Goias Velho, Brasile

Vita e lavoro di uno scrittore al margine


Via Cora
Rua Dom Cândido, la strada storica di Goiás che porta alla casa dove visse Cora Coralina.
silhouette e poesia
Un residente di Goiás Velho riposa su una panchina davanti alla casa-museo di Cora Coralina.
La cucina delle caramelle
Le grandi pentole e padelle usate da Cora Coralina per fare i dolci che l'hanno sostenuta per qualche tempo a Goiás Velho.
Ricordi di Goiás
Parete decorata della casa di Goiás Velho da Cora Coralina.
Capoeira illuminata
I bambini praticano la capoeira alla luce di una delle vecchie lampade a Goiás Velho.
Cora e Jorge Amado
Fotografia di Cora Coralina visitata dallo scrittore bahiano Jorge Amado.
Segretario di Cora
Cora Coralina ha imparato a scrivere a macchina all'età di 70 anni.
Itinerario nei secoli
Strada coloniale a Goiás Velho, con le case costruite dai minatori guadagnando soldi dall'estrazione dell'oro.
Appunti di vita
Manoscritto di Cora Coralina esposto nella casa-museo di Goiás Velho.
La camera di Cora
La stanza di Cora Coralina con diversi suoi abiti e manufatti religiosi.
immagine della giovinezza
Fotografia antica di Ana Lins dos Guimarães Peixoto Bretas.
Una passeggiata in facciata
Un passante di una delle tante strade colorate che attraversano Goiás Velho.
Fotografia e stampella
Una fotografia di un'anziana Cora Coralina, seduta sulla sua sedia nella casa di Goiás Velho.
chimera d'oro
Le palme Buriti creano sagome contro il sole al tramonto a ovest dell'antica Goiás.
Nata a Goiás, Ana Lins Bretas ha trascorso gran parte della sua vita lontana dalla sua famiglia castrante e dalla città. Tornando alle sue origini, ha continuato a ritrarre la mentalità prevenuta della campagna brasiliana.

Ci siamo lasciati alle spalle una prova di danza regionale di Goiás, alla ricerca della casa-museo della scrittrice Cora Coralina.

Percorriamo la passerella irregolare verso Praça do Rosario. Uno spazzino polveroso e un po' spettrale cammina con una scopa di paglia in spalla, indeciso su dove altro spazzare e perseguitato dal passaggio fin troppo frequente dei coloratissimi Maggiolini che sembrano pattugliare l'antica città coloniale.

Troviamo vetrine improvvisate nelle vetrine delle case. Siamo entrati in uno degli stabilimenti per dare un'occhiata alla merce. La cameriera grassoccia lascia l'inquadratura in cui si stava godendo l'azione per strada.

Dacci un caloroso benvenuto. Poi ci guida lungo la profusione di canditi, zuccherati e vinacce, tra torte dorate e altre specialità del cerrado circostante, preparate con dedizione nei fornelli del preside, lei e le sue amiche.

Per molti anni, Aninha da Ponte da Lapa, come era conosciuta Ana Lins dos Guimarães Peixoto Bretas, si è distinta dalla sorte di questi pasticceri virtuosi.

Candy Kitchen, Cora Coralina, Goiás Velho, Brasile

Le grandi pentole e padelle usate da Cora Coralina per fare i dolci che l'hanno sostenuta per qualche tempo a Goiás Velho.

Goias Velho. Home Sweet Home di Cora Coralina

All'età di 67 anni, vedova con quattro figli, tornò nella casa della sua unifamiliare, una delle più antiche di Goiás, situata sulle rive del fiume Vermelho dal XVIII secolo.

Sussurrò ancora una volta intrighi e sussurri, ma iniziò ad essere apprezzato dalle menti più aperte della città, anche per l'eccellenza dei dolci che produceva e vendeva.

