matmata, Tataouine:  Tunisia

La base terrestre di Star Wars


tatuaggio sulla terra
abitanti berberi di ksar Douiret contempla lo scenario extraterrestre del deserto circostante durante una tempesta di sabbia.
La forza contro la classe
Un tunisino in smoking attraversa l'hotel Sidi Driss, in disaccordo con l'aspetto intergalattico ereditato dall'arredamento della tenuta della famiglia Lars sul pianeta Tatooine.
In uno sfondo troglodita
L'impiegato dell'hotel Sidi Driss attraversa uno dei tanti fossati trogloditi della struttura, terroso come sempre dalle recenti piogge.
Alture fortificate di Douiret
La ripida collina su cui fu installato ksar Douiret, una delle tante alla periferia di Tataouine, (il villaggio con il nome adattato da George Lucas).
riposo soleggiato
La donna berbera riposa all'ingresso di uno degli scompartimenti trogloditi dell'hotel Sidi Driss utilizzato per servire i pasti agli ospiti.
cloni berberi
Gli anziani berberi nelle tradizionali jelabas si allineano e si scontrano durante un'esibizione culturale del Festival di Ksours
La forza (delle armi)
Un operaio trasporta una cassa di bevande attraversa il cortile del fossato troglodita che l'hotel Sidi Driss ha trasformato in ristorante.
esercito terrestre
Un entourage di anziani berberi scende da un pendio desertico alla periferia di Tataouine.
Uno scenario extraterrestre
Paesaggio eccentrico di altipiani e cielo tinto di rosso dall'azione delle tempeste di sabbia nel deserto del Sahara, a sud di Tataouine.
Per motivi di sicurezza, il pianeta Tatooine di "Il risveglio della forza" è stato girato ad Abu Dhabi. Torniamo indietro nel calendario cosmico e rivisitiamo alcuni dei luoghi tunisini di maggior impatto della saga.  

Passeggiamo nel cuore dell'azienda agricola della famiglia Lars, che produce umidità.

Non abbiamo trovato traccia di Luke Skywalker o di qualsiasi altro membro del vasto clan che aveva abitato a lungo quei luoghi immaginari.

Sono i veri umani, sia nativi che residenti e da lontano, che vediamo intorno e in fondo alle numerose grotte scavate nel terreno sabbioso a sud-est dell'oasi di Gabes, non nell'immaginaria Grande Pianura di Sale di Chott, né nel terre desolate e immaginario Jundland.

È stato anche solo sullo schermo che questa fattoria in cui Luke Skywalker è cresciuto fino all'età di 19 anni, creata da Owen e Beru, è stata bruciata dall'Impero Galattico mentre il suo esercito cercava il droidi C-3PO e R2-D2.

Siamo a Matmata, una vera e propria città troglodita e oggi tunisina e in cui, come migliaia di anni fa, più di 6.000 mila terrestri utilizzano queste cavità come le loro case, silos, magazzini e persino attività commerciali.

La tana terrestre e tunisina di Matmata

Abbiamo circondato cinque pozzi rotondi. Osserviamo l'interno con particolare attenzione per evitare di cadere sul fondo. In questi giorni, il complesso filmato come la casa dei Lars è l'hotel di Sidi Driss.

Quattro di questi fossati ospitano quartieri spartani. Il quinto funge da ristorante. Ospita e serve viaggiatori entusiasti dell'eccentricità della struttura e del paesaggio della regione, in particolare quelli selezionati dal George Lucas per illustrare Tatooine, il primo pianeta nel sistema solare binario di Tatoo.

Una stella molto più secca e peculiare del paesaggio che lo ha ispirato.

La base di questo quarto foro di argilla è imbiancata e dipinta di indaco. Era dotato di finestre e porte ogivali o rotonde distribuite lungo la circonferenza. Abbiamo sentito urla soffocate provenire dall'uno o dall'altro.

Niente come il suono della spada laser del protagonista di Star Wars o le armi futuristiche che brandisce. i loro nemici e alleati si scontrarono.

