Ilhabela, Brasile

A Ilhabela, sulla Via Bonete


Timone manuale
Il pescatore manovra una barca tradizionale sulla costa rocciosa del Borrifos.
Baia dietro Cala
Remota costa sud-occidentale di Ilhabela.
Bagno freddo
La guida Fabrício si rinfresca nella laguna sotto la cascata di Toca.
Agitazione tropicale
Mare battuto in prossimità della spiaggia di Bonete.
Raccogliere
I pescatori tirano un peschereccio da Bonete su per la spiaggia per proteggerla dall'alta marea.
stare a piedi nudi
La guida Fabrício e un visitatore di San Paolo attraversano un ruscello a Ilhabela.
Una corona di verdure
Le bromelie prosperano su un ramo della foresta atlantica di Ilhabela.
Misurare
Così Deitinho, titolare della Pousada da Rosa, a Bonete.
rampa faticosa
Gli escursionisti raggiungono la cima di un pendio sassoso e verde sulla strada per Bonete.
in bacino di carenaggio
Le barche dei pescatori Bonete, al riparo dalle acque di alta marea.
Manager da abbinare
Così Deitinho in un angolo colorato della Pousada da Rosa.
Riparo
Barca ormeggiata a nord di Ilhabela.
liscio Atlantico
Le onde basse invadono la sabbia di una baia vicino a Bonete.
Acrobazie e spruzzi
La guida Fabrício scivola sullo scivolo naturale della cascata del Toca.
Spiaggia e foresta atlantica
Una baia riparata nel sud di Ilhabela, vicino al villaggio di pescatori di Bonete
Acrobazie e Splash II
La guida Fabrício scivola sullo scivolo naturale della cascata del Toca.
spiaggia di pesca
Rifugio in miniatura utilizzato dai pescatori Bonete.
Una comunità di caiçaras discendenti dai pirati fondò un villaggio in un angolo di Ilhabela. Nonostante il difficile accesso, Bonete è stata scoperta e considerata una delle dieci migliori spiagge del Brasile.

Nei giorni che avevamo già trascorso a Ilhabela, si ripeteva la domanda “E Bonete, se ne sono andati? seguito dal richiamo sempre fortemente enfatizzato

“Oh, ma devi andare!. È meraviglioso!" Di chi dovevamo dubitare.

La mattina dopo la visita al DPNY, ci siamo incontrati alle 7 presso gli uffici dell'agenzia Arcipelagus e siamo partiti, questa volta con Paulo, la guida Fabrício e l'avvocato speleologo di San Paolo, Carol.

Paulo ci portò in jeep all'inizio del sentiero e tornò indietro, lasciandoci in piedi per le successive quattro ore. Fabricio e Carol, preoccupati per possibili infortuni, hanno comunque effettuato un delicato riscaldamento muscolare.

Rampa del sentiero per Bonete, Ilhabela, Brasile

Gli escursionisti raggiungono la cima di un pendio sassoso e verde sulla strada per Bonete.

Lungo il Sentiero Verde Foresta Atlantica

Il sentiero, chiuso dalla fitta Foresta Atlantica, solo raramente lasciava intravedere l'Atlantico. Poco dopo la partenza, invece, ci ha presentato l'avvistamento, sempre raro, di un serpente corallo che, nonostante il rischio, Caiçara Fabrício ha voluto presentarci a mano.

Da quel momento in poi camminò e parlò senza fretta. Nonostante alcune salite e discese, il sentiero è stato agevole e, inoltre, sono state previste due soste strategiche per fare il bagno alle cascate di Lage e Areado.

Guida Fabrício alla cascata di Toca, Ilhabela, Brasile

La guida Fabrício scivola sullo scivolo naturale della cascata del Toca.

