Nova Zelândia  

Quando contare le pecore fa dormire


pecora bianca, pecora nera
Pecore su un pascolo nella fattoria di Walter Peak.
Sulla riva del lago
I visitatori della tenuta di Walter Peak attendono la barca TSS Earnslaw di ritorno a Queenstown, sulle rive del lago Wakatipu.
Un esempio esemplare
L'ospite di Homestead Walter Peak mostra uno stinco di ariete.
Merino
Agnello Merino, uno dei tipi più popolari in Nuova Zelanda.
Parte del paesaggio
Piccoli greggi pascolano su un pendio della penisola di Banks, vicino a Christchurch.
Walter
Le pecore della tenuta di Walter Peak a Queenstown attendono la tosatura.
Cane pastore
Il cane da pastore border collie insegue e alleva pecore, il suo principale contributo alla vita degli allevatori di pecore.
Immensità delle pecore
Centinaia di pecore occupano completamente un pendio verdeggiante dell'Isola del Sud della Nuova Zelanda.
Mandria in un pascolo tra Wanaka e la base del Monte Aspirante.
pronto
Il caposquadra dell'allevamento di pecore di Walter Peak si prepara ad inaugurare una dimostrazione di tosatura.
Lana che cade
Il dipendente di Homestead Walter Peak esemplifica una tosatura.
eminente ritaglio
Il dipendente della fattoria Walter Peak tiene una pecora da tosare.
Una levigatezza di taglio
Un lavoratore della fattoria Walter Peak tiene una delle tante pecore della fattoria da cui ha rimosso la lana.
Coda della Nuova Zelanda
Fila di pecore su un'alta sponda di un fiume vicino al Monte Aspirante.
Mandria ai piedi di un pendio alla periferia di Arrowtown.
Torna alla fattoria
Le pecore lasciano una fattoria perduta in una profonda baia di Banks Cove in modo ordinato
20 anni fa, la Nuova Zelanda aveva 18 pecore per ogni abitante. Per ragioni politiche ed economiche, la media si è dimezzata. Agli antipodi, molti allevatori sono preoccupati per il loro futuro.

l'eccentrico Penisola di Banks sembra il risultato di un momento di divertimento geologico.

Un elevato massiccio centrale, ricco di piccole colline ondulate, lascia il posto, alle estremità inferiori, a innumerevoli rientranze nel paesaggio, insenature e baie che l'Oceano Pacifico ha da tempo conquistato.

due vulcani residenti, i Lyttelton e gli Akaroa hanno raggiunto un'altitudine di 1500 m lì, ma c'è stata una forte erosione, spinta dalla stessa attività sismica che ha recentemente scosso Christchurch e la regione circostante, nel tempo li ruppe e li levigava.

Ma, stranamente, c'è poco vulcanico nella foto. Difficilmente si vedono lave solidificate o rocce basaltiche, ricoperte da un perfetto tappeto erboso che si allunga lungo i pendii e invade anche le sabbie polverose.

L'affascinante dominio delle pecore Penisola di Banks

Recinzioni rustiche interrotte, qua e là, da cancelli di legno, accompagnano le stradine che ci introducono in uno degli ambienti veramente bucolici sulla faccia della Terra. E, curva dopo curva, pascolo dopo pascolo, rivelano sempre più esemplari della fauna ovina della Nuova Zelanda.

Penisola di Banks, Canterbury, Nuova ZelandaPiccoli greggi pascolano su un pendio della penisola di Banks, vicino a Christchurch.

Le mappe delle proprietà della provincia di Canterbury dimostrano il predominio di originariamente allevamenti di pecore. Se lo spettro viene esteso alla nazione del kiwi piovoso, piccoli cambiamenti.

James Cook fu un pioniere nel portare pecore in Nuova Zelanda durante le spedizioni marittime che guidò tra il 1773 e il 1777. La specie non si affermò in quel momento, ma la storia cambiò quando quattro intraprendenti coloni importarono 1600 esemplari dal Australia a Wellington e distribuito più della metà nel sud Isola del nord.