Reality Now Solo il ristorante di Sidi Driss

Invece, i camerieri combattono contro il tempo ei capi. Attraversano il cortile terroso tardi e di fretta, con vassoi pieni di cibo e bevande. O, al contrario, le stoviglie che li ospitavano.

L'assenza di riferimenti dalla saga è, tuttavia, lungi dall'essere totale. Uno sfiato bianco conserva un disco dorato con un design spaziale. Diversi telai delle porte conservano strane scanalature modulari. Entrambi gli oggetti sono stati ereditati dalle riprese.

Dopo il primo film"Una nuova speranza”, l'arredamento è stato completamente rimosso. Nel 2000 il seguito “L'attacco dei cloni” ha costretto la ricostruzione di gran parte.

Oggi, fan o meno, ospiti o visitatori dell'hotel pranzano o cenano con la minima sensazione di far parte della saga. Come vediamo accadere più e più volte, vengono fotografati emulando le scene più emblematiche dell'epopea siderale.

Il culto ossessivo dei fan di Star Wars

Secondo Raisha, una guida locale, alcuni dei suoi tossicodipendenti non si accontentano di così poco: “Qualche tempo fa, abbiamo sentito da queste parti che un gruppo ha creato un fondo per recuperare l'esterno della fattoria di Lars! Hanno raccolto quasi 15mila dollari!” ci informa, incredula del valore esorbitante che meritava quell'igloo perso nel deserto di Chott El Jerid.

L'igloo è stato distrutto dopo le riprese della prima trilogia, ricostruita per il “L'attacco dei cloni"E"La vendetta dei Sith” e poi abbandonato all'erosione.

“Non solo hanno raccolto i soldi, ma cinque o sei amici salvatori sono venuti qui in tournée. Sono tornati solo dopo averlo ricostruito.

Successivamente hanno presentato il progetto, tutti felici, in Germania, nell'ambito di qualche evento del “Star Wars"e ha persino pubblicato un libro che descrive tutto."

Da Matmata a Tataouine. E da Tataouine a Star Wars Tatouine

Abbiamo approfittato della relativa vicinanza. Il giorno successivo, andiamo a Tataouine dove a emblematico festival etnico e culturale della Tunisia, quello degli Ksour. Quando siamo arrivati, la zona era sotto una tempesta di sabbia. Era circondato da un'atmosfera un po' marziana, ocra, polverosa, molto più umida di quanto dovrebbe essere in un deserto.

George Lucas ei suoi collaboratori potrebbero non essere stati così fortunati – o sfortunati, a seconda dei punti di vista – comunque, le ambientazioni extraterrestri di Tataouine hanno ispirato così tanto il regista che ha preso in prestito il suo nome per la saga.

Il nome e altro.

In una visita alla periferia della città, lo spettacolo inaspettato dei ksour, granai fortificati di sabbia compatta. Li ammiriamo proiettati da terra, divisi in più ghorfa (celle di stoccaggio) si sono rivelati modelli perfetti per l'ala degli schiavi dello spazioporto di Mos Espa, casa di Anakin e Shmi Skywalker, in primo piano nel primo episodio, "La minaccia del Fantasma".

Un punto di riferimento storico scritto a Rodi (uno dei tanti dialetti da presupporre dei popoli in conflitto) proclamava all'ingresso di questo luogo modulare e oscuro: “Abbiamo forgiato questa città sotto il calore di due soli, in memoria dei nostri antenati, in onore dei nostri clan viventi e per la speranza dei nostri bambini non ancora nati”.

L'atmosfera berbera e desertica che ha ispirato gli scenari di Star Wars

I berberi di Tataouine non sono portati a pubblicizzare scritti così pomposi. Quando entriamo nello ksar Ouled Soultane, c'è la visita di un politico di Tunisi e gli anziani di diverse tribù partecipano a un banchetto.

