Helsinki, Finlândia

La Pasqua Pagana di Seurasaari


strega del bollitore
Tyra, uno dei tanti bambini di Helsinki che visitano Seurasaari il Sabato Santo vestiti da piccole streghe o troll.
incendio doloso
Il pubblico ammira il fuoco acceso per spaventare gli spiriti maligni mentre i falò si alzano.
costume facile
Katja Soini indossa la sua moda durante la celebrazione pagana di Seurasaari.
Alla griglia finlandese
Gli ospiti preparano le salsicce su un barbecue comune dell'isola.
calore basso
Gli spettatori raggruppati ammirano l'incendio dei falò.
panchina ghiacciata
I bambini guardano il fuoco dalla cima di un cumulo di neve.
iBambini
Il padre fotografa le figlie vestite da streghe.
figure boreali
I giovani finlandesi chiacchierano al tramonto ai margini della foresta di Seurasaari.
Marita Nordmann
Una donna di 80 anni, membro della Fondazione Seurasaari e protettrice del folklore finlandese.
in abiti rosei
Mini Aakko e Petra Toikka si dirigono verso i falò.
Inverno Azul
Zona ghiacciata del Golfo di Finlandia intorno all'isola di Seurasaari.
di generazione in generazione
Finlandesi di diverse età perpetuano una delle più forti tradizioni pagane del paese.
incendio doloso II
Gli spettatori si scaldano mentre le fiamme consumano i rami e il fogliame di Seurasaari.
rose e lentiggini
Petra Toikka nella modalità Piccola strega di Seurasaari.
sentiero lontano
La silhouette industriale rompe l'omogeneità rossastra del cielo a ovest di Seurasaari.
Anche a Helsinki il Sabato Santo viene celebrato in modo gentile. Centinaia di famiglie si radunano su un'isola al largo della costa, attorno a falò accesi per spaventare gli spiriti maligni, le streghe e i troll.

Con l'avanzare del pomeriggio e dell'autobus 24 la temperatura, già gelida, scende sensibilmente.

Rafforza la solidità della zona del Golfo di Finlandia che si estende a ovest.

A bordo c'è un piccolo esercito di bambini in abiti colorati sotto gli abiti invernali che, alla buona maniera finlandese, lottano per contenere l'ansia generata dalla baldoria imminente.

Siamo arrivati ​​all'ultima fermata. I passeggeri rivestiti escono fuori in modo ordinato, si sistemano colletti, cappucci e cappelli e affrontano il gelido scenario.

Non avendo un modo migliore per orientarci, li abbiamo seguiti.

Come accade con molti di questi suomi in modalità relax, siamo rimasti incantati dai laghi ghiacciati, bluastri per lo sbiadimento anticipato dell'aurora boreale e nascosti dietro recinti naturali fatti di erba alta e secca.

Zona ghiacciata del Golfo di Finlandia intorno all'isola di Seurasaari

Stormi selvatici di anatre, oche e altri uccelli freddi sguazzano nelle pozzanghere aperte dalla corrente subacquea, troppo a loro agio nell'acqua davvero liquida per essere disturbati dall'invasione umana.

Infine, abbiamo attraversato uno stretto ponte, un accesso costruito nel 1891-92, con la legna degli alberi abbattuti durante i temporali autunnali. Dall'altro lato, siamo già a Seurasaari.

I primi passi sull'Isola Ghiacciata

Quest'isola è stata per qualche tempo utilizzata per pascolare il bestiame di un feudatario della regione. Ma, a cavallo del XNUMX° secolo, le autorità lo adattarono per fornire tempi di evasione ai lavoratori della città e di un'istituzione in particolare, la Società di Servizio.

Questa azienda vi costruì più di 30 edifici ricreativi, inclusi bar e gelaterie, stand di vendita, fonografi pubblici, macchine per l'osservazione panoramica e anche l'illuminazione necessaria. 

Durante lo spietato inverno, l'intrattenimento a Seurasaari sembra essere lontano da ciò che tante infrastrutture storiche suggeriscono, ma non appena arriva la primavera, l'isola prende vita e accoglie la maggior parte dei suoi circa 500.000 visitatori annuali, alcuni dei quali frequentano uno dei le tre spiagge naturiste uniche nel paese dei mille laghi.