Continuò a correggersi dopo che William e John Deans introdussero le prime merinos (pecora originaria dell'Aragona) nelle pianure di Canterbury, molto prima che la specie cedesse il posto ad altre più leggere e più adattabili ai terreni umidi o semplicemente più redditizie, come la L'inglese Leicester, i Lincoln, Romney Marsh, Cheviot e i Border Leicester, in seguito attraversarono.

E Johny Jones ottenne, a Otago, nel sud-est dell'Isola del Sud, il primo inequivocabile successo. Questo investitore ha arricchito la sua stazione baleniera a Waikouaiti con 2000 pecore installate su terreni affittati alle tribù Maori.

In questo modo assicurò una dieta più diversificata ai marittimi e iniziò ad esportare lana, cosa che avrebbe rilanciato l'economia locale.

TosquiaWalter PeakQueenstownNuova ZelandaIl dipendente di Homestead Walter Peak esemplifica una tosatura.

L'espansione dell'allevamento di pecore in Nuova Zelanda

L'espansione della pastorizia nell'Isola del Nord è stata inizialmente frenata dal fatto che gli indigeni Maori detengono la maggior parte della terra e perché è sussunta in una macchia.

Il sud è avanzato, ma quando i coloni sono riusciti a ottenere più pascoli dai nativi sopra lo Stretto di Cook, l'Isola del Nord si è allineata con il sud e la Nuova Zelanda è entrata nel XNUMX° secolo in piena prosperità.

A partire dal 1882, l'industria della carne congelata si sviluppò e offrì ai proprietari di fattorie nuove opportunità. Nel periodo di recupero del 2a guerra mondiale, la Gran Bretagna ha assorbito tutta la produzione di lana e carne della Nuova Zelanda.

E, prima e durante la guerra di Corea, gli Stati Uniti cercavano quantità del prodotto mai immaginate dai coltivatori di kiwi. Fino al 1961 la lana rappresentava un terzo delle esportazioni del Paese e le sue spedizioni unite a quelle di carne congelata facevano dell'allevamento ovino l'attività rurale più importante fino al 1987.

Da quel momento in poi diverse alternative attirarono i proprietari degli allevamenti di pecore che troviamo in tutto il paese.

A Queenstown, nella sublime regione di laghi meridionali, come in tutti gli angoli della nazione, l'avvento del turismo ha contribuito a mischiare le regole del gioco e, in alcuni luoghi privilegiati, ha ispirato soluzioni meno laboriose ma altamente redditizie.

Ram Shank, Walter Peak-Queenstown, Nuova ZelandaL'ospite di Homestead Walter Peak mostra uno stinco di ariete.

Queenstown: il TSS Earnslaw, diretto alla Walter Peak Estate

Per anni, il piroscafo TSS Earnslaw è stato l'unico mezzo di trasporto affidabile e pratico operante sul vasto lago Wakatipu. A quel tempo, stava spostando XNUMX passeggeri mentre nuvole di fumo dal suo camino dipingevano il cielo di nero.

La fattoria Walter Peak, situata alla fine del lago di fronte Queenstown, dipendeva in parte dalla nave. Oggi le sue attività zootecniche bastano appena per attirare i turisti, ma il rapporto con la barca resta.

Estancia Walter Peak, Queenstown, Nuova ZelandaI visitatori della tenuta di Walter Peak attendono la barca TSS Earnslaw di ritorno a Queenstown, sulle rive del lago Wakatipu.

Pioggia o sole, la "Lady of the Lake" (come veniva anche chiamata) salpa da Queenstown carica di curiosi urbani che ammirano il lago e le montagne innevate circostanti e calpestano i terreni della proprietà desiderosi di scoperte rurali.

Sarete accolti in un elegante palazzo centrale e viziati con tè e focaccine. Quindi un caposquadra umoristico residente li presenta alla Walter Peak Farm e alle virtù dei cani da pastore locali. Infine, mostra i segreti della tosatura di una pecora sfortunata: "Il signore con i capelli di metallo laggiù non riderebbe della creatura, mi prenderò cura di te dopo!"

Walter Peak, Queenstown, Nuova Zelanda

Il caposquadra dell'allevamento di pecore di Walter Peak si prepara ad inaugurare una dimostrazione di tosatura.

