Ijen Vulcano, Indonesia

Schiavi di zolfo del vulcano Ijen


Sulla mia strada
Il vettore avanza da solo verso i piedi del vulcano Ijen.
Un (nulla) destino celeste
Carrier cammina lungo un bordo del cratere del vulcano Ijen con una coltre di nuvole sullo sfondo.
zolfo puro
Due ceste cariche di zolfo depositate davanti ad un cartello nella portineria.
piccole prospettive
Un uomo più giovane scruta l'orizzonte mentre trasporta molti chilogrammi di zolfo solido in un magazzino ai piedi del monte Ijen
Una vita solforata
Il lavoratore del cratere del vulcano Ijen è scomparso tra due cesti ben carichi di zolfo solido.
Stazione di zolfo
Porter attende gli altri prima di iniziare la lenta e dolorosa discesa verso il deposito di zolfo.
in roulotte
Una fila di facchini con cesti pieni di zolfo avanza sopra il livello delle nuvole verso la base del pendio del vulcano Ijen.
Ijen Veleno Cratere
I lavoratori innaffiano parte di una fumarola nel cratere del vulcano Ijen per controllare i gas tossici e accelerare la solidificazione dello zolfo.
Lavoratore tra colleghi e grossi pezzi di zolfo solido.
Pagamento
Un facchino tiene le rupie indonesiane che ha appena ricevuto davanti a una finestra installata nel deposito di zolfo.
una vendetta
I caricatori insultano il capo cinese alle sue spalle e ridono mentre controlla il record di zolfo consegnato dai caricatori indonesiani al suo servizio.
Pesando I
Un altro operaio controlla preventivamente il peso del suo carico per non farsi ingannare dalla pesatura del boss cinese.
Pesare II
Un uomo indonesiano pesa il suo carico di zolfo, prima di scendere al magazzino dove lo zolfo sarà nuovamente pesato da un boss cinese.
Il libro paga
Il lavoratore controlla il suo libro paga in un magazzino intermedio.
Sotto il peso della vita
Portaerei macellato dal peso eccessivo e con le spalle già deformate dagli anni dedicati a questo mestiere distruttivo.
Carovana del tormento
Uomini carichi di 80 kg di zolfo superano il ripido sentiero sassoso che sale dal cratere Ijen all'esterno del vulcano.
Centinaia di giavanesi si arrendono al vulcano Ijen dove vengono consumati da gas velenosi e carichi che deformano le loro spalle. Ogni turno guadagna meno di 30 euro, ma tutti sono grati per il martirio.

Gli indonesiani sono abituati ai loro vulcani.

In Java ce ne sono più di quaranta. Di questi, molti sono tanto venerati quanto temuti. Dall'eruzione da record del Krakatoa, alle ultime difficoltà causate da Merapi, l'attività imprevedibile di gunung ha causato enormi danni.

Le popolazioni che la abitano intorno conoscono anche l'altro lato di questa realtà. I campi sono fertili in prossimità del montagne di fuoco. E i visitatori che cercano il più mistico e impressionante, in particolare il vulcano bromo – aiutare ad alleggerire le loro fragili economie.

Il vulcano Ijen è un caso diverso. Non scoppia da molto tempo e sostiene molti degli uomini dei villaggi circostanti. Allo stesso tempo, accorcia le loro vite.

La lenta ascesa al cratere del vulcano Ijen

La passeggiata è appena iniziata quando il primo facchino compare in cima a un pendio fangoso immerso nella foresta. Nonostante sia previsto, la visione che abbiamo di esso ci confonde.

In lontananza spiccano i canestri e gli strani blocchi gialli, quasi fluorescenti che li riempiono.

Vulcano Ijen, schiavi di zolfo, Java, Indonesia

Porter attende gli altri prima di iniziare la lenta e dolorosa discesa verso il deposito di zolfo.

Man mano che la distanza si accorcia, notiamo il mezzo rotto che rivela i suoi piedi bagnati e sporchi su un paio di infradito finite. Negli abiti strappati e vecchi e nella smorfia di dolore dell'uomo, che lotta per sostenere lo slancio generato dalla pendenza e dal peso.

Lungo il sentiero, ci siamo imbattuti in dozzine di altri facchini. Per quanto strano possa sembrare, invece dei corpi e dei volti violentati, è un suono davvero impressionante.

Rimase per sempre nelle nostre menti, come l'ultimo simbolo del suo destino.