Dal bordo dei laghi accediamo a un oscuro sentiero nel bosco, seguendo famiglie che si erano lasciate ritardare anche loro.

Su entrambi i lati della strada, in mezzo alle conifere, ci sono vecchi mulini e fienili, portati lì dal 1909 da diversi angoli della Finlandia, per integrare un museo a cielo aperto.

Gli spazi, ulteriori intriganti strutture si insinuano tra gli alberi spogli: una cappella luterana color crema e bianco sporco degna di una Finlandia per i Piccoli e, tra gli altri, una storica cabina telefonica verde con rivestimento giallo in cui due amici si intrattengono con fotografie. su.

I bambini guardano il fuoco dalla cima di un cumulo di neve.

Barbecue che servono come introduzione ai grandi falò

Percorriamo ancora qualche centinaio di metri e veniamo attirati dall'aroma del fuoco alimentato da legna appena seccata e da qualche carne alla griglia ancora difficile da identificare. Finché non siamo entrati in una radura e ci siamo imbattuti in una folla che faceva picnic, organizzata attorno a un barbecue comunitario.

Le persone bionde grigliano salsicce attaccate ai rami e si consolano dalle avversità meteorologiche mentre alcune anime ubriache e ai margini della società di successo della capitale sospirano per eventuali enti di beneficenza.

Una celebrazione del passato pagano dei finlandesi

I finlandesi cristiani sono quasi tutti luterani, solo una piccola percentuale della popolazione segue i precetti della Chiesa ortodossa.

Tyra, uno dei tanti bambini di Helsinki che visitano Seurasaari il Sabato Santo vestiti da piccole streghe o troll.

Molti di loro - a partire dal Sam è, etnicamente e culturalmente distinto dal vertice Lapponia – preservare le credenze o la simpatia per i costumi nordici ancestrali. Fu proprio questa relazione che unì tanti finlandesi a Seurasaari.

Come ci spiega un nonno devoto: “

Prima le popolazioni rurali credevano molto seriamente a queste cose, il che in Sabato Santo di Pasqua, spiriti maligni e streghe volavano sulle fattorie e sui campi, che i troll mungevano le mucche e ne tagliavano il pelo, come pecore e persino cavalli.

Si pensava che il fumo e il fuoco li allontanassero e, come tali, accendevano enormi falò”.

un'isola finlandese di tradizione

Oltre agli edifici museali, anche la fondazione Seurasaari, forte sostenitrice dei valori vernacolari finlandesi, iniziò a trasferire sull'isola, nel 1982, una messa in scena annuale di questa tradizione e ad invitare gli abitanti di Helsinki a celebrarla.

Quando usciamo dal piccolo chiosco del bar accanto al barbecue già rifornito di tè caldo e dolci, diversi dipendenti stanno cercando di accendere i fuochi.

Hanno il supporto di un'autopompa posizionata strategicamente per eventuali emergenze, nonostante il terreno innevato e bagnato attorno alla vegetazione incombusta.

Gli spettatori raggruppati ammirano l'incendio dei falò.

Tyra – la nipote del gentiluomo che ci aveva spiegato l'origine dell'usanza – ci passa davanti vestita da strega lentigginosa, circondata da amici demoniaci che hanno appena conosciuto.

Una banda di spiriti infantili estatici si posa su un mucchio di neve sporca.

Da lì, come deliziati piccoli Neroni, osservano le fiamme che si aggrappano ai tronchi e alle foglie verdi e acquistano dimensione in pochi secondi.

Gli spettatori si scaldano mentre le fiamme consumano i rami e il fogliame di Seurasaari.

Le fiamme che riscaldano il tardo pomeriggio e la folla

Il fascino persiste da tempo, ma con la monotonia della combustione, molti di questi bambini partono per scontri a palle di neve o in cerca di uova e altri dolci che i loro familiari hanno nascosto nel lugubre bosco dietro.