Gli alti e bassi delle pecore costanti della Nuova Zelanda

Ma sono state variabili politiche ed economiche molto più influenti che hanno fatto e continuano a far fluttuare il numero di pecore della Nuova Zelanda.

Nel 1973, la Gran Bretagna aderì all'UE e si sottomise al protezionismo del Vecchio Mondo assorbendo meno produzione dagli antipodi. Sempre negli anni '70 c'è stato il primo shock petrolifero che ha gonfiato il costo dei trasporti.

Pecora, Walter Peak-Queenstown, Nuova ZelandaLe pecore della tenuta di Walter Peak a Queenstown attendono la tosatura.

Nel frattempo, una miriade di nuovi materiali naturali e sintetici ha sostituito la lana nella realizzazione di abiti e altri oggetti di raffinatezza.

I sussidi governativi forzati hanno tenuto a galla l'industria e, nonostante le difficoltà del mercato, il numero di animali ha raggiunto il picco di 70.301.461 capi nel 1982. Tre anni dopo, il governo ha inaugurato una politica di libero mercato e ha ritirato bruscamente tutto il sostegno ai produttori che hanno iniziato ad allontanarsi.

Pecora Merina, Walter Peak-Queenstown, Nuova ZelandaAgnello Merino, uno dei tipi più popolari in Nuova Zelanda.

Negli anni 2000, della lana che veniva ancora acquistata dalla Australia, Europa e Stati Uniti iniziato a essere inviato grezzo al Cina, da fare una palla a basso costo. Anche così, nel giro di due decenni, le pecore della Nuova Zelanda si sono dimezzate.

"Non ci vorrà molto, amico..." dice il moderno cowboy kiwi dall'alto del suo quad giallo. Come ogni autoctono, pensiamo già che sia normale rimanere bloccati quindici minuti su una strada in attesa che il bestiame attraversi, ma ora, come non è quasi mai successo, sono anche le mandrie di mucche, non solo le mandrie, ad essere responsabili.

La risposta degli allevamenti alla crisi ha comportato un drastico passaggio alla produzione lattiero-casearia (vacca) che ha rapidamente superato il reddito degli ovini, spinto dall'azione della più grande azienda del paese, Fonterra, che controlla quasi un terzo del commercio internazionale della filiale.

Mandria di pecore, Nuova ZelandaCentinaia di pecore occupano completamente un pendio verdeggiante dell'Isola del Sud della Nuova Zelanda.

La Nuova Zelanda è ancora il più grande esportatore mondiale di carne ovina e lana resistente. E solo l'ottavo produttore mondiale di latte. Ma il conteggio delle pecore continua a diminuire.

Nelson a Wharariki, PN Abele Tasman, Nova Zelândia

La costa Maori dove gli europei hanno dato la costa

Abel Janszoon Tasman ha esplorato di più delle nuove mappe e dei mitici "Terra australis" quando un errore ha inasprito i contatti con i nativi di un'isola sconosciuta. L'episodio ha inaugurato la storia coloniale di Nova Zelândia. Oggi, sia la costa divina su cui è avvenuto l'episodio, sia i mari che la circondano, evocano il navigatore olandese.
Mykines, Isole Faroe

Nell'estremo ovest delle Faroe

Mykines stabilisce il confine occidentale dell'arcipelago delle Faroe. Ospitò 179 persone ma la durezza del ritiro ebbe la meglio. Oggi, lì sopravvivono solo nove anime. Quando la visitiamo, troviamo l'isola dedita alle sue mille pecore e alle inquiete colonie di pulcinelle di mare.
El Calafate, Argentina

I Nuovi Gaucho della Patagonia

Intorno a El Calafate, al posto dei soliti pastori a cavallo, incontriamo allevatori equestri gauchos e altri che esibiscono, per la gioia dei visitatori, la vita tradizionale della pampa dorata.
Wanaka, Nova Zelândia

Quanto è buono nel Campo dos Antipodes

Se la Nuova Zelanda è nota per la sua tranquillità e intimità con la natura, Wanaka supera ogni immaginazione. Situato in un ambiente idilliaco tra il lago omonimo e il mistico Monte Aspirante, è diventato luogo di culto. Molti kiwi aspirano a cambiare la loro vita lì.
Isola del nord, Nova Zelândia