Troviamo la sua affascinante casa biancoverde alla fine di Rua Dom Cândido, sul bordo del ponte di legno che attraversa il torrente sottostante. Abbiamo esaminato l'iscrizione su una targa acrilica che cita l'ex residente “… Le persone che passano indifferenti, guardano da lontano, dietro gli angoli, le travi che cadono. Quanto vale per loro il resto? …

silhouette e poesia, cora coralina, old goias, brasile

Un residente di Goiás Velho riposa su una panchina davanti alla casa-museo di Cora Coralina.

Abbiamo sentito l'osservazione colpire di lato ma, incuriositi, siamo entrati nell'ormai casa-museo con lo scopo di conoscere meglio il suo eterno proprietario.

Dopo lo spazio di accoglienza, l'interno sembra essere rimasto come l'ha lasciato Ana da Ponte. Un ritratto in posizione di lettura appare posto dietro una sedia. La sedia sorregge una stampella, anche suggerendo la sua presenza nella stanza semplice, tendente allo spartano.

fotografia e stampella, cora coralina, old goias, brasile

Una fotografia di un'anziana Cora Coralina, seduta sulla sua sedia nella casa di Goiás Velho.

In cucina, enormi pentole di rame disposte in modo ordinato attestano il tempo dedicato da Ana da Ponte alla cucina.

Nella stanzetta, addobbata solo con abiti leggeri e semplici, una macchina da scrivere (Ana ha imparato a scrivere a macchina a 70 anni) e diversi manoscritti testimoniano la sua passione quasi religiosa per la lettura, per la creazione di prosa e poesia.

segretaria di cora, cora coralina, old goias, brasile

Cora Coralina ha imparato a scrivere a macchina all'età di 70 anni.

Il piccolo passato accademico ma letterario di Cora Coralina

Nonostante i suoi brevi studi – ha frequentato solo quattro anni, tutti con la Maestra della Scuola Silvina Xavier de Brito – Ana Lins ha iniziato a scrivere i suoi primi testi all'età di 14 anni.

Poco dopo assunse lo pseudonimo che mantenne fino alla fine della sua vita: Cora Coralina.

Ha pubblicato i suoi scritti sui giornali e riviste del Villa Boa de Goyaz e altre città in questo stato e anche a Rio de Janeiro. Nel 1907 lei e tre amiche dirigevano già “A Rosa”, una rivista letteraria che presentava regolarmente il suo lavoro.

manoscritto di cora, cora coralina, goias antico, brasile

Manoscritto di Cora Coralina esposto nella casa-museo di Goiás Velho.

A quel tempo, Ana Lins iniziò a partecipare ai raduni del “Clube Literário Goiano” con sede in una delle sale del maniero di Dona Virgínia da Luz Vieira. Il luogo gli avrebbe ispirato la poesia "Velho Sobrado".

Discendente da una famiglia di tradizione, la giovane scrittrice usa la sua espressione facile e impulsiva per difendere le classi svantaggiate della società in cui è cresciuta.

Sia con la sua prosa che con la sua poesia, ha difeso il valore delle lavandaie, delle donne di strada, tra gli altri.

Fotografia antica, Cora Coralina, Goiás Velho, Brasile

Fotografia antica di Ana Lins dos Guimarães Peixoto Bretas.

In “Becos de Goiás” denuncia l'atteggiamento repressivo della polizia e degli uomini della città nei confronti delle prostitute e accusa persino i diretti responsabili della città di eccessivo abuso del loro potere.

In “Coisas de Goiás” considera e promuove Maria Grampinho come il simbolo delle donne classificate tra le “brave persone” come pazze.

Ana Lins – o, possiamo usare anche il suo pseudonimo – Cora Coralina – era preoccupata e, in un certo senso, si identificava con la marginalità di quei personaggi.

Cora e Jorge Amado, Cora Coralina, Goiás Velho, Brasile

Fotografia di Cora Coralina visitata dallo scrittore bahiano Jorge Amado.

Cora Coralina: Ai margini della sua famiglia. A margine della Società di Goiás Velho

In anticipo sui tempi in cui viveva, si sentiva sempre non amata da sua madre e dalle sue sorelle. Non ci sarebbe voluto molto perché fosse ostracizzata dalla società di Vilabo e sentisse il disagio della sua oppressione nella propria pelle.