Il primo, oltre ad essere davvero rinfrescante, è stato lo scenario di un'esibizione acrobatica di Fabrício su uno scivolo di roccia levigato che si concludeva in una deliziosa piscina naturale. Il secondo prevedeva ancora qualche tuffo e colpo e, ovviamente, un nuovo attacco delle onnipresenti mosche nere.

La cascata dell'Areado ha segnato l'inizio dell'ultimo terzo del sentiero che, in breve tempo, si è lasciato alle spalle la fitta giungla e ha svelato, in lontananza, la spiaggia e il villaggio di Bonete.

Lo sguardo abbagliante di Bonete

Il fascino esercitato da Bonete nel resto di Ilhabela e nei visitatori è dovuto sia alla bellezza della spiaggia – la più ampia dell'isola, a 600 metri – selvaggia e isolata, sia alla storia unica del paese.

Costituita da una comunità caiçara originariamente formata da pirati olandesi, Bonete riceveva elettricità e telefono solo pochi anni fa.

Insenature vicino a Bonete, Ilhabela, Brasile

Remota costa sud-occidentale di Ilhabela.

Il collegamento con il resto dell'isola è possibile solo attraverso lo stesso sentiero che avevamo seguito noi o, quando il mare lo permette, a bordo delle enormi canoe (formate da un unico tronco scavato) che i pescatori gestiscono contro le forti onde con incredibile abilità.

Il pittoresco villaggio sul mare

Per ragioni programmatiche del viaggio, la visita a Bonete doveva essere breve. C'è stato tempo per recuperare le energie con un pranzo a base di pescecane, accompagnato da riso e fagioli alla Pousada da Rosa, gestita dal pittoresco Sô Deitinho e sua moglie.

Quindi Deotinho, Pousada da Rosa, Bonete, Ilhabela, Brasile

Così Deitinho, titolare della Pousada da Rosa, a Bonete.

Successivamente ha fatto un veloce giro del paese, passando per l'improvvisata Praça da Conversa Mole dove, come sottolineano gli stessi residenti, “ci sono pescatori, cacciatori e tanti bugiardi e sempre più persone continuano ad arrivare... ”.

Subito dopo siamo tornati alla spiaggia dove gli uomini, alcuni appena arrivati ​​dalla pesca, altri dalla costa urbanizzata e commerciale di Ilhabela, hanno raccolto le barche per proteggerle dall'alta marea già annunciata.

Pescatori a Bonete, Ilhabela, Brasile

I pescatori tirano un peschereccio da Bonete su per la spiaggia per proteggerla dall'alta marea

Contro la routine del villaggio, Fabrício ha organizzato il nostro ritorno con un conoscente. Come ci aveva informato, dovevamo partire alle quattro in punto.

Se così non fosse, potremmo trovare una sosta troppo potente all'uscita della cala e, inoltre, il proprietario della canoa che stava per portarci correva il rischio di non trovare qualcuno in spiaggia ad aiutarci lui tira su la nave.

Ritorno a Conte sulla Bonança da Maré-Vazia

Pertanto, all'ora stabilita, eravamo a bordo, seduti sul fondo della canoa per stabilizzarla e superare più facilmente i frangiflutti. L'esperienza del pescatore gli ha permesso di valutare con precisione le sequenze delle onde e ci ha fatto partire con relativa tranquillità.

Il pescatore manovra la barca vicino alla spiaggia di Bonete, Ilhabela, Brasile

Il pescatore manovra una barca tradizionale sulla costa rocciosa del Borrifos

Superato l'ostacolo più grande, il resto del viaggio verso la costa continentale dell'isola è stata pura contemplazione, poiché il vento e il mare, alleati, ci inzuppavano e impedivano qualsiasi operazione fotografica.

Nel tardo pomeriggio, la morbida luce laterale che cadeva sull'isola ne metteva in risalto forme e colori che non avevamo ancora avuto il piacere di contemplare dall'oceano.

Da Bonete a Borrifos, dove siamo tornati a terra, le immagini del crudo paesaggio insulare, viste da quella rumorosa canoa motorizzata, sono alcune di quelle che conserveremo nella memoria più a lungo.