Viaggio lungo il sentiero della maggioranza

La Nuova Zelanda è uno dei paesi in cui i discendenti di coloni e nativi si rispettano di più. Mentre esploravamo la sua Isola del Nord, abbiamo appreso della maturazione interetnica di questa nazione Repubblica come maori e polinesiano.
Colonia Pellegrini, Argentina

Quando la carne è debole

Il sapore inconfondibile della carne argentina è noto. Ma questa ricchezza è più vulnerabile di quanto si possa pensare. La minaccia dell'afta epizootica, in particolare, infiamma le autorità ei produttori.
Penisola di Banks, Nova Zelândia

Il frammento della terra divina della penisola di Banks

Dall'alto, il rigonfiamento più evidente sulla costa orientale dell'Isola del Sud sembra essere imploso più e più volte. Vulcanica ma verdeggiante e bucolica, la Banks Peninsula racchiude nella sua geomorfologia quasi a ruota dentata l'essenza della vita sempre invidiabile della Nuova Zelanda.
Tokyo, Giappone

Le fusa usa e getta

Tokyo è la più grande delle metropoli, ma nei suoi angusti appartamenti non c'è posto per le mascotte. Gli uomini d'affari giapponesi hanno rilevato il divario e hanno lanciato un "allevamento" in cui gli affetti felini sono pagati a ore.
napier, Nova Zelândia

Ritorno agli anni '30 - Tour del Calhambeque

In una città ricostruita in stile Art Déco e con un'atmosfera da "anni folli" e oltre, il mezzo di trasporto appropriato sono le eleganti auto d'epoca di quell'epoca. A Napier sono ovunque.
Christchurch, Nova Zelândia

Il maledetto stregone della Nuova Zelanda

Nonostante la sua notorietà agli antipodi, Ian Channell, lo stregone della Nuova Zelanda, non fu in grado di prevedere o prevenire diversi terremoti che colpirono Christchurch. A 88 anni, dopo 23 anni di contratto con il Comune, rilascia dichiarazioni troppo controverse e finisce per essere licenziato.
Tongariro, Nova Zelândia

I vulcani di tutte le discordie

Alla fine del XIX secolo, un capo indigeno cedette i vulcani del PN Tongariro alla corona britannica. Oggi, una parte significativa del popolo Maori rivendica le proprie montagne di fuoco dai coloni europei.
Mount Cook, Nova Zelândia

Nubi del Monte Fura

Aoraki/Mount Cook può essere molto al di sotto del tetto del mondo, ma è la montagna più imponente e più alta della Nuova Zelanda.
Napier, Nova Zelândia

Ritorno agli anni '30

Devastato da un terremoto, Napier è stato ricostruito in un Art Deco quasi al piano terra e vive fingendo di essersi fermato negli anni Trenta. I suoi visitatori si arrendono all'atmosfera del Grande Gatsby che trasuda la città.
Fiordland, Nova Zelândia

I fiordi degli antipodi

Una stranezza geologica ha reso la regione del Fiordland la più cruda e imponente della Nuova Zelanda. Anno dopo anno, molte migliaia di visitatori adorano il sottodominio patchwork tra Te Anau e Milford Sound.
Aoraki Monte Cook, Nova Zelândia

La conquista aeronautica delle Alpi meridionali

Nel 1955, il pilota Harry Wigley creò un sistema per il decollo e l'atterraggio su asfalto o neve. Da allora, la sua compagnia ha svelato, dall'alto, alcuni degli scenari più magnifici dell'Oceania.
Baia delle Isole, Nova Zelândia

Nucleo di civiltà della Nuova Zelanda

Waitangi è il luogo chiave dell'indipendenza e della coesistenza di lunga data dei nativi Maori con i coloni britannici. Nella circostante Baia delle Isole si celebra l'idilliaca bellezza marina degli antipodi della Nuova Zelanda, ma anche la complessa e affascinante nazione kiwi.
Queenstown, Nova Zelândia

Queenstown, regina degli sport estremi

nel secolo XVIII, il governo kiwi ha proclamato villaggio minerario dell'Isola del Sud"degno di una regina". Oggi, lo scenario estremo e le attività rafforzano lo stato maestoso della sempre impegnativa Queenstown.
ippopotami, parco nazionale di chobe, botswana
Safari
PN Chobe, Botswana

