El Tátio, Cile

Geyser El Tatio – Tra il ghiaccio e il caldo dell'Atacama


Campo dei geyser di El Tatio
El Tatio è considerato uno dei campi di geyser più grandi e più alti del Sud America e del mondo. Ci sono più di 80 geyser a un'altitudine di 4.200 metri.
cappella di adobe
Una cappella lungo la strada a metà strada da El Tatio.
Grande Koiron
Un coron di notevoli dimensioni spicca tra i suoi coetanei nelle gelide terre dell'altiplano andino.
Coirone
Un ciuffo dorato di coron, gli arbusti rustici che abbondano negli altopiani della catena montuosa andina
Code di volpe o detergente per bottiglie
Particolare della vegetazione che chiude gli stagni riscaldati delle sorgenti termali Puritana
croce di lana
Una croce vestita di lana corona una cappella contadina in un villaggio sperduto nel nulla sulla strada per El Tatio.
Acqua bollente
Uno dei tanti geyser di El Tatio, raggruppato a oltre 4.200 metri sul livello del mare.
decollare
Uno stormo di fenicotteri prende il volo dalla laguna ghiacciata dove si nutrivano.
laguna di fenicotteri
Fenicotteri in una laguna che ha acqua gelata e li imprigiona, durante la notte, fino all'alba.
Tra Ghiaccio e Calore
Ghiaccio formato dal congelamento dell'acqua bollente proiettata dai geyser di El Tatio
Lama decorata
Un lama marchiato e benedetto con ornamenti di lana posti dai proprietari.
Trio di Camelidi di Atacama
Mandrie di lama, vigogne e alpaca sono frequenti negli altopiani intorno a El Tatio.
sagome
Sagome ben disegnate contro il vapore sprigionato dai geyser di El Tatio.
Le terme di El Tatio
I bagnanti condividono l'acqua calda di una delle lagune di El Tatio, mentre, intorno, la temperatura rimane negativa e c'è ghiaccio per terra.
La ricompensa
Sagome di viaggiatori che fanno il bagno nelle acque tonificanti delle sorgenti termali di El Tatio.
Laguna dei Puritani
I visitatori si rilassano in una delle lagune riscaldate di Termas de Puritama, tra San Pedro de Atacama e il vulcano Putana.
Il geyser di El Tatio
El Tatio Geyser sputa acqua bollente e sulfurea.
Un altro Geyser di El Tatio
Geiser proietta calore e vapore dal terreno sassoso dell'Altiplano di Atacama.
Circondato da vulcani supremi, il campo geotermico di El Tatio deserto di Atacama appare come un miraggio dantesco di zolfo e vapore a una quota ghiacciata di 4200 m. I suoi geyser e le sue fumarole attirano orde di viaggiatori.

Explora Atacama, uno degli hotel più prestigiosi di San Pedro de Atacama, abbina le sue cene squisite e sofisticate con alcuni dei migliori vini cileni.

Così annaffiati, i pasti allietano e allietano gli ospiti senza riserve. Ma vanno male con le prime ore in cui partono le escursioni per le quali si arruolano.

Il furgone lascia il cortile - le ex scuderie di San Pedro de Atacama - al buio alle 5:30, più di due ore prima dell'alba.

Lascia la città. A poco a poco, avanza parallelamente al confine con la Bolivia e il settore andino di montagne e vulcani che lo stabilisce. Incapace di vedere nulla dello scenario circostante, la maggior parte degli otto passeggeri del furgone si addormenta.

La salita di Atacameño all'altopiano di El Tatio

Una tenue alba apre il giorno. Nicholas, la guida, decide di risparmiarci rifiuti e sveglia l'entourage. In quel periodo abbiamo costeggiato una laguna poco profonda, abitata da fenicotteri, anatre selvatiche e altri uccelli meno appariscenti.

El Tatio Geyser, Atacama, Cile, Tra il ghiaccio e il caldo

Fenicotteri in una laguna che ha acqua gelata e li imprigiona, durante la notte, fino all'alba.