Sono anche quelli che hanno contribuito maggiormente a ricordarla come la Ilhabela Cos'è.

Nzulezu, Gana

Un villaggio a galla in Ghana

Partiamo dalla località balneare di Busua, verso l'estremità occidentale della costa atlantica del Ghana. A Beyin, deviiamo a nord verso il lago Amansuri. Lì troviamo Nzulezu, uno dei villaggi lacustri più antichi e genuini dell'Africa occidentale.
Passo da Lontra, Miranda, Brasile

Brasile sommerso a un passo dalla lontra

Siamo all'estremità occidentale del Mato Grosso do Sul, ma la boscaglia, da queste parti, è un'altra cosa. In un'estensione di quasi 200.000 km2, la Brasile appare parzialmente sommerso, da fiumi, torrenti, lagune e altre acque disperse in vaste pianure alluvionali. Nemmeno il caldo soffocante della stagione secca prosciuga la vita e la biodiversità dei luoghi e delle fattorie del Pantanal come quella che ci ha accolto sulle rive del fiume Miranda.
Manaus, Brasile

I salti e le sorprese dell'ex capitale mondiale della gomma

Dal 1879 al 1912, solo il bacino del Rio delle Amazzoni ha generato il lattice di cui il mondo aveva bisogno da un momento all'altro e, dal nulla, Manaus è diventata una delle città più avanzate sulla faccia della Terra. Ma un esploratore inglese portò l'albero nel sud-est asiatico e rovinò la produzione dei pionieri. Manaus ha dimostrato ancora una volta la sua elasticità. È la città più grande dell'Amazzonia e la settima del Brasile.

Florianopolis, Brasile

L'eredità delle Azzorre dell'Atlantico meridionale

Durante il XNUMX° secolo, migliaia di isolani portoghesi perseguirono una vita migliore nella parte meridionale del Brasile. Negli insediamenti da loro fondati abbondano tracce di affinità con le origini.

Morro de São Paulo, Brasile

Una costa divina di Bahia

Tre decenni fa, non era altro che un remoto e umile villaggio di pescatori. Fino a quando alcune comunità post-hippie non hanno rivelato al mondo il ritiro di Morro e lo hanno promosso a una sorta di santuario sulla spiaggia.
Ilhabela, Brasile

Ilhabela: Dopo l'orrore, la bellezza atlantica

Il novanta per cento della foresta atlantica preservata, cascate idilliache e spiagge dolci e selvagge sono all'altezza del suo nome. Ma, se andiamo indietro nel tempo, sveliamo anche l'orribile aspetto storico di Ilhabela.
Miranda, Brasile

Maria dos Jacarés: il Pantanal ospita creature così

Eurides Fátima de Barros è nato nelle campagne della regione di Miranda. 38 anni fa, si stabilì in una piccola attività ai margini della BR262 che attraversa il Pantanal e acquisì affinità con gli alligatori che vivevano alle sue porte. Disgustata dal fatto che le creature lì una volta fossero state massacrate, iniziò a prendersi cura di loro. Oggi conosciuta come Maria dos Jacarés, ha chiamato ciascuno degli animali in onore di un giocatore di football o di un allenatore. Garantisce inoltre che riconoscano le tue chiamate.
Curitiba, Brasile

La vita elevata di Curitiba

Non è solo l'altitudine di quasi 1000 metri a cui si trova la città. Cosmopolita e multiculturale, la capitale del Paraná ha un indice di qualità della vita e sviluppo umano che la rendono un caso a sé in Brasile.
Lenzuola Bahia, Brasile

La libertà paludosa di Quilombo do Remanso

Gli schiavi fuggiaschi sopravvissero per secoli in una zona umida della Chapada Diamantina. Oggi il quilombo di Remanso è simbolo della loro unione e resistenza, ma anche dell'esclusione a cui sono stati votati.
Goias Velho, Brasile