Tutto è precipitato quando aveva 20 anni e ha avuto una relazione con l'avvocato Cantídio Tolentino de Figueiredo Bretas, un uomo precedentemente sposato con figli a São Paulo, il nuovo Capo della Polizia di Goiás.

Dopo diversi incontri in raduni letterari e altri, più intimi, Ana Lins rimase incinta. Tua madre ha cercato di fermare la storia d'amore. Le proibì di incontrare Cantídio.

Insoddisfatta come al solito, Ana Lins ha chiesto aiuto a Maria Grampinho, che ha facilitato la fuga della coppia nello stato di San Paolo.

memoria di goias, cora coralina, old goias, brasile

Parete decorata della casa di Goiás Velho da Cora Coralina.

Vivevano nei comuni di Avaré; e Jabotical da 45 anni. Durante questo periodo ebbero sei figli. Due di loro sono morti poco dopo la nascita.

Poco dopo essersi trasferiti a San Paolo, la coppia fu coinvolta nella rivoluzione di San Paolo. Fu costretto a trascorrere alcune settimane rinchiuso in un albergo.

La determinazione a partecipare ai destini politici era nei geni di Ana Lins.

Otto anni dopo, si arruolò come infermiera, il modo più onesto e pratico che riuscì a trovare per partecipare alla Rivoluzione costituzionalista del 1932, innescata durante la prima presidenza di Getúlio Vargas.

La vedova difficile di Cora Coralina e il ritorno a Goiás Velho

Due anni dopo, suo marito Cantídio Vargas morì. Ana Lins ha dovuto ricorrere a una serie di iniziative commerciali per sopravvivere: ha venduto libri di porta in porta, ha aperto una pensione e una casa patchwork.

Come racconta la nipote Ana Maria Tahan, “Tornata ad Andradina, aprì la Casa Borboleta, che vendeva un po' di tutto alle donne. “A quel tempo, ho preso le piattaforme per fare appello all'UDN (Unione Nazionale Democratica), un movimento politico con un'origine e un'anima accademica.

Nel 1956, con i figli cresciuti, decise di tornare a Goiás, anche perché aveva la necessità di riprendere il possesso legale della casa ponte, che un nipote stava per prendere in possesso avverso.

Cora Room, Cora Coralina, Old Goiás, Brasile

La stanza di Cora Coralina con diversi suoi abiti e manufatti religiosi.

Quando ci riuscì, Ana Lins vi visse con la compagnia di “Seu Vicente”, analfabeta ma docile, devoto e tuttofare del Nordest che, come racconta anche la nipote, “si ubriacava perfino di guaranà”.

Fu solo quando si avvicinava ai novant'anni che il Brasile la scoprì come la scrittrice che sfidava i pregiudizi della vita interiore che incantavano Carlos Drummond de Andrade e Jorge Amado.

All'interno della casa del ponte troviamo l'immagine dello scrittore bahiano in visita a Cora Coralina. E la citazione di una delle lettere che Drummond de Andrade gli aveva inviato: “(…) Ti ammiro e ti amo come uno che vive in stato di grazia con la poesia. Il suo libro [Poemas dos Becos de Goiás e altri racconti] è incantevole, il suo lirismo ha la forza e la delicatezza delle cose naturali (...).

Cora Coralina muore nel 1985. In breve tempo, l'autrice e la sua casa diventano forti riferimenti culturali a Goiás e in Brasile.

Rua de Cora, Cora Coralina, Old Goiás, Brasile

Rua Dom Cândido, la strada storica di Goiás che porta alla casa dove visse Cora Coralina.

Per visitarlo, innumerevoli escursioni di studenti irrequieti e visitatori individuali attraversano il ponte di Lapa.

Alcuni viaggiano da San Paolo, Rio de Janeiro.

Oppure, come noi, attraverso l'Atlantico.