Nicholas approfitta del pretesto per attirare anche la nostra attenzione. “Amici, guardate bene gli uccelli… vi sembrerà che me lo stia inventando, ma in questi stagni, nelle notti fredde, gli uccelli dormono con le zampe incastrate nel ghiaccio. Si staccano solo al mattino – cioè poco – quando il sole li scioglie di nuovo”.

Non avevamo modo di dimostrarlo e nessun motivo per dubitarne. I fenomeni non sono mancati nella regione, ben oltre l'aridità da record del deserto di Atacama.

Continuiamo a salire attraverso canyon pieni di cactus.

Attraversiamo villaggi di adobe e tiglio con le loro case pittoresche e le chiesette fatte di adobe e tetto di paglia, benedette dalle croci che i nativi portano di lana brillante.

Croce di lana, Geisers El Tatio, Atacama, Cile, Tra il ghiaccio e il caldo

Una croce vestita di lana corona una cappella contadina in un villaggio sperduto nel nulla sulla strada per El Tatio.

E raggiungiamo l'Atacama puna, l'altopiano andino, generalmente considerato sopra i 4000 metri.

Abbiamo visto branchi di vigogne e lama, alcuni decorati con ciondoli di lana colorati appesi alle orecchie. Sono poste su di loro dagli indigeni, in cerimonie dedicate, a titolo di benedizione, identificazione e proprietà.

I camelidi che ammiriamo pascolano tra i corones, detti anche paglia selvatica, i bassi cespugli resistenti alla siccità e al freddo che dipingono di giallo la vastità.

Coirones, Geisers El Tatio, Atacama, Cile, Tra il ghiaccio e il caldo

Un ciuffo dorato di coron, gli arbusti rustici che abbondano negli altopiani della catena montuosa andina

Tra Geyser e Fumarole. Il campo geotermico eccentrico di El Tatio

Quasi 100 km e due ore dopo San Pedro de Atacama, il sole si vedeva già in pieno splendore, abbiamo rilevato colonne di fumo in lontananza e in controluce. All'inizio vengono confusi con il prodotto di piccoli incendi.

Mentre ci avviciniamo, sveliamo una profusione dantesca di geyser e fumarole ribollenti.

El Tatio Geyser, Atacama, Cile, Tra il ghiaccio e il caldo

El Tatio è considerato uno dei campi di geyser più grandi e più alti del Sud America e del mondo. Ci sono più di 80 geyser a un'altitudine di 4.200 metri.

Figure umane lo attraversano, camminando tra le tende di vapore danzanti. Gli indigeni si abituarono a chiamare questo scenario surreale El Tatio “il vecchio che piange” o “il nonno che piange”, nel dialetto kunza usato nell'altiplano diviso tra Cile, Bolivia e il Argentina.

La kunza si estinse nel corso del XNUMX° secolo, attutita dalla diffusione del castigliano imposta dai coloni ispanici. Tuttavia, il nome El Tatio è stato tramandato di generazione in generazione. In effetti, rilasciato sul dorso di gringos backpacker, è diventato eterno su scala mondiale.

Eravamo arrivati ​​al più grande campo geotermico delle Ande e dell'emisfero australe, con una superficie di 10 km². È la terza più grande al mondo dopo Yellowstone (USA) e Dolina Geizerov, parte della Riserva Nazionale della Biosfera di Kronotsky, in penisola di Kamchatka, l'estremità orientale del Russia.

A 4300 metri di quota, è anche il presunto El Tatio campo geotermico più alto della faccia della Terra, con l'eventuale contesa del Sol de Mañana boliviano, un campo tra i 4800 ei 5000 metri ma composto quasi esclusivamente da pozzi di fango che sprigionano vapore e zolfo.

El Tatio Geyser, Atacama, Cile, Tra il ghiaccio e il caldo

Geiser proietta calore e vapore dal terreno sassoso dell'Altiplano di Atacama.