Un'eredità della corsa all'oro

Due secoli dopo il periodo d'oro della prospezione, persa nel tempo e nella vastità dell'altopiano centrale, Goiás apprezza la sua ammirevole architettura coloniale, la sorprendente ricchezza che resta da scoprire.
Brasilia, Brasile

Brasilia: dall'utopia all'arena politica e capitale del Brasile

Fin dai tempi del marchese di Pombal si parlava di trasferire la capitale nell'entroterra. Oggi, la città chimera continua a sembrare surreale ma detta le regole dello sviluppo brasiliano.
Lenzuola Bahia, Brasile

Lenzuola da Bahia: nemmeno i diamanti sono eterni

Nel XNUMX° secolo, Lençóis divenne il più grande fornitore mondiale di diamanti. Ma il commercio di gemme non è durato quanto previsto. Oggi, l'architettura coloniale che ha ereditato è il suo bene più prezioso.
Centrale idroelettrica binazionale di Itaipu, Brasile

Centrale idroelettrica binazionale di Itaipu: febbre da watt

Nel 1974 migliaia di brasiliani e paraguaiani si sono incontrati nella zona di costruzione della diga più grande del mondo. 30 anni dopo il completamento, Itaipu genera il 90% dell'energia del Paraguay e il 20% di quella brasiliana.
Isola Marajó, Brasile

L'isola dei bufali

Una nave che trasporta bufali da India sarà naufragato alla foce del Rio delle Amazzoni. Oggi l'isola di Marajó che li ha accolti ha uno degli armenti più grandi del mondo e il Brasile non può fare a meno di questi bovini.
Cascate dell'Iguazù/Iguazù, Brasile/Argentina

Il tuono della grande acqua

Dopo un lungo viaggio tropicale, il fiume Iguaçu fa il grande passo. Lì, al confine tra Brasile e Argentina, si formano le cascate più grandi e imponenti sulla faccia della Terra.
Chapada Diamantina, Brasile

Bahía de Gema

Fino alla fine del sec. Nel XNUMX° secolo, Chapada Diamantina era una terra di prospezioni e ambizioni smisurate.Ora che i diamanti sono rari, gli estranei sono ansiosi di scoprirne gli altipiani e le gallerie sotterranee.
Goias Velho, Brasile

Vita e lavoro di uno scrittore al margine

Nata a Goiás, Ana Lins Bretas ha trascorso gran parte della sua vita lontana dalla sua famiglia castrante e dalla città. Tornando alle sue origini, ha continuato a ritrarre la mentalità prevenuta della campagna brasiliana.
Pirenópolis, Brasile

Crociate brasiliane

Gli eserciti cristiani espulsero le forze musulmane dalla penisola iberica nel XVI secolo. XV ma, a Pirenópolis, nello stato brasiliano di Goiás, continuano a trionfare i sudamericani di Carlo Magno.
Pirenópolis, Brasile

cavalcata di fede

Introdotta nel 1819 dai sacerdoti portoghesi, la Festa dello Spirito Santo di Pirenópolis aggrega una complessa rete di celebrazioni religiose e pagane. Dura più di 20 giorni, per lo più trascorsi in sella.
Manaus, Brasile

Al Meeting delle Acque

Il fenomeno non è unico, ma a Manaus ha una bellezza e una solennità speciali. Ad un certo punto i fiumi Negro e Solimões confluiscono nello stesso alveo dell'Amazzonia, ma invece di mescolarsi immediatamente, entrambi i flussi continuano fianco a fianco. Mentre esploriamo queste parti dell'Amazzonia, assistiamo all'insolito confronto dell'Incontro delle Acque.
Esteros del Iberá, Pantanal Argentina, Alligatore
Safari
Esteros del Iberá, Argentina

Il Pantanal della Pampa

Sulla mappa del mondo, a sud di famosa zona umida brasiliana, emerge una regione allagata poco conosciuta ma quasi altrettanto vasta e ricca di biodiversità. L'espressione guaranì e sarà la definisce “acque splendenti”. L'aggettivo si adatta più della sua forte luminanza.
Annapurna (circuito)
Circuito dell'Annapurna: 5° - Ngawal a BragaNepal

Verso Braga. I nepalesi.