Chobe: un fiume al confine tra vita e morte

Chobe segna il divario tra il Botswana e tre dei suoi paesi vicini, Zambia, Zimbabwe e Namibia. Ma il suo letto capriccioso ha una funzione molto più cruciale di questa delimitazione politica.
Muktinath a Kagbeni, Circuito dell'Annapurna, Nepal, Kagbeni
Annapurna (circuito)
Circuito dell'Annapurna 14 ° - Muktinath a Kagbeni, Nepal

Dall'altro lato della gola

Dopo l'impegnativa traversata del Thorong La, ci ritroviamo nell'accogliente villaggio di Muktinath. La mattina dopo siamo scesi. Sulla strada per l'antico regno dell'Alto Mustang e il villaggio di Kagbeni che funge da porta di accesso.
Architettura & Design
Fortezze

Il mondo da difendere – Castelli e fortezze che resistono

Sotto la minaccia dei nemici dalla fine dei tempi, i capi dei villaggi e delle nazioni hanno costruito castelli e fortezze. Un po' ovunque, monumenti militari come questi continuano a resistere.
Barche sul ghiaccio, isola di Hailuoto, Finlandia
Aventura
A forma di squalo, Finlândia

Un rifugio nel Golfo di Botnia

Durante l'inverno, l'isola di Hailuoto è collegata al resto della Finlandia dalla strada di ghiaccio più lunga del paese. La maggior parte dei suoi 986 abitanti apprezza soprattutto la distanza che l'isola concede loro.
Australia Day, Perth, bandiera australiana
Cerimonie e Feste
Perth, Australia

Giornata dell'Australia: in onore della Mourning Invasion Foundation

26/1 è una data controversa in Australia. Mentre i coloni britannici lo celebrano con barbecue e tanta birra, gli aborigeni celebrano il fatto di non essere stati completamente spazzati via.
Ponta Delgada, São Miguel, Azzorre, City Gates
Città
Ponta Delgada, São Miguel, Azzorre

La Grande Città delle Azzorre

Durante il XIX e il XX secolo Ponta Delgada divenne la città più popolosa e la capitale economica e amministrativa delle Azzorre. Lì troviamo la storia e il modernismo dell'arcipelago mano nella mano.
giovane commessa, nazione, pane, uzbekistan
cibo
Valle di Fergana, Uzbekistan

Uzbekistan, la nazione a cui non manca il pane

Pochi paesi usano cereali come l'Uzbekistan. In questa repubblica dell'Asia centrale, il pane gioca un ruolo vitale e sociale. Gli uzbeki lo producono e lo consumano con devozione e in abbondanza.
Obeso residente a Tupola Tapaau, una piccola isola delle Samoa occidentali.
Cultura
Tonga, Samoa Occidentali, Polinesia

Pacifico XXL

Per secoli, gli indigeni delle isole polinesiane sono vissuti per terra e per mare. Fino all'intrusione delle potenze coloniali e alla successiva introduzione di grossi pezzi di carne, fast food e le bevande zuccherate hanno generato una piaga di diabete e obesità. Oggi, mentre gran parte del PIL nazionale di Tonga, Samoa Occidentali e i vicini si sprecano con questi “veleni occidentali”, i pescatori riescono a malapena a vendere il loro pesce.
arbitro di combattimento, combattimento di galli, filippine
sportivo
Filippine

Quando solo i combattimenti di galli risvegliano le Filippine

Banditi in gran parte del Primo Mondo, i combattimenti di galli prosperano nelle Filippine dove spostano milioni di persone e pesos. Nonostante i suoi problemi eterni è il Sabong che più stimola la nazione.
Erika Mae
In viaggio
Filippine

I proprietari della strada filippina

Con la fine della seconda guerra mondiale, i filippini consegnarono migliaia di jeep americane abbandonate e crearono il sistema di trasporto nazionale. Oggi, l'esuberante jeepneys sono per le curve
Rematori Intha su un canale del Lago Inlé
Etnico
Lago Inle, Myanmar