Al culmine dell'incendio, in una struttura allestita ad anfiteatro, si apre un recital di poesia e canto, che recluta decine di altri bambini sotto l'amorevole tutela di Marita Nordman, una donna di 80 anni, figura imprescindibile del folklore finlandese .

Più tardi, la vediamo circolare attorno ai fuochi con un piccolo cestino con ornamenti lavorati a maglia, ricamati e altri tipici degli antichi usi finlandesi.

Marita Nordmann

Il festival finisce. Poco dopo, i vigili del fuoco in servizio spengono gli incendi già in via di estinzione.

Per abbinare, il giorno annuncia anche il suo ultimo spasimo di morte. Come per opera divina, mentre il freddo preme come mai prima d'ora, il cielo intorno si apre da un blu petrolio a sfumature di arancio e magenta che si addensano.

Decine di ospiti resilienti cercano la palla luminosa del sole. Ancora una volta, abbiamo seguito gli indigeni lungo un sentiero che non avevamo notato e che termina ai margini della foresta, di fronte a un'altra insenatura ghiacciata nel Golfo di Finlandia.

Sul lato opposto, la grande stella sprofonda lentamente e crea uno sfondo rossastro decorato dalle sagome di alberi e strutture lontane, anche dal fumo di un camino che si staglia sopra la vegetazione.

figure boreali

I giovani finlandesi chiacchierano al tramonto ai margini della foresta di Seurasaari.

Dopo l'illusoria scomparsa del Sole, si fa buio. Torniamo alla fermata dell'autobus con l'aiuto di torce elettriche e, poco dopo, tra le accoglienti braccia della sofisticata Helsinki.

Kemi, Finlândia

Non è una "barca dell'amore". Rompighiaccio dal 1961

Costruito per mantenere i corsi d'acqua durante l'inverno artico più estremo, il rompighiaccio Sampo” ha svolto la sua missione tra Finlandia e Svezia per 30 anni. Nel 1988 si ritira e si dedica a viaggi più brevi che consentono ai passeggeri di galleggiare in un canale del Golfo di Botnia di nuova apertura, all'interno di tute che, più che speciali, sembrano spazio.
Isola di Hailuoto, Finlândia

La Pesca del Vero Pesce Fresco

Al riparo da pressioni sociali indesiderate, gli isolani di A forma di squalo sanno come sostenersi. Sotto il mare ghiacciato della Bothnia, catturano ingredienti preziosi per i ristoranti di Oulu, nella Finlandia continentale.
Helsinki, Finlândia

Una Via Crucis gelida e accademica

Quando arriva la Settimana Santa, Helsinki mostra la sua fede. Nonostante il freddo gelido, attori mal vestiti mettono in scena una sofisticata rievocazione della Via Crucis attraverso strade piene di spettatori.
Gerusalemme, Israele

Per le strade deliziose della Via Dolorosa

A Gerusalemme, percorrendo la Via Dolorosa, i credenti più sensibili si rendono conto di quanto sia difficile raggiungere la pace del Signore nei vicoli più contesi della faccia della terra.
isola di Pasqua, Cile

Il decollo e la caduta del culto dell'uomo uccello

Fino al XVI secolo, i nativi di isola di Pasqua scolpito e adorato enormi divinità di pietra. Da un momento all'altro, hanno cominciato a far cadere il loro moai. La venerazione di perizoma manu, un leader per metà umano e per metà sacro, messo in scena dopo una drammatica competizione per un uovo.
Marinduque, Filippine

Quando i romani invadono le Filippine

Anche l'Impero d'Oriente non è andato così lontano. Durante la Settimana Santa, migliaia di centurioni si impadroniscono di Marinduque. Lì vengono rievocati gli ultimi giorni di Longino, legionario convertito al cristianesimo.
Marinduque, Filippine

La passione filippina di Cristo

Nessuna nazione circostante è cattolica, ma molti filippini non si lasciano intimidire. Durante la Settimana Santa si arrendono alla fede ereditata dai coloni spagnoli e l'autoflagellazione diventa una sanguinosa prova di fede.
Pirenópolis, Brasile

cavalcata di fede

Introdotta nel 1819 dai sacerdoti portoghesi, la Festa dello Spirito Santo di Pirenópolis aggrega una complessa rete di celebrazioni religiose e pagane. Dura più di 20 giorni, per lo più trascorsi in sella.
Rapa Nui - Isola di Pasqua, Cile