Abbiamo trascorso un'altra mattinata di tempo glorioso alla scoperta di Ngawal. Segue un breve viaggio verso Manang, la città principale sulla strada per l'apice del circuito dell'Annapurna. Abbiamo soggiornato a Braga (Braka). Il borgo si sarebbe presto rivelato una delle sue tappe più indimenticabili.
Concorso del boscaiolo dell'Alaska, Ketchikan, Alaska, Stati Uniti
Architettura & Design
Ketchkan, Alaska

Qui inizia l'Alaska

La realtà passa inosservata alla maggior parte del mondo, ma ce ne sono due Alaska. In termini urbanistici, lo Stato si inaugura a sud del suo nascosto cavo di padella, una striscia di terra separata dal resto EUA lungo la costa occidentale del Canada. Ketchikan, è la più meridionale delle città dell'Alaska, la sua capitale della pioggia e la capitale mondiale del salmone.
Aventura
Viaggi in barca

Per coloro che si stancano di navigare in rete

Sali a bordo e lasciati trasportare da imperdibili gite in barca come l'arcipelago filippino di Bacuit e il mare ghiacciato del Golfo di Botnia finlandese.
Cerimonie e Feste
Pentecoste, Vanuatu

Naghol: Bungee Jumping senza modernità

A Pentecoste, nella tarda adolescenza, i giovani si lanciano da una torre con solo viti attaccate alle caviglie. Le corde elastiche e le imbracature sono pignoleria che non si addice a un'iniziazione all'età adulta.
Museo dell'olio, Stavanger, Norvegia
Città
Stavanger, Norvegia

Motor City della Norvegia

L'abbondanza di petrolio e gas naturale offshore e le sedi delle società incaricate di esplorarli hanno promosso Stavanger da capitale della riserva a capitale energetica norvegese. Questa città non era conforme. Con una prolifica eredità storica, alle porte di un maestoso fiordo, il cosmopolita Stavanger ha a lungo spinto la Terra del Sole di Mezzanotte.
Mercato del pesce di Tsukiji, tokyo, giappone
cibo
Tokyo, Giappone

Il mercato del pesce che ha perso freschezza

In un anno, ogni giapponese mangia più del suo peso di pesce e crostacei. Dal 1935 una parte considerevole è stata lavorata e venduta nel più grande mercato ittico del mondo. Tsukiji è stato terminato nell'ottobre 2018 e sostituito da Toyosu's.
MassKara Festival, Bacolod City, Filippine
Cultura
Bacolod, Filippine

Un festival per ridere della tragedia

Intorno al 1980, il valore dello zucchero, importante fonte di ricchezza sull'isola filippina di Negros, crollò e il traghetto"Don Juan” che la serviva affondò e morirono più di 176 passeggeri, la maggior parte dei quali neri. La comunità locale ha deciso di reagire alla depressione generata da questi drammi. Nasce così MassKara, una festa impegnata a recuperare i sorrisi della popolazione.
Nuoto, Western Australia, Aussie Style, Alba negli occhi
sportivo
Busselton, Australia

2000 metri in stile australiano

Nel 1853 Busselton fu dotata di uno dei pontoni più lunghi del mondo. mondo. Quando la struttura è crollata, i residenti hanno deciso di aggirare il problema. Dal 1996 lo fanno ogni anno. nuoto.
Kings Canyon, centro rosso, cuore, Australia
In viaggio
Red Center, Australia