La tortura di atroci carichi di zolfo

Ogni uomo porta due cesti di vimini. Sono uniti da un asse che poggia sulla schiena e sulle spalle. In movimento, il peso estremo fa oscillare i cestini. Produce uno scricchiolio ripetitivo che il silenzio della montagna moltiplica e rende lancinante.

Uno dei lavoratori più anziani si arrende alla fatica e si ferma per recuperare le energie. Ci mostra le spalle deformate e ferite e suggerisce un po' di carità. Quindi, continua giù per il pendio, arrendendosi alla sofferenza che il destino ha in serbo per lui e allo scricchiolio che lo ucciderà a morte.

Vulcano Ijen, schiavi di zolfo, Java, Indonesia

Portaerei macellato dal peso eccessivo e con le spalle già deformate dagli anni dedicati a questo mestiere distruttivo.

Fino al risveglio di questi quasi schiavi è deprimente e miserabile. Il vulcano Ijen produce grandi quantità di zolfo, quasi ininterrottamente, ma pochi uomini sono disposti a lavorare di notte.

In quanto tale, prima dell'alba, la sostanza è abbondante e può essere rimossa in modo relativamente semplice e, ciò che conta per coloro che si sacrificano di più, consente di guadagnare qualche rupia in più.

È normale, quindi, che i lavoratori arrivino alla base del vulcano intorno alle 4:30 del mattino, sul retro di un camion che li preleva dal le loro case.

Ti aspetta un'escursione di due ore su per il pendio. Seguono altri 200 metri di ripida e tortuosa discesa fino alla riva del lago acido (PH inferiore a 0,5) del vulcano, lungo un sentiero accidentato che, come il lago, ha già causato alcune vittime.

Vulcano Ijen, schiavi di zolfo, Java, Indonesia

Carrier cammina lungo un bordo del cratere del vulcano Ijen con una coltre di nuvole sullo sfondo.

L'infido cratere sulfureo del vulcano Ijen

Lì, protetto da una perfida cortina di fumo tossico, l'Ijen espelle uno zolfo rossastro che, per reazione chimica, a contatto con l'aria più fredda, si solidifica e ingiallisce.

Mentre una squadra di operai specializzati cerca di controllare la temperatura e la pressione dei tubi – quando possibile, anche l'intensità dei fumi – spetta a ciascun caricatore rompere e bilanciare le pietre che intende trasportare nei cestelli.

I più esperti sanno che l'ambizione eccessiva non paga. Per quelli, il peso di riferimento è compreso tra 70 e 100 kg.

Vulcano Ijen, schiavi di zolfo, Java, Indonesia

Il lavoratore del cratere del vulcano Ijen è scomparso tra due cesti ben carichi di zolfo solido.

L'onere può dipendere da fattori diversi come le dimensioni fisiche, l'età, la salute e la disposizione delle vittime. Queste considerazioni sono spesso inutili. Non c'è scala accanto alla materia prima.

Il caricamento avviene a preventivo, sotto gas che bruciano i polmoni e gli occhi, poiché le mascherine, quando vengono utilizzate, sono semplici panni bagnati.

Si svolge sotto la pressione di colleghi che si contendono i migliori lodi di zolfo in modo che anche loro possano lasciare quell'inferno.

Vulcano Ijen, schiavi di zolfo, Java, Indonesia

I lavoratori innaffiano parte di una fumarola nel cratere del vulcano Ijen per controllare i gas tossici e accelerare la solidificazione dello zolfo.

Qualunque sia il dolore e il danno, dopo aver riempito i cestini, è raro che qualcuno degli uomini lasci zolfo lungo il percorso, particolarmente arduo nel ripido ritorno all'esterno del cratere.

Pesare nel magazzino del capo cinese

Il movente li attende due chilometri più in basso, in un capannone riparato. Lì li attende un austero funzionario cinese. È responsabile della pesatura, contabilità e determinazione del pagamento, consegnato proprio accanto, in rupie, in una finestra di legno chiusa da sbarre.

Vulcano Ijen, schiavi di zolfo, Java, Indonesia

I caricatori insultano il capo cinese alle sue spalle e ridono mentre controlla il record di zolfo consegnato dai caricatori indonesiani al suo servizio.

Un chilogrammo di zolfo vale circa cinque centesimi. Su ogni percorso, gli uomini scaricano in media 80 kg, che equivalgono a meno di quattro euro. Gli uomini che supportano più di tre corsi sono rari.