Capoeira illuminata, Cora Coralina, Old Goiás, Brasile

I bambini praticano la capoeira alla luce di una delle vecchie lampade a Goiás Velho.

Key West, Stati Uniti

Parco giochi caraibico di Hemingway

Espansivo come sempre, Ernest Hemingway ha definito Key West "il posto migliore in cui sia mai stato...". Nelle profondità tropicali degli Stati Uniti contigui, ha trovato l'evasione e un divertimento folle e ubriaco. E l'ispirazione per scrivere con intensità da abbinare.
Passo da Lontra, Miranda, Brasile

Brasile sommerso a un passo dalla lontra

Siamo all'estremità occidentale del Mato Grosso do Sul, ma la boscaglia, da queste parti, è un'altra cosa. In un'estensione di quasi 200.000 km2, la Brasile appare parzialmente sommerso, da fiumi, torrenti, lagune e altre acque disperse in vaste pianure alluvionali. Nemmeno il caldo soffocante della stagione secca prosciuga la vita e la biodiversità dei luoghi e delle fattorie del Pantanal come quella che ci ha accolto sulle rive del fiume Miranda.
PN Lago Manyara, Tanzania

L'Africa preferita di Hemingway

Situato all'estremità occidentale della Rift Valley, il Parco Nazionale del Lago Manyara è uno dei più piccoli ma incantevoli e ricchi di animali selvatici dalla Tanzania. Nel 1933, tra caccia e discussioni letterarie, Ernest Hemingway le dedicò un mese della sua travagliata vita. Raccontati questi avventurosi giorni di safari in "Le verdi colline dell'Africa".
Manaus, Brasile

I salti e le sorprese dell'ex capitale mondiale della gomma

Dal 1879 al 1912, solo il bacino del Rio delle Amazzoni ha generato il lattice di cui il mondo aveva bisogno da un momento all'altro e, dal nulla, Manaus è diventata una delle città più avanzate sulla faccia della Terra. Ma un esploratore inglese portò l'albero nel sud-est asiatico e rovinò la produzione dei pionieri. Manaus ha dimostrato ancora una volta la sua elasticità. È la città più grande dell'Amazzonia e la settima del Brasile.
San Pietroburgo e Michaylovskoe, Russia

Lo scrittore che ha ceduto alla sua stessa trama

Alexander Pushkin è lodato da molti come il più grande poeta russo e il fondatore della moderna letteratura russa. Ma Pushkin ha anche dettato un epilogo quasi tragicomico alla sua vita prolifica.
Goias Velho, Brasile

Un'eredità della corsa all'oro

Due secoli dopo il periodo d'oro della prospezione, persa nel tempo e nella vastità dell'altopiano centrale, Goiás apprezza la sua ammirevole architettura coloniale, la sorprendente ricchezza che resta da scoprire.
Lenzuola Bahia, Brasile

Lenzuola da Bahia: nemmeno i diamanti sono eterni

Nel XNUMX° secolo, Lençóis divenne il più grande fornitore mondiale di diamanti. Ma il commercio di gemme non è durato quanto previsto. Oggi, l'architettura coloniale che ha ereditato è il suo bene più prezioso.
San Pietroburgo, Russia

Sulle tracce di "Delitto e castigo"

A San Pietroburgo non abbiamo potuto fare a meno di indagare sull'ispirazione dei personaggi vili del romanzo più famoso di Fëdor Dostoevskij: i suoi stessi rimpianti e le miserie di alcuni concittadini.
Upolu, Samoa

L'isola del tesoro di Stevenson

All'età di 30 anni, lo scrittore scozzese iniziò a cercare un posto che lo salvasse dal suo corpo maledetto. Ad Upolu e nei Samoani trovò un accogliente rifugio al quale diede il suo cuore e la sua anima.
Miranda, Brasile