In una dimensione reale, terrestre e fortemente fotogenica, la sua mera presenza assume un simbolismo simile a quello del landmark di Mos Espa.

Osserviamo la bellezza secolare ed esotica dei suoi jilabas bianchi, ingialliti dal tempo. Ci chiediamo se, con una certa influenza giapponese (dai kimono) al mix, non avrebbero illuminato la creazione di molti dei capi sui generis di Guerre Stellari.

Negli ultimi giorni di questo viaggio ci siamo spostati nell'isola mediterranea di Djerba, la più grande al largo delle coste del Nord Africa, dove si dice siano sbarcati Ulisse ei suoi compagni dell'Odissea. E che gli ultimi non volessero più partire, deliziati da quella specie di oasi galleggiante e dai suoi infiniti frutti succulenti.

A Djerba ci perdiamo tra i vicoli e il vivace mercato della capitale Houmt Souk. Attorno a noi, attraversiamo borghi rurali abbelliti da innumerevoli menzeli, case tradizionali in parte a volta, circondate da ulivi e palme, nello stile dell'Alentejo berbero.

Durante le indagini su quest'altra roccaforte in Tunisia, George Lucas e il suo team hanno notato – come abbiamo anche notato – l'abbondanza di asini che contadini e pescatori trasportavano con un po' di tutto.

Ora, non era un caso che l'animale da soma preferito di Tatooine fosse chiamato jerba. Tanto eccentriche quanto utili, queste creature avevano una pelliccia lunga e ispida. Hanno fornito latte, pelle e la loro pelliccia. Sono stati creati dai ben più bizzarri Pacithhips. E da Swilla Corey, una schiava bionda nata umana, borseggiatrice part-time.

A Djerba, abbiamo ancora uno sguardo all'edificio che ha dato origine alla capanna del ritiro di Obi-Wan Kenobi e ad altri usati nelle scene ambientate a Mos Eisley, un secondo spazioporto che ha permesso a Obi-Wan Kenobi di avvertire Luke Skywalker che "non avrebbe mai trovato un den." il più spregevole della feccia e dei cattivi."

La vera Djerba lascia nella nostra mente un'immagine contraria, di onestà, tranquillità e armonia.

Da fan sobri come lo siamo sempre stati, a questo punto abbiamo apprezzato più che mai la ricchezza perversa dell'immaginazione di George Lucas.

Sapevamo bene che la Terra era una cosa, Tatooine un'altra.

Chefchaouen a Merzouga, Marocco

Marocco da cima a fondo

Dai vicoli dell'anice di Chefchaouen alle prime dune del Sahara, il Marocco rivela i netti contrasti delle prime terre africane, come l'Iberia ha sempre visto questo vasto regno del Maghreb.
Tataouine, Tunisia

Festival of the Ksour: castelli di sabbia che non crollano

Gli ksour furono costruiti come fortificazioni dai berberi del Nord Africa. Hanno resistito alle invasioni arabe ea secoli di erosione. Il Festival Ksour rende loro un doveroso omaggio ogni anno.
Djerba, Tunisia

L'Isola Tunisina della Convivenza

L'isola più grande del Nord Africa ha accolto a lungo persone che non hanno resistito. Nel tempo, Fenici, Greci, Cartaginesi, Romani, Arabi la chiamarono casa. Oggi, le comunità musulmane, cristiane ed ebraiche continuano un'insolita condivisione di Djerba con i suoi nativi berberi.
Erriadh, Djerba, Tunisia

Un Villaggio diventato Galleria d'Arte Fugace

Nel 2014, un antico insediamento di Djerbian ha ospitato 250 murales di 150 artisti provenienti da 34 paesi. I muri di calce, il sole intenso ei venti carichi di sabbia del Sahara erodono le opere d'arte. La metamorfosi di Erriadh in Djerbahood si rinnova e continua a stupire.
Chebika, Tamerza, Tu misuri, Tunisia