E solo in casi del tutto eccezionali possono guadagnare una rendita giornaliera superiore a dieci euro.

Lo zolfo viene venduto dall'azienda che sfrutta le maestranze per valori ineguagliabili, da utilizzare nella produzione di medicinali e prodotti di bellezza ma anche nella lavorazione dello zucchero.

Vulcano Ijen, schiavi di zolfo, Java, Indonesia

Il lavoratore controlla il suo libro paga in un magazzino intermedio.

L'ironia dell'ironia è che a pochi chilometri dal vulcano Ijen si trovano le vaste piantagioni di caffè Arabica a Java, considerato uno dei migliori del mondo. Per ognuno di questi uomini il faticoso lavoro di raccogliere i chicchi sarebbe un gioco, ma il caffè non li stimola.

La maggior parte ha famiglie da mantenere. Nelle piantagioni, non riceverebbero nemmeno un terzo di quello che guadagnano trasportando zolfo.

Vulcano Ijen, schiavi di zolfo, Java, Indonesia

Un uomo più giovane scruta l'orizzonte mentre trasporta molti chilogrammi di zolfo solido in un magazzino ai piedi del monte Ijen

Così, giorno dopo giorno, il vulcano Ijen continua a corrodere il loro corpo e la loro anima e ad abbreviare la loro dolorosa esistenza.

Senza alternative, gli schiavi dello zolfo sono grati per il sacrificio.

PN Bromine Tengger Semeru, Indonesia

Il mare vulcanico di Giava

La gigantesca caldera di Tengger sorge a 2000 m nel cuore di una distesa sabbiosa di Giava orientale. Da esso si proiettano la montagna più alta di quest'isola indonesiana, Semeru, e molti altri vulcani. Dalla fertilità e dalla misericordia di questo scenario sublime come dantesco prospera una delle poche comunità indù che hanno resistito al predominio musulmano intorno.
Vulcani

montagne di fuoco

Rotture più o meno evidenti nella crosta terrestre, i vulcani possono rivelarsi tanto esuberanti quanto capricciosi. Alcune delle sue eruzioni sono delicate, altre si rivelano annientanti.
Professioni Ardue

Il pane impastato dal diavolo

Il lavoro è essenziale per la maggior parte delle vite. Ma alcuni lavori impongono un livello di sforzo, monotonia o pericolo di cui solo pochi eletti sono capaci.

Isola di Goreia, Senegal

Un'isola schiava della schiavitù

Erano diversi milioni o solo migliaia di schiavi di passaggio da Gorea diretti alle Americhe? Qualunque sia la verità, questa minuscola isola senegalese non si libererà mai dal giogo del suo simbolismo.

Nha Trang-Doc Let, Vietnam

Il sale della terra vietnamita

Alla ricerca di attraenti coste nella vecchia Indocina, siamo rimasti delusi dall'asprezza della spiaggia di Nha Trang. Ed è nel lavoro femminile ed esotico delle saline di Hon Khoi che troviamo un Vietnam più confortevole.

La Palma, Isole CanarieSpagna

Il più mediatico dei cataclismi che accadrà

La BBC ha riferito che il crollo di un pendio vulcanico sull'isola della Palma potrebbe generare un mega tsunami. Ogni volta che l'attività vulcanica nell'area aumenta, i media colgono l'occasione per spaventare il mondo.
Chili, Indonesia

Lombok. Il mare di Bali merita una sonda come questa

A lungo coperto dalla fama dell'isola vicina, resta da svelare lo scenario esotico di Lombok, sotto la sacra protezione del guardiano Gunung Rinjani, il secondo vulcano più grande dell'Indonesia.
Vulcano Villarrica, Cile

Salita al Cratere del Vulcano Villarrica, Sempre in Attività

Pucón abusa della fiducia della natura e prospera ai piedi del monte Villarrica.Abbiamo seguito questo cattivo esempio attraverso sentieri ghiacciati e abbiamo conquistato il cratere di uno dei vulcani più attivi del Sud America.
Tongariro, Nova Zelândia

I vulcani di tutte le discordie

Alla fine del XIX secolo, un capo indigeno cedette i vulcani del PN Tongariro alla corona britannica. Oggi, una parte significativa del popolo Maori rivendica le proprie montagne di fuoco dai coloni europei.
L'isola di Moyo, Indonesia