La vicina Bolivia si insinua accanto, a est del confine stabilito dal complesso vulcanico Altiplano-Puna, un conglomerato di stratovulcani e antiche caldere che, in epoca preistorica, furono alla base di gigantesche eruzioni.

In confronto, l'eredità di questa attività vulcanica è piccola.

I geyser di El Tatio proiettano le loro eruzioni a un'altezza media inferiore a un metro e un'altezza massima di cinque metri, distanze solo insignificanti se si tiene conto del record mondiale dello Steamboat Geyser di Yellowstone: 91 metri.

Una laguna, decine di viaggiatori in estasi geotermica

All'arrivo, El Tatio e, in particolare, la sua piscina termale hanno generato successive espressioni di sollievo e gioia in decine di viaggiatori che erano andati avanti e si erano bagnati in una specie di jacuzzi naturale.

El Tatio Geyser, Atacama, Cile, Tra il ghiaccio e il caldo

I bagnanti condividono l'acqua calda di una delle lagune di El Tatio, mentre, intorno, la temperatura rimane negativa e c'è ghiaccio per terra.

Solo a quell'ora la temperatura esterna salì in positivo. Potremmo dimostrarlo con l'improvviso scioglimento del ghiaccio attorno a molti degli ottanta geyser.

Così, tra l'abito e lo svestito, c'era una caduta di sofferenza inevitabile che i bagnanti dovevano affrontare. Alcuni con coraggio, altri con pura incoscienza.

Il 30 in cui l'acqua è sgorgata ha fatto dimenticare a tutti: il risveglio presto, il viaggio accidentato e persino il mal di testa che, almeno per alcuni outsider, mal di montagna e gli eventuali eccessi alcolici della notte precedente cominciarono a causare.

L'intimità termale della laguna garantiva un'intimità ritualizzata, liberando e generando le più calde cavaqueiras.

Alcuni bagnanti erano ad Atacama da più tempo. Si erano già ripetuti nelle incursioni negli altopiani all'estremità orientale del deserto al confine con l'Argentina e la Bolivia.

El Tatio Geyser, Atacama, Cile, Tra il ghiaccio e il caldo

Sagome di viaggiatori che fanno il bagno nelle acque tonificanti delle sorgenti termali di El Tatio.

Alcuni avrebbero addirittura scalato vulcani esuberanti come il Cerro Toco, l'attivo Lascar, Licancbur o il vicino Sairecabur, gli ultimi tre a sfiorare i 6.000 metri di altitudine.

Per questi gringo, la ricompensa dell'acqua calda sarebbe durata quanto è durata, o finché le guide l'hanno lasciata prolungare. Nel caso degli esordienti, dovrebbe finire presto. Le guide – almeno loro – sapevano quanto potesse essere insidioso il male della montagna. E quanto farebbe soffrire i clienti.

I microrganismi estremofili del deserto di Atacama

Altri organismi microscopici, molto più resistenti alle condizioni avverse e che utilizzavano quelle acque sulfuree, ci riportano al carattere fenomenale del deserto di Atacama e dei suoi dintorni.

Nel 2003, un entourage multinazionale di scienziati della NASA e della US Carnegie Mellon University si stabilì ad Atacama con lo scopo di implementare il La vita nell'Atacama, un programma per migliorare i veicoli robotici rover che si stavano preparando a utilizzare nella missione astrobiologica Spirit.

Dopo un'indagine approfondita, gli scienziati hanno concluso che solo nell'Atacama avevano trovato spazi senza alcun tipo di vita. Fu così decretato il luogo sulla faccia della Terra più simile a Marte..

Allo stesso tempo, le espressioni organiche trovate intorno si sono rivelate analoghe a quelle presenti nei primi giorni della Terra, forse anche nell'esistenza passata di Marte.

Molto più adattati e comodi dei viaggiatori che condividevano la piscina, questi cosiddetti organismi estremisti hanno proliferato per milioni di anni nei camini del campo geotermico. Non ci sono prove che il mal di montagna causi loro alcun disagio.