Nel cuore spezzato dell'Australia

Il Red Centre ospita alcuni dei monumenti naturali imperdibili dell'Australia. Ci colpisce la grandiosità degli scenari ma anche la rinnovata incompatibilità delle sue due civiltà.
Incontro delle acque, Manaus, Amazonas, Brasile
Etnico
Manaus, Brasile

Al Meeting delle Acque

Il fenomeno non è unico, ma a Manaus ha una bellezza e una solennità speciali. Ad un certo punto i fiumi Negro e Solimões confluiscono nello stesso alveo dell'Amazzonia, ma invece di mescolarsi immediatamente, entrambi i flussi continuano fianco a fianco. Mentre esploriamo queste parti dell'Amazzonia, assistiamo all'insolito confronto dell'Incontro delle Acque.
Tramonto, Viale dei Baobab, Madagascar
Portfolio fotografico Got2Globe

Giorni come tanti altri

Rabat, Malta, Medina, Palazzo Xara
Storia
Rabat, Malta

Un ex sobborgo nel cuore di Malta

Se Mdina divenne la capitale nobile dell'isola, i Cavalieri Ospitalieri decisero di sacrificare la fortificazione dell'odierna Rabat. La città fuori le mura si espanse. Sopravvive come contrappunto popolare e rurale all'attuale museo vivente di Medina.
Asparagi, Isola di Sal, Capo Verde
Isole
Salt Island, Capo Verde

Il sale dell'isola di Sal

Nell'imminenza del XIX secolo Sal rimase priva di acqua potabile e praticamente disabitata. Fino all'estrazione e all'esportazione dell'abbondante sale si favorì un progressivo popolamento. Oggi le saline e le saline danno un altro sapore all'isola più visitata Capo Verde.
Barche sul ghiaccio, isola di Hailuoto, Finlandia
bianco inverno
A forma di squalo, Finlândia

Un rifugio nel Golfo di Botnia

Durante l'inverno, l'isola di Hailuoto è collegata al resto della Finlandia dalla strada di ghiaccio più lunga del paese. La maggior parte dei suoi 986 abitanti apprezza soprattutto la distanza che l'isola concede loro.
Premio Kukenam
Letteratura
Monte Roraima, Venezuela

Viaggia nel tempo nel mondo perduto di Monte Roraima

In cima al Monte Roraima, ci sono scenari extraterrestri che hanno resistito a milioni di anni di erosione. Conan Doyle ha creato, in "The Lost World", una fiction ispirata al luogo ma non è mai riuscito a calpestarla.
PN Timanfaya, Montagne di fuoco, Lanzarote, Caldera del Corazoncillo
Natura
PN Timanfaya, Lanzarote, Isole Canarie

PN Timanfaya e le montagne di fuoco di Lanzarote

Tra il 1730 e il 1736, dal nulla, decine di vulcani a Lanzarote eruttarono in successione. L'enorme quantità di lava che rilasciarono seppellì diversi villaggi e costrinse quasi la metà degli abitanti ad emigrare. L'eredità di questo cataclisma è l'attuale scenario marziano dell'esuberante PN Timanfaya.
Statua della Madre Armenia, Yerevan, Armenia
cadere
Yerevan, Armenia

Una Capitale tra Oriente e Occidente

Erede della civiltà sovietica, allineato con i grandi Russia, l'Armenia è sedotta dai modi più democratici e sofisticati dell'Europa occidentale. Negli ultimi tempi i due mondi si sono scontrati per le strade della tua capitale. Dalla disputa popolare e politica, Yerevan detterà il nuovo corso della nazione.
savuti, botswana, leoni mangiatori di elefanti
Parchi Naturali
Savuti, Botswana

L'elefante che mangia i leoni di Savuti

Una parte del deserto del Kalahari si prosciuga o viene irrigata a seconda dei capricci tettonici della regione. A Savuti, i leoni si sono abituati a fare affidamento su se stessi e a depredare gli animali più grandi della savana.
Saida Ksar Ouled Soltane, festa di ksour, tataouine, tunisia
Patrimonio mondiale dell'UNESCO
Tataouine, Tunisia