Sotto lo sguardo dei Moai

Rapa Nui fu scoperta dagli europei il giorno di Pasqua del 1722. Ma se il nome cristiano Isola di Pasqua ha un senso, la civiltà che l'ha colonizzata dagli osservatori moai rimane avvolta nel mistero.
San Cristobal de las Casas a Campeche, Messico

Una staffetta di fede

Equivalente cattolico della sig. di Fatima, Nostra Signora di Guadalupe si muove e muove il Messico. I suoi fedeli si incrociano sulle strade del Paese, determinati a portare la prova della loro fede alla patrona delle Americhe.
Helsinki, Finlândia

Il design che è venuto dal freddo

Con gran parte del territorio sopra il Circolo Polare Artico, i finlandesi rispondono al clima con soluzioni efficienti e un'ossessione per l'arte, l'estetica e il modernismo ispirati dalla vicina Scandinavia.
Lapponia, Finlândia

Alla ricerca della volpe di fuoco

L'aurora boreale o australis, fenomeni luminosi generati dai brillamenti solari, sono unici per le altezze della Terra. Voi sami nativo dalla Lapponia si credeva fosse una volpe infuocata che diffondeva scintillii nel cielo. Qualunque cosa siano, nemmeno i quasi 30 gradi sotto zero che si sono fatti sentire nell'estremo nord della Finlandia non hanno potuto impedirci di ammirarli.
Inari, Finlândia

Il Parlamento di Babele della Nazione Sami

La nazione Sami comprende quattro paesi che interferiscono nella vita della loro gente. Nel parlamento di Inari, in vari dialetti, i Sami si governano come meglio possono.
Rovaniemi, Finlândia

Dalla Lapponia finlandese all'Artico, Visita alla Terra di Babbo Natale

Stanchi di aspettare che il vecchio barbuto scendesse dal camino, abbiamo ribaltato la storia. Abbiamo approfittato di un viaggio nella Lapponia finlandese e siamo passati davanti alla sua casa nascosta.
Kuusamo ao P.N. Oulanka, Finlândia

Sotto il freddo incantesimo dell'Artico

Siamo al 66º nord e alle porte della Lapponia. Da queste parti il ​​paesaggio bianco è di tutti e di nessuno come gli alberi innevati, il freddo atroce e la notte senza fine.
Inari, Finlândia

I Guardiani del Nord Europa

A lungo discriminato dai coloni scandinavi, finlandesi e russi, il popolo Sami riacquista la propria autonomia ed è orgoglioso della propria nazionalità.
Saariselka, Finlândia

Il delizioso caldo artico

Si dice che i finlandesi abbiano creato SMS in modo da non dover parlare. L'immaginazione dei freddi nordici si perde nella nebbia delle loro amate saune, vere e proprie sedute di terapia fisica e sociale.
P.N. Oulanka, Finlândia

Un piccolo lupo solitario

Jukka "Era-Susi" Nordman ha creato uno dei più grandi branchi di cani da slitta al mondo. È diventato uno dei personaggi più iconici della Finlandia, ma rimane fedele al suo soprannome: Wilderness Wolf.
A forma di squalo, Finlândia

Un rifugio nel Golfo di Botnia

Durante l'inverno, l'isola di Hailuoto è collegata al resto della Finlandia dalla strada di ghiaccio più lunga del paese. La maggior parte dei suoi 986 abitanti apprezza soprattutto la distanza che l'isola concede loro.
Inari, Finlândia

La corsa più pazza in cima al mondo

I lapponi finlandesi gareggiano con le loro renne da secoli. Nella finale della Kings Cup - Porokuninkuusajot - si affrontano a grande velocità, ben al di sopra del Circolo Polare Artico e ben sotto lo zero.
Jabula Beach, Kwazulu Natal, Sud Africa
Safari
Santa Lucia, Sud Africa