Nel caso particolare di El Tatio, gli organismi resistenti alle alte temperature dell'acqua sopravvivono fino a 74ºC degli 86ºC registrati in alcuni geyser, la temperatura di ebollizione all'altitudine locale.

El Tatio Geyser, Atacama, Cile, Tra il ghiaccio e il caldo

Uno dei tanti geyser di El Tatio, raggruppato a oltre 4.200 metri sul livello del mare.

Generano una sorta di stuoie microbiche che si trasformano in una sinterizzazione eccentrica, un deposito siliceo o calcareo derivato dalla compattazione di microparticelle a temperature inferiori a quelle di fusione.

La microbiologia di El Tatio vs HomePlate su Marte

Ora, evitando complessità più oscure di Fisica e Chimica, il fascino deriva dal fatto che molte di queste microstrutture presenti a El Tatio sono simili a quelle trovate in HomePlate, un altopiano marziano di 90 metri documentato dalla missione Spirit, dal 2006 al 2010 .

L'omonimo rover l'ha perquisito fino a quando, nel marzo 2010, è rimasto bloccato nel terreno granuloso del versante nord-orientale della formazione. Restava, quindi, da provare che i depositi ivi rilevati erano, come quelli di El Tatio, biogenetici.

Il modello meteorologico di El Tátio impone che, intorno alle 8:30, i venti ascendenti disperdano il vapore incandescente sulla superficie dell'altopiano.

La luce sfolgorante che entra riduce la visibilità e rende le passeggiate tra geyser e camini più rischiose che mai.

El Tatio Geyser, Atacama, Cile, Tra il ghiaccio e il caldo

Sagome ben disegnate contro il vapore sprigionato dai geyser di El Tatio.

Quel giorno non fu diverso. Alcuni bagnanti che erano insistenti o che rimandavano la nuova sottomissione al freddo esterno, continuavano a bagnarsi.

La maggior parte di loro ha presto lasciato la piscina termale e ha indicato i villaggi di Atacama nella regione, Caspana, Toconce, Ayquina, Chiu Chiu o altri.

Adobe Chapel, Geisers El Tatio, Atacama, Cile, Tra il ghiaccio e il caldo

Una cappella lungo la strada a metà strada da El Tatio.

Abbiamo accettato la sfida di Nicholas. Inauguriamo il ritorno a Pueblo di San Pedro con soste strategiche che, come ci aveva promesso la guida, non ci siamo pentiti.

El Tatio non era l'unico campo geotermico Di regione. Sull'altura di Guatin e delle sue gole aride punteggiate di cactus, ci fermiamo in una delle sorgenti termali di Puritama.

Eravamo quasi mille metri sotto El Tatio. Con il sole ben oltre l'orizzonte, la temperatura ambiente si era raffreddata. Puritama potrebbe non condividere l'esuberanza vaporosa del campo dei geyser.

Aveva però una serie di stagni naturali che si susseguivano da cima a fondo nel letto di un ruscello, circondati da un eccentrico bosco di colas de zorro (code di volpe), così gli ispanici trattano i penacheiros, noti anche come bottiglie pulite per motivi che si distinguono dal tuo look.

La profusione di piante formava fitte siepi circolari che circondavano ciascuno degli stagni. Hanno dato loro un'atmosfera di ritiro che contrastava con ciò che avevamo provato a El Tatio.

Laguna Puritana, Geisers El Tatio, Atacama, Cile, Tra il ghiaccio e il caldo

I visitatori si rilassano in una delle lagune riscaldate di Termas de Puritama, tra San Pedro de Atacama e il vulcano Putana.

Un tempo gli Atacamani usavano le sue acque piene di solfato di sodio per riprendersi da stanchezza, artrite e reumatismi.

Poco o niente dormito le notti precedenti, sfiniti dalle successive escursioni e passeggiate, abbiamo ritenuto giustificata la prima delle indicazioni.