Moyo: un'isola indonesiana solo per pochi

Poche persone conoscono o hanno avuto il privilegio di esplorare la riserva naturale di Moyo. Una di loro era la principessa Diana che, nel 1993, vi si rifugiò dall'oppressione dei media che l'avrebbe vittimizzata.
Chili, Indonesia

Lombok: l'induismo balinese su un'isola dell'Islam

La fondazione dell'Indonesia era basata sulla fede in un Dio. Questo principio ambiguo ha sempre generato polemiche tra nazionalisti e islamisti, ma a Lombok i balinesi prendono a cuore la libertà di culto.
Isole Gili, Indonesia

Gili: le isole dell'Indonesia che il mondo chiama "isole"

Sono così umili da essere conosciuti con il termine bahasa che significa solo isole. Nonostante siano discreti, i Gili sono diventati il ​​rifugio preferito dei viaggiatori di passaggio Chili o Bali.
Serengeti, Great Savanna Migration, Tanzania, gnu nel fiume
Safari
P.N. Serengeti, Tanzania

La grande migrazione della savana infinita

In queste praterie che dicono i Masai siringat (corri per sempre), milioni di gnu e altri erbivori inseguono le piogge. Per i predatori, il loro arrivo e quello del monsone sono la stessa salvezza.
Monte Lamjung Kailas Himal, Nepal, Mal di montagna, Mountain Prevent Treat, Viaggi
Annapurna (circuito)
Circuito dell'Annapurna: 2° - Chame a Upper PisangNepal

(I) Eminente Annapurna

Ci siamo svegliati a Chame, ancora sotto i 3000m. Lì abbiamo visto, per la prima volta, le cime innevate e più alte dell'Himalaya. Da lì, siamo partiti per un'altra escursione sul circuito dell'Annapurna attraverso le pendici e le pendici della grande catena montuosa. Verso qualcosa Upper Pisang.
Visitatori del Jameos del Agua, Lanzarote, Isole Canarie, Spagna
Architettura & Design
Lanzarote, isole Canarie

A César Manrique ciò che appartiene a César Manrique

Di per sé, Lanzarote sarebbe sempre una Canarie a sé stante, ma è quasi impossibile esplorarla senza scoprire il genio irrequieto e attivista di uno dei suoi figli prodighi. César Manrique è morto quasi trent'anni fa. La prolifica opera che ha lasciato in eredità risplende sulla lava dell'isola vulcanica dove è nato.
Alture tibetane, mal di montagna, trattamento per la prevenzione della montagna, viaggi
Aventura

Mal di montagna: non male. Fa schifo!

Quando si viaggia, a volte ci troviamo di fronte alla mancanza di tempo per esplorare un luogo tanto imperdibile quanto elevato. La medicina e le precedenti esperienze con la malattia da altitudine impongono di non rischiare di salire in fretta.
buon consiglio buddista
Cerimonie e Feste
Chiang Mai, Thailandia

300 Watt di energia spirituale e culturale

I thailandesi chiamano ogni tempio buddista wat e la loro capitale settentrionale li ha in evidente abbondanza. Consegnata a eventi successivi tenuti tra santuari, Chiang Mai non si spegne mai del tutto.
Trattenuto da diversi fili
Città
Curitiba, Brasile

La vita elevata di Curitiba

Non è solo l'altitudine di quasi 1000 metri a cui si trova la città. Cosmopolita e multiculturale, la capitale del Paraná ha un indice di qualità della vita e sviluppo umano che la rendono un caso a sé in Brasile.
cibo
Mercati

Un'economia di mercato

La legge della domanda e dell'offerta determina la loro proliferazione. Che siano generici o specifici, coperti o all'aperto, questi spazi dedicati alla compravendita e allo scambio sono espressioni di vita e di salute finanziaria.
Parata dei nativi americani, Pow Pow, Albuquerque, New Mexico, Stati Uniti
Cultura
Albuquerque, EUA

Il suono dei tamburi, gli indiani resistono

Con oltre 500 tribù presenti, il pow wow "Gathering of the Nations" celebra la sacralità delle culture dei nativi americani. Ma rivela anche il danno inflitto dalla civiltà colonizzatrice.
Bungee jumping, Queenstown, Nuova Zelanda
sportivo
Queenstown, Nova Zelândia

Queenstown, regina degli sport estremi

nel secolo XVIII, il governo kiwi ha proclamato villaggio minerario dell'Isola del Sud"degno di una regina". Oggi, lo scenario estremo e le attività rafforzano lo stato maestoso della sempre impegnativa Queenstown.
Cove, Big Sur, California, Stati Uniti
In viaggio
Big Sur, EUA

La costa di tutti i rifugiati

Lungo 150 km, la costa californiana è soggetta a una vastità di montagne, oceano e nebbia. In questa ambientazione epica, centinaia di anime tormentate seguono le orme di Jack Kerouac e Henri Miller.
Danze
Etnico
Okinawa, Giappone

Danze Ryukyu: sono vecchie di secoli. Non hanno molta fretta.