Dove il Sahara Germoglia dalle Montagne dell'Atlante

Arrivando al bordo nord-ovest di Chott el Jérid, il grande lago salato rivela l'estremità nord-est della catena montuosa dell'Atlante. I suoi pendii e le sue gole nascondono cascate, ruscelli tortuosi di palme, villaggi abbandonati e altri miraggi inaspettati.
Ras R'mal, Djerba, Tunisia

L'isola dei fenicotteri conquistata dai pirati

Fino a qualche tempo fa, Ras R'mal era un grande banco di sabbia, dimora di una miriade di uccelli. La popolarità internazionale di Djerba l'ha resa la tana di un'operazione turistica insolita.
savuti, botswana, leoni mangiatori di elefanti
Safari
Savuti, Botswana

L'elefante che mangia i leoni di Savuti

Una parte del deserto del Kalahari si prosciuga o viene irrigata a seconda dei capricci tettonici della regione. A Savuti, i leoni si sono abituati a fare affidamento su se stessi e a depredare gli animali più grandi della savana.
Circuito dell'Annapurna, da Manang a Yak-kharka
Annapurna (circuito)
10° Circuito dell'Annapurna: Manang lo Yak Kharka, Nepal

Verso gli altopiani (superiori) dell'Annapurna

Dopo una pausa di acclimatamento nella civiltà quasi urbana di Manang (3519 m), riprendiamo l'ascesa allo zenit di Thorong La (5416 m). Quel giorno abbiamo raggiunto il villaggio di Yak Kharka, a 4018 m, un buon punto di partenza per i campi alla base della grande gola.
Architettura & Design
Cimiteri

L'ultima dimora

Dalle grandiose tombe di Novodevichy, a Mosca, alle ossa Maya inscatolate di Pomuch, nella provincia messicana di Campeche, ogni popolo vanta il suo modo di vivere. Anche nella morte.
Aventura
Vulcani

montagne di fuoco

Rotture più o meno evidenti nella crosta terrestre, i vulcani possono rivelarsi tanto esuberanti quanto capricciosi. Alcune delle sue eruzioni sono delicate, altre si rivelano annientanti.
La crocifissione ad Helsinki
Cerimonie e Feste
Helsinki, Finlândia

Una Via Crucis gelida e accademica

Quando arriva la Settimana Santa, Helsinki mostra la sua fede. Nonostante il freddo gelido, attori mal vestiti mettono in scena una sofisticata rievocazione della Via Crucis attraverso strade piene di spettatori.
Graffiti della dea inquietante, Haight Ashbury, San Francisco, USA, Stati Uniti d'America
Città
L'Haight, San Francisco, EUA

Orfani dell'estate dell'amore

Anticonformismo e creatività sono ancora presenti nel vecchio quartiere Flower Power. Ma quasi 50 anni dopo, la generazione hippie ha lasciato il posto a giovani senzatetto, incontrollati e persino aggressivi.
Cacao, Cioccolato, Sao Tome Principe, Fattoria Água Izé
cibo
São Tome e Principe

Orti di cacao, Corallo e la Fabbrica di Cioccolato

All'inizio del sec Nel XNUMX° secolo, São Tomé e Príncipe hanno generato più cacao di qualsiasi altro territorio. Grazie alla dedizione di alcuni imprenditori, la produzione persiste ed entrambe le isole degustano il miglior cioccolato.
Conversazione tra fotocopie, Inari, Parlamento di Babele della Nazione Sami Lapponia, Finlandia
Cultura
Inari, Finlândia

Il Parlamento di Babele della Nazione Sami

La nazione Sami comprende quattro paesi che interferiscono nella vita della loro gente. Nel parlamento di Inari, in vari dialetti, i Sami si governano come meglio possono.
Spettatore, Melbourne Cricket Ground-Regole di calcio, Melbourne, Australia
sportivo
Melbourne, Australia

Calcio dove gli australiani regolano le regole

Sebbene praticato dal 1841, il football australiano conquistò solo una parte della grande isola. L'internazionalizzazione non è mai andata oltre la carta, frenata dalla concorrenza del rugby e del calcio classico.
Cambogia, Angkor, Ta Phrom
In viaggio
Ho Chi Minh a Angkor, Camboja