Ci siamo spogliati di nuovo. Ci siamo tuffati in uno stagno senz'anima. Abbiamo recuperato l'anima e il corpo fino a quando la pelle non si è seccata e San Pedro de Atacama reclamaci.

isola di Pasqua, Cile

Il decollo e la caduta del culto dell'uomo uccello

Fino al XVI secolo, i nativi di isola di Pasqua scolpito e adorato enormi divinità di pietra. Da un momento all'altro, hanno cominciato a far cadere il loro moai. La venerazione di perizoma manu, un leader per metà umano e per metà sacro, messo in scena dopo una drammatica competizione per un uovo.
PN Torres del Paine, Cile

Il più drammatico della Patagonia

In nessun altro luogo le zone meridionali del Sud America sono così mozzafiato come nella catena montuosa del Paine. Lì, un forte naturale di colosso granitico circondato da laghi e ghiacciai si protende dal pampas e si sottomette ai capricci del tempo e della luce.
Rapa Nui - Isola di Pasqua, Cile

Sotto lo sguardo dei Moai

Rapa Nui fu scoperta dagli europei il giorno di Pasqua del 1722. Ma se il nome cristiano Isola di Pasqua ha un senso, la civiltà che l'ha colonizzata dagli osservatori moai rimane avvolta nel mistero.
San Pedro de Atacama, Cile

San Pedro de Atacama: La vita ad Adobe nel più arido dei deserti

I conquistatori spagnoli erano partiti e il convoglio ha deviato il bestiame e le carovane di nitrati. San Pedro stava riguadagnando la pace, ma un'orda di stranieri alla scoperta del Sud America invase il pueblo.
deserto di Atacama, Cile

La vita ai margini del deserto di Atacama

Quando meno previsto, il luogo più arido del mondo svela nuovi scenari extraterrestri al confine tra l'inospitale e l'accogliente, lo sterile e il fertile che i nativi sono abituati ad attraversare.
Saariselka, Finlândia

Il delizioso caldo artico

Si dice che i finlandesi abbiano creato SMS in modo da non dover parlare. L'immaginazione dei freddi nordici si perde nella nebbia delle loro amate saune, vere e proprie sedute di terapia fisica e sociale.
Isola Robinson Crusoe, Cile

Alexander Selkirk: Nella pelle del vero Robinson Crusoe

L'isola principale dell'arcipelago Juan Fernández ospitava pirati e tesori. La sua storia era fatta di avventure come quella di Alexander Selkirk, il marinaio abbandonato che ha ispirato il romanzo di Dafoe.
Puerto Natales-Porto Montt, Cile

Crociera su una nave mercantile

Dopo una lunga elemosina di viaggiatori zaino in spalla, la compagnia cilena NAVIMAG ha deciso di accoglierli a bordo. Da allora, molti viaggiatori hanno esplorato i canali della Patagonia insieme a container e bestiame.
Vulcano Villarrica, Cile

Salita al Cratere del Vulcano Villarrica, Sempre in Attività

Pucón abusa della fiducia della natura e prospera ai piedi del monte Villarrica.Abbiamo seguito questo cattivo esempio attraverso sentieri ghiacciati e abbiamo conquistato il cratere di uno dei vulcani più attivi del Sud America.
Pucón, Cile

Tra gli alberi di Araucaria di La Araucania

Ad una certa latitudine del Cile longitudinale, entriamo nell'Araucanía. Questo è un Cile aspro, pieno di vulcani, laghi, fiumi, cascate e foreste di conifere che hanno dato il nome alla regione. Ed è il cuore del pinolo della più grande etnia indigena del Paese: i Mapuche.
Parco nazionale di Gorongosa, Mozambico, fauna selvatica, leoni
Safari
Parco Nazionale Gorongosa, Mozambico

Il cuore selvaggio del Mozambico mostra segni di vita

Gorongosa ospitava uno degli ecosistemi più esuberanti dell'Africa, ma dal 1980 al 1992 ha ceduto alla Guerra Civile tra FRELIMO e RENAMO. Greg Carr, il milionario inventore di Voice Mail, ha ricevuto un messaggio dall'ambasciatore mozambicano alle Nazioni Unite che lo sfidava a sostenere il Mozambico. Per il bene del paese e dell'umanità, Carr si impegna a far risorgere lo splendido parco nazionale che il governo coloniale portoghese vi aveva creato.
Yak Kharka a Thorong Phedi, circuito dell'Annapurna, Nepal, yak
Annapurna (circuito)
Circuito dell'Annapurna 11º: yak karkha a Thorong Phedi, Nepal