Maria dos Jacarés: il Pantanal ospita creature così

Eurides Fátima de Barros è nato nelle campagne della regione di Miranda. 38 anni fa, si stabilì in una piccola attività ai margini della BR262 che attraversa il Pantanal e acquisì affinità con gli alligatori che vivevano alle sue porte. Disgustata dal fatto che le creature lì una volta fossero state massacrate, iniziò a prendersi cura di loro. Oggi conosciuta come Maria dos Jacarés, ha chiamato ciascuno degli animali in onore di un giocatore di football o di un allenatore. Garantisce inoltre che riconoscano le tue chiamate.
Curitiba, Brasile

La vita elevata di Curitiba

Non è solo l'altitudine di quasi 1000 metri a cui si trova la città. Cosmopolita e multiculturale, la capitale del Paraná ha un indice di qualità della vita e sviluppo umano che la rendono un caso a sé in Brasile.

Florianopolis, Brasile

L'eredità delle Azzorre dell'Atlantico meridionale

Durante il XNUMX° secolo, migliaia di isolani portoghesi perseguirono una vita migliore nella parte meridionale del Brasile. Negli insediamenti da loro fondati abbondano tracce di affinità con le origini.

Morro de São Paulo, Brasile

Una costa divina di Bahia

Tre decenni fa, non era altro che un remoto e umile villaggio di pescatori. Fino a quando alcune comunità post-hippie non hanno rivelato al mondo il ritiro di Morro e lo hanno promosso a una sorta di santuario sulla spiaggia.
Lenzuola Bahia, Brasile

La libertà paludosa di Quilombo do Remanso

Gli schiavi fuggiaschi sopravvissero per secoli in una zona umida della Chapada Diamantina. Oggi il quilombo di Remanso è simbolo della loro unione e resistenza, ma anche dell'esclusione a cui sono stati votati.
Ilhabela, Brasile

Ilhabela: Dopo l'orrore, la bellezza atlantica

Il novanta per cento della foresta atlantica preservata, cascate idilliache e spiagge dolci e selvagge sono all'altezza del suo nome. Ma, se andiamo indietro nel tempo, sveliamo anche l'orribile aspetto storico di Ilhabela.
Ilhabela, Brasile

A Ilhabela, sulla Via Bonete

Una comunità di caiçaras discendenti dai pirati fondò un villaggio in un angolo di Ilhabela. Nonostante il difficile accesso, Bonete è stata scoperta e considerata una delle dieci migliori spiagge del Brasile.
Brasilia, Brasile

Brasilia: dall'utopia all'arena politica e capitale del Brasile

Fin dai tempi del marchese di Pombal si parlava di trasferire la capitale nell'entroterra. Oggi, la città chimera continua a sembrare surreale ma detta le regole dello sviluppo brasiliano.
Centrale idroelettrica binazionale di Itaipu, Brasile

Centrale idroelettrica binazionale di Itaipu: febbre da watt

Nel 1974 migliaia di brasiliani e paraguaiani si sono incontrati nella zona di costruzione della diga più grande del mondo. 30 anni dopo il completamento, Itaipu genera il 90% dell'energia del Paraguay e il 20% di quella brasiliana.
Isola Marajó, Brasile

L'isola dei bufali

Una nave che trasporta bufali da India sarà naufragato alla foce del Rio delle Amazzoni. Oggi l'isola di Marajó che li ha accolti ha uno degli armenti più grandi del mondo e il Brasile non può fare a meno di questi bovini.
Cascate dell'Iguazù/Iguazù, Brasile/Argentina

Il tuono della grande acqua

Dopo un lungo viaggio tropicale, il fiume Iguaçu fa il grande passo. Lì, al confine tra Brasile e Argentina, si formano le cascate più grandi e imponenti sulla faccia della Terra.
Rhino, PN Kaziranga, Assam, India
Safari
PN Kaziranga, India

La roccaforte del Monoceros indiano

Situato nello stato dell'Assam, a sud del grande fiume Brahmaputra, PN Kaziranga occupa una vasta area di palude alluvionale. Lì, due terzi del rinoceronte unicornis nel mondo, tra circa 100 tigri, 1200 elefanti e molti altri animali. Pressato dalla vicinanza umana e dall'inevitabile bracconaggio, questo prezioso parco non ha saputo proteggersi dalle iperboliche inondazioni monsoniche e da alcune polemiche.
Annapurna (circuito)
Circuito dell'Annapurna: 5° - Ngawal a BragaNepal

Verso Braga. I nepalesi.

