremo e le attività rafforzano lo stato maestoso della sempre impegnativa Queenstown.
Ushuaia, Argentina

Ultima stagione: Fine del mondo

Fino al 1947 i Tren del Fin del Mundo fecero innumerevoli viaggi per far tagliare legna da ardere ai detenuti del carcere di Ushuaia. Oggi i passeggeri sono diversi ma nessun altro treno passa più a sud.
Veicoli Ferroviari

Viaggio in treno: il meglio del mondo su Carris

Nessun modo di viaggiare è ripetitivo e arricchente come viaggiare su rotaia. Sali a bordo di queste diverse carrozze e composizioni e goditi lo scenario più bello del mondo su Rails.
Fianarantsoa-Manakara, Madagascar

A bordo del TGV malgascio

Partiamo da Fianarantsoa alle 7:3. Solo alle 170 del mattino seguente abbiamo completato i XNUMX km fino a Manakara. Gli indigeni chiamano questo treno quasi secolare Allena grandi vibrazioni. Durante il lungo viaggio, abbiamo sentito fortemente il cuore del Madagascar.
Siliguri a Darjeeling, India

Il trenino himalayano funziona ancora seriamente

Né la forte pendenza di alcuni tratti né la modernità lo fermano. Da Siliguri, alle pendici tropicali della grande catena montuosa asiatica, a Darjeeling, con le sue cime in vista, il più famoso dei trenini indiani regala, giorno dopo giorno, un arduo viaggio da sogno. Percorrendo la zona, ci imbarchiamo e ci lasciamo incantare.
Tokyo, Giappone

Gli ipno-passeggeri di Tokyo

Il Giappone è servito da milioni di dirigenti massacrati con ritmi di lavoro infernali e vacanze scarse. Ogni minuto di tregua sulla strada per andare al lavoro oa casa serve al loro scopo. inemuri, dormire in pubblico.
Magma Geoparco, Norvegia

Un qualcosa di lunare Norvegia

Se tornassimo ai confini geologici del tempo, troveremmo la Norvegia sudoccidentale piena di enormi montagne e un magma fiammeggiante che i ghiacciai successivi avrebbero plasmato. Gli scienziati hanno scoperto che il minerale predominante è più comune sulla Luna che sulla Terra. Molti degli scenari che abbiamo esplorato nel vasto Magma Geopark della regione sembrano presi dal nostro grande satellite naturale.
Flamm a Balestrand, Norvegia

Dove le montagne cedono ai fiordi

La stazione finale della Ferrovia Flam segna la fine della vertiginosa discesa ferroviaria dagli altopiani di Hallingskarvet alle pianure di Flam. In questo villaggio troppo piccolo per la sua fama, lasciamo il treno e navighiamo lungo il fiordo di Aurland verso il prodigioso Balestrand.
Stavanger, Norvegia

Motor City della Norvegia

L'abbondanza di petrolio e gas naturale offshore e le sedi delle società incaricate di esplorarli hanno promosso Stavanger da capitale della riserva a capitale energetica norvegese. Questa città non era conforme. Con una prolifica eredità storica, alle porte di un maestoso fiordo, il cosmopolita Stavanger ha a lungo spinto la Terra del Sole di Mezzanotte.
Bergen, Norvegia

Il grande porto anseatico della Norvegia

Già popolata all'inizio dell'XI secolo, Bergen divenne la capitale, monopolizzò il commercio della Norvegia settentrionale e, fino al 1830, rimase una delle città più grandi della Scandinavia. In data odierna, Oslo guida la nazione. Bergen continua a distinguersi per la sua esuberanza architettonica, urbana e storica.
Balestrand, Norvegia

Balestrand: una vita tra i fiordi

I villaggi sulle pendici dei canyon in Norvegia sono comuni. Balestrand è all'ingresso delle tre. Le sue ambientazioni si distinguono dal resto in modo tale da aver attratto pittori famosi e continuano a sedurre viaggiatori incuriositi.
Preikestolen - Pulpito Rock, Norvegia