Il regno di Ryukyu prosperò fino al XNUMX° secolo come stazione commerciale Cina e dal Giappone. L'estetica culturale sviluppata dalla sua aristocrazia cortese includeva vari stili di danza lenta.
portfolio, Got2Globe, Fotografia di viaggio, immagini, migliori fotografie, foto di viaggio, mondo, Terra
Portfolio fotografico Got2Globe
Portafoglio Got2Globe

Il migliore al mondo: il portfolio Got2Globe

Zanzibar, Isole Africane, Spezie, Tanzania, dhow
Storia
Zanzibar, Tanzania

Le Isole delle Spezie Africane

Vasco da Gama aprì l'Oceano Indiano all'impero portoghese. Nel XNUMX° secolo l'arcipelago di Zanzibar divenne il maggior produttore di chiodi di garofano e le spezie disponibili si diversificarono, così come i popoli che si batterono per loro.
tarsio, bohol, filippine, ultraterreno
Isole
Bohol, Filippine

Una Filippine dall'altro mondo

L'arcipelago filippino si estende per oltre 300.000 km² di Oceano Pacifico. Parte del sub-arcipelago delle Visayas, Bohol ospita piccoli primati dall'aspetto alieno e le colline soprannaturali delle Chocolate Hills.
Rompighiaccio Sampo, Kemi, Finlandia
bianco inverno
Kemi, Finlândia

Non è una "barca dell'amore". Rompighiaccio dal 1961

Costruito per mantenere i corsi d'acqua durante l'inverno artico più estremo, il rompighiaccio Sampo” ha svolto la sua missione tra Finlandia e Svezia per 30 anni. Nel 1988 si ritira e si dedica a viaggi più brevi che consentono ai passeggeri di galleggiare in un canale del Golfo di Botnia di nuova apertura, all'interno di tute che, più che speciali, sembrano spazio.
Premio Kukenam
Letteratura
Monte Roraima, Venezuela

Viaggia nel tempo nel mondo perduto di Monte Roraima

In cima al Monte Roraima, ci sono scenari extraterrestri che hanno resistito a milioni di anni di erosione. Conan Doyle ha creato, in "The Lost World", una fiction ispirata al luogo ma non è mai riuscito a calpestarla.
Cabo da Cruz, colonia di foche, foche a croce del capo, Namibia
Natura
Capo Croce, Namibia

La più turbolenta delle colonie africane

Diogo Cão sbarcò su questo Capo d'Africa nel 1486, installò un modello e si voltò. La linea costiera immediata a nord ea sud era tedesca, sudafricana e, infine, namibiana. Indifferente ai successivi trasferimenti di nazionalità, una delle più grandi colonie di foche del mondo ha mantenuto la sua presa e ti rallegra con assordanti cortecce marine e infiniti capricci.
Sheki, Autunno nel Caucaso, Azerbaigian, Case d'autunno
cadere
Sheki, Azerbaijan

autunno nel Caucaso

Persa tra le montagne innevate che separano l'Europa dall'Asia, Sheki è una delle città più iconiche dell'Azerbaigian. La sua storia in gran parte setosa comprende periodi di grande ruvidità. Quando abbiamo visitato, i toni pastello dell'autunno hanno aggiunto colore a una peculiare vita post-sovietica e musulmana.
Funivia che collega Puerto Plata alla cima dell'Isabel de Torres PN
Parchi Naturali
Puerto Plata, Repubblica Dominicana

Argento della casa domenicana

Puerto Plata è il risultato dell'abbandono di La Isabela, il secondo tentativo di una colonia ispanica nelle Americhe. Quasi mezzo millennio dopo lo sbarco di Colombo, inaugurò l'inesorabile fenomeno turistico della nazione. In un lampo attraverso la provincia, vediamo come il mare, le montagne, la gente e il sole dei Caraibi la fanno splendere.
Svasso contro il tramonto, Rio Miranda, Pantanal, Brasile
Patrimonio mondiale dell'UNESCO
Passo da Lontra, Miranda, Brasile