Abbiamo trascorso un'altra mattinata di tempo glorioso alla scoperta di Ngawal. Segue un breve viaggio verso Manang, la città principale sulla strada per l'apice del circuito dell'Annapurna. Abbiamo soggiornato a Braga (Braka). Il borgo si sarebbe presto rivelato una delle sue tappe più indimenticabili.
Bay Watch Hut, Miami Beach, spiaggia, Florida, Stati Uniti,
Architettura & Design
Miami Spiaggia, EUA

La spiaggia di tutte le vanità

Poche coste concentrano, allo stesso tempo, tanto calore e manifestazioni di fama, ricchezza e gloria. Situata nell'estremo sud-est degli Stati Uniti, Miami Beach è accessibile tramite sei ponti che la collegano al resto della Florida. È magro per il numero di anime che lo desiderano.
Aventura
Vulcani

montagne di fuoco

Rotture più o meno evidenti nella crosta terrestre, i vulcani possono rivelarsi tanto esuberanti quanto capricciosi. Alcune delle sue eruzioni sono delicate, altre si rivelano annientanti.
Cerimonie e Feste
Pueblos del Sur, Venezuela

I Pauliteiros de Mérida, le loro danze e Co.

Dall'inizio del XVII secolo, con i coloni ispanici e, più recentemente, con gli emigranti portoghesi, usi e costumi ben noti nella penisola iberica e, in particolare, nel nord del Portogallo si sono consolidati nei Pueblos del Sur.
Scirocco, Arabia, Helsinki
Città
Helsinki, Finlândia

Il design che è venuto dal freddo

Con gran parte del territorio sopra il Circolo Polare Artico, i finlandesi rispondono al clima con soluzioni efficienti e un'ossessione per l'arte, l'estetica e il modernismo ispirati dalla vicina Scandinavia.
Mercato del pesce di Tsukiji, tokyo, giappone
cibo
Tokyo, Giappone

Il mercato del pesce che ha perso freschezza

In un anno, ogni giapponese mangia più del suo peso di pesce e crostacei. Dal 1935 una parte considerevole è stata lavorata e venduta nel più grande mercato ittico del mondo. Tsukiji è stato terminato nell'ottobre 2018 e sostituito da Toyosu's.
Tequila, città di Jalisco, Messico, Jima
Cultura
Tequila, JaliscoMessico

Tequila: la distillazione del Ovest de Messico che Anima il Mondo

Disillusi dalla mancanza di vino e brandy, i conquistadores del Messico migliorarono la millenaria attitudine indigena alla produzione di alcolici. Nel XNUMX° secolo, gli spagnoli furono soddisfatti del loro pinga e iniziarono ad esportarlo. Da Tequila, il persone, oggi, centro di una regione delimitata. E il nome per cui è diventato famoso.
Bungee jumping, Queenstown, Nuova Zelanda
sportivo
Queenstown, Nova Zelândia

Queenstown, regina degli sport estremi

nel secolo XVIII, il governo kiwi ha proclamato villaggio minerario dell'Isola del Sud"degno di una regina". Oggi, lo scenario estremo e le attività rafforzano lo stato maestoso della sempre impegnativa Queenstown.
Cove, Big Sur, California, Stati Uniti
In viaggio
Big Sur, EUA

La costa di tutti i rifugiati

Lungo 150 km, la costa californiana è soggetta a una vastità di montagne, oceano e nebbia. In questa ambientazione epica, centinaia di anime tormentate seguono le orme di Jack Kerouac e Henri Miller.
Salto in avanti, Naghol di Pentecoste, Bungee Jumping, Vanuatu
Etnico
Pentecoste, Vanuatu