La strada tortuosa per Angkor

Dal Vietnam in poi, le strade sconnesse ei campi minati della Cambogia ricordano gli anni del terrore dei Khmer rossi. Sopravviviamo e siamo ricompensati con la vista del più grande tempio religioso
Etnico
Gizo, Isole Salomone

Gala dei Piccoli Cantanti di Saeraghi

A Gizo sono ancora ben visibili i danni causati dallo tsunami che ha devastato le Isole Salomone. Sulla costa di Saeraghi, la felicità balneare dei bambini contrasta con la loro eredità di desolazione.
Veduta dell'isola di Fa, Tonga, ultima monarchia polinesiana
Portfolio fotografico Got2Globe
Portafoglio Got2Globe

Segni esotici di vita

Thira, Santorini, Grecia
Storia
male, Santorini, Grecia

Fira: tra le alture e le profondità di Atlantide

Intorno al 1500 aC, una devastante eruzione fece affondare gran parte dell'isola del vulcano Fira nel Mar Egeo e portò al crollo della civiltà minoica, chiamata più volte Atlantide. Qualunque sia il passato, 3500 anni dopo, Thira, l'omonima città, è tanto reale quanto mitica.
Gran Canaria, isola, Canarie, Spagna, La Tejeda
Isole
Gran canaria, Isole Canarie

Gran (diosa) Canaria (s)

È solo la terza isola più grande dell'arcipelago. Ha impressionato così tanto i navigatori e i coloni europei che si sono abituati a considerarlo supremo.
Aurora boreale, Laponia, Rovaniemi, Finlandia, Fire Fox
bianco inverno
Lapponia, Finlândia

Alla ricerca della volpe di fuoco

L'aurora boreale o australis, fenomeni luminosi generati dai brillamenti solari, sono unici per le altezze della Terra. Voi sami nativo dalla Lapponia si credeva fosse una volpe infuocata che diffondeva scintillii nel cielo. Qualunque cosa siano, nemmeno i quasi 30 gradi sotto zero che si sono fatti sentire nell'estremo nord della Finlandia non hanno potuto impedirci di ammirarli.
Cove, Big Sur, California, Stati Uniti
Letteratura
Big Sur, EUA

La costa di tutti i rifugiati

Lungo 150 km, la costa californiana è soggetta a una vastità di montagne, oceano e nebbia. In questa ambientazione epica, centinaia di anime tormentate seguono le orme di Jack Kerouac e Henri Miller.
Vista da Casa Iguana, Isole del mais, caraibi puri, nicaragua
Natura
Isole del mais-Isole del mais, Nicaragua

puro caraibico

Ambienti tropicali perfetti e la vita genuina degli abitanti sono gli unici lussi disponibili nelle cosiddette Corn Islands o Corn Islands, un arcipelago sperduto nelle propaggini centroamericane del Mar dei Caraibi.
Sheki, Autunno nel Caucaso, Azerbaigian, Case d'autunno
cadere
Sheki, Azerbaijan

autunno nel Caucaso

Persa tra le montagne innevate che separano l'Europa dall'Asia, Sheki è una delle città più iconiche dell'Azerbaigian. La sua storia in gran parte setosa comprende periodi di grande ruvidità. Quando abbiamo visitato, i toni pastello dell'autunno hanno aggiunto colore a una peculiare vita post-sovietica e musulmana.
Kayak sul Lago Sinclair, Cradle Mountain - Parco Nazionale del Lago Sinclair, Tasmania, Australia
Parchi Naturali
alla Scoperta di Tassiè, Parte 4 - Da Devonport a Strahan, Australia