Arrivo ai piedi della gola

In poco più di 6 km saliamo da 4018m a 4450m, alla base del Thorong La Gorge. Lungo la strada, ci siamo chiesti se quelli che sentivamo fossero i primi problemi di Altitude Evil. Non è mai stato un falso allarme.
Giardino scultoreo, Edward James, Xilitla, Huasteca Potosina, San Luis Potosi, Messico, Cobra dos Pecados
Architettura & Design
Xilitla, San Luis Potosì, Messico

Il Delirio Messicano di Edward James

Nella foresta pluviale di Xilitla, la mente irrequieta del poeta Edward James ha gemellato un eccentrico giardino domestico. Oggi, Xilitla è lodata come un Eden del surreale.
Aventura
Vulcani

montagne di fuoco

Rotture più o meno evidenti nella crosta terrestre, i vulcani possono rivelarsi tanto esuberanti quanto capricciosi. Alcune delle sue eruzioni sono delicate, altre si rivelano annientanti.
Controllo corrispondenza
Cerimonie e Feste
Rovaniemi, Finlândia

Dalla Lapponia finlandese all'Artico, Visita alla Terra di Babbo Natale

Stanchi di aspettare che il vecchio barbuto scendesse dal camino, abbiamo ribaltato la storia. Abbiamo approfittato di un viaggio nella Lapponia finlandese e siamo passati davanti alla sua casa nascosta.
Famiglia a Hobart, Tasmania, Australia
Città
alla Scoperta di Tassiè, Parte 1 - Hobart, Australia

La porta sul retro dell'Australia

Hobart, la capitale della Tasmania e la più meridionale dell'Australia, fu colonizzata da migliaia di esuli dall'Inghilterra. Non sorprende che la sua popolazione mantenga una forte ammirazione per gli stili di vita marginali.
Mercato del pesce di Tsukiji, tokyo, giappone
cibo
Tokyo, Giappone

Il mercato del pesce che ha perso freschezza

In un anno, ogni giapponese mangia più del suo peso di pesce e crostacei. Dal 1935 una parte considerevole è stata lavorata e venduta nel più grande mercato ittico del mondo. Tsukiji è stato terminato nell'ottobre 2018 e sostituito da Toyosu's.
Celebrazione nahuatl
Cultura

Città del Messico, Messico

anima messicana

Con oltre 20 milioni di abitanti in una vasta area metropolitana, questa megalopoli segna, dal suo nucleo zocalo, il polso spirituale di una nazione da sempre vulnerabile e drammatica.

Corsa di renne, Kings Cup, Inari, Finlandia
sportivo
Inari, Finlândia

La corsa più pazza in cima al mondo

I lapponi finlandesi gareggiano con le loro renne da secoli. Nella finale della Kings Cup - Porokuninkuusajot - si affrontano a grande velocità, ben al di sopra del Circolo Polare Artico e ben sotto lo zero.
Aurora illumina la Pisang Valley, Nepal.
In viaggio
Circuito dell'Annapurna: 3°- Upper Pisang, Nepal

Un'inaspettata alba nevosa

Ai primi accenni di luce, la vista del manto bianco che aveva ricoperto durante la notte il paese ci abbaglia. Con una delle escursioni più dure sul circuito dell'Annapurna in vista, abbiamo posticipato la partenza il più a lungo possibile. Infastiditi, abbiamo lasciato Upper Pisang per Ngawal quando l'ultima neve se n'era andata.
Assuan, Egitto, fiume Nilo incontra l'Africa Nera, Isola Elefantina
Etnico
Assuan, Egitto