L'Abbagliante Birmania Lacustre

Con una superficie di 116 km2, Il Lago Inle è il secondo lago più grande del Myanmar. È molto più di questo. La diversità etnica della sua popolazione, la profusione di templi buddisti e l'esotismo della vita locale ne fanno un'imperdibile roccaforte del sud-est asiatico.
tunnel di ghiaccio, percorso dell'oro nero, Valdez, Alaska, USA
Portfolio fotografico Got2Globe
Portafoglio Got2Globe

Sensazioni vs Impressioni

Matrimoni a Jaffa, Israele,
Storia
Jaffa, Israele

Dove Tel Aviv si stabilisce sempre a festeggiare

Tel Aviv è famosa per la notte più intensa del Medio Oriente. Ma se i vostri ragazzi si divertono fino allo sfinimento nei locali della costa mediterranea, è sempre più nella vicina Vecchia Giaffa che si sposano.
Vulcano Teide, Tenerife, Isole Canarie, Spagna
Isole
Tenerife, Isole Canarie

Il vulcano che infesta l'Atlantico

A 3718 m, El Teide è il tetto delle Canarie e della Spagna. Non solo. Se misurato dal fondo dell'oceano (7500 m), solo due montagne sono più pronunciate. Gli indigeni Guanche la consideravano la dimora di Guayota, il loro diavolo. Chiunque viaggi a Tenerife sa che il vecchio Teide è ovunque.
Rompighiaccio Sampo, Kemi, Finlandia
bianco inverno
Kemi, Finlândia

Non è una "barca dell'amore". Rompighiaccio dal 1961

Costruito per mantenere i corsi d'acqua durante l'inverno artico più estremo, il rompighiaccio Sampo” ha svolto la sua missione tra Finlandia e Svezia per 30 anni. Nel 1988 si ritira e si dedica a viaggi più brevi che consentono ai passeggeri di galleggiare in un canale del Golfo di Botnia di nuova apertura, all'interno di tute che, più che speciali, sembrano spazio.
Almada Negreiros, Roça Saudade, Sao Tome
Letteratura
desiderio, São Tomé, São Tome e Principe

Almada Negreiros: da Saudade all'eternità

Almada Negreiros nasce nell'aprile del 1893 in una campagna di São Tomé. Alla scoperta delle sue origini, crediamo che l'esuberanza rigogliosa in cui ha iniziato a crescere abbia dato ossigeno alla sua feconda creatività.
Viaggiatore sopra la laguna ghiacciata di Jökursarlón, Islanda
Natura
Laguna di Jökursarlon, Ghiacciaio Vatnajökull, Islândia

Il ghiacciaio King of Europe sta già vacillando

Solo in Groenlandia e in Antartide esistono ghiacciai paragonabili al Vatnajökull, il ghiacciaio supremo del vecchio continente. Eppure, anche questo colosso che dà più significato al termine terra di ghiaccio si sta arrendendo all'assedio inesorabile del riscaldamento globale.
Sheki, Autunno nel Caucaso, Azerbaigian, Case d'autunno
cadere
Sheki, Azerbaijan

autunno nel Caucaso

Persa tra le montagne innevate che separano l'Europa dall'Asia, Sheki è una delle città più iconiche dell'Azerbaigian. La sua storia in gran parte setosa comprende periodi di grande ruvidità. Quando abbiamo visitato, i toni pastello dell'autunno hanno aggiunto colore a una peculiare vita post-sovietica e musulmana.
Bagnante, The Baths, Parco Nazionale di Devil's Bay (The Baths), Virgin Gorda, Isole Vergini Britanniche
Parchi Naturali
Virgin Gorda, Ilhas Virgens Britânica

I “Caraibi” divini di Virgin Gorda

Alla scoperta delle Isole Vergini, sbarchiamo su un seducente mare tropicale punteggiato da enormi rocce granitiche. I bagni sembrano usciti dal Seychelles ma sono uno degli ambienti marini più esuberanti dei Caraibi.
Barca e timoniere, Cayo Los Pájaros, Los Haitises, Repubblica Dominicana
Patrimonio mondiale dell'UNESCO
Penisola di Samaná, PN Los Haitises, Repubblica Dominicana