Pellegrinaggio al pulpito di roccia in Norvegia

Non mancano scenari grandiosi negli infiniti fiordi della Norvegia. Al centro del fiordo di Lyse, la cima distaccata, liscia e quasi squadrata di una scogliera di oltre 600 metri forma un inaspettato pulpito roccioso. Salire sulle sue vette, sbirciare i precipizi e godersi i panorami circostanti è molto rivelatore.
Rhino, PN Kaziranga, Assam, India
Safari
PN Kaziranga, India

La roccaforte del Monoceros indiano

Situato nello stato dell'Assam, a sud del grande fiume Brahmaputra, PN Kaziranga occupa una vasta area di palude alluvionale. Lì, due terzi del rinoceronte unicornis nel mondo, tra circa 100 tigri, 1200 elefanti e molti altri animali. Pressato dalla vicinanza umana e dall'inevitabile bracconaggio, questo prezioso parco non ha saputo proteggersi dalle iperboliche inondazioni monsoniche e da alcune polemiche.
Thorong La, Circuito dell'Annapurna, Nepal, foto per i posteri
Annapurna (circuito)
Circuito dell'Annapurna: 13 - High Camp a Thorong La a Muktinath, Nepal

Al culmine del circuito dell'Annapurnas

A 5416 m di altitudine, il Thorong La Gorge è la grande sfida e la principale causa di ansia dell'itinerario. Dopo aver ucciso 2014 alpinisti nell'ottobre 29, attraversarlo in sicurezza genera un sollievo degno di doppia celebrazione.
pianura santa, Bagan, Myanmar
Architettura & Design
Bagan, Myanmar

La piana delle pagode, dei templi e delle redenzioni celesti

La religiosità birmana si è sempre basata sull'impegno per la redenzione. A Bagan, credenti ricchi e timorosi continuano a costruire pagode nella speranza di ottenere il favore degli dei.
Totem, villaggio di Botko, Malekula, Vanuatu
Aventura
Malekula, Vanuatu

Cannibalismo di carne e ossa

Fino all'inizio del XX secolo, i mangiatori di uomini banchettavano ancora nell'arcipelago di Vanuatu. Nel villaggio di Botko scopriamo perché i coloni europei avevano così paura dell'isola di Malekula.
Indiano incoronato
Cerimonie e Feste
Pueblos del Sur, Venezuela

Per alcuni Trás-os-Montes in Venezuela in Fiesta

Nel 1619, le autorità di Mérida dettarono l'insediamento del territorio circostante. Dall'ordine sono derivati ​​19 villaggi remoti, che abbiamo trovato dediti a celebrazioni con caretos e pauliteiros locali.
Statua della Madre Armenia, Yerevan, Armenia
Città
Yerevan, Armenia

Una Capitale tra Oriente e Occidente

Erede della civiltà sovietica, allineato con i grandi Russia, l'Armenia è sedotta dai modi più democratici e sofisticati dell'Europa occidentale. Negli ultimi tempi i due mondi si sono scontrati per le strade della tua capitale. Dalla disputa popolare e politica, Yerevan detterà il nuovo corso della nazione.
cibo
Mercati

Un'economia di mercato

La legge della domanda e dell'offerta determina la loro proliferazione. Che siano generici o specifici, coperti o all'aperto, questi spazi dedicati alla compravendita e allo scambio sono espressioni di vita e di salute finanziaria.
Conversazione tra fotocopie, Inari, Parlamento di Babele della Nazione Sami Lapponia, Finlandia
Cultura
Inari, Finlândia

Il Parlamento di Babele della Nazione Sami

La nazione Sami comprende quattro paesi che interferiscono nella vita della loro gente. Nel parlamento di Inari, in vari dialetti, i Sami si governano come meglio possono.
4 luglio Fireworks-Seward, Alaska, Stati Uniti
sportivo
Seward, Alaska

Il 4 luglio più lungo

L'indipendenza degli Stati Uniti viene celebrata a Seward, in Alaska, in modo modesto. Anche così, il 4 luglio e la sua celebrazione sembrano non avere fine.
estate scarlatta
In viaggio

Da Valencia a Xativa, Spagna

Dall'altra parte dell'Iberia

Lasciando da parte la modernità di Valencia, esploriamo gli ambienti naturali e storici che la "comunidad" condivide con il Mediterraneo. Più viaggiamo, più siamo sedotti dalla sua vita sfarzosa.