Dove il Nilo accoglie l'Africa nera

1200 km a monte del suo delta, il Nilo non è più navigabile. L'ultima delle grandi città egiziane segna la fusione tra territorio arabo e nubiano. Fin dalla sua sorgente nel Lago Vittoria, il fiume ha dato vita a innumerevoli popoli africani dalla carnagione scura.
tunnel di ghiaccio, percorso dell'oro nero, Valdez, Alaska, USA
Portfolio fotografico Got2Globe
Portafoglio Got2Globe

Sensazioni vs Impressioni

Magome a Tsumago, Nakasendo, Way Medieval Japan
Storia
Magome Tsumago, Giappone

Da Magome a Tsumago: il percorso sovraffollato per il Giappone medievale

Nel 1603 lo shogun Tokugawa dettò il rinnovamento di un antico sistema stradale. Oggi, il tratto più famoso della strada che collegava Edo a Kyoto è attraversato da una folla desiderosa di fuggire.
avanti e indietro fluviale
Isole
Iriomote, Giappone

Iriomote, una piccola amazzone del Giappone tropicale

Le foreste pluviali e le impenetrabili mangrovie riempiono Iriomote sotto il clima di una pentola a pressione. Qui, i visitatori stranieri sono rari come il yamaneko, un'inafferrabile lince endemica.
Chiesa della Santa Trinità, Kazbegi, Georgia, Caucaso
bianco inverno
Kazbegi, Georgia

Dio nelle alture del Caucaso

Nel XIV secolo, i religiosi ortodossi si ispirarono a un eremo che un monaco aveva costruito a 4000 m di altitudine e arroccato una chiesa tra la vetta del monte Kazbek (5047 m) e il villaggio ai piedi. Sempre più visitatori affollano questi luoghi mistici ai margini della Russia. Come loro, per arrivarci ci sottomettiamo ai capricci della sconsiderata Georgia Military Road.
Vista dalla cima del monte Vaea e la tomba, il villaggio di Vailima, Robert Louis Stevenson, Upolu, Samoa
Letteratura
Upolu, Samoa

L'isola del tesoro di Stevenson

All'età di 30 anni, lo scrittore scozzese iniziò a cercare un posto che lo salvasse dal suo corpo maledetto. Ad Upolu e nei Samoani trovò un accogliente rifugio al quale diede il suo cuore e la sua anima.
Equitazione nei toni dell'oro
Natura
El Calafate, Argentina

I Nuovi Gaucho della Patagonia

Intorno a El Calafate, al posto dei soliti pastori a cavallo, incontriamo allevatori equestri gauchos e altri che esibiscono, per la gioia dei visitatori, la vita tradizionale della pampa dorata.
Sheki, Autunno nel Caucaso, Azerbaigian, Case d'autunno
cadere
Sheki, Azerbaijan

autunno nel Caucaso

Persa tra le montagne innevate che separano l'Europa dall'Asia, Sheki è una delle città più iconiche dell'Azerbaigian. La sua storia in gran parte setosa comprende periodi di grande ruvidità. Quando abbiamo visitato, i toni pastello dell'autunno hanno aggiunto colore a una peculiare vita post-sovietica e musulmana.
Barca e timoniere, Cayo Los Pájaros, Los Haitises, Repubblica Dominicana
Parchi Naturali
Penisola di Samaná, PN Los Haitises, Repubblica Dominicana

Dalla penisola di Samana agli haitiani dominicani

Nell'angolo nord-est della Repubblica Dominicana, dove ancora trionfa la natura caraibica, ci troviamo di fronte a un Atlantico molto più vigoroso del previsto da queste parti. Lì cavalchiamo in regime comunitario fino alla famosa cascata di Limón, attraversiamo la baia di Samaná e ci immergiamo nella remota ed esuberante "terra delle montagne" che la racchiude.
Composizione sul ponte a nove archi, Ella, Sri Lanka
Patrimonio mondiale dell'UNESCO
PN Yala-Ella- Kandy, Sri Lanka