Attraverso il selvaggio West della Tasmania

Se il quasi-antipode tazzie è già un mondo australiano a parte, che dire della sua inospitale regione occidentale. Tra Devonport e Strahan, fitte foreste, fiumi sfuggenti e una costa frastagliata battuta da un Oceano Indiano quasi antartico generano enigma e rispetto.
Jabula Beach, Kwazulu Natal, Sud Africa
Patrimonio mondiale dell'UNESCO
Santa Lucia, Sud Africa

Un'Africa selvaggia come Zulu

All'eminenza della costa del Mozambico, la provincia del KwaZulu-Natal ospita un inaspettato Sud Africa. Spiagge deserte costellate di dune, vasti estuari e colline ricoperte di nebbia riempiono questa terra selvaggia bagnata anche dall'Oceano Indiano. È condiviso dai sudditi della sempre orgogliosa nazione Zulu e da una delle faune più prolifiche e diversificate del continente africano.
Monumento a Heroes Acre, Zimbabwe
personaggi
Harare, zimbabwe

L'ultimo sonaglio del surreale Mugabué

Nel 2015, la first lady dello Zimbabwe Grace Mugabe disse che il presidente, allora 91enne, avrebbe governato fino all'età di 100 anni, su una sedia a rotelle speciale. Poco dopo, iniziò a insinuarsi nella sua successione. Ma nei giorni scorsi i generali hanno finalmente accelerato la rimozione di Robert Mugabe che hanno sostituito con l'ex vicepresidente Emmerson Mnangagwa.
Dune dell'isola di Bazaruto, Mozambico
Spiagge
bazaruto, Mozambico

Il miraggio invertito del Mozambico

A soli 30 km dalla costa orientale dell'Africa, un improbabile ma imponente erg sorge dal mare traslucido. Bazaruto ripara paesaggi e persone che hanno vissuto a lungo separate. Chiunque atterri su questa lussureggiante isola sabbiosa si ritrova rapidamente in una tempesta di stupore.
gerusalemme dio, israele, città d'oro
Religione
Gerusalemme, Israele

Più vicino a Dio

Tremila anni di una storia tanto mistica quanto travagliata prendono vita a Gerusalemme. Venerata da cristiani, ebrei e musulmani, questa città irradia polemiche ma attira credenti da tutto il mondo.
Veicoli Ferroviari
Veicoli Ferroviari

Viaggio in treno: il meglio del mondo su Carris

Nessun modo di viaggiare è ripetitivo e arricchente come viaggiare su rotaia. Sali a bordo di queste diverse carrozze e composizioni e goditi lo scenario più bello del mondo su Rails.
4 luglio Fireworks-Seward, Alaska, Stati Uniti
Società
Seward, Alaska

Il 4 luglio più lungo

L'indipendenza degli Stati Uniti viene celebrata a Seward, in Alaska, in modo modesto. Anche così, il 4 luglio e la sua celebrazione sembrano non avere fine.
mandria, afta epizootica, carne debole, colonia pellegrini, argentina
Vita quotidiana
Colonia Pellegrini, Argentina

Quando la carne è debole

Il sapore inconfondibile della carne argentina è noto. Ma questa ricchezza è più vulnerabile di quanto si possa pensare. La minaccia dell'afta epizootica, in particolare, infiamma le autorità ei produttori.
femmina e vitello, Grizzly Steps, Katmai National Park, Alaska
Animali selvatici
P.N.Katmai, Alaska

Sulle tracce dell'uomo grizzly

Timothy Treadwell ha trascorso le estati con gli orsi di Katmai. Viaggiando attraverso l'Alaska, abbiamo seguito alcuni dei suoi sentieri ma, a differenza del selvaggio protettore della specie, non siamo mai andati troppo lontano.
Napali Coast e Waimea Canyon, Kauai, rughe hawaiane
Voli panoramici
costa napoletana, Havai

Le rughe abbaglianti delle Hawaii

Kauai è l'isola più verde e umida dell'arcipelago hawaiano. È anche il più antico. Mentre esploriamo la sua costa di Napalo via terra, mare e aria, siamo stupiti di vedere come il passare dei millenni l'abbia solo favorita.