Festival of the Ksour: castelli di sabbia che non crollano

Gli ksour furono costruiti come fortificazioni dai berberi del Nord Africa. Hanno resistito alle invasioni arabe ea secoli di erosione. Il Festival Ksour rende loro un doveroso omaggio ogni anno.
Visitatori della casa di Ernest Hemingway, Key West, Florida, Stati Uniti
personaggi
Key West, Stati Uniti

Parco giochi caraibico di Hemingway

Espansivo come sempre, Ernest Hemingway ha definito Key West "il posto migliore in cui sia mai stato...". Nelle profondità tropicali degli Stati Uniti contigui, ha trovato l'evasione e un divertimento folle e ubriaco. E l'ispirazione per scrivere con intensità da abbinare.
Coda vietnamita
Spiagge

Nha Trang-Doc Let, Vietnam

Il sale della terra vietnamita

Alla ricerca di attraenti coste nella vecchia Indocina, siamo rimasti delusi dall'asprezza della spiaggia di Nha Trang. Ed è nel lavoro femminile ed esotico delle saline di Hon Khoi che troviamo un Vietnam più confortevole.

Capo Espichel, Santuario di Senhora do Cabo, Sesimbra,
Religione
Lagoa de Albufeira ao Capo Espichel, Sesimbra, Portogallo

Pellegrinaggio a un Capo di Culto

Dall'alto dei suoi 134 metri di altezza, Cabo Espichel rivela una costa atlantica tanto drammatica quanto sbalorditiva. Partendo dalla Lagoa de Albufeira verso nord, sotto la costa dorata, ci avventuriamo attraverso più di 600 anni di mistero, misticismo e venerazione del suo aparecida Nossa Senhora do Cabo.
Treno della fine del mondo, Terra del Fuoco, Argentina
Veicoli Ferroviari
Ushuaia, Argentina

Ultima stagione: Fine del mondo

Fino al 1947 i Tren del Fin del Mundo fecero innumerevoli viaggi per far tagliare legna da ardere ai detenuti del carcere di Ushuaia. Oggi i passeggeri sono diversi ma nessun altro treno passa più a sud.
Vulcano Ijen, schiavi di zolfo, Java, Indonesia
Società
Ijen Vulcano, Indonesia

Schiavi di zolfo del vulcano Ijen

Centinaia di giavanesi si arrendono al vulcano Ijen dove vengono consumati da gas velenosi e carichi che deformano le loro spalle. Ogni turno guadagna meno di 30 euro, ma tutti sono grati per il martirio.
Vita quotidiana
Professioni Ardue

Il pane impastato dal diavolo

Il lavoro è essenziale per la maggior parte delle vite. Ma alcuni lavori impongono un livello di sforzo, monotonia o pericolo di cui solo pochi eletti sono capaci.
Tartaruga appena nata, PN Tortuguero, Costa Rica
Animali selvatici
P.N. Tortuguero, Costa Rica

Una notte all'asilo nido Tortuguero

Il nome della regione del Tortuguero ha una ragione evidente e antica. Le tartarughe marine dell'Atlantico e dei Caraibi si sono riversate a lungo sulle spiagge di sabbia nera della sua stretta costa per deporre le uova. In una delle notti trascorse a Tortuguero, abbiamo assistito alle loro nascite frenetiche.
Passeggeri, voli panoramici - Alpi meridionali, Nuova Zelanda
Voli panoramici
Aoraki Monte Cook, Nova Zelândia

La conquista aeronautica delle Alpi meridionali

Nel 1955, il pilota Harry Wigley creò un sistema per il decollo e l'atterraggio su asfalto o neve. Da allora, la sua compagnia ha svelato, dall'alto, alcuni degli scenari più magnifici dell'Oceania.