Dalla penisola di Samana agli haitiani dominicani

Nell'angolo nord-est della Repubblica Dominicana, dove ancora trionfa la natura caraibica, ci troviamo di fronte a un Atlantico molto più vigoroso del previsto da queste parti. Lì cavalchiamo in regime comunitario fino alla famosa cascata di Limón, attraversiamo la baia di Samaná e ci immergiamo nella remota ed esuberante "terra delle montagne" che la racchiude.
Vista dalla cima del monte Vaea e la tomba, il villaggio di Vailima, Robert Louis Stevenson, Upolu, Samoa
personaggi
Upolu, Samoa

L'isola del tesoro di Stevenson

All'età di 30 anni, lo scrittore scozzese iniziò a cercare un posto che lo salvasse dal suo corpo maledetto. Ad Upolu e nei Samoani trovò un accogliente rifugio al quale diede il suo cuore e la sua anima.
Daytona Beach Portico, la spiaggia più famosa dell'anno, in Florida
Spiagge
Daytona Beach, Florida, Stati Uniti

La Cosiddetta Spiaggia più Famosa del Mondo

Se la sua notorietà deriva principalmente dalle gare NASCAR, a Daytona Beach troviamo una peculiare località balneare e una spiaggia vasta e compatta che, in tempi passati, veniva utilizzata per le prove di velocità delle auto.
Contadino, Majuli, Assam, India
Religione
Majuli, India

Un conto alla rovescia dell'isola

Majuli è la più grande isola fluviale dell'India e sarebbe ancora una delle più grandi sulla faccia della terra se non fosse per l'erosione del fiume Brahmaputra che lo ha ridotto per secoli. Se, come si teme, più di un'isola verrà sommersa entro vent'anni, una roccaforte culturale e paesaggistica davvero mistica del Subcontinente scomparirà.
Treno Fianarantsoa a Manakara, TGV malgascio, locomotiva
Veicoli Ferroviari
Fianarantsoa-Manakara, Madagascar

A bordo del TGV malgascio

Partiamo da Fianarantsoa alle 7:3. Solo alle 170 del mattino seguente abbiamo completato i XNUMX km fino a Manakara. Gli indigeni chiamano questo treno quasi secolare Allena grandi vibrazioni. Durante il lungo viaggio, abbiamo sentito fortemente il cuore del Madagascar.
Magome a Tsumago, Nakasendo, Way Medieval Japan
Società
Magome Tsumago, Giappone

Da Magome a Tsumago: il percorso sovraffollato per il Giappone medievale

Nel 1603 lo shogun Tokugawa dettò il rinnovamento di un antico sistema stradale. Oggi, il tratto più famoso della strada che collegava Edo a Kyoto è attraversato da una folla desiderosa di fuggire.
Restituzione nella stessa valuta
Vita quotidiana
Dawki, India

Dawki, Dawki, Bangladesh in vista

Scendiamo dalle terre alte e montuose di Meghalaya alla pianura a sud e in basso. Lì, il flusso traslucido e verde del Dawki forma il confine tra India e Bangladesh. Sotto un caldo umido che non sentivamo da molto tempo, il fiume attira anche centinaia di indiani e bengalesi dediti a una pittoresca fuga.
Stormo di fenicotteri, Laguna Oviedo, Repubblica Dominicana
Animali selvatici
Laguna de Oviedo, Repubblica Dominicana

Il (Nulla) Mar Morto della Repubblica Dominicana

L'ipersalinità della Laguna de Oviedo varia a seconda dell'evaporazione e dell'acqua fornita dalla pioggia e scorre dalla vicina catena montuosa del Bahoruco. Gli indigeni della regione stimano che, di regola, abbia un livello di sale marino tre volte superiore. Lì scopriamo prolifiche colonie di fenicotteri e iguane, tra le molte altre specie che compongono questo uno degli ecosistemi più esuberanti dell'isola di Hispaniola.
Bungee jumping, Queenstown, Nuova Zelanda
Voli panoramici
Queenstown, Nova Zelândia

Queenstown, regina degli sport estremi

nel secolo XVIII, il governo kiwi ha proclamato villaggio minerario dell'Isola del Sud"degno di una regina". Oggi, lo scenario estremo e le attività rafforzano lo stato maestoso della sempre impegnativa Queenstown.