Brasile sommerso a un passo dalla lontra

Siamo all'estremità occidentale del Mato Grosso do Sul, ma la boscaglia, da queste parti, è un'altra cosa. In un'estensione di quasi 200.000 km2, la Brasile appare parzialmente sommerso, da fiumi, torrenti, lagune e altre acque disperse in vaste pianure alluvionali. Nemmeno il caldo soffocante della stagione secca prosciuga la vita e la biodiversità dei luoghi e delle fattorie del Pantanal come quella che ci ha accolto sulle rive del fiume Miranda.
Visitatori della casa di Ernest Hemingway, Key West, Florida, Stati Uniti
personaggi
Key West, Stati Uniti

Parco giochi caraibico di Hemingway

Espansivo come sempre, Ernest Hemingway ha definito Key West "il posto migliore in cui sia mai stato...". Nelle profondità tropicali degli Stati Uniti contigui, ha trovato l'evasione e un divertimento folle e ubriaco. E l'ispirazione per scrivere con intensità da abbinare.
Cahuita, Costa Rica, Caraibi, spiaggia
Spiagge
Cahuita, Costa Rica

Un ritorno adulto a Cahuita

Durante un tour con lo zaino in spalla in Costa Rica nel 2003, ci siamo dilettati nel calore caraibico di Cahuita. Nel 2021, dopo 18 anni, siamo tornati. Oltre a una prevista ma misurata modernizzazione e ispanizzazione del persone, poco altro era cambiato.
I giovani camminano lungo la strada principale di Chame, Nepal
Religione
Circuito dell'Annapurna: 1° - Pokhara a ChameNepal

Finalmente in cammino

Dopo diversi giorni di preparazione a Pokhara, siamo partiti verso l'Himalaya. Il percorso pedonale può essere iniziato solo a Chame, a 2670 metri di altitudine, con le cime innevate della catena montuosa dell'Annapurna già in vista. Fino ad allora, abbiamo completato un preambolo doloroso ma necessario attraverso la sua base subtropicale.
Chepe Express, Ferrovia Chihuahua Al Pacifico
Veicoli Ferroviari
Cantra a Los Mochis, Messico

Barrancas de Cobre, Ferrovia

Il rilievo della Sierra Madre Occidental ha trasformato il sogno in un incubo di costruzione durato sei decenni. Nel 1961, finalmente, il prodigioso Ferrovia Chihuahua al Pacifico era aperto. I suoi 643 km attraversano alcuni dei paesaggi più spettacolari del Messico.
Intervento della Polizia, Ebrei Utraortodossi, Jaffa, Tel Aviv, Israele
Società
Jaffa, Israele

proteste non ortodosse

Un edificio a Jaffa, Tel Aviv, minacciava di profanare quelle che gli ebrei ultra-ortodossi pensavano fossero vestigia dei loro antenati. E nemmeno la rivelazione che erano tombe pagane impediva loro di contestare.
Casario, città alta, Fianarantsoa, ​​​​Madagascar
Vita quotidiana
Fianarantsoa, Madagascar

La città malgascia della buona educazione

Fianarantsoa fu fondata nel 1831 da Ranavalona Iª, regina dell'allora predominante etnia Merina. Ranavalona I è stato visto dai contemporanei europei come isolazionista, tirannico e crudele. A parte la reputazione del monarca, quando entriamo, la sua antica capitale meridionale rimane il centro accademico, intellettuale e religioso del Madagascar.
Parco nazionale delle Everglades, Florida, Stati Uniti, volo sopra i canali delle Everglades
Animali selvatici
PN delle Everglades, Florida, EUA

Il Grande Fiume di Erba della Florida

Chiunque voli sopra il sud del 27° stato rimane stupito dalla vastità verde, liscia e fradicia che contrasta con i toni oceanici circostanti. Questo esclusivo ecosistema di praterie e paludi degli Stati Uniti ospita una fauna prolifica dominata da 200 degli 1.25 milioni di alligatori della Florida.
Mushing completo del cane
Voli panoramici
Seward, Alaska

Mushing estivo dell'Alaska

Sono quasi 30º ei ghiacciai si stanno sciogliendo. In Alaska, gli imprenditori hanno poco tempo per arricchirsi. Fino alla fine di agosto, il cane mushing non può fermarsi.