Un'Africa selvaggia come Zulu

All'eminenza della costa del Mozambico, la provincia del KwaZulu-Natal ospita un inaspettato Sud Africa. Spiagge deserte costellate di dune, vasti estuari e colline ricoperte di nebbia riempiono questa terra selvaggia bagnata anche dall'Oceano Indiano. È condiviso dai sudditi della sempre orgogliosa nazione Zulu e da una delle faune più prolifiche e diversificate del continente africano.
Yak Kharka a Thorong Phedi, circuito dell'Annapurna, Nepal, yak
Annapurna (circuito)
Circuito dell'Annapurna 11º: yak karkha a Thorong Phedi, Nepal

Arrivo ai piedi della gola

In poco più di 6 km saliamo da 4018m a 4450m, alla base del Thorong La Gorge. Lungo la strada, ci siamo chiesti se quelli che sentivamo fossero i primi problemi di Altitude Evil. Non è mai stato un falso allarme.
Teatro musicale e sala espositiva, Tbilisi, Georgia
Architettura & Design
Tbilisi, Georgia

Georgia ancora con Perfume the Rose Revolution

Nel 2003, una rivolta politico-popolare ha causato l'inclinazione della sfera di potere in Georgia da est a ovest. Da allora, la capitale Tbilisi non ha rinnegato i suoi secoli di storia sovietica, né il suo presupposto rivoluzionario di integrazione in Europa. Quando visitiamo, siamo abbagliati dall'affascinante mix delle loro vite passate.
Mushing completo del cane
Aventura
Seward, Alaska

Mushing estivo dell'Alaska

Sono quasi 30º ei ghiacciai si stanno sciogliendo. In Alaska, gli imprenditori hanno poco tempo per arricchirsi. Fino alla fine di agosto, il cane mushing non può fermarsi.
Induismo balinese, Lombok, Indonesia, tempio Batu Bolong, vulcano Agung sullo sfondo
Cerimonie e Feste
Chili, Indonesia

Lombok: l'induismo balinese su un'isola dell'Islam

La fondazione dell'Indonesia era basata sulla fede in un Dio. Questo principio ambiguo ha sempre generato polemiche tra nazionalisti e islamisti, ma a Lombok i balinesi prendono a cuore la libertà di culto.
tunnel di ghiaccio, percorso dell'oro nero, Valdez, Alaska, USA
Città
Valdez, Alaska

Sulla rotta dell'oro nero

Nel 1989 la petroliera Exxon Valdez provocò un enorme disastro ambientale. La nave ha smesso di solcare i mari, ma la città vittimizzata che le ha dato il nome continua sulla rotta del greggio dell'Oceano Artico.
Mercato del pesce di Tsukiji, tokyo, giappone
cibo
Tokyo, Giappone

Il mercato del pesce che ha perso freschezza

In un anno, ogni giapponese mangia più del suo peso di pesce e crostacei. Dal 1935 una parte considerevole è stata lavorata e venduta nel più grande mercato ittico del mondo. Tsukiji è stato terminato nell'ottobre 2018 e sostituito da Toyosu's.
Villaggio di Cuada, isola di Flores, Azzorre, quartiere arcobaleno
Cultura
Aldeia da Cuada, Isola di Flores, Azzorre

L'Eden delle Azzorre tradito dall'altra Sponda del Mare

Cuada è stata fondata, si stima che nel 1676, vicino alla soglia ovest di Flores. Nel XNUMX° secolo, i suoi residenti si unirono alla grande fuga precipitosa delle Azzorre verso le Americhe. Hanno lasciato un villaggio meraviglioso come l'isola e le Azzorre.
Nuoto, Western Australia, Aussie Style, Alba negli occhi
sportivo
Busselton, Australia

2000 metri in stile australiano

Nel 1853 Busselton fu dotata di uno dei pontoni più lunghi del mondo. mondo. Quando la struttura è crollata, i residenti hanno deciso di aggirare il problema. Dal 1996 lo fanno ogni anno. nuoto.
il jet lag evita il volo, il jetlag, la turbolenza
In viaggio
Jet lag (parte 1)

Evita le turbolenze post-volo

Quando voliamo attraverso più di 3 fusi orari, l'orologio interno che regola il nostro corpo si confonde. Il massimo che possiamo fare è alleviare il disagio che proviamo finché non torna a posto.
Danze
Etnico
Okinawa, Giappone

Danze Ryukyu: sono vecchie di secoli. Non hanno molta fretta.