Jingkieng Wahsurah, ponte delle radici del villaggio di Nongblai, Meghalaya, India
Etnico
Meghalaya, India

Ponti di popoli che mettono radici

L'imprevedibilità dei fiumi nella regione più umida della terra non ha mai scoraggiato Khasi e Jaintia. Di fronte all'abbondanza di alberi ficus elastico nelle loro valli queste etnie si abituavano a modellare rami e ceppi. Dalla loro tradizione perduta nel tempo, hanno lasciato in eredità centinaia di abbaglianti ponti di radici alle generazioni future.
fotografia di luce solare, sole, luci
Portfolio fotografico Got2Globe
Luce Naturale (parte 2)

Un Sole, Tante Luci

La maggior parte delle foto di viaggio vengono scattate alla luce del sole. La luce del sole e il tempo formano un'interazione capricciosa. Scopri come prevederlo, rilevarlo e utilizzarlo al meglio.
Sydney, la città criminale esemplare dell'Australia, Harbour Bridge
Storia
Sydney, Australia

Dall'esilio criminale alla città esemplare

La prima delle colonie australiane fu costruita da detenuti in esilio. Oggi, gli australiani di Sydney si vantano degli ex detenuti del loro albero genealogico e sono orgogliosi della prosperità cosmopolita della megalopoli in cui abitano.
Roça Bombaim, Roça Monte Café, isola di São Tomé, bandiera
Isole
Centro São Tomé, São Tome e Principe

Da Roça a Roça, verso il Cuore Tropicale di São Tomé

Sulla strada tra Trindade e Santa Clara, ci imbattiamo nel terrificante passato coloniale di Batepá. Passando per i campi Bombaim e Monte Café, la storia dell'isola sembra essersi diluita nel tempo e nell'atmosfera intrisa di clorofilla della giungla santomea.
Aurora boreale, Laponia, Rovaniemi, Finlandia, Fire Fox
bianco inverno
Lapponia, Finlândia

Alla ricerca della volpe di fuoco

L'aurora boreale o australis, fenomeni luminosi generati dai brillamenti solari, sono unici per le altezze della Terra. Voi sami nativo dalla Lapponia si credeva fosse una volpe infuocata che diffondeva scintillii nel cielo. Qualunque cosa siano, nemmeno i quasi 30 gradi sotto zero che si sono fatti sentire nell'estremo nord della Finlandia non hanno potuto impedirci di ammirarli.
Lago Manyara, Parco Nazionale, Ernest Hemingway, Giraffe
Letteratura
PN Lago Manyara, Tanzania

L'Africa preferita di Hemingway

Situato all'estremità occidentale della Rift Valley, il Parco Nazionale del Lago Manyara è uno dei più piccoli ma incantevoli e ricchi di animali selvatici dalla Tanzania. Nel 1933, tra caccia e discussioni letterarie, Ernest Hemingway le dedicò un mese della sua travagliata vita. Raccontati questi avventurosi giorni di safari in "Le verdi colline dell'Africa".
Aurora illumina la Pisang Valley, Nepal.
Natura
Circuito dell'Annapurna: 3°- Upper Pisang, Nepal

Un'inaspettata alba nevosa

Ai primi accenni di luce, la vista del manto bianco che aveva ricoperto durante la notte il paese ci abbaglia. Con una delle escursioni più dure sul circuito dell'Annapurna in vista, abbiamo posticipato la partenza il più a lungo possibile. Infastiditi, abbiamo lasciato Upper Pisang per Ngawal quando l'ultima neve se n'era andata.
Sheki, Autunno nel Caucaso, Azerbaigian, Case d'autunno
cadere
Sheki, Azerbaijan

autunno nel Caucaso

Persa tra le montagne innevate che separano l'Europa dall'Asia, Sheki è una delle città più iconiche dell'Azerbaigian. La sua storia in gran parte setosa comprende periodi di grande ruvidità. Quando abbiamo visitato, i toni pastello dell'autunno hanno aggiunto colore a una peculiare vita post-sovietica e musulmana.
Mucca Cachena a Valdreu, Terras de Bouro, Portogallo
Parchi Naturali
Gerês Fields -Terras de Bouro, Portogallo