Pentecoste Naghol: Bungee Jumping per uomini seri

Nel 1995, il popolo di Pentecoste minacciò di citare in giudizio le società di sport estremi per aver rubato loro il rituale di Naghol. In termini di audacia, l'imitazione elastica è molto inferiore all'originale.
tunnel di ghiaccio, percorso dell'oro nero, Valdez, Alaska, USA
Portfolio fotografico Got2Globe
Portafoglio Got2Globe

Sensazioni vs Impressioni

Santo Domingo, Città Coloniale, Repubblica Dominicana, Diego Colombo
Storia
Santo Domingo, Repubblica Dominicana

L'antico coloniale più longevo delle Americhe

Santo Domingo è la colonia abitata più lunga del Nuovo Mondo. Fondata nel 1498 da Bartolomeo Colombo, la capitale della Repubblica Dominicana conserva intatto un vero tesoro di resilienza storica.
Isola di Saona, Repubblica Dominicana, Piscina di Playa Palmilla
Isole
Isola di Saona, Repubblica Dominicana

Una Savona nelle Antille

Durante il suo secondo viaggio nelle Americhe, Colombo sbarcò su un'incantevole isola esotica. La chiamò Savona, in onore di Michele da Cuneo, marinaio sabaudo che la vedeva come un elemento di spicco della maggiore Hispaniola. Oggi chiamata Saona, quest'isola è uno degli amati eden tropicali della Repubblica Dominicana.

Barche sul ghiaccio, isola di Hailuoto, Finlandia
bianco inverno
A forma di squalo, Finlândia

Un rifugio nel Golfo di Botnia

Durante l'inverno, l'isola di Hailuoto è collegata al resto della Finlandia dalla strada di ghiaccio più lunga del paese. La maggior parte dei suoi 986 abitanti apprezza soprattutto la distanza che l'isola concede loro.
Premio Kukenam
Letteratura
Monte Roraima, Venezuela

Viaggia nel tempo nel mondo perduto di Monte Roraima

In cima al Monte Roraima, ci sono scenari extraterrestri che hanno resistito a milioni di anni di erosione. Conan Doyle ha creato, in "The Lost World", una fiction ispirata al luogo ma non è mai riuscito a calpestarla.
Viaggiatore sopra la laguna ghiacciata di Jökursarlón, Islanda
Natura
Laguna di Jökursarlon, Ghiacciaio Vatnajökull, Islândia

Il ghiacciaio King of Europe sta già vacillando

Solo in Groenlandia e in Antartide esistono ghiacciai paragonabili al Vatnajökull, il ghiacciaio supremo del vecchio continente. Eppure, anche questo colosso che dà più significato al termine terra di ghiaccio si sta arrendendo all'assedio inesorabile del riscaldamento globale.
Sheki, Autunno nel Caucaso, Azerbaigian, Case d'autunno
cadere
Sheki, Azerbaijan

autunno nel Caucaso

Persa tra le montagne innevate che separano l'Europa dall'Asia, Sheki è una delle città più iconiche dell'Azerbaigian. La sua storia in gran parte setosa comprende periodi di grande ruvidità. Quando abbiamo visitato, i toni pastello dell'autunno hanno aggiunto colore a una peculiare vita post-sovietica e musulmana.
Leone, elefanti, PN Hwange, Zimbabwe
Parchi Naturali
PN Hwange, Zimbabwe

L'eredità del defunto leone Cecil

Il 1 luglio 2015, Walter Palmer, dentista e cacciatore di trofei del Minnesota, ha ucciso Cecil, il leone più famoso dello Zimbabwe. Il massacro ha generato un'ondata virale di indignazione. Come abbiamo visto in PN Hwange, quasi due anni dopo, i discendenti di Cecil stanno prosperando.
Tempio di Kongobuji
Patrimonio mondiale dell'UNESCO
Monte koya, Giappone

A metà strada per il Nirvana

Secondo alcune dottrine buddiste, ci vogliono diverse vite per raggiungere l'illuminazione. Il ramo di shingon sostiene che puoi farlo in uno. Dal Monte Koya, può essere ancora più facile.
femmina e vitello, Grizzly Steps, Katmai National Park, Alaska
personaggi
P.N.Katmai, Alaska