Il regno di Ryukyu prosperò fino al XNUMX° secolo come stazione commerciale Cina e dal Giappone. L'estetica culturale sviluppata dalla sua aristocrazia cortese includeva vari stili di danza lenta.
fotografia di luce solare, sole, luci
Portfolio fotografico Got2Globe
Luce Naturale (parte 2)

Un Sole, Tante Luci

La maggior parte delle foto di viaggio vengono scattate alla luce del sole. La luce del sole e il tempo formano un'interazione capricciosa. Scopri come prevederlo, rilevarlo e utilizzarlo al meglio.
Crepuscolo al Parco Itzamna, Izamal, Messico
Storia
izamal, Messico

La città messicana, Babbo Natale, Bela e Amarela

Fino all'arrivo dei conquistatori spagnoli, Izamal era un centro di culto del supremo dio Maya Itzamná e Kinich Kakmó, il sole. A poco a poco, gli invasori hanno raso al suolo le varie piramidi dei nativi. Al suo posto costruirono un grande convento francescano e una prolifica casa coloniale, con lo stesso tono solare in cui risplende la città ora cattolica.
In attesa, vulcano Mauna Kea nello spazio, Big Island, Hawaii
Isole
Mauna Kea, Havai

Mauna Kea: Un vulcano con un occhio nello spazio

Il tetto delle Hawaii era proibito ai nativi perché ospitava divinità benevole. Ma dal 1968 in poi, diverse nazioni sacrificarono la pace degli dei ed eressero la più grande stazione astronomica sulla faccia della Terra.
Geotermico, calore islandese, terra di ghiaccio, geotermico, laguna blu
bianco inverno
Islândia

Il calore geotermico dell'isola di ghiaccio

La maggior parte dei visitatori apprezza i paesaggi vulcanici islandesi per la loro bellezza. Gli islandesi traggono anche da loro calore ed energia vitale che portano alle porte dell'Artico.
silhouette e poesia, cora coralina, old goias, brasile
Letteratura
Goias Velho, Brasile

Vita e lavoro di uno scrittore al margine

Nata a Goiás, Ana Lins Bretas ha trascorso gran parte della sua vita lontana dalla sua famiglia castrante e dalla città. Tornando alle sue origini, ha continuato a ritrarre la mentalità prevenuta della campagna brasiliana.
Oasi dell'Atlante tunisino, Tunisia, chebika, palme
Natura
Chebika, Tamerza, Tu misuri, Tunisia

Dove il Sahara Germoglia dalle Montagne dell'Atlante

Arrivando al bordo nord-ovest di Chott el Jérid, il grande lago salato rivela l'estremità nord-est della catena montuosa dell'Atlante. I suoi pendii e le sue gole nascondono cascate, ruscelli tortuosi di palme, villaggi abbandonati e altri miraggi inaspettati.
Statua della Madre Armenia, Yerevan, Armenia
cadere
Yerevan, Armenia

Una Capitale tra Oriente e Occidente

Erede della civiltà sovietica, allineato con i grandi Russia, l'Armenia è sedotta dai modi più democratici e sofisticati dell'Europa occidentale. Negli ultimi tempi i due mondi si sono scontrati per le strade della tua capitale. Dalla disputa popolare e politica, Yerevan detterà il nuovo corso della nazione.
Monte Lamjung Kailas Himal, Nepal, Mal di montagna, Mountain Prevent Treat, Viaggi
Parchi Naturali
Circuito dell'Annapurna: 2° - Chame a Upper PisangNepal

(I) Eminente Annapurna

Ci siamo svegliati a Chame, ancora sotto i 3000m. Lì abbiamo visto, per la prima volta, le cime innevate e più alte dell'Himalaya. Da lì, siamo partiti per un'altra escursione sul circuito dell'Annapurna attraverso le pendici e le pendici della grande catena montuosa. Verso qualcosa Upper Pisang.
Solostsky autunnale
Patrimonio mondiale dell'UNESCO
Isole Soloveckie, Russia