Attraverso Campos do Gerês e Terras de Bouro

Continuiamo in un lungo tour a zigzag attraverso i domini di Peneda-Gerês e Bouro, dentro e fuori il nostro Parco Nazionale unico. In questa una delle zone più idolatrate del nord del Portogallo.
Ambasciata, Nikko, Festa di Primavera Shunki-Reitaisai, Processione Toshogu Tokugawa, Giappone
Patrimonio mondiale dell'UNESCO
Nikko, Giappone

La processione finale dello Shogun Tokugawa

Nel 1600, Ieyasu Tokugawa inaugurò uno shogunato che unì il Giappone per 250 anni. In suo onore, Nikko rievoca, ogni anno, il trasferimento medievale del generale nel sontuoso mausoleo di Toshogu.
femmina e vitello, Grizzly Steps, Katmai National Park, Alaska
personaggi
P.N.Katmai, Alaska

Sulle tracce dell'uomo grizzly

Timothy Treadwell ha trascorso le estati con gli orsi di Katmai. Viaggiando attraverso l'Alaska, abbiamo seguito alcuni dei suoi sentieri ma, a differenza del selvaggio protettore della specie, non siamo mai andati troppo lontano.
Balandra Beach, Messico, Baja California, vista aerea
Spiagge
Spiaggia di Balandra e Il Tecolote, Baja California Sur, Messico

Tesori balneari del Mare di Cortes

Spesso proclamata la spiaggia più bella del Messico, la troviamo nella caletta frastagliata di spiaggia Balandra è un grave caso di esotismo paesaggistico. In duo con il vicino spiaggia Tecolote, risulta essere uno dei beachfront davvero imperdibili della vasta Baja California.
Golden Rock di Kyaikhtiyo, Buddismo, Myanmar, Birmania
Religione
Monte Kyaiktiyo, Myanmar

La roccia dorata ed equilibrata del Buddha

Stavamo andando alla scoperta di Rangoon quando abbiamo scoperto il fenomeno Rocha Dourada. Abbagliati dal suo equilibrio dorato e sacro, ci uniamo al già secolare pellegrinaggio dei birmani al monte Kyaiktyo.
White pass yukon train, Skagway, Gold route, Alaska, USA
Veicoli Ferroviari
Skagway, Alaska

Una variante della corsa all'oro nel Klondike

L'ultima grande corsa all'oro americana è ormai lontana. Oggi, centinaia di navi da crociera riversano ogni estate migliaia di visitatori benestanti nelle strade piene di negozi di Skagway.
Street Bar, Fremont Street, Las Vegas, Stati Uniti
Società
Las Vegas, EUA

La culla della città del peccato

La famosa Strip non ha sempre focalizzato l'attenzione di Las Vegas. Molti dei suoi hotel e casinò replicavano il glamour neon della strada che un tempo spiccava di più, Fremont Street.
Casario, città alta, Fianarantsoa, ​​​​Madagascar
Vita quotidiana
Fianarantsoa, Madagascar

La città malgascia della buona educazione

Fianarantsoa fu fondata nel 1831 da Ranavalona Iª, regina dell'allora predominante etnia Merina. Ranavalona I è stato visto dai contemporanei europei come isolazionista, tirannico e crudele. A parte la reputazione del monarca, quando entriamo, la sua antica capitale meridionale rimane il centro accademico, intellettuale e religioso del Madagascar.
Rifugio Gandoca Manzanillo, Bahia
Animali selvatici
Gandoca-Manzanillo (rifugio della fauna selvatica), Costa Rica

Il Rifugio Caraibico di Gandoca-Manzanillo

In fondo alla sua costa sud-orientale, alla periferia di Panama, la nazione “Tica” protegge un lembo di giungla, paludi e il Mar dei Caraibi. Oltre a un provvidenziale rifugio per la fauna selvatica, Gandoca-Manzanillo è uno splendido Eden tropicale.
Napali Coast e Waimea Canyon, Kauai, rughe hawaiane
Voli panoramici
costa napoletana, Havai

Le rughe abbaglianti delle Hawaii

Kauai è l'isola più verde e umida dell'arcipelago hawaiano. È anche il più antico. Mentre esploriamo la sua costa di Napalo via terra, mare e aria, siamo stupiti di vedere come il passare dei millenni l'abbia solo favorita.