Viaggio nel cuore del tè dello Sri Lanka

Lasciamo il lungomare di PN Yala verso Ella. Sulla strada per Nanu Oya, ci spostiamo attraverso la giungla su rotaie, tra le piantagioni del famoso Ceylon. Tre ore dopo, sempre in macchina, entriamo a Kandy, la capitale buddista che i portoghesi non sono mai riusciti a conquistare.
I sosia dei fratelli Earp e l'amico Doc Holliday a Tombstone, USA
personaggi
Lapide, EUA

Lapide: la città è troppo dura per morire

I lodi d'argento scoperti alla fine del XIX secolo hanno reso Tombstone un fiorente e conflittuale centro minerario alla frontiera degli Stati Uniti. Stati Uniti a Messico. Lawrence Kasdan, Kurt Russell, Kevin Costner e altri registi e attori di Hollywood hanno reso famosi i fratelli Earp e il loro duello sanguinario.OK Corral”. La lapide che nel tempo tante vite hanno reclamato è qui per durare.
Baie d'Oro, Ile des Pins, Nuova Caledonia
Spiagge
Île-des-Pins, Nuova Caledonia

L'Isola che si appoggiava al Paradiso

Nel 1964, Katsura Morimura ha deliziato il Giappone con una storia d'amore turchese ambientata a Ouvéa. Ma la vicina Île-des-Pins ha conquistato il titolo di "L'isola più vicina al paradiso" e ha estasiato i suoi visitatori.
Ombra vs Luce
Religione
Kyoto, Giappone

Il Tempio di Kyoto risorto dalle ceneri

Il Padiglione d'Oro è stato risparmiato dalla distruzione più volte nel corso della storia, comprese le bombe sganciate dagli Stati Uniti, ma non ha resistito al disturbo mentale di Hayashi Yoken. Quando lo ammiravamo, brillava come non mai.
I dirigenti dormono sedile della metropolitana, dormono, dormono, metropolitana, treno, Tokyo, Giappone
Veicoli Ferroviari
Tokyo, Giappone

Gli ipno-passeggeri di Tokyo

Il Giappone è servito da milioni di dirigenti massacrati con ritmi di lavoro infernali e vacanze scarse. Ogni minuto di tregua sulla strada per andare al lavoro oa casa serve al loro scopo. inemuri, dormire in pubblico.
Società
Professioni Ardue

Il pane impastato dal diavolo

Il lavoro è essenziale per la maggior parte delle vite. Ma alcuni lavori impongono un livello di sforzo, monotonia o pericolo di cui solo pochi eletti sono capaci.
Casario, città alta, Fianarantsoa, ​​​​Madagascar
Vita quotidiana
Fianarantsoa, Madagascar

La città malgascia della buona educazione

Fianarantsoa fu fondata nel 1831 da Ranavalona Iª, regina dell'allora predominante etnia Merina. Ranavalona I è stato visto dai contemporanei europei come isolazionista, tirannico e crudele. A parte la reputazione del monarca, quando entriamo, la sua antica capitale meridionale rimane il centro accademico, intellettuale e religioso del Madagascar.
Lago Manyara, Parco Nazionale, Ernest Hemingway, Giraffe
Animali selvatici
PN Lago Manyara, Tanzania

L'Africa preferita di Hemingway

Situato all'estremità occidentale della Rift Valley, il Parco Nazionale del Lago Manyara è uno dei più piccoli ma incantevoli e ricchi di animali selvatici dalla Tanzania. Nel 1933, tra caccia e discussioni letterarie, Ernest Hemingway le dedicò un mese della sua travagliata vita. Raccontati questi avventurosi giorni di safari in "Le verdi colline dell'Africa".
Bungee jumping, Queenstown, Nuova Zelanda
Voli panoramici
Queenstown, Nova Zelândia

Queenstown, regina degli sport estremi

nel secolo XVIII, il governo kiwi ha proclamato villaggio minerario dell'Isola del Sud"degno di una regina". Oggi, lo scenario estremo e le attività rafforzano lo stato maestoso della sempre impegnativa Queenstown.