L'Isola Madre dell'Arcipelago Gulag

Ospitò uno dei più potenti domini religiosi ortodossi in Russia, ma Lenin e Stalin lo trasformarono in un gulag. Con la caduta dell'URSS, Solotsky ritrova pace e spiritualità.
femmina e vitello, Grizzly Steps, Katmai National Park, Alaska
personaggi
P.N.Katmai, Alaska

Sulle tracce dell'uomo grizzly

Timothy Treadwell ha trascorso le estati con gli orsi di Katmai. Viaggiando attraverso l'Alaska, abbiamo seguito alcuni dei suoi sentieri ma, a differenza del selvaggio protettore della specie, non siamo mai andati troppo lontano.
Daytona Beach Portico, la spiaggia più famosa dell'anno, in Florida
Spiagge
Daytona Beach, Florida, Stati Uniti

La Cosiddetta Spiaggia più Famosa del Mondo

Se la sua notorietà deriva principalmente dalle gare NASCAR, a Daytona Beach troviamo una peculiare località balneare e una spiaggia vasta e compatta che, in tempi passati, veniva utilizzata per le prove di velocità delle auto.
Cambogia, Angkor, Ta Phrom
Religione
Ho Chi Minh a Angkor, Camboja

La strada tortuosa per Angkor

Dal Vietnam in poi, le strade sconnesse ei campi minati della Cambogia ricordano gli anni del terrore dei Khmer rossi. Sopravviviamo e siamo ricompensati con la vista del più grande tempio religioso
Treno Fianarantsoa a Manakara, TGV malgascio, locomotiva
Veicoli Ferroviari
Fianarantsoa-Manakara, Madagascar

A bordo del TGV malgascio

Partiamo da Fianarantsoa alle 7:3. Solo alle 170 del mattino seguente abbiamo completato i XNUMX km fino a Manakara. Gli indigeni chiamano questo treno quasi secolare Allena grandi vibrazioni. Durante il lungo viaggio, abbiamo sentito fortemente il cuore del Madagascar.
In kimono con ascensore, Osaka, Giappone
Società
Osaka, Giappone

Alla compagnia di Mayu

La notte giapponese è un affare multimiliardario. Ad Osaka, un'enigmatica hostess che fa couchsurfing ci accoglie, a metà strada tra la geisha e l'escort di lusso.
Donne con i capelli lunghi di Huang Luo, Guangxi, Cina
Vita quotidiana
Longsheng, Cina

Huang Luo: il villaggio cinese dai capelli più lunghi

In una regione multietnica ricoperta di risaie terrazzate, le donne di Huang Luo si sono arrese alla stessa ossessione capillare. Consentono ai capelli più lunghi del mondo di crescere, per anni, fino a una lunghezza media di 170-200 cm. Per quanto strano possa sembrare, per mantenerli belli e lucenti, usano solo acqua e riso.
Rhino, PN Kaziranga, Assam, India
Animali selvatici
PN Kaziranga, India

La roccaforte del Monoceros indiano

Situato nello stato dell'Assam, a sud del grande fiume Brahmaputra, PN Kaziranga occupa una vasta area di palude alluvionale. Lì, due terzi del rinoceronte unicornis nel mondo, tra circa 100 tigri, 1200 elefanti e molti altri animali. Pressato dalla vicinanza umana e dall'inevitabile bracconaggio, questo prezioso parco non ha saputo proteggersi dalle iperboliche inondazioni monsoniche e da alcune polemiche.
Passeggeri, voli panoramici - Alpi meridionali, Nuova Zelanda
Voli panoramici
Aoraki Monte Cook, Nova Zelândia

La conquista aeronautica delle Alpi meridionali

Nel 1955, il pilota Harry Wigley creò un sistema per il decollo e l'atterraggio su asfalto o neve. Da allora, la sua compagnia ha svelato, dall'alto, alcuni degli scenari più magnifici dell'Oceania.