Sulle tracce dell'uomo grizzly

Timothy Treadwell ha trascorso le estati con gli orsi di Katmai. Viaggiando attraverso l'Alaska, abbiamo seguito alcuni dei suoi sentieri ma, a differenza del selvaggio protettore della specie, non siamo mai andati troppo lontano.
Balandra Beach, Messico, Baja California, vista aerea
Spiagge
Spiaggia di Balandra e Il Tecolote, Baja California Sur, Messico

Tesori balneari del Mare di Cortes

Spesso proclamata la spiaggia più bella del Messico, la troviamo nella caletta frastagliata di spiaggia Balandra è un grave caso di esotismo paesaggistico. In duo con il vicino spiaggia Tecolote, risulta essere uno dei beachfront davvero imperdibili della vasta Baja California.
Monastero di Tawang, Arunachal Pradesh, India
Religione
Tawang, India

La mistica valle della profonda discordia

All'estremità settentrionale della provincia indiana dell'Arunachal Pradesh, Tawang ospita paesaggi montuosi spettacolari, villaggi etnici Mompa e maestosi monasteri buddisti. Anche se dal 1962 i rivali cinesi non lo trafiggono, Pechino guarda questo dominio come parte del tuo Tibete. Di conseguenza, religiosità e spiritualismo hanno da tempo condiviso un forte militarismo.
Chepe Express, Ferrovia Chihuahua Al Pacifico
Veicoli Ferroviari
Cantra a Los Mochis, Messico

Barrancas de Cobre, Ferrovia

Il rilievo della Sierra Madre Occidental ha trasformato il sogno in un incubo di costruzione durato sei decenni. Nel 1961, finalmente, il prodigioso Ferrovia Chihuahua al Pacifico era aperto. I suoi 643 km attraversano alcuni dei paesaggi più spettacolari del Messico.
Tokyo, Giappone allevamenti, clienti e sphynx cat
Società
Tokyo, Giappone

Le fusa usa e getta

Tokyo è la più grande delle metropoli, ma nei suoi angusti appartamenti non c'è posto per le mascotte. Gli uomini d'affari giapponesi hanno rilevato il divario e hanno lanciato un "allevamento" in cui gli affetti felini sono pagati a ore.
Visitatori a Talisay Ruins, Negros Island, Filippine
Vita quotidiana
Talisay città, Filippine

Monumento a un Amore Luso-Filippino

Alla fine del 11° secolo, Mariano Lacson, un contadino filippino, e Maria Braga, una donna portoghese di Macao, si innamorarono e si sposarono. Durante la gravidanza di quello che sarebbe diventato il suo undicesimo figlio, Maria ha ceduto a una caduta. Distrutto, Mariano costruì un palazzo in suo onore. Nel bel mezzo della seconda guerra mondiale, il palazzo fu bruciato, ma le eleganti rovine sopravvissute perpetuano la loro tragica relazione.
Rottnest Island, Wadjemup, Australia, Quokka
Animali selvatici
Wadjemup, isola di Rottnest, Australia

Tra i Quokka e altri Spiriti Aborigeni

Nel XNUMX° secolo, un capitano olandese soprannominò quest'isola circondata da un turchese Oceano Indiano, “Rottnest, un nido di topi”. I quokka che gli sfuggivano erano, tuttavia, marsupiali, considerati sacri dagli aborigeni Whadjuk Noongar dell'Australia occidentale. Come l'isola edenica su cui i coloni britannici li martirizzarono.
I suoni, Parco Nazionale di Fiordland, Nuova Zelanda
Voli panoramici
Fiordland, Nova Zelândia

I fiordi degli antipodi

Una stranezza geologica ha reso la regione del Fiordland la più cruda e imponente della Nuova Zelanda. Anno dopo anno, molte migliaia di visitatori adorano il sottodominio patchwork tra Te Anau e